piccole sfighe e loro soluzione

direi di usare questo thread per le piccole sfighe che abbiamo avuto in outdoor

in escursione

- rottura della cerniera dei pantaloni: risolta in modi barbari a casa rimettendo su il fermo, sul momento mi limitavo ad abbassare e rialzare in modo da chiudere quando si apriva

- rottura del cavallo dei pantaloni: nessuna soluzione sul campo, per fortuna non era evidente ma ho dovuto aspettare di tornare indietro per sistemare

- apertura della suola di un paio di scarponi: risolta con vari giri di nastro isolante fornito in un rifugio...

a pesca

- scivoloni in acqua/su argini: risolti uscendo dal canale (e restando infangati e bagnati fino al ritorno a casa, per fortuna era in estate e non era affatto un problema!!! anzi, alcune volte sono rimasto a pescare da dentro il canale)

- rottura del pedale della bici: risolto solo andando in negozio a prendere il pezzo il giorno dopo. sono tornato a casa pedalando con un solo pedale per 15 km...

- punture di vespe o di sanguisughe: non so se una fila di imprecazioni si possano considerare una soluzione. comunque, tornato a casa porconando.

le vostre?
 
capitata giusto ieri, stavo arrampicando, arrivo alla sosta e mi blocco con la daisy chain (una specie di fettuccia chiusa fatta apposta) e il moschettone a ghiera sull'anello di metallo della parete.
a questo punto mi preparo per la calata in doppia, faccio le cose benino e concentrato che è meglio, allestisco il freno, faccio il machard (un nodo autobloccante sulla corda) e mi metto in posizione, stà sosta non è comodissima essendo verticale, l'imbrago punta parecchio sulla schiena.
ok, fatto tutto, mi preparo per scendere, metto bene in tiro il freno e il machard, guardo in giù che sia tutto a posto, svito il moschettone che mi teneva alla sosta e ... non si svita! :-?
ora, essendo appeso come un salame tramite un anello di fettuccia chiuso se non svito quel porco moschettone posso passare tutta la primavera a prendere il sole la sopra che non c'è la speranza che io abbia la minima possibilità di muovermi.
incomincio allora a fare forza con le mani, sputo dentro la ghiera del moschettone, lo batto sulla parete con la speranza che si sblocchi , ... , ma nulla, non va,rimango appeso :(
non mi rimane che l'estrema ratio delle soluzioni, tirare giù tre santi, solitamente funziona, ma inaspettatamente neanche così va :wall:
incomincio a valutare l'ipotesi di togliermi l'imbrago e mollare tutto la appeso, ma i 30 metri di strapiombo mi fanno cambiare immediatamente idea, chissà perchè :ka:
dico quindi al socio che mi attendeva con impazienza alla base della parete che ho questo piccolo problema; dato che pochi metri sopra passa una via ferrata decidiamo che lui sale su quella, si cala alla mia sosta, prova a svitarlo lui che da piccolo ha mangiato più spinaci di me.
se non ci riesce gli faccio prendere dallo zaino il coltellino, a questo punto taglio la daisy chain e bon.
ma intanto che lui parte per il bosco per raggiungere la ferrata, con uno sforzo che mi è sembrato di partorire .. si! si apre! :woot:
evviva! salvo 30 euro di daisy.
gli urlo giulivo, quindi mi calo e bon

:p
 
Escursione...dimenticato filone di pane a casa...nello zaino vino rosso affettati e formaggio e biscotti...
Se non è sfiga questa...
Soluzione?
Mangiato salumi e formaggio con il vino e "asciugato" con i biscotti...
E poi mi parlate di sopravvivenza...tsè...
 
Alto Basso