Recensione PKS Scorpion HD

205760




Ciao Gentaglia,

da circa un anno possiedo un PKS (pathfinder knife shop) Scorpion HD, ne sono molto soddisfatto, cosi dopo averlo utilizzato parecchio ho deciso di recensirlo.



Caratteristiche tecniche:

Lunghezza generale: 24cm

Lunghezza lama: 12,5 cm

Spessore: 5mm

Bisello: Scandi 25°

Acciaio: 1095 temprato a 57/59 hrc con dorso a 90°

Peso: 270gr


205761




Da diversi anni ormai il sito selfreliance outfitters è un punto di riferimento per gli amanti del bushcraft e survival, inizialmente Dave Canterbury (fondatore della pathfinder school e del sito appena citato) si affidava principalmente ad alcuni coltelli artigianali Jeff White, ottimi coltelli bushcraft in perfetto stile americano, possiedo il bush knife ed il french trade knife.

Col passare del tempo altri coltelli si sono aggiunti al sito, da alcuni morakniv, molto utilizzati da Dave e dagli altri instruttori, ad alcuni modelli habilis bush tool, qualche victorinox, qualche old hickory e poco altro, eccetto appunto tutta la linea dei coltelli PKS che da qualche anno rappresentano il top di gamma fra gli alticoli presenti nel sito.

I coltelli PKS sono artigianali, le sagome vengono tagliate nel laboratorio Pathfinder forge and tool, qui le vedete in attesa di essere bisellate e manicate.


205762



Ogni singolo coltello godrà delle cure e attenzioni dei pochi addetti ai lavori, tutti molto competenti ed appassionati, anche Dave Canterbury, ogni tanto, si dedica alle lavorazioni dei coltelli.



Al momento dell’acquisto è possibile scegliere alcune opzioni, manicatura e colore del fodero.

205763



205764



Il fodero è in due tonalità di marrone.



Ecco alcuni dei modelli presenti nel sito:


205765






Lo stile dei coltelli PKS è molto classico e semplice, facilmente riconoscibile, le lame sono tutte in acciaio 1095 con dorso a 90 gradi, garantite a vita, quasi tutte con bisello scandi.

A parte le scelte disponibili di cui sopra, lo scorpion, coltello che ho scelto per accompagnarmi nelle mie scorribande, è prodotto in tre diversi modelli.

Lo scorpion “normale” ha una lama lunga circa 10,5 cm ed uno spessore di poco più di 3mm

La versione XL invece ha una lama lunga poco più di 12 cm e mantiene lo stesso spessore.

La versione che ho scelto io è la HD (heavy duty), stessa lunghezza dell’XL ma con un importante spessore di quasi 5mm.



Ho optato per manicatura in acero riccio (curly maple).

205766



205767



205768



205769




Uno dei difetti maggiori che ho riscontrato in questo coltello (e di conseguenza presente anche sugli altri modelli), è il manico un pò troppo sottile, le mie mani sono medio grandi e forse a molti l’impugnatura non darà problemi, ma quando stringo il coltello sento che il manico stenta a riempire la mano.


205770



205771


Appena arrivato ho da subito iniziato a provarlo.


205772



Innanzitutto mi accorgo che il dorso ha angoli davvero vivi, scaturisce una pioggia di scintille con l’acciarino pur non risultando troppo fastidioso al tatto, e può essere utilizzato per raschiare altri materiali per creare esche o altro.

Qui sotto una foto presa dal web di un altro modello PKS utilizzato per raschiare del fatwood.


205773




Alcune caratteristiche dello Scorpion HD le trovai subito strane, e in parte rimasi incuriosito e volli provarlo, abituato a maneggiare coltelli con profilo scandi quali morakniv, pukko, o simili, rimasi un pò perplesso leggendo le caratteristiche dello scorpion, non conosco molti coltelli scandi spessi 5mm e l’angolo è più ottuso della maggior parte di controparti simili, per cui presi il mio mora bushcraft black per fare delle comparazioni sulle prestazioni di taglio, in più presi altri coltelli tutti con bisellature diverse.

Dall’alto, lo Scorpion HD (scandi)

Jeff White Bush Knife (convesso)

Custom Anatolji Brizgalov (yakut)

Cudeman MT5 (piano)


205774



Problemi non ne ho riscontrati, il coltello lavora bene ma le doti di taglio sono decisamente inferiori ad un morakniv con spessore di 3mm, ciò nonostante ho avuto subito un buon feeling con questa lama, rispetto a tutte le altre sopra mi da l’idea di essere senza dubbio la più robusta.


205775



205776



205777


Ho apportato una modifica al codolo del coltello in modo da averlo leggermente esposto.

205778



205779



Il coltello è robusto e adatto a compiere diversi lavori, il modello si chiama Heavy duty e la lama è garantita a vita, per cui non voglio precludermi la possibilità di poter usare il codolo in alcuni lavori, come usarlo per battere qualcosa, oppure battere sul codolo durante alcune operazioni di carving, o ancora, come nelle foto qui sotto, per raschiare più comodamente alcuni materiali laddove il dorso può risultare più scomodo.


Corteccia di betulla.

205780





205781


Corteccia fibrosa

205782



205783



205784




Ho iniziato a portare con me questo coltello in tutte le mie scorribande, dalle uscite di poche ore, alle escursioni giornaliere, fino ai we in natura.


205785



205786



205787


Un pò di trappole fatte con lo scorpion (sono solo a scopo dimostrativo in quanto in Italia sono vietate)

figura4


205788



wishbone


205789



Paiute


205790



ed altre due wishbone deadfall


205791



205792


Avevo fatto alcune foto mentre spaccavo un pò di legna stagionata ma non me le trovo più, ne farò altre, nel batoning non da alcun problema, anzi il bisello scandi unito allo spessore di 5mm lavorano davvero come un cuneo e la lama sembra davvero solida.

Per dei lavori vicino a casa prelevo un ramo di nocciolo.

205793


205794




Qualche altro scatto a caso durante alcune uscite.

205795


205796




Nella preparazione dei cibi non da certo il meglio di se, bisello troppo spesso non idoneo per questi compiti.

205797


205798




Va bene anche per sbocciare.

205799




Ad Halloween l’ho utilizzato per intagliare la zucca.

205800




Non ho mai risparmiato questo coltello, anche con azioni che di solito sconsiglio, come utilizzarlo per estrarre radici o altro dal terreno, qui sotto bulbi di lampascione.

205801




La lama può essere riportata tranquillamente a rasoio utilizzando una fallkniven DC3 e un pezzo di cuoio per lo strop.

205802




La tenuta del filo non è eccezionale ma si riaffila davvero in un attimo.



In conclusione ho utilizzato e continuerò ad utilizzare questo coltello con grande soddisfazione, la linea mi piace molto, la destinazione d’uso può essere davvero variegata, da semplice coltello da cintura fino a one tool option così da sfruttare al meglio la grande robustezza di questo coltello.


Pro: Molto solido, possibilità di scegliere manicatura e finitura, lama garantita a vita.


Contro: difficile reperibilità (solo dagli states), costo non alto ma gonfiato a causa di spese di spedizione e tasse doganali, impugnatura più sottile e snella della media, bel fodero ma con scarsa ritenzione.



Ciao gente.

205803
 
Ultima modifica:
Fortunatamente quando mi decisi ad acquistarlo (dopo aver maneggiato quello di Joe Price al corso Pathfinder) su selfreliance outfitters era out of stock, L'ho acquistato su un altro sito americano in offerta a 90 dollari senza fodero, ma mi è arrivato col fodero che costa 30 dollari.
Sono mancino e già sapevo che avrei avuto bisogno di un fodero sinistro.
Fra tutto mi è costato sui 130 mi pare.
 
Grazie a voi.

Qui sotto un try stick che feci come di consueto non appena provai il coltello le prime volte, come accennato prima le prestazioni dello Scorpion nel carving sono sufficienti ma non eccellenti, quando la lama è affilata a rasoio morde bene il legno e si fa valere nonostante lo spessore, quando invece il tagliente è già stato usato si sente la differenza, ma in ogni caso questo coltello taglia, è ben lontano dal poter essere definito una putrella affilata come purtroppo spesso mi è capitato con altri coltelli.

Screenshot_2020-04-27-10-42-18-783_com.instagram.android-01.jpeg


Qui sono in coppia con la piccola sega opinel, una combo che ho utilizzato spesso, un set di due lame molto leggero ma assolutamente funzionale.

Screenshot_2020-04-27-10-41-30-549_com.instagram.android-01.jpeg
 
...bella recensione e belle foto.
Il coltello sembra ben fatto, per tipologia costruttiva mi ricorda gli Anza, anche se questi ultimi li preferisco per la molatura concava, la molatura "scandi" non è la mia preferita.
Complimenti per l'acquisto, anche se, come tutte le spedizioni extra UE, bisogna prepararsi a pagare gli oneri doganali.


p.s. le uniche "putrelle affilate" che ho avuto sino ad oggi, sono stati i TOPS: nonostante alcuni abbiano una buona ergonomia, in genere la molatura rimane sempre molto poco votata al taglio.
 
Grazie.
La mia molatura preferita forse rimane la convessa (se fatta bene), ma devo ammettere che lo scandi da sempre soddisfazioni.
Di tops ne ho avuti un pó ma, anche se hai perfettamente ragione sulle prestazioni di taglio di questo brand, io sono andato bene con i modelli che ho avuto.
Tops tahoma, un grosso coltello ma taglia meglio di quel che sembra.
Silent hero, buono.
Wilderness guide 4.0 buono, sottile molto più della maggior parte dei tops.
B.O.B. Discreto, forse quello che taglia peggio dei 4, ma come lo scorpion dava idea di essere davvero solido.
 
Bellissima recensione Gabri!! Bel coltello e belle foto, un piacere da leggere. Concordo sulle tue valutazioni, hai scelto il modello che più si avvicinava alle tue necessità. Se avessi voluto una versione più votata al taglio puro, c'era quello spesso 3 mm, questo vuol dire che hanno diversificato bene la produzione pur facendo pochi modelli. Sono fatti con la testa e l'ottica di essere utilizzati. Anche i prezzi sono buoni, sono coltelli molto concreti. Tu che l'hai conosciuto e hai avuto modo di parlarci, sai qual'è esattamente il contributo di Dave nella realizzazione di questi pezzi?
 
Bellissima recensione Gabri!! Bel coltello e belle foto, un piacere da leggere. Concordo sulle tue valutazioni, hai scelto il modello che più si avvicinava alle tue necessità. Se avessi voluto una versione più votata al taglio puro, c'era quello spesso 3 mm, questo vuol dire che hanno diversificato bene la produzione pur facendo pochi modelli. Sono fatti con la testa e l'ottica di essere utilizzati. Anche i prezzi sono buoni, sono coltelli molto concreti. Tu che l'hai conosciuto e hai avuto modo di parlarci, sai qual'è esattamente il contributo di Dave nella realizzazione di questi pezzi?
Grazie mille Lorenzo,
Li vedo esattamente come dici, coltelli molto concreti.
Forse è proprio per questo che mi piacciono molto, non che disdegni lame molto più rifinite e dettagliate (vedi il rewilder di Neanderth.art), ma il fatto che i pks siano così minimali nelle lavorazioni, quasi grezzi, mi da proprio l'idea di utensile da lavoro.
Spero che un domani siano disponibili anche in Europa, ultimamente mi piace molto il grizzly :biggrin:.

In merito alla domanda sul contributo di Dave, credo che lui e il suo team non abbiano bisogno di affidarsi a designer esterni per sviluppare questi coltelli, immagino che Dave abbia avuto un gran peso nella scelta di design della maggior parte dei coltelli pks, comunque ho anche chiesto info in merito a chi è più informato di me a riguardo, eventualmente correggerò questo messaggio.
:si:
 
G
Spero che un domani siano disponibili anche in Europa
...dipende sempre dalla possibilità di qualcuno che voglia importarli. Per esperienza gli importatori si "impegnano" solo su prodotti di largo consumo, difficile che qualcuno importi prodotti di nicchia.
Purtroppo, in questo modo, molti prodotti validi rimangono fuori dalla portata degli utenti.
 
...dipende sempre dalla possibilità di qualcuno che voglia importarli. Per esperienza gli importatori si "impegnano" solo su prodotti di largo consumo, difficile che qualcuno importi prodotti di nicchia.
Purtroppo, in questo modo, molti prodotti validi rimangono fuori dalla portata degli utenti.
Vero ma ci sono già diversi siti, fra cui amazon, che trattano i prodotti pathfinder, come ad esempio Heinnie, ma ad ora non ci sono i coltelli PKS.
Inoltre c'è un azienda italiana il cui titolare ha partecipato al corso basic pathfinder che era interessato a importare i prodotti in Italia, chissà, incrociamo le dita.

sai qual'è esattamente il contributo di Dave nella realizzazione di questi pezzi?
Confermo quanto detto sopra, ho ricevuto la risposta da chi è decisamente più informato di me e mi ha detto che tutti i coltelli PKS sono stati sviluppati principalmente da Dave ma anche da alcuni istruttori della pathfinder, ad esempio uno degli ultimi modelli usciti è stato sviluppato da Shawn Kelly, che per chi fosse interessato ha un bel canale YT, Corporals Corner.
Anzi vi lascio con una fugace recensione del PKS Grizzly proprio di Shawn Kelly.
(si, questo coltello è nel mirino da un pò! :lol: )


 
Un bel coltello da guardare di sicuro. Ma secondo me non è ne carne ne pesce...cioè, troppo leggero per choppare bene and troppo spesso per tagliare bene. Beh, contento tu contenti tutti:p Al tuo posto avrei preso quello di 3 mm, perlomeno so cosa aspettarmi. Quindi cos'è... come lo definisci, un coltello da sopravvivenza o bushcraft o un far tutto? una via di mezzo?
 
come lo definisci, un coltello da sopravvivenza o bushcraft o un far tutto? una via di mezzo?
Non saprei, credo che per prestazioni sia molto più simile ad un coltello bushcraft classico, se fosse un cm più corto e un millimetro più sottile si avrebbe un coltello scandi con lama da 11cm e spessore poco meno di 4mm, in linea con tanti altri bushcraft knife.

cioè, troppo leggero per choppare bene and troppo spesso per tagliare bene
Per il chopping è davvero troppo troppo leggero e corto, non è proprio adatto. Per lo spessore in effetti, come detto, taglia un pó peggio di tanti altri coltelli, ma se non altro è sicuramente più robusto e in alcune situazioni torna comodo, comunque taglia, a differenza di certi coltelli.
Non è né carne né pesce? Anche qui potresti avere ragione, ma personalmente credo che questo coltello sia comunque molto simile ad un classico bushcraft, se dovessi pensare a cosa realmente non è né carne né pesce penserei ad un coltello da sopravvivenza sui 7", troppo grosso e lungo per tagliare bene ed essere maneggevole, ma troppo piccolo e leggero per fare chopping con una accetta.
Il tuo tops steel eagle e i tuoi busse, per me, non sono né carne né pesce, così come anche i miei coltelli preferiti che ricadono proprio in questa categoria di lame! :biggrin:
Personalmente non disdegno un attrezzo che viene considerato né carne né pesce, dato che a volte significa solo che è un attrezzo versatile, per questo mi piacciono i coltelli come lo steel eagle.
Comunque appunto non credo che lo scorpion ricada fra questi, piuttosto è solo un coltello bushcraft con la lama più lunga di 1 o 2 cm e lo spessore più grosso di 1 o 2 mm.
:si:
 
Ultima modifica:
Finalmente una nuova recensione di Gabriele.
Attendevo con ansia di leggere le tue impressioni, mi piace sentire le opinioni di chi testa realmente sul campo gli attrezzi.
Belle anche le foto e la zucca che devo dire sembra uscita da un film.

Allora allora, il coltello nell'insieme mi sembra molto gradevole. Ben proporzionato. Anche l'estetica ha il suo peso quando si spendono i propri soldi. Avrei preferito un accenno di guardia in più anche se capisco che l'incavo protegge l'indice prima del ricasso. Ma sono solito insistere sulla sicurezza a scapito del design e anche della funzionalità se necessario.

Bene il manico, sembra ergonomico e la curvatura sul dorso invoglia ad usarlo. Spero sia anche grippante.

Bene la geometria, sembra uno scandi ben progettato. vedo un dorso molto spigoloso, suppongo si possa usare per fare ottime scintille.

Fare una diagnosi da lontano non è facile, non ho mai maneggiato questo coltello. Ma mi sembra un'ottima interpretazione di "coltello versatile" per tutti gli usi e tutti gli ambienti.
 
Ciao Max, grazie.
Hai ragione è anche una questione di estetica oltre che di funzionalità, ci sono alcuni modelli pks che sono apprezzati e sicuramente saranno validi sul campo ma davvero non mi piacciono esteticamente, come il kephard ad esempio.

Bene il manico, sembra ergonomico e la curvatura sul dorso invoglia ad usarlo. Spero sia anche grippante
No non lo è, ha una forma comoda ma d'altronde è legno ed è liscio. Per fortuna non è un coltello destinato al chopping né al taglio di slancio altrimenti come manico sarebbe bocciato.

vedo un dorso molto spigoloso, suppongo si possa usare per fare ottime scintille
Esattamente, una bella pioggia di scintille! :biggrin:
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
appenninocentrale Utensili da taglio 34

Discussioni simili



Alto Basso