Piccoli merli CRESCONO!!!!

#1
Come avevo raccontato qui, a metà aprile Mafalda, merla spavalda,

46.jpg


e Gastone, coniuge fifone (questa è l'unica foto che sono riuscito a fargli nel nido, perché fuggiva sempre ad ali levate)

47.jpg


hanno costruito abusivamente (a mia insaputa!) una lussuosa dimora, riattando un vecchio nido scassato; il 21 aprile Mafalda ha scodellato quattro uova che si sono schiuse tra il 5 e il 6 maggio.

48.jpg


È stato un periodo in cui sono stato tenuto sotto stretta osservazione.

59.jpg


60.jpg


61.jpg


Mafalda ha dimostrato di essere una merla poliedrica, facendo un po' di tutto:

la giardiniera…

49.jpg


… la pensierosa…

50.jpg


… l'equilibrista…

51.jpg


… la palombara…

52.jpg


… la severa matrona…

53.jpg


… e la tenera mammina…
54.jpg


… la pavoncella…

55.jpg


… la gendarme…

56.jpg


… la pantofolaia...

57.jpg


… e persino la fachira!

58.jpg


Come immaginabile, l'attività principale di queste settimane è stato l'allevamento dei marmocchi per la serie

FA-ME! FA-ME! FA-ME! FA-ME! FA-ME! FA-ME!

62.jpg


La dieta base era formata da lombrichi, che Mafalda spacciava inizialmente per pizzoccheri, dato che i picciriddi avevano gli occhi chiusi e quindi non vedevano cosa gli cacciava in gola.

63.jpg


E a me? Niente?

64.jpg


I pizzochebrichi sono nutrienti e il gruppetto si sviluppa bene.

65.jpg


Ma non di soli pizzocchebrichi venivano imbottiti, infatti qui vediamo Mafalda imboccarli con una "gustosa" lumaca (spacciata per strudel di mele con la glassa).

66.jpg


67.jpg


68.jpg


E così i piccoli crescevano, dimostrando palesemente perché l'evoluzione abbia selezionato per la sopravvivenza i nidiacei con occhi chiusi: se li avessero avuti subito aperti, avrebbero sicuramente preferito morire di fame piuttosto che inghiottire quella roba.

69.jpg


Passando i giorni però, i pollastri aprono gli occhi e potete vedere come li strabuzzano quando gli arriva una lucertola che, avendo già perso la coda, non aveva altri oboli mangerecci da offrire.

70.jpg


Però Mafalda è una brava imbonitrice ed è riuscita a fargli credere di essere dei pitoncini!

71.jpg


In realtà questi sono due fermi immagine di un divertente (tranne per la povera lucertola defunta) filmato, in cui alla fine il poveretto ha capito di non essere un pitoncino ed ha dovuto risputare quel che con tanta fatica aveva ingollato.

Mafalda e Gastone si davano il cambio, qui li vedete assieme (lui sul tetto e lei sulla rete)...

72.jpg


...ma in realtà Gastone passava gran parte del tempo, prima di arrivare, a canticchiare e passeggiare con le vettovaglie in bocca.

73.jpg


74.jpg


75.jpg


Così che gran parte del lavoro era a carico di Mafalda.

76.jpg


77.jpg


Grazie a questi incontri ravvicinati ho imparato un paio di cose che non sapevo: la prima è che, a differenza di quel che pensavo, i marmocchi non si lanciavano a chiedere la pappa finché Mafalda non faceva una specie di squot-squot.
Allora si gettavano in un'affannata gara, come potete vedere in queste foto.
Mafalda arriva, ma il gruppetto resta lì fermo.

78.jpg


Parte il segnale "la pappa l'è pronta". I due in mezzo sembrerebbero in pole position.

79.jpg


Il terzo in basso a destra apre la bocca ma senza molte speranze; il quarto a sinistra sembra addirittura continuare a dormire, come se avesse la pancia piena.

80.jpg


In realtà non è così ed ecco che si lancia di colpo con uno scatto rapidissimo…

81.jpg


… tanto da costringere Mafalda a sollevarsi, sfilando praticamente una parte di lombrico già ingurgitato dal fratellino.

82.jpg


Nonostante la spietata concorrenza, il quartetto riesce a crescere senza problemi, ronfando e...

83.jpg


... facendo esercizi di stretching.

84.jpg


Sempre scrutando il cielo in attesa della pappa.

85.jpg


Ma babbo Gastone non arriva mai?

86.jpg


È già, Gastone è sempre in giro a fare il bellimbusto, fischiettando e danzando sui tetti vicini, tanto più che in giro c'era anche un'altra merlozza... proprio vero, gli uomini che mascalzoni!

87.jpg


88.jpg


89.jpg


90.jpg


91.jpg


Ah è così? Stasera lo aggiusto io il signorino!

92.jpg


Naturalmente ho avvisato Gastone, che ha preferito quella sera pernottare in un posto sicuramente meno pericoloso...

93.jpg


In quel periodo è arrivata anche una pesante grandinata, che avrebbe probabilmente tritato anche i pulcini, vista l'infelice scelta di Mafalda e Gastone di fare il nido in un posto tutt'altro che riparato.

94.jpg


Ma per loro fortuna, essendo prevista da tempo, ho provveduto a mettere adeguato riparo.

95.jpg


Tra lombrichi ...

96.jpg


97.jpg


... e code di lucertola (questa volta la poveretta l'ha scampata)…

98.jpg


… i signorini sono diventati grandi e grossi.

99.jpg


E l'altra cosa che ho imparato? Beh, visto quello che ingurgitavano i cocchi di mamma, c'era da immaginare anche un'adeguata emissione di "scarti", che avrebbero reso la zona un letamaio.
Quindi stavo preparandomi a sostenere anche la spesa per l'acquisto di un considerevole numero di mini-pampers.
Invece ho scoperto il sistema ecologico adottato, basato su un perfetto riciclaggio integrale coordinato.

In pratica tutte le volte che un pargolo inghiottiva qualcosa, provvedeva anche ad emettere lo scarto e quindi Mafalda (e presumo anche Gastone) osservavano con attenzione quello che stava per succedere, al fine di intervenire tempestivamente.

Il pulcino più a sinistra ha appena ingurgitato uno dei gustosissimi manicaretti portati da Mafalda…

100.jpg


… e quindi si prepara a fare popò sotto il suo occhio attento.

101.jpg


Pronti, via!

102.jpg


Et voilà, aaaahm, pappa buona!

103.jpg


Roba da leccarsi il becco...

104.jpg


Tenendo conto che sono in quattro, potete immaginarvi che razza di vita hanno fatto Mafalda e Gastone, e visto che fanno tre nidiate all'anno… buon appetito!

Comunque per facilitare la vita a lorsignori (e variare la dieta ...), avevo piazzato lì vicino un recipiente traforato in cui mettevo mangime pellettato per i merli, che pure non era particolarmente gradito, a differenza di pezzetti di cracker di sola acqua e farina, pezzetti di fetta biscottata integrale e pezzetti di mele.

106.jpg


Alcune altre foto:

Squadriglia aerea d'assalto pronta a ... ronfare.

105.jpg


Per la serie "e figl so' piezz 'e core":

107.jpg


108.jpg


109.jpg


110.jpg


111.jpg


112.jpg


113.jpg


114.jpg


115.jpg


116.jpg


117.jpg


Questa mangiatoia potrebbe essere riciclata per la prossima nidiata.

118.jpg


Ma chi è?

119.jpg


Il solito rompiscatole, dovevo immaginarmelo.

120.jpg


Sparviera....

121.jpg


... o picciona?

122.jpg


Se non la smetti di pettegolare, la mia mamma ti dà una beccata sul naso fortissimissimissima, hai capito?!

123.jpg


Il 18 maggio arrivo a casa la sera e vedo nido vuoto. Però poco dopo vedo arrivare Mafalda; allora guardo intorno e vedo che c'erano ancora due bamboccioni che restavano sulla siepe, anche se non sono riuscito a fotografarli se non così, perché sono spariti quasi subito nascondendosi dietro i vasi.

124.jpg


Un momento cara Mafalda, prima di andar via bisogna saldare il conto!
Allora, tra costi per la sanatoria edilizia, servizio di colazione in camera, servizio di protezione antigrandine, affitto del terreno, utilizzo del buffet e della piscina per quasi un mese, sono 1500 euro tondi. Mi faccia avere il codice fiscale che le preparo la fattura.

125.jpg


Il giorno dopo mi sono visto recapitare questa raccomandata.

126.jpg


Dopo lunga ed estenuante trattativa, abbiamo concordato che pagavo 250 euro cash "del color del suo piumaggio" e 250 con un buono per l'uso del buffet e della piscina (che come vedete hanno cominciato subito ad utilizzare).

127.jpg


128.jpg


129.jpg


E pure il bamboccione si portano dietro!!

130.jpg


Vabbè, vedo se riesco a recuperare qualcosa, magari con Expo c'è più richiesta.

131.jpg


Se conoscete qualche pennuto interessato, inviatemelo che gli faccio uno sconto e vi do la provvigione.

Ciao
Roberto
















 

Ultima modifica:
#3
tieni conto che fra la fotocamera (una semplice compatta, quindi con zoom interno) e il nido c'erano solo 50, a volte 40 cm, a volte meno quando riuscivo ad allungare il braccio per riprendere solo i nidiacei, per cui non serviva lo zoom; l'ho dovuto usare al massimo solo per Gastone (e si vede ....).
Addirittura per la foto da "gendarme" di Mafalda ho dovuto mettere la modalità ravvicinata, perché sarò stato a 20-30 cm al massimo e la prima era venuta sfuocata.
Comunque sono certo che prima o poi finirà male, perché anche in strada l'ho vista stare troppo vicina alle persone, da me una volta è addirittura salita su per le scale e non sapeva più come uscire.
In ogni caso è stata un'esperienza divertente e spero di postare anche i video che sono spassosissimi, specie quello del "pitone".
Ciao
Roberto
 
#6
No, seriamente, complimenti...un reportage straordinario!
Grazie, ma è Mafalda ad essere stata straordinaria. Se era per Gastone, vedi a cosa si sarebbe ridotto il reportage (anzi, sono certo che non avrebbe fatto il nido lì).

bellissimo :) qua non si avvicinano cosi' tanto, al massimo sono arrivato ad un paio di metri :(
Anche qui stanno tutti alla larga come Gastone, ma per fortuna c'è Mafalda, l'eccezione eccezionale :)

Ciao
Roberto
 
#11
Bellissimo veramente e mi fai morire :rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl:
in effetti nel vedere certe espressioni dei marmocchi e dell'augusta genitrice a volte scoppiavo a ridere anch'io tanto erano buffi :)

Grazie Carlo, ma ti assicuro che è stato realmente facile riprenderli per come erano "disponibili"e se al mio posto ci fosse stato qualcuno che ci sa realmente fare con gli obiettivi, come Yari92, allora poteva andare direttamente alla Natinal Geographic.

Comunque devo riabilitare il povero Gastone che, pur restando fifone (infatti le foto che seguono sono rovinate dal vetro della finestra chiusa per impedire che mi vedessero all'interno), si sta riscattando con le cure all'ultimo bamboccione ultrapigro.

Ecco il pezzetto di mela coccuccio mio.

132.jpg


Su tesoro di babbino tuo.

133.jpg


Ecco là, bravo (io l'avrei già strangolato uno così... )

134.jpg


Ancora un pezzettino.

136.jpg


Buli-buli-buli-buli, apri il beccuccio e mangia la mela che diventi grande come paparino tuo.

137.jpg


No e no, voglio il bacarozzo che mi piace tanto.

138.jpg


Per fortuna Mafalda si è scocciata e dopo averlo imboccato una volta si è messa a mangiare, facendogli capire che ormai era ora che si arrangiasse.

139.jpg


E sembra finalmente l'abbia capito.

140.jpg


Scommetto che è quello che non aveva voglia di uscire dall'uovo. Quando cominciano a fare i capricci da piccoli...

45.jpg


Ciao
Roberto



 
#18
grazie a tutti, mi fa piacere che abbia divertito anche voi come mi sono divertito io nel vedere il gruppetto esibirsi in queste quattro settimane di andirivieni continuo.

Gli "autoinvitati"passerotti non si fanno scrupoli,loro mangiano alla grande.
gli autoinvitati qui in estate festeggiano a go-go. Questo è quel che vedo dalla mia scrivania quando posso lavorare a casa (conviene mettere lo schermo intero con l'ultimo tasto a destra in basso).


Ciao
Roberto
 
Autore Discussioni simili Forum Replies Date
VikingMuayThaiTrento Fauna 10
T Fauna 7
Lory90sw Fauna 45

Discussioni simili

Alto