Escursione Pic Charbonnel (2889 m)

Dati

Data: 12-6-2021
Regione e provincia: Torino
Località di partenza: Valle Argentera
Località di arrivo: Pic Charbonnel (e ritorno)
Tempo di percorrenza: 4 h + 3.5 h
Chilometri: 8.5 + 9.5
Grado di difficoltà: E+
Descrizione delle difficoltà: guadi, di cui quello della cascata abbastanza rischioso.
Periodo consigliato: Più avanti nella stagione, quando le acque dei torrenti sono meno impetuose
Segnaletica: Presente ma spesso in cattivo stato.
Dislivello in salita: 1100
Dislivello in discesa: l'istess
Quota massima: 2889
Accesso stradale: la strada della Valle Argentera è ancora gratis, e quando sarà a pagamento basta arrivare prima delle 9 per evitare il pedaggio. La strada di fondovalle è generalmente in discrete condizioni e fattibile da qualunque auto; per salire al Piano della Milizia a quota 2100 consigliato un 4x4.
Traccia GPS: https://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=8473


Descrizione

Questo periodo di pandemia ha avuto un effetto strano sulla mia forma fisica: pessima nell'estate 2020, spettacolare a novembre 2020, nulla da gennaio a maggio 2021 causa mal di schiena, e ora pian pianino cerco di recuperare.

Sostanzialmente non vado in montagna da agosto 2020, quindi non sapevo cosa aspettarmi. Diciamo che fisicamente pensavo peggio, anche se non ci sono pendenze micidiali, è solo piuttosto lunga.

Allora pronti via, io e il buon @andreapaiola ci dirigiamo verso la Valle Argentera. Purtroppo finiamo dietro 5 camion di trasporto bestiame che bloccano totalmente la strada e ci tocca aspettare almeno una mezz'ora che scarichino le bestie e ci permettano di passare.
Ci sono un sacco di parcheggi nel fondo valle, quello più indicato per la salita allo Charbonnel è l'ultimo, il "Montenero", appena prima del ponte che poi va verso il rifugio Alpe Plane. Ma siccome sulla strada c'era una pozzanghera più grande del lago di Avigliana, non me la sono sentita e ho parcheggiato 2 parcheggi prima, al "Ramiere", aggiungendo 1 km all'andata e 1 al ritorno. Per i più temerari si può continuare in auto verso il Piano della Milizia a quota 2100, ma le pendenze sono significative e il fondo non sempre ottimo (tant'è che un furgone s'è piantato in mezzo alla strada).


Chevvelodicoaffà il posto è incantevole e bucolico, prima dell'assalto merenderos:




Il paiola già pregusta delizie:


Ecco, la prima delizia è già di fronte a noi:


Quella cascata da attraversare. "Ma ci sarà un ponticello"...



Niente ponticelli. "Ma questo non c'era scritto nella recensione..."

I nostri piedi riprendono sensibilità abbastanza presto, così continuiamo sul nostro bellissimo itinerario:



Altri guadi che ormai non ci facciamo neanche più caso:


Dopo aver attraversato i primi nevai residui si inizia finalmente a salire:



In compagnia di bestie, belle sì, ma che scaricano sassi:


Finalmente al Col Mayt, quota 2700:




Ora ci aspetta tutta la dorsale da fare, visto che la nostra meta NON è quel torrione lì davanti.

Il paiola ci offre una tecnica sopraffina di scrambling al 7° grado:


E un'assaggio del suo padroneggiare tecniche con neve, ghiaccio, acqua di fusione e spritz:


Ultimo risalto nevoso:


E finalmente è pico!


Un po' di panorami:







Al ritorno il paiola è pensoso. "Temo che la cascata che abbiamo guadato al ritorno sia molto peggio, visto come scioglie in fretta la neve. E se guadassimo il torrente in basso e passassimo dall'altro lato della valle? Così ce la evitiamo".

E vabbè, scendiamo a valle a naso diretti verso il torrente:


Per cui, invece di guadare 2 metri di cascatella, ci facciamo 10 m di torrente impetuoso:



Aspettiamo che i nostri piedini ri-riprendano sensibilità, e scendiamo, agganciandoci alla strada che porta all'Alpe Gran Miol.

"Chissà davvero com'è la cascata iniziale":




"Mi sa che abbiamo fatto bene :D"

E per premio, una birretta a Sestriere:


Alla prossima!
 
Ultima modifica:
Bellissime foto e complimenti per la scelta sulla cascata rivelandosi azzeccato, io leggendo ho pensato che forse non avrei fatto lo stesso ma poi avete avuto ragione ad avere quell'intuizione:si:
 
figata!
e comunque a valle hanno rilevato una straordinaria moria di trote, sarete stati mica voi e i vostri piedacci luridi? :lol:
 

Discussioni simili



Alto Basso