Piumino, è necessario?

Buon pomeriggio a tutti,

Apro questa discussione perchè avrei bisogno di un paio di consigli sulla scelta di un ipotetico piumino, ma vorrei prima partire con ordine:

- L'attività nella quale lo utilizzerei è trekking invernale a quote entro i 2000 - 2100mt, come indumento per le soste e/o partenza in caso di molto freddo.

- Attualmente la giacca che indosso è una Montura incline jacket , che con il senno di poi è risultata un acquisto in parte errato e dettato dall'iniziale inesperienza. Non che mi ci trovi male, ma semplicemente la reputo poco versatile. Non è infatti utilizzabile insieme ad un guscio ed ha un cappuccio poco protettivo. Per il resto ottima protezione contro gli agenti atmosferici (ma in quel caso indosserei la minimalist della marmot) e ottimo fit.

- Il piumino che avrei quindi individuato come "prescelto" è il Rab Microlight Alpine jacket, perchè a livello di specifiche tecniche sembrerebbe un buon capo, con il plus del tessuto esterno in Pertex Quantum. Ho solo qualche dubbio a livello di calore e temperatura di confort. Il Rab è riempito con 143g di piuma (750 fill power), come lo vedete a confronto con il montura che già possiedo? Di solito indosso sempre un base layer termico + pile e le temperatura che affronto sono probabilmente intorno ai -5 / -10 gradi centigradi.

Vi ringrazio in anticipo e sono comunque aperto a nuovi suggerimenti su eventuali alternative. Budget massimo intorno a € 250.

Luca.
 
il piumino lo uso parecchio, giustamente come dici tu, nelle soste oppure nelle fredde partenze. dona agli arti superiori un calore eccezionale, la sua forza è che pesa nulla nello zaino comprimendosi tantissimo. ed è proprio per queste sue caratteristiche che me lo porto sempre dietro, non solo in inverno ma anche in primavera e autunno.
non conosco il rab ma credo che bene o male uno valga l'altro, il mio è questo del decathlon

https://www.decathlon.it/piumino-uomo-trek-100-down-arancione-id_8559957.html

il più semplice che c'è, ci ho fatto invernali con ciaspole o sci senza alcun problema anche a parecchi gradi sotto zero
 
Grazie per il contributo Kima! Del deca ho anche io il tuo stesso piumino, ma in versione smanicato. Grande rapporto qualità/prezzo.

Luca.
 
Seguo perché anche io cercavo un piumino leggero di peso, ma caldo e avevo individuato questi prodotti:
- Patagonia micro puff
- Rab alpine
- Rab Kaon
- Montbell Plasma 1000 down
Ma finora sono in alto mare.
 
Ciao @Skoll,

Nella piccola ricerca che avevo inizialmente fatto ho escluso micro puff perché mi sembra molto leggera (anche se non ho trovato specificati i grammi di piuma contenuti nella giacca), Rab Kaon è troppo leggera per quella che è la mia intenzione di utilizzo (solo 70g di piuma) mentre Montbell potenzialmente interessante, ma al doppio del budget prefissato.
Al netto di tutto ciò mi ero orientato sul Rab Microlight perché sembrerebbe un buon compromesso tra leggerezza e calore, ma chiederei delucidazioni a qualcuno più esperto in materia di me.

Luca.
 
Io faccio fotografia landscape che abbino alla grande passione che ho per i trekking in montagna ad ogni stagione. Brevemente : non c’è nulla Che tenga caldo come un piumino! Se stai fermo e io sto fermo anche ore a temperature di parecchio sotto zero, il piumino e una scelta obbligatoria. Ovvio non puoi usarlo in movimento perché faresti la sauna. Le quote da te indicate sono quelle che raggiungo io sulle Dolomiti. Io uso un mammut broad peak da 850 fill power alternato ad un norrona falketind hoodie down. Entrambi capi splendidi. Certo devi preventivare 200 euro ma sono soldi spesi benissimo. Concordo sul cappuccio mentre non mi esprimo sui prodotti decathlon che non ho mai usato in vita mia.
 
Leggevo che il Pertex Quantum dovrebbe fornire una buona resistenza contro eventuali abrasioni. Siete a conoscenza di altri tessuti che possono performare meglio?

@suofford il tema della facilità di lacerazione non l'avevo proprio tenuto in considerazione.

Luca.
 
Il mio mammut lo uso praticamente tutto l’inverno sia x andare a lavorare che dentro lo zaino ogni weekend. Se non ricordo male l’ho preso sei anni fa. Come nuovo.......
 
Leggevo che il Pertex Quantum dovrebbe fornire una buona resistenza contro eventuali abrasioni. Siete a conoscenza di altri tessuti che possono performare meglio?

@suofford il tema della facilità di lacerazione non l'avevo proprio tenuto in considerazione.

Luca.
Guarda io ormai ho preso l'abitudine a non indossare giubbotti

mi vesto a strati, quindi canittiera, maglietta corta e felpa e se serve impermeabile
in caso di maggior freddo sotto al posto della canotta metto la termica
cosi bardato mi regolo come voglio e son comunque piu comodo del giubbotto
 
@suofford anche io mi vesto a strati, ma sento il bisogno di uno strato termico un minimo "tosto" per le situazioni statiche... Perché è chiaro che in salita capita di stare in temperatura anche se fuori fa -5, ma poi quando ti fermi... :gover:
Condivido pienamente.
Non sono uno che patisce il freddo, chiedere a chi ha fatto escursioni con me, fino a -15/-20, se c’è il sole, uso intimo termico più micropile (mid-layer), due strati e pantaloni da alpinismo estivi, e finché sei in movimento va tutto bene, il calore generato dallo sforzo è sufficiente a controbilanciare la dispersione del calore.

Ma quando ti fermi le cose cambiano rapidamente, appena i muscoli si raffreddano un attimo inizi a sentire freddo, in questo momento un piumino è molto utile, in quanto ha un rapporto peso/isolamento molto alto, in inverno è auspicabile averne sempre uno nello zaino.
 
Ultima modifica:
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
Riccardo06 Abbigliamento 6
Crostina Abbigliamento 5
M Abbigliamento 11
montidellalaga Abbigliamento 0
F Abbigliamento 4

Discussioni simili



Alto Basso