periodo di caduta uccelli dal nido

Ieri mi hanno consegnato un piccolo di ghiandaia caduto dal nido. Fortunatamente conosco in zona chi si occupa dei volatili feriti, di tutti i volatili e a volte anche di altri animali che sfortunatamente sono capitati in mani sbagliate. Data l'importanza della presenza di questa persona e dato il periodo di "caduta cuccioli con le ali", credo sia utile sapere che questa persona è ufficialmente autorizzata a curare i rapaci feriti, ed è in Friuli, precisamente nel paese di Campoformido ed è il signor Zuliani Maurizio.
Sperando di aver dato un'informazione utile, ecco il piccolo fortunato dato che erano due, ma solo lui nel volo precoce, s'è salvato.

picture.php
 
Brava Lazorze bella proposta :) :) :) e soprattutto un grazie al il signor Zuliani Maurizio per il suo impegno per salvare la vita di questi piccoli uccelli.
Complimenti per la foto il piccolo aveva proprio fame!
Ciao.
 
grazie ragazzi perchè veramente tante volte le persone non raccolgono gli animali perchè non sanno dove portarli (anche se non è un buon motivo..) Ho trovto molto importante anche l'indicazione trovata qui, su cosa fare per i piccoli pipistrelli.
Comunque m'è venuto in mente che non si sanno nemmeno le cose più semplici. A questo piccolo davano pane nell'acqua e vermi che non era poi così drammatico,ma senz'altro non giusto.
 
Ecco che Gruccione fa il crudele: Ragà il ternine "caduti" è improprio. I pulcini non soffrono di vertigini e la selezione li ha fatti capaci di stare nel nido in equilibrio. Quella stessa selezione fa però valere la legge del più forte per cui sono proprio i fratellini a giocare di spalla per defenestrare i malcapitati. La natura li aiuta facendo spesso schiudere le uova in tempi diversi. I pulcini caduti sono poi fonte di cibo per altri animali. Quindi il voler salvare a tutti i costi mi sembra spesso il solito intervento umano del cavolo Tra l'altro alcuni uccelli come i merli ad es devono fare un certo tirocinio a terra prima di volare sorvegliato dai genitori e intervenire in questa fase è letteralmente distruttivo!​
 
Ecco che Gruccione fa il crudele: Ragà il ternine "caduti" è improprio. I pulcini non soffrono di vertigini e la selezione li ha fatti capaci di stare nel nido in equilibrio. Quella stessa selezione fa però valere la legge del più forte per cui sono proprio i fratellini a giocare di spalla per defenestrare i malcapitati. La natura li aiuta facendo spesso schiudere le uova in tempi diversi. I pulcini caduti sono poi fonte di cibo per altri animali. Quindi il voler salvare a tutti i costi mi sembra spesso il solito intervento umano del cavolo Tra l'altro alcuni uccelli come i merli ad es devono fare un certo tirocinio a terra prima di volare sorvegliato dai genitori e intervenire in questa fase è letteralmente distruttivo!​

Grucciò sei un grande, infatti i rondoni che non sono riusito a prendere se li sono mangiati i gatti...:si: :poke: :D
 
be', il "crudele" sta solo nel "cavolo".. In linea di massima, dato che ne faccio parte del meccanismo, devo accettare quel che la natura fa, ma il problema è quando l'uomo ci mette mano o piede, vedi la cementificazione degli argini che non permette agli animali di bere senza correre il rischio di caderci dentro per sempre, oppure nel caso dei piccoli "cuccioli" (termine che ho usato appositamente, ma che sarebbe lungo spiegare perchè va nella direzione polemica di come sia abusato a scopi consumisticie poi quando ti trovi un "cucciolo" diverso davanti..boimè non ha su cucito il marchio di fabbrica..), se li trovi caduti sull'asfalto dove passano le auto che manco peldue di coppe si fermano. Comunque viva al Guccione che rappresenta la testa della situazione, ma spazio anche alla "pancia" consapevole e, per quel che mi riguarda, al piede per prendere a calci - metaforici - chi se ne sbatte degli animali trattandoli come accessori. Quindi : spazio all'informazione. :)
Va bene ? :no:
 
Ultima modifica di un moderatore:
x Lazorze: se traduci il tuo messaggio in Italiano forse ci capisco qualcosa. O probablilmente è un problema mio, sarà la vecchiaia incombente ma non ho capito niente: testa, pancia, cucciolo, nn cucciolo..... boh!o_O:help:
 
cara lazorze, hai proprio ragione, molta gente trova animali in difficoltà e non sa a chi rivolgersi: ad arezzo c'è proprio un ufficio apposta della asl che raccoglie i volatili feriti.
anch'io sono un'ecoterrorista che va in giro a sovvertire l'ordine della natura ;)
 
Ultima modifica:
Anni fa un dei merli hanno nidificato nel mio giardino, ho fotografato e filmato tutte le fasi della crescita, erano 3 pulcini una volta diventati abbastanza grandi non ci stavano piu nel nido e al momento dell'imbeccata uno alla volta nel giro di due giorni li ho visti cadere
non sapevano ancora volare, credo siano diventati preda del gatto che pattugliava la zona, quello che non mi spiego perche è caduto anche l'ultimo che aveva tutto lo spazio.
 

Allegati

  • 8 - Merlo giugno 20, 2006.jpg
    8 - Merlo giugno 20, 2006.jpg
    94 KB · Visite: 3.053
  • 51 - Merlo giugno 23, 2006.jpg
    51 - Merlo giugno 23, 2006.jpg
    93,8 KB · Visite: 4.610
e non vi accanite dai lazorze; poi te ti chiami gruccione addirittura, mica gatto..... . che c'entra il cavolo? E' vero che c'è una ecatombe di nidiaci in questo periodo, ma è anche difficile salvarli tutti. I merli poi (bellissime foto Saba, a me non è riuscito farne di così belle ai miei) sono terribili, si buttano girano da per tutto, e i gatti che fanno? Io già faccio fatica a frenare i legittimi istinti dei miei gatti, poi se posso salvare qualcuno lo salvo sennò pazienza. Tautò te eni zoon kay tetnekos, come si dice nel canto del Beato, a volte si deve accettare la dura legge di natura .... complimenti a chi si impegna per salvare chi può.
 
è vero, ho un modo di scrivere molto sintetizzato e allora succede che non sia chiara, ma è dovuto al fatto che - io mi pongo sempre il problema di chi ho di fronte - se trovi che qualcuno ti dia l'attenzione per più di 5 minuti, è un miracolo, per cui sintetizzo sempre più.. Presto mi ridurrò a : e un !
Comunque: bellissime le foto !
A proposito di volatili, devo lanciare un allarme per "val Grotari". E' sufficiente cercare queste due parole con internet e salta fuori cosa sta succedendo. Solo un'anticipazione :un luogo dove aironi e speci protette nidificano, c'è il progetto di trasformarlo in porto turistico. Io sono stata a vederlo e si tratta di una zona molto limitata con tantissimi aironi, garzette, oche e altri che non conosco, che nidificano molto vicino al passaggio a piedi e si possono osservare bene.
Questo per dire anche che : la natura fà e l'uomo disfà..

 
Una volta vidi mia nonna fare la guardia ad un nido di merli. Teneva lontano i gattacci che se li volevano pappare. Dopo un paio di settimane i merli finirono nella padella di mia nonna :roll:
 
:no::no:Hiiiiiiii..!! Io sono alla ricerca di immagini che aiutino a vivere anche se la vita, la natura spesso non si può fare a meno di dire che è una cacca, per cui, a meno che non mi trovi sul posto e possa fare qualche cosa, non ho nessun motivo per guardare scene, immagini forti - se questo termine sottintende di sofferenza - Ho raccolto animali feriti con freddezza e determinazione, ma passata la necessità, ci stavo male, diciamo che ho un grande calo di zuccheri. Per cui
no grazie, ti credo sulla parola. Io passo :no::no:
 
§Boia, belle davvero saba, complimenti, eccezionali i dragonfly. La merla con quella cicala li voleva soffocare però, è più grande dei cuccioli.

ciao
 
Alto Basso