Escursione Pizzo d'Intermesoli

Parchi d'Abruzzo
  1. Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Pizzo d'Intermesoli
Quota
2.635 m
Data 3 agosto 2017
Sentiero parzialmente segnato
Dislivello 1.716 m
Distanza 19,59 km
Tempo totale 11:46 h
Tempo di marcia 10:24 h
Cartografia Il Lupo Gran Sasso d’Italia
Descrizione Da Campo Imperatore (2.130 m) per la Sella di Monte Aquila (2.335 m, +33 min.), Pizzo Fava con il Monumento di Edoardo Martinori (2.258 m, +21 min.), il Rifugio Garibaldi (2.231 m, +5 min.), le Capanne (1.957 m +35 min.), la Sella dei Grilli (2.226 m, +1 h), Pizzo d’Intermesoli (2.635 m, +1,25 h), la Vetta Settentrionale d’Intermesoli (2.483 m, +55 min.), inutile tentativo di entrare nella Valle del Venacquaro terminato su elevate pareti rocciose verticali (± 260 m, 1,15 h a/r), Pizzo d’Intermesoli (+57 min.), la Sella dei Grilli (+1,21 h), la Sella del Cefalone con la deviazione per il sentiero 1V (2.300 m, +30 min.), il termine del sentiero 1V (2.326 m, +55 min.) e Campo Imperatore (+32 min.). Avvistati camosci sotto la Sella dei Grilli, Vetta Settentrionale d’Intermesoli e Pizzo Cefalone; numerosi falchi su tutto il massiccio. Sentiero dalla Sella dei Grilli al Pizzo d’Intermesoli pesantemente eroso e con alcuni passaggi di primo su fondo instabile. Giornata arida e torrida con insufficienza dei tre litri d’acqua. Soccorsi alcuni scout rimasti senza acqua sotto la Sella dei Grilli.
https://www.montinvisibili.it/#!/Pizzo-Intermesoli
 

Allegati

  • 001 Campo Imperatore.JPG
    001 Campo Imperatore.JPG
    308,5 KB · Visite: 198
  • 002 Pizzo Intermesoli.JPG
    002 Pizzo Intermesoli.JPG
    259,2 KB · Visite: 194
  • 003 Pizzo Cefalone.JPG
    003 Pizzo Cefalone.JPG
    287,8 KB · Visite: 186
  • 005 Monumento Edoardo Martinori.JPG
    005 Monumento Edoardo Martinori.JPG
    295,4 KB · Visite: 195
  • 007 Rifugio Garibaldi.JPG
    007 Rifugio Garibaldi.JPG
    278,1 KB · Visite: 196
  • 008 Campo Pericoli.JPG
    008 Campo Pericoli.JPG
    304,8 KB · Visite: 181
  • 011 Campo Pericoli.JPG
    011 Campo Pericoli.JPG
    329,9 KB · Visite: 182
  • 012 Campo Pericoli.JPG
    012 Campo Pericoli.JPG
    352,3 KB · Visite: 187
  • 013 Campo Pericoli.JPG
    013 Campo Pericoli.JPG
    312,6 KB · Visite: 184
  • 014 Le Capanne.JPG
    014 Le Capanne.JPG
    345,4 KB · Visite: 181
  • 015 Le Capanne.JPG
    015 Le Capanne.JPG
    324,5 KB · Visite: 191
  • 016 Le Capanne.JPG
    016 Le Capanne.JPG
    332,3 KB · Visite: 197
  • 017 Verso la Sella dei Grilli.JPG
    017 Verso la Sella dei Grilli.JPG
    353,3 KB · Visite: 177
  • 018 Camoscio.JPG
    018 Camoscio.JPG
    437,6 KB · Visite: 196
  • 019 Sella dei Grilli.JPG
    019 Sella dei Grilli.JPG
    303,5 KB · Visite: 199
  • 020 Verso Pizzo Intermesoli.JPG
    020 Verso Pizzo Intermesoli.JPG
    322,4 KB · Visite: 193
  • 021 Pizzo Intermesoli.JPG
    021 Pizzo Intermesoli.JPG
    223,1 KB · Visite: 323
  • 022 Pizzo Intermesoli.JPG
    022 Pizzo Intermesoli.JPG
    291,3 KB · Visite: 187
  • 023 Monte Corvo.JPG
    023 Monte Corvo.JPG
    285,3 KB · Visite: 193
  • 024 Gran Sasso.JPG
    024 Gran Sasso.JPG
    293,6 KB · Visite: 185
  • 025 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    025 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    316,7 KB · Visite: 190
  • 026 Conca del Sambuco.JPG
    026 Conca del Sambuco.JPG
    279,9 KB · Visite: 188
  • 027 Prati di Tivo.JPG
    027 Prati di Tivo.JPG
    286,8 KB · Visite: 182
  • 028 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    028 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    282,9 KB · Visite: 204
  • 029 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    029 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    298,4 KB · Visite: 185
  • 030 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    030 Vetta settentrionale Intermesoli.JPG
    189,2 KB · Visite: 191
  • 032 Verso Sella dei Grilli.JPG
    032 Verso Sella dei Grilli.JPG
    387,8 KB · Visite: 181
  • 033 Verso Sella dei Grilli.JPG
    033 Verso Sella dei Grilli.JPG
    343,7 KB · Visite: 187
  • 034 Sella dei Grilli.JPG
    034 Sella dei Grilli.JPG
    290,2 KB · Visite: 197
  • 035 Pizzo Intermesoli.JPG
    035 Pizzo Intermesoli.JPG
    275,1 KB · Visite: 185
Una delle montagne più belle ed aspre dell'Appennino, una di quelle che ti scortica e ti chiede il giusto tributo di fatica e sudore, da fare come minimo due o più volte.
Le tue foto mi hanno fatto venire voglia di tornarci
Quando m'incrodo da qualche parte mi vieni sempre in mente te.
Io l'ho fatta 5 volte perché ha un panorama baricentrico stupendo e la solitaria cresta sommitale è fantastica, ma è veramente una salita dura, anche se breve.
 
Bella e dura avventura.Faro luminoso per per i siculi ,forse imprudenti di fronte ai continui anticloni sin dalla primavera.
Estate come poche arida, con l'orto mai visto tanto desolante di pomodori,quanto ricco di cipolle,e in cui la mia Lupa non ha mai avuto tanti problemi a reperire nevai, sorgenti e pozze carsiche. Veramente tante fonti a secco quest'anno.
Selvaggia e ipnotica quella cresta che mi incute tanta paura da anni per arrivarci. Mi chiedevo se quei canalini fossero in qualche modo aggirabili oppure rinunciare definitivamente a salire sul Pizzo con la lupa. Talmente bella che varrebbe quasi la pena provarci,anche se inutilmente con rinuncia, da un'altro versante senza tratti di arrampicata dentro canalini impossibili per Linda.
Mi era parso, dalla conca del sambuco e dal picco dei caprai, di intravedere una via su di un brecciaio che darebbe più problemi al sottoscritto ma fattibile per la mia compagna,ma per il momento rimarra' ancora incisa sul mio libro dei sogni:continuerò cmq a studiarla intorno come ho fatto per il corvo,e appena mi sento e capita l'occasione vedremo di provarci. Fa ben sperare se tra una decina d'anni scarsi(tanto mi sembra che sia la nostra differenza di età) riesca a fare escursioni da 20 km con 1700 mt di dislivello, da solo poi non credo di potercela fare propio,almeno la prima volta.
Ahahah ne ho propio il terrore di sta montagna!!altro che scusa di quadrupedi!!
Complimenti Marco!!!
Sei sempre un riferimento importante e competente,credo non solo per me, ma anche per chi segue le tue, sempre bellissime ,condivisioni.Grazie.
 
Bella e dura avventura.Faro luminoso per per i siculi ,forse imprudenti di fronte ai continui anticloni sin dalla primavera.
Estate come poche arida, con l'orto mai visto tanto desolante di pomodori,quanto ricco di cipolle,e in cui la mia Lupa non ha mai avuto tanti problemi a reperire nevai, sorgenti e pozze carsiche. Veramente tante fonti a secco quest'anno.
Selvaggia e ipnotica quella cresta che mi incute tanta paura da anni per arrivarci. Mi chiedevo se quei canalini fossero in qualche modo aggirabili oppure rinunciare definitivamente a salire sul Pizzo con la lupa. Talmente bella che varrebbe quasi la pena provarci,anche se inutilmente con rinuncia, da un'altro versante senza tratti di arrampicata dentro canalini impossibili per Linda.
Mi era parso, dalla conca del sambuco e dal picco dei caprai, di intravedere una via su di un brecciaio che darebbe più problemi al sottoscritto ma fattibile per la mia compagna,ma per il momento rimarra' ancora incisa sul mio libro dei sogni:continuerò cmq a studiarla intorno come ho fatto per il corvo,e appena mi sento e capita l'occasione vedremo di provarci. Fa ben sperare se tra una decina d'anni scarsi(tanto mi sembra che sia la nostra differenza di età) riesca a fare escursioni da 20 km con 1700 mt di dislivello, da solo poi non credo di potercela fare propio,almeno la prima volta.
Ahahah ne ho propio il terrore di sta montagna!!altro che scusa di quadrupedi!!
Complimenti Marco!!!
Sei sempre un riferimento importante e competente,credo non solo per me, ma anche per chi segue le tue, sempre bellissime ,condivisioni.Grazie.
Grazie @Leo da solo, troppo buono. Sì, penso che ci separano una decina di anni, perché io ne ho 51. Ma con l'età migliora la resistenza, a patto di essere allenati.
In effetti mentre camminavo sulla cresta sembrava anche a me possibile una via dalla Conca del Sambuco. Ma quello è un ambiente dove la prospettiva inganna, tant'è che mi sono lasciato convincere a tentare una discesa nel Venacquaro perché la vista la riteneva possibile, anche se una vocina interiore mi diceva che non lo era.
 
L'Intermesoli, pur non conoscendolo affatto, mi ha sempre affascinato per il suo nome (non chiedermi il motivo...).
L'ho "avvicinato" salendo sul Corvo con Leo e Ciccio e devo dire che incute molto molto rispetto.
I sentieri erosi ed instabili non sono però il mio forte... :eek:
Complimenti per la salita e le foto spettacolari.
 
L'Intermesoli, pur non conoscendolo affatto, mi ha sempre affascinato per il suo nome (non chiedermi il motivo...).
L'ho "avvicinato" salendo sul Corvo con Leo e Ciccio e devo dire che incute molto molto rispetto.
I sentieri erosi ed instabili non sono però il mio forte... :eek:
Complimenti per la salita e le foto spettacolari.
Grazie @ipatton, sarà l'età, ma anche io mi sono stancato di traballare su ghiaia e sentieri instabili.
 
@montivisibili grazie per la condivisione di questa variante particolarmente "avventurosa" per la cima di Intermesoli!


...I sentieri erosi ed instabili non sono però il mio forte...

Non ci passo da un bel po' (feci la classica per il passo della Portella e sella dei grilli, meno impegnativa di quella qui documentata) solo l'ultimo tratto che porta alla cima (dopo la sella dei grilli) è ingombro di sfasciumi, se si azzecca una giornata in cui non c'é un gruppo di 20 persone a precederti (ed allora il pericolo di prendersi un sasso in testa è reale) non ci sono vere difficoltà. Insomma basta evitare la domenica e possibilmente anche il sabato.
 
@montivisibili grazie per la condivisione di questa variante particolarmente "avventurosa" per la cima di Intermesoli!

Non ci passo da un bel po' (feci la classica per il passo della Portella e sella dei grilli, meno impegnativa di quella qui documentata) solo l'ultimo tratto che porta alla cima (dopo la sella dei grilli) è ingombro di sfasciumi, se si azzecca una giornata in cui non c'é un gruppo di 20 persone a precederti (ed allora il pericolo di prendersi un sasso in testa è reale) non ci sono vere difficoltà. Insomma basta evitare la domenica e possibilmente anche il sabato.
Complimenti..
Grazie @appenninocentrale, grazie @Gigra66. Anche io mancavo da tempo da quelle instabili ghiaie e il percorso per la vetta è clamorosamente peggiorato.
 
Ho fatto ieri questo anello aiutato anche dalla tua traccia, ti ringrazio.
Il parcheggio all osservatorio era pieno per cui ho dovuto fare un surplus di 150m d+, che fatica!
L arrampicata finale alla vetta é estremamente disagevole e ancor più la discesa, ci vorrebbe almeno un casco per ripararsi dai massi che le persone sopra di noi potrebbero smuovere; inoltre scarpe alte obbligatorie e bastoncini da usare all occorrenza, mi sono stati indispensabili per scendere un tratto che avevo imboccato per errore fuori sentiero davvero molto ripido e franoso.
Consiglio lo stesso giro escludendo la vetta per lo stato disastrato del sentiero.
É doloroso vedere come l uomo riesca a far danno anche solo camminando, dovremmo lasciarla riposare per un pò per provare a porre un freno alla sua erosione.
 
Ultima modifica:
Corso di Orientamento
Alto Basso