Piccola comparativa featherstick

IMG_6722.jpeg
Piccola comprativa tra alcuni coltelli che uso.
Qui abbiamo il mora classic 2


Questo invece un puukko di Jarno
IMG_6723.jpeg
IMG_6724.jpeg


Il Malanika
IMG_6725.jpeg



Un custom di Fabio Cherici


Ogni coltello si è comportato in maniera differente, ad ogni coltello son stati concessi circa 40-50 secondi per fare i ricciolini.

Il mora vince a mani basse, sarà che con gli scandi mi ci trovo da dio ma è quello con cui ho fatto prima ho fatto un bel mucchietto folto e riuscivo a variare molto tra il super sottile e il medio.

Son tutti coltelli con i quali in 5 min si riescono a fare 4-5 featherstick agevolmente per poter supportare l’accensione del fuoco!
 
Mi sembrano tutti ricciolini dignitosi.
Poi, ovviamente, i fattori in campo risentono molto della soggettività del " conducente", dell'affilatura, dello spessore, dell'angolo d'ingaggio e via discorrendo...
 
Mi sembrano tutti ricciolini dignitosi.
Poi, ovviamente, i fattori in campo risentono molto della soggettività del " conducente", dell'affilatura, dello spessore, dell'angolo d'ingaggio e via discorrendo...
Anche dall’abitudine, molti amici con le lame scandinave non si trovano.


Con il mora comunque mi ci trovo da dio. Ne riesco a fare tanti in brevissimo tempo
DSCF9007.jpeg
 
Ehm.... fulminanti?
in realtà io li vedo un po' piccini..

sicuramente fatti da dio non mi fraintendere, ma io per accendere il fuoco preferisco farli più lunghi e leggermente cicciotti, in modo da alimentare bene la prima parte di accenzione.

fatti troppo piccoli e corti bruciano troppo velocemente e alimentano poco il fuoco.

poi mi posso sbagliare e sono fatti della "lunghezza giusta" è nell'ultima foto che mi sembrano un po' troppo corti, molto curvy ma corti.
--- ---

091FA75E-3ACD-46AB-B513-C81D5E6B2D8D-50456-00001AD5918C1A57.jpeg


Quando posso, legno permettendo, cerco di farli più lunghi possibile
 
in realtà io li vedo un po' piccini..

sicuramente fatti da dio non mi fraintendere, ma io per accendere il fuoco preferisco farli più lunghi e leggermente cicciotti, in modo da alimentare bene la prima parte di accenzione.

fatti troppo piccoli e corti bruciano troppo velocemente e alimentano poco il fuoco.

poi mi posso sbagliare e sono fatti della "lunghezza giusta" è nell'ultima foto che mi sembrano un po' troppo corti, molto curvy ma corti.
--- ---

Vedi l'allegato 255381

Quando posso, legno permettendo, cerco di farli più lunghi possibile
Ciao Kaneda, non voleva essere una competizione a chi li fa meglio(mi capita molto di rado doverli fare)... Avevo appena affilato il mio Wilkinson con una pasta nuova e volevo provare e capire quanto "catturava fine" un faggio stagionato 2 anni, lunghi ne avrei persi più della metà.
Comunque per la cronaca anche i miei fulminacci accendono...:si:
 
Ciao Kaneda, non voleva essere una competizione a chi li fa meglio(mi capita molto di rado doverli fare)... Avevo appena affilato il mio Wilkinson con una pasta nuova e volevo provare e capire quanto "catturava fine" un faggio stagionato 2 anni, lunghi ne avrei persi più della metà.
Comunque per la cronaca anche i miei fulminacci accendono...:si:
No ma che gara, io faccio abbastanza pena nel farli, i tuoi son sicuramente fatti meglio, cioè non so se riuscirei a farli cosi fitti!

Era una precisazione dato che ho notato che più son lunghi meglio sono , ovviamente per accedere il fuoco!

Molti invece lo fanno molto molto piccini, ma secondo me son meno produttivi, e anche più lunghi da fare
--- ---

Ciao Kaneda, non voleva essere una competizione a chi li fa meglio(mi capita molto di rado doverli fare)... Avevo appena affilato il mio Wilkinson con una pasta nuova e volevo provare e capire quanto "catturava fine" un faggio stagionato 2 anni, lunghi ne avrei persi più della metà.
Comunque per la cronaca anche i miei fulminacci accendono...:si:
Comunque il faggio stagionato è bello duro!

La lama è una puronvarsi? Ne ho acquistata oggi una da manicare, come va?


Io il faggio lo sto usando per fare il fodero per un coltello manicato da me
 

Allegati

  • IMG_7203.jpeg
    IMG_7203.jpeg
    511,8 KB · Visite: 51
Ultima modifica:
No ma che gara, io faccio abbastanza pena nel farli, i tuoi son sicuramente fatti meglio, cioè non so se riuscirei a farli cosi fitti!

Era una precisazione dato che ho notato che più son lunghi meglio sono , ovviamente per accedere il fuoco!

Molti invece lo fanno molto molto piccini, ma secondo me son meno produttivi, e anche più lunghi da fare
--- ---


Comunque il faggio stagionato è bello duro!

La lama è una puronvarsi? Ne ho acquistata oggi una da manicare, come va?


Io il faggio lo sto usando per fare il fodero per un coltello manicato da me
Guarda Kaneda, si dice che tutto è soggettivo e io non ho esperienze con lame ultra blasonate da poter fare confronti, ma di lame ne ho comprate un bel po', industriali, semi e artigianali.
Beh, di meglio non ce n'è rimanendo su cifre del genere o ben superiori.
Se ti piace l'acciaio che usa è un forgiato con una precisione di molatura e lavorazione da riferimento, compra i cerotti perché prima di averlo manicato ti sarai tagliato più volte da quanto sono affilati.
Nota negativa, il codolo lasciato grezzo di martello ha bisogno di lavorarci un po' per montare una guardia in modo dignitoso
Ne ho 13 di questo artigiano(2 da manicare), se quando ti arriva non ti soddisfa, ti autorizzo a darmi del coglione...Nicola
Quale hai preso?
 
Guarda Kaneda, si dice che tutto è soggettivo e io non ho esperienze con lame ultra blasonate da poter fare confronti, ma di lame ne ho comprate un bel po', industriali, semi e artigianali.
Beh, di meglio non ce n'è rimanendo su cifre del genere o ben superiori.
Se ti piace l'acciaio che usa è un forgiato con una precisione di molatura e lavorazione da riferimento, compra i cerotti perché prima di averlo manicato ti sarai tagliato più volte da quanto sono affilati.
Nota negativa, il codolo lasciato grezzo di martello ha bisogno di lavorarci un po' per montare una guardia in modo dignitoso
Ne ho 13 di questo artigiano(2 da manicare), se quando ti arriva non ti soddisfa, ti autorizzo a darmi del coglione...Nicola
Quale hai preso?

in realtà ne ho presi 2, un hunter e un tommi 100.

io utilizzo quasi solo puukko, mi piacciono quel tipo di lame, e mi piace che la lama tagli bene.

ora sono molto curioso che mi arrivi, perché son davvero belli!

il codolo grezzo non è un "problema" lo spiano io quando arriva, qualche lavoretto me la cavo a fare, ho fatto già qualche coltello manicato (niente di che) ma mi sto appassionando.

uno dei 2 volevo farlo in stile maasepän, quindi senza bolster ma direttamente con la lama inserita nel manico, vediamo che ci esce.
 
in realtà ne ho presi 2, un hunter e un tommi 100.

io utilizzo quasi solo puukko, mi piacciono quel tipo di lame, e mi piace che la lama tagli bene.

ora sono molto curioso che mi arrivi, perché son davvero belli!

il codolo grezzo non è un "problema" lo spiano io quando arriva, qualche lavoretto me la cavo a fare, ho fatto già qualche coltello manicato (niente di che) ma mi sto appassionando.

uno dei 2 volevo farlo in stile maasepän, quindi senza bolster ma direttamente con la lama inserita nel manico, vediamo che ci esce.
Lì ho entrambi favolosi, non saprei più quale preferire, non tra i due, tra tutti quelli che ho...
C'è il rischio di fare la conta per quale portarsi...
Probabilmente il più versatile per utilizzo outdoor (caccia, pesca, camping, trekking, ecc.) è il puukko 95, che comunque mantiene una lama più alta di qualche mm. rispetto al Puukko 100 e il Tommi.
Diciamo una via di mezzo tra l'hunter e il Tommi...
 

Allegati

  • IMG_20230627_092904_edit_122141859239174.jpg
    IMG_20230627_092904_edit_122141859239174.jpg
    399,5 KB · Visite: 60
Lì ho entrambi favolosi, non saprei più quale preferire, non tra i due, tra tutti quelli che ho...
C'è il rischio di fare la conta per quale portarsi...
Probabilmente il più versatile per utilizzo outdoor (caccia, pesca, camping, trekking, ecc.) è il puukko 95, che comunque mantiene una lama più alta di qualche mm. rispetto al Puukko 100 e il Tommi.
Diciamo una via di mezzo tra l'hunter e il Tommi...
molto molto bello.. manicato tu?
 
uno dei 2 volevo farlo in stile maasepän, quindi senza bolster ma direttamente con la lama inserita nel manico, vediamo che ci esce.
Ciao Kaneda, come idea ci sta, io ho fatto un coltello da intaglio senza bolster, lo uso solo in indoor.
Però su un coltello da outdoor una protezione o rinforzo, ce la metto sempre.
Anche se il coltello originale non lo prevede, come in questo vikingo.
 

Allegati

  • IMG_20231227_160132_edit_4889512548148183.jpg
    IMG_20231227_160132_edit_4889512548148183.jpg
    275,3 KB · Visite: 51
  • IMG_20231227_160216.jpg
    IMG_20231227_160216.jpg
    166 KB · Visite: 50
Ottimi!

Con quale ti sei trovato meglio?

Ps: il primo coltello è spettacolare!
Il primo che è un puukko tradizionale finlandese fattomi su misura da Maarti Malynen...uno spettacolo proprio..il mora e l altro pukketto non sono miei ma del mio socio..il mora ni nel senso che lui l ha un po' convessato ma per me deve stare a zero...
--- ---

in realtà io li vedo un po' piccini..

sicuramente fatti da dio non mi fraintendere, ma io per accendere il fuoco preferisco farli più lunghi e leggermente cicciotti, in modo da alimentare bene la prima parte di accenzione.

fatti troppo piccoli e corti bruciano troppo velocemente e alimentano poco il fuoco.

poi mi posso sbagliare e sono fatti della "lunghezza giusta" è nell'ultima foto che mi sembrano un po' troppo corti, molto curvy ma corti.
--- ---

Vedi l'allegato 255381

Quando posso, legno permettendo, cerco di farli più lunghi possibile
È tuo questo coltello? LB1...mo mi deve arrivare...
 
Alto Basso