Petzl Actik o actik core

Carissimi, faccio prevalentemente trekking di più giorni ed escursionismo giornaliero sempre in montagna anche in inverno a basse temperature e a volte può capitare maltempo.
Posseggo una lampada frontale Petzl tikka (80 lumen dichiarati) che ormai ha i suoi anni. Una lampada a mio avviso con buona autonomia con cui mi sono trovato molto bene.
Dovrei prenderne un 'altra per uscite in coppia.
Budget sui 50 euro max.
Sono orientato su Petzl Actik 300 lumen o actik core 350 lumen.
Qualcuno di voi la possiede? se sì potete dare una opinione (pro e contro di questa lampada?)?o quantomeno consigliare eventualmente altri modelli?
Vi ringrazio.
 
Boh per trekking serve una luce leggera, almeno un po' impermeabile, poco potente così dura di più (se fatta bene) e con luce diffusa e fascio largo per vedere vicino e non darti fastidio.
Io ho preso la Olight H05...
 
Io ho la Black diamond, mi trovo molto bene, ho il modello da 350 lumen, mio cognato ha preso la Black diamond spot da 300 lumen..

La 350 ha un po' più di luce, ma considera che non la uso mai al massimo, la differenza grossa è che la 350 ha 4 pile, mentre la 300 ne ha 3 (tripa A), questo incide su due fattori, la 350 ha una durata più prolungata, ma in testa pesa leggermente di più sia per quei pochi gr della batteria sia perchè la struttura è leggermente diversa.. io ti consiglio la Black diamond spot da 300 lumens acquistabile su Amazon o anche decathlon mi pare.
 
Ciao sto valutando quale scegliere fra queste due lampade.
Leggendo le caratteristiche sul sito ufficiale, ricopiate di sana pianta da che pressoché tutte le recensioni ita\eng, ci sono un paio di cose che non mi tornano in merito alla durata della batteria ( i valori riportati credo siano per entrambe riferiti utilizzando la batt ricaricabile a ioni di litio-credo-).

1- Il consumo a 100 lm della Actik Core 450 è superiore a quello della Actik 350. E' un dato corretto? Cioè, a parità di batteria e lumen il modello più recente, l'Actik Core 450 consuma più energia dell' altro??
2 - I Valori di riserva dell' Actik 350 che sono fuori dal mondo ma quello è chiaramente un refuso; devono aver aggiunto uno zero di troppo.

In parole povere mi sapete dire quanto durano l' una e l' altra a 100 lumen?
 
La differenza principale tra Actik CORE e non-CORE è solo nel pacco batterie, le CORE hanno il pacco batterie ricaricabile le non-CORE usano 3 comuni AAA.
Queste le tabelle (dal sito di Petzl)

Actik non-CORE 350
221344


Actik CORE 450

221345



Apro una parentesi sulle batterie ricaricabili:
221346

Come vedi il pacco batterie ricaricabili (giallo) garantisce un voltaggio più costante ma di contro quando si sta per scaricare nel giro di 30 minuti va a picco.
Le batterie normali invece calano il voltaggio più lentamente, ma iniziano anche prima a degradare.
Tra l'altro qui il test è fatto a massima potenza, a potenza standard i tempi si allungano ma il concetto è identico.

Quindi secondo me il fatto che una dura più dell'altra non è perchè consuma di più, ma perchè è il pacco batterie che arrivato a un certo punto cola a picco.

Penso che uno possa prendere anche il pacco batterie core e montarlo su una lampada non core.
La differenza di prezzo tra la core e non core non è tanto nei 100 lumen massimi in più ma nel pacco batterie ricaricabile in dotazione o meno.

p.s. in rtealtà è più probabile che in modalità riserva (sarà tipo 1 o 2 lumen di luce rossa) siano quelli nell'ordine delle decine di ore, inteso però che usi la lampada sempre in questa modalità da quando le batterie sono al 100%, non da quando iniziano a presentare segni di cedimento.
 
Ciao e grazie per la risposta

Come scritto ipotizzavo che nei valori riportati per la Active 350 (il modello venduto senza batteria ricaricabile) fossero riferiti utilizzando la batteria al litio della petzl, non tre alcaline. La riserva, da come ho letto in diverse recensioni, consiste nel passaggio alla funzione più bassa: con Actik core 450 puoi stare per esempio 2 h alla massima potenza per poi passare in riserva e proseguire a 100 lm per altre 3 ore. Da qui ipotizzo un refuso per la Actik 350.

Ora, limitandosi a dire che la riserva per la Actik 350 è superiore alla sua sorella maggiore, i dati riportati per la max power li capisco; entrambe hanno la medesima batteria, una va a 350 lm , una a 450lm, la prima ha 2 ore di autonomia più 'tanta riserva', la seconda ha 2 ore di autonomia con 'poca' riserva. Fin qua ci sono , stessa batteria, una succhia 100 lumen in più dell' altra, ovvio che dura di meno.

E' per i 100 lumen che non mi trovo. La batteria è la stessa, i lumen uguali per entrambe; perché una delle due dura 1/3 in più dell' altra (e con un botto di riserva in più)?
 
dipende dal tipo di led utilizzato , e sopratutto da come è fatta la regolazione della torcia.
Eh..infatti!
però mi fa strano che il modello più recente, l' actik core 450 sia meno performante del suo predecessore, soprattutto leggendo i loro ben poco chiari rapporti. Cioè, scusate, io vorrei sapere con sufficiente chiarezza quanto dura una lampada, oltre che saperne potenza, peso e tipologie di alimentazione; di recensioni che mi spiegano che fa la luce bianca, rossa, che è più potente dell' altra ma dura di meno non me ne faccio molto- piccolo sfogo -
--- Aggiornamento ---

Se qualcuno mi sa dire quanto dura l' una e quanto dura l' altra, o dandomi conferma dei dati ufficiali, o per esperienza personale o indicandomi una rece che lo spieghi nel dettaglio senza limitarsi al ''best headlamp ever!!'' gli sarò immensamente grato!
 
Ultima modifica:
Seguo con curiosità.

L'unico è sperare in qualcuno che possieda una o entrambe quelle lampade e possa fare un test imparziale a 100 lumen.

Come dicevo per me la differenza sta nel fatto che i test li fanno con quello che c'è nella scatola e in un caso c'è un pacco batterie ricaricabili, nell'altro 3 comuni AAA

Poi in realtà ci sarebbe anche da dire "a che temperatura" viene prodotto quel risultato perchè se la usi sempre a -5 gradi e loro i test li fanno a 25 sta pur certo che i numeri non tornano al 100%
 
Problema risolto.

i test li fanno con quello che c'è nella scatola
Effettivamente è così. Perdona il dubbio avuto ma non essendo riportata la fonte di alimentazione nel test, visti i punti interrogativi sulla riserva e credendo logico- dal mio personalissimo e opinabile punto di vista- effettuare test con la stessa unità di confronto, cioè la batteria Core Petzl - anche da un punto di vista di marketing- beh... ho creduto fosse così :mumble:

I dati riferiti alla Actik 350 sono effettuati con le alcaline mentre quelli della Core 450 con la ricaricabile in dotazione; per entrambe, in fondo alla pagina, c'è un menù See all technical content dove si può accedere ad altre descrizioni tecniche del prodotto e si possono vedere le prestazioni con le fonti di alimentazioni alternative , petzl core per l' una alcaline per l' altra. Ovviamente non avevo visto questa sezione e non avevo capito che il grafico l' avessi estrapolato da là ! :azz:

Per onor di cronaca riporto i valori di entrambe le lampade utilizzando -per entrambe- la batteria ricaricabile

Actik 350 / Core450

max burntime 6lm: 120h / 130h
standard 100lm: 9h / 8h
max power 350/450 lm: 2h30 / 2h
rossa fissa: 40h / 60h
rossa lampeggiante: 350h / 400h

La 'riserva' rimane ancora un mistero, visto che non viene data nelle 'specifiche dettagliate'
 
Ultima modifica:
Non sempre i test vengono fatti con quello che c'è nella scatola.
Ti posso fare tanti esempi di torce che vengono vendute con batterie "base", di capacità media, e le specifiche testate con batterie top di gamma. Normalmente è specificato con che cella è fornita, e con che cella viene testata.
Ma anche così rimane "margine" per avere performance migliori a parità di equipaggiamento, per esempio cambiando la temperatura, o, in caso di batteria, la velocità di carica.
Se non è specificato nulla, essendo diffidente, penso che la torcia sia testa con celle piuttosto performanti.

Nel leggere grafico sopra postato, è possibile pensare che sia chiaramente indicato il comportamento della stessa torcia con due diverse alimentazioni. Ma siamo sicuri che il 100% dell'output ottenuto con la ricaricabile corrisponda allo stesso valore ottenuto dalla torcia alimentata ad alkaline?

Alkaline è un termine molto generale che specifica solo la reazione all'interno della cella.
ci sono pile alkaline e pile alkaline, la differenza si avverte a livello di output, durata e resistenza alle basse temperature.




so che sembra banale il "voler sapere esattamente quanto dura un livello", ma o il dato ti è indicato con chiarezza dal produttore (Ad esempio con un grafico) oppure qualcuno ha fatto un test con un apposito strumento.
Non sempre si possono comparare due dati dello stesso produttore perché possono essere stati misurati con gli stessi criteri.
Pensa a come viene dichiarato il consumo medio di un'automobile, oppure la sua autonomia.
Non sai come viene guidata, non sai che carburante viene messo, non sai dove viene guidata.

Considera anche che di una "stessa" torcia, ne possono esistere diverse versioni con diverse caratteristiche. Sul sito del produttore magari trovi la più recente (E nessuna traccia della precedente), ma in rete magari trovi schede tecniche dei modelli più vecchi (e non sai immediatamente se si tratta del prodotto nuovo e non hanno aggiornato la scheda del prodotto, o il prodotto vecchio)

Anche avendo il dato indicato in modo preciso, sappi che per ottenere lo stesso risultato devi usare lo STESSO modello di pila o batteria e le stesse condizioni ambientali (come detto sopra, anche da altri).

Ti posso assicurare che test fatti da me su mie torce, temperatura (ed eventuale raffreddamento), tipo e capacità di celle, influenzano profondamente la performance.
Celle economiche non ti danno potenza che ti serve, oltre un certo livello di scarica o certe condizioni ambientali poco stringenti.
 
Ultima modifica:
Quoto tutto quello che hai scritto. Rimanendo nel topic Petzl, nella sezione See all technical content hai accesso ad informazioni tecniche molto dettagliate; come vengono svolti i test e le pile AAA utilizzate in essi, il comportamento della batteria a temperature sotto lo zero e via dicendo. Molto interessante anche il test di resistenza meccanica che risolve il dubbio sulla solidità della plastica, letto in molte recensioni.
 
Ultima modifica:
Il consumo della wolkswagen veniva misurato non su strada con il vento contro, ma su banco senza che le ruote manco toccassero per terra e con il climatizzatore spento :biggrin:

Scherzi a provate a dare un'occhiata anche qui
https://m.petzl.com/IT/it/Sport/Lampade-frontali-ACTIVE/technical-content-product/ACTIK-CORE
Spiegano un po' come fanno il test di autonomia con lo standard Ansi / Plato FL1

Misura da dopo 30 secondi dell'accensione fino a quando il led raggiunge il 10% della potenza massima.
E qui credo proprio si intenda "potenza massima per livello" cioè a 100 lumen quanto tempo impiega a scendere a 10 lumen.
 
ho visto, ma non specifica quali batterie AAA ha utilizzato.

I
https://m.petzl.com/IT/it/Sport/Lampade-frontali-ACTIVE/technical-content-product/ACTIK-CORE
Spiegano un po' come fanno il test di autonomia con lo standard Ansi / Plato FL1

Misura da dopo 30 secondi dell'accensione fino a quando il led raggiunge il 10% della potenza massima.
E qui credo proprio si intenda "potenza massima per livello" cioè a 100 lumen quanto tempo impiega a scendere a 10 lumen.
purtroppo utilizzano tutti questo standard che da informazioni veritiere soltanto sull'output, e non tanto sul runtime.
Tu non sai se il livello da 100 lumen rimane a 100 lumen fissi fino a che la batteria non è scarica e scende a 10 lumen, oppure se e quanto decresce (100 lumen per un'ora e poi 50 lumens fino a che non arriva a 10? oppure decresce costantemente?)
 
ho visto, ma non specifica quali batterie AAA ha utilizzato.


purtroppo utilizzano tutti questo standard che da informazioni veritiere soltanto sull'output, e non tanto sul runtime.
Tu non sai se il livello da 100 lumen rimane a 100 lumen fissi fino a che la batteria non è scarica e scende a 10 lumen, oppure se e quanto decresce (100 lumen per un'ora e poi 50 lumens fino a che non arriva a 10? oppure decresce costantemente?)
No infatti, durante le N ore dichiarate non hai 100 lumen costanti ma è il tempo che ci mette da 100 lumen a scendere al 10% dei 100 lumen (quindi 10 lumen). può darsi che di 12 ore dichiarate i 100 lumen pieni tu li veda solo nelle prime 3 ore dopodichè iniziano a essere 90-80-70...fino a 10.
Le ricaricabili degradano più "a gradino"

Non credo che dichiareranno mai la marca di batterie AAA usate per i test di laboratorio se non altro per non fare pubblicità gratis. Penso siano batterie di una "buona" marca a tutto vantaggio della durata e quindi del marketing.
(morale se volete performance non comprate batterie cinesi che costano la metà e pesano 1/4 )
 

Discussioni simili


Alto Basso