Pendrive

Ero indeciso se metterlo qui oppure in strumentazione o in accesori vari,,

Mi ritrovo una pendrive di 2G vuota.

Vorrei metterci il necessario per sapere tutto su di me,in caso mi capiti qualcosa..come ad esempio un incidente

Ma non so proprio da cosa cominciare..consigli ? :D

Tenendo conto che sono ancora minorenne :)
 
Sulla pendrive che porto sempre con me ho inserito:

- scansione fronte e retro di carta d'identità, patente di guida, tessera sanitaria, bancomat e postepay (ovviamente senza password!);
- scansione del libretto di circolazione dello scooter;
- scansione dell'atto di passaggio dello scooter.

File utili in caso di furto del portafogli o dei documenti dello scooter.

Poi:

- scansione delle ultime analisi del sangue (sono donatore di sangue, quindi mi arrivano gratuitamente a casa).

File utile nelle emergenze mediche. Chi soffre di alcune patologie può inserire le scansioni dei vari esami.

Neristan
 
metti un file con il nome: PRIMA LEGGETE QUESTO
e li' metti i nomi e numeri dei tuoi famigliari o chi chiamare in caso di emergenza.
 
Scusate, ma pensate che gli eventuali soccorritori che vi raccolgono in burrone,crepaccio, ecc. arrivino li' ed il primo pensiero sia quello di cercare
e leggere una chiavetta ?

Usate targhetta al collo con incisi i dati essenziali, il gruppo sanguigno, ecc.
invece di inventare fronzoli techo di dubbia attuazione ispirati
dal ritrovamento dello scheletro della Lucy di turno ... ;)

Oppure fatevi mettere il chip sottocutaneo ... :biggrin:

g
 
Straquoto gli interventi di Vinman e Giuliof per tutte le problematiche che hanno scritto.

Personalmente mi sono attrezzato in maniera più spartana però penso più pratica ed immediata per eventuali soccorritori.

Al collo porto sempre una piastrina identificativa visibile a questo link del mio blog dove riporto dei dati essenziali ma importanti.

Nel marsupio che porto sempre allacciato in vita, il documento di identità, il tesserino delle vaccinazioni e un tesserino nel quale riporto i miei dati identificativi, eventuali intolleranze a farmaci ecc. La documentazione è in fotocopia o scansionata e plastificata.
Tessera sanitaria in originale.

Per chi volesse farsi un'idea anche la documentazione sopra citata è descritta a questo link del blog.
 
Oppure fatevi mettere il chip sottocutaneo ... :biggrin:
:no::-x

Comunque..a pensarci Vin e Giuliof hanno ragione..pero' la chiavetta puo' contenere molte piu' informazioni :mumble:

Quindi ho deciso prendero' le piastine e gli attachero la pendrive e il fischietto !

Neristan Grazie !

E grazie a tutti gli altri !!! :)
 
Per me la penna USB è uno strumento di backup, non qualcosa che può salvarmi la vita. Per i dati fondamentali, infatti, uso il tesserino I.C.E. o la placchetta militare.

Dato che il portafogli non lo tengo nello zaino (quindi è separato dalla penna USB), se dovessi perderlo o se mi venisse sottratto avrei le copie dei documenti per velocizzare le procedure di denuncia.

Anche i file medici non sono da intendersi per una situazione di emergenza: se dovessi farmi male sul posto di lavoro, o se dovessi andare al pronto soccorso per una febbre alta (sono esempi) avrei tutta la mia "cartella clinica". Utile soprattutto per chi soffre di determinate patologie.

Poi una penna USB da svariati giga è molto piccola è pesa qualche grammo, non vedo perché non portarla. Paradossalmente, posso metterci sopra anche un curriculum vitae e tenermela nell'EDC (al giorno d'oggi meglio essere preparati a cogliere qualsiasi occasione :D !).

Neristan
 
Giusto non avevo pensato al tesserino che hai postato dall'altra parte..lo platifico e lo metto in una custodia impermeabile appesa al collo con le piastrine e la pendrive..il tutto sara' poco ingombrante e di peso ridotto!
 
uhm.....secondo voi, in caso di trasfusione d'emergenza, pensate che i medici vi frughino nelle tasche alla ricerca del tesserino ICE, che si affidino a quello che c'è scritto su un ciondolo oppure che vi trasfondano direttamente dello 0 negativo?

A mio parere la cosa più sensata da scrivere su un ciondolo sono i dati di identificazione:

nome e cognome
città e indirizzo
nazionalità

e se siamo allergici a qualche farmaco.

Giusto non avevo pensato al tesserino che hai postato dall'altra parte..lo platifico e lo metto in una custodia impermeabile appesa al collo con le piastrine e la pendrive..il tutto sara' poco ingombrante e di peso ridotto!
Occhio che comincia ad esser tanta la roba da appendere al collo.....sarò strano ma io tollero appena una crocetta di legno.
 
La prassi è trasfusione di 0, in ogni caso se sul tesserino scrivo le allergie e le patologie, non mi costa nulla inserire anche gruppo sanguigno e Rh!

Poi, come ho già scritto, la cosa più utile dell'I.C.E. sono i numeri di telefono cui fare riferimento in caso di emergenza!

Al collo fischietto, placchetta e basta!

Neristan
 

Alto Basso