Escursione Pico Torrecilla (1919 m)

Dati

Data: 25 settembre 2021
Regione e provincia: Malaga, Andalusia, Spagna
Località di partenza: Carretera de Quejigales
Località di arrivo: Torrecilla e ritorno
Tempo di percorrenza: 3 h + 3 h
Chilometri: 9 + 11
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: nessuna
Periodo consigliato: sempre
Segnaletica: buona
Dislivello in salita: ~1000
Dislivello in discesa: idem
Quota massima: 1919 m
Accesso stradale: dalla provinciale Marbella-Ronda prendere la sterrata di accesso al parco e seguirla fino alla sbarra (chiusa da metà giugno a metà ottobre). Parcheggio in loco. Nei periodi di apertura della sbarra si può procedere per altri 3 km e parcheggiare al Rifugio Quejigales.
Traccia GPS: https://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=8508


Descrizione

Sabato vacanziero a Marbella, dopo aver scartato l'opzione di sobbarcarmi tre ore di auto per andare in Sierra Nevada, ho deciso di ritornare sulla più accessibile Sierra de las Nieves e tentare la salita alla sua cima più alta, la Torrecilla.

Si arriva al parcheggio prima di Quejigales, si inizia a camminare sulla strada oltre la sbarra. Poco dopo la mappa Openstreetmap segnala un sentiero sulla destra, che seguo ma che ben presto perderò, arrivando a vagare sull'altopiano tentando di evitare arbusti e rocce troppo ripide:



Dopo un po' mi riaggancio ad una sterrata che stavolta seguirò fino alla sua fine, al Puerto de los Pilones:



La sterrata si rivelerà una scelta azzeccata, specie per i panorami meravigliosi che offre, dal mare, a Gibilterra, alle montagne africane:





Al Puerto de los Pilones si vede la nostra meta, ancora piuttosto lontana:


Poco dopo il Puerto lascio il sentiero principale per un altro segnalato sulla Openstreetmap, stavolta più visibile a terra. Il sentiero è più diretto e mi condurrà alla base della Torrecilla, anche se a prezzo di qualche saliscendi in più:




che mi porta anche all'incontro con una simpatica Cabra montés:



Arrivo molto velocemente alla base della montagna e ora la pendenza si impenna:




E finalmente in vetta!




Dopo un'oretta passata in vetta, a chiacchierare con due simpatiche spagnole, me ne torno facendo il percorso principale, più piatto ma un paio di km più lungo:



Si arriva anche ad un Pozo de nieve, un pozzo costruito per conservare la neve fino a stagione inoltrata:


Ritornato a Puerto de los Pilones, una breve deviazione mi porta ad montarozzo chiamato Cerro de los Pilones:


Da lì scendo tramite sentiero, non più la sterrata, che si inoltra nel bosco:





Fino ad arrivare all'area ricreativa di Quejigales e, dopo altri 3 km di strada, al parcheggio.

Alla prossima!
 

Discussioni simili



Alto Basso