Perché molti scelgono il kayak

al posto della canoa?
Per il peso, il costo, la tecnica, la bellezza estetica, lo spazio occupato? o altri motivi?

Ho appreso da alcuni post frequenti che molti in questo forum adorano la navigazione su kayak ma a vedere alcuni video mi sono oniricamente innamorato della canoa svedese (che poi penso sia una canoa come molte solo che ho visto si pagaia in ginocchio).
Svedese o no, comunque, una piccola canoa mi piacerebbe per girare qualche acqua tranquilla con lo spazio che offre ecc... mentre nel kayak ci si infila letteralmente al suo interno e, a parte lo spazio per poche cose ospitabili in vani appositi (smentitemi se sbaglio... che non l'ho mai visto dal vivo un kayak), il fatto di essere "attaccato" alla barchetta mi metterebbe ansia :p

Se ho sbagliato termini ecc... mi sto riferendo a questo tipo di canoa.
Il buon Ivan: Canoe River Trip on Vimeo
Il buon Ray :p : YouTube - Ray Mears in Sweden part 1/7 (dopo il primo minuto di video)

Ovviamente chi ha un kayak gonfiabile presumo lo abbia acquistato per comodità o economicità che di sicuro non penso ti dia una canoa :D

Grazie, sono solo curioso
 
SI,la canoa canadese o svedese(come tu dici)è una divertente alternativa del kayak.è divertente.molto divertente,ma solo con acque piatte.purtroppo con qualche onda neanche eccessiva e magari con un filo di vento, specialmete pagaiando in singolo diventa problematico governarla,credimi.richiede la stessa esperienza del kayak anche se non da la stessa impressione.
 
è divertente.molto divertente,ma solo con acque piatte.purtroppo con qualche onda neanche eccessiva e magari con un filo di vento, specialmete pagaiando in singolo diventa problematico governarla
Ah! non sapevo che fosse così "problematica" rispetto al kayak in singolo. Sapevo sì che non potevi affrontarci correnti (per non parlare di rapide) ma non credevo a tal punto.

Grazie del tuo feedback
 
La canoa turistica canadese è in genere preferibile usarla in acque piatte ma con un po' di esperienza si può andare anche in fiumi con una certa corrente fino a superare dlle rapide. Pagaiare da soli, e da una parte sola è possibile alternando colpi di spinta con posizionamenti della pagaia a mo' di timone per la direzione. Un buon Kayak tra gavoni e reti porta oggetti ti consente di portare fino a 50 kg di materiale, in lago e in mare e fiumi che non richiedano brusche sterzate per evitare ostacoli.
 
La canadese la possiamo definire una via di mezzo tra un kayak e una "barchetta" (passatemi il termine) a remi! non è molto semplice governarla da soli (il kayak lo è sicuramente di più), oltre al fatto di essere per la sua forma meno veloce e più soggetta al vento (ed è anche più pesante)! Diciamo che può essere più comoda se ci deve andare a pescare, ma per farci del trekking nauitco direi che non è l'ideale!

Il kayak invece grazie alle sue prestazioni permette di percorrere molta distanza con relativa fatica, e i modelli turistici dotati di gavoni stagni consentono di trasportare molto matriale, (tenda, sacco a pelo, vstiti asciutti, viveri, acqua ecc.) tanto da poter trascorre più giorni in autosufficienza!

Il timore che spesso si ha, prima di provarne uno, di rimanere "incastrati" all'interno del pozzetto di un kayak è abbastanza comunue, ma è un condizione che in acqua piatta è praticamente impossibile che si verifichi!
 
io una volta ho testato una canadese in mare...forza 3.
eravamo in due, usciti per una passeggiata, poi per vari motivi ci siamo trovati a tornare indietro con questa specie di "chiatta".
la canadese con mare forza 3 è quasi ingovernabile, siamo tornati a riva distrutti.
un kayak supercarico, su uno stretto in Croazia, in due, nonostante il vento che tendeva a farti cadere ad ogni movimento, ci ha concesso un ampio margine di sicurezza.

sono due imbarcazioni per due tipi di situazioni totalmente differenti.
 
Il timore che spesso si ha, prima di provarne uno, di rimanere "incastrati" all'interno del pozzetto di un kayak è abbastanza comunue, ma è un condizione che in acqua piatta è praticamente impossibile che si verifichi!
io aggiungerei, anche in acque mosse!
di fatto quando ti ribalti, se non si è capaci di fare l'eskimo, si esce dal kayak con estrema facilità.
 
Grazie rinboaction e federico.
Mi state (tutti) facendo rivalutare il kayak, soprattutto per la maneggevolezza ed anche alla fine per la possibilità di trasporto bagagli.

Sul lato sicurezza pensavo che se ti ribaltavi o praticavi l'eskimo... o dovevi uscire con manovre tipo saltar fuori da una formula uno a testa in giu :D
Ma se ho capito federico, non è così :p

Grazie
 
Grazie rinboaction e federico.
Mi state (tutti) facendo rivalutare il kayak, soprattutto per la maneggevolezza ed anche alla fine per la possibilità di trasporto bagagli.

Sul lato sicurezza pensavo che se ti ribaltavi o praticavi l'eskimo... o dovevi uscire con manovre tipo saltar fuori da una formula uno a testa in giu :D
Ma se ho capito federico, non è così :p

Grazie
dal kayak esci fuori bene, l'unico problema ce l'hai quando hai l'acqua bassa sotto.
se fai una rapida in un fiume, può capitare di ribaltarsi, ....a questo punto la testa è esposta alle rocce del fondale...motivo per il quale i kayakers portano il caschetto....
ma tanto, anche se ti ribalti con la canoa, hai lo stesso problema!
 
se fai una rapida in un fiume, può capitare di ribaltarsi, ....a questo punto la testa è esposta alle rocce del fondale...
ah... vero.
In ogni caso non dovrei correre questo rischio dato che se realizzerei il mio "sogno nautico" sarebbe quello di attraversare un lago tranquillo che ho vicino casa e attraccare nei pressi del bosco sull'altra sponda e farmi una mangiata lì in santa pace. Tutto qua :p
non sono decisamente per le acque veloci :D
 
Vai tranquillo che su acque piatte non si corrono pericoli di rimanere incastrati nel kayak, che ti consiglio vivamente come imbarcazione polivalente per l'escursione del tipo che vuoi fare tu! inoltre come detto se si acquista un modello un pò accessoriato ci si può caricare parecchio meteriale (e anche all'asciutto)! se vai a vedere la discussione "kayak per lunghe escrusioni", trovi alcuni foto di 2-3 modelli che ti possono dare l'idea!
 
guarda, io personalmente ho usato diversi kayak "chiusi"...
poi però alla fine ho scelto questi qua della bic:


e anche questo


sono kayak sit-on-top, stabili ed inaffondabili, di contro sono lenti...ma sono di una comodità senza paragoni.
personalmente con i kayak chiusi, le gambe assumono una posizione che mi distrugge la schiena.
il bilbao poi (modello fishing) ha due gavoni stagni nei quali ci puoi caricare abbastanza per avere autonomia per 4 gg (l'acqua però la metti fuori)

se ce la faccio, li porto al raduno al lago di piediluco.
 
se ce la faccio, li porto al raduno al lago di piediluco. __
Fantastico! mi interesserebbe dargli un'occhiata (mo ci manca solo che vado in fissa col kayak e me ne compero uno :D ...cosa ancora altamente improbabile dati i costi pluricentenari... di euro + giubbetto et al)

Soprattutto il secondo lo trovo molto piacevole sia per la forma che per il fatto che siedi sopra e non dentro.

Ciao
 
Il timore che spesso si ha, prima di provarne uno, di rimanere "incastrati" all'interno del pozzetto di un kayak è abbastanza comunue, ma è un condizione che in acqua piatta è praticamente impossibile che si verifichi!
io aggiungerei, anche in acque mosse!
di fatto quando ti ribalti, se non si è capaci di fare l'eskimo, si esce dal kayak con estrema facilità.
In parte è vero, ma in rapida ci sono più variabili da considerare durante la manovra dell'eskimo: tipo di correnti, fondo basso, rocce che ostacolano il movimento della pagia ecc.
In aclune rapide inoltre esiste il pericolo di rimanere (come si dice in grego) "incravattati" sul qualce ostacolo (solitamente rocce piuottosto grandi), dove in determiante circostante il kayak una volta rovesciato e appoggiato alla parete della roccia, viene bloccato dalla forte pressione che l'acqua esercita sullo scafo, e se non si è usciti in tempo si rimane bloccati dentro!
Personalmente ho assistito solo una volta a una situazione del genere, ma il kayaker era frotunatamente riscuito a uscire prima! non riuscimmo però più a recuperare l'imbarcazione!!! :eek:
Ma qui però stiamo parlando di kayak estermo, che niente ha a che vedere con il kayak da lago-mare!

Per portare un paragone con lo sport di montagna, è come parlare di smplice trekking o di alpinismo: è sempre montagna ma sono 2 cose ben diverse! ;)
 
Le canoe sit-on-top possono essere un buon compromesso tra il kayak classico, e una canoa canadese... sempre dipende molto da quello che si vuol fare!
 
Le canoe sit-on-top possono essere un buon compromesso tra il kayak classico, e una canoa canadese... sempre dipende molto da quello che si vuol fare!
sicuramente!
io ho inserito nel discorso i sit-on-top, che per i kayakers veterani son visti un pò come il fumo sugli occhi, perchè da quel che ho capito, si parla di giri tranquilli, roba che con un sit-on-top si fà perfettamente e che anzi, ti procura anche un'abbronzatura uniforme! :D :D

inoltre hai anche delle interessanti soluzioni: ad esempio, nel modello bilbao, il gavone anteriore è una sorta di "sedile" per i bambini fino a 25 kg di peso, ad alcuni può non interessare, io prima ci ho portato il cane (una decina di kg) e in futuro ci porterò mia figlia che ora è a 6,5 kg...ma sembra lievitare come un panetto di farina. :D

Bilbao Fishing green : kayaks BIC -
 
ottimo Federico, anche tu con una piccola kayakista!!!
Mia figlia dovrebbe nascere a giorni, e io mi sono tenuto apposta il kayak doppio perchè non appena avrà l'età giusta ce la porterò di sicuro!!!!!

Tornado al discorso dei vari tipi di kayak-canoe, come detto ci sono diversi tipi d'imbarcazioni per diversi tipi d'utilizzo! di certo il kayak classico è il più tecnico e performante, e può essere utlizzato per lunghe tratte come per piccole escursioni (risultando molto polivalente nel suo utilizzo... ad esempio anche in inverno), poi come dici tu per chi ha meno pretese o comuque ha intenzione di farne un utilizzo più "blando", ci sono anche altre soluzioni che posso andar comunque bene o anche essere più comode! le sit-on-top ad esempio hanno l'indiscusso vantaggio che in caso di rovesciamento (o semplice bagno per rinfrescarsi) la manovra di risalita risulta essere mooooolto più agevole, e inoltre hanno un'ottima stabiltà!

p.s.
non vedo però perchè i veterani devono essere visti con il fumo agli occhi... credo e ognuno è libero di scegliere il kayak - canoa che vuole in base alle proprie esigenza ed idee!
 
ho provato entrambi....se la canadese si ribalta ed imbarchi acqua è un casino credimi...e poi è molto meno divertente!!
 
Alto Basso