Porte Di Pietra 2011

Porte Di Pietra. Prova di endurance trail di 72km. e 4100mt D +.
Una superba "grande course" appenninica sui panoramici crinali della val Borbera a cavallo di 4 regioni: Liguria, Piemonte, Emilia e Lombardia.
Sabato scorso si è svolta la quinta edizione. Una splendida occasione per squarciare un velo sul trail running e presentare questa meravigliosa attività agli amici di Avventurosamente :D.
Si tratta di una gara vera e propria con tanto di classifica e quindi l'agonismo è presente ma NON pressante.
C'è chi partecipa per vincere (pochi) e chi per stabilire il proprio personale (molti) ma sopratutto si partecipa per passione e sfida personale (moltissimi).
Percorrere non stop, con le sole proprie forze, entro 15 ore, un itinerario che un normale escursionista impiega 4 giorni a percorrere rappresenta una gran bella sfida !!!
Le PdP inoltre sono in completa autosufficienza alimentare e viene fornita solo acqua, questo rende l'impresa senza dubbio ancor più impegnativa.
Quest'anno sarà la mia quinta partecipazione, in caso di completamento della "prova" sarò uno dei due pentafinisher, un "uomo di pietra" come hanno voluto chiamarci gli organizzatori !!!
C'è solo un problema......Quest'anno ZERO allenamento :( Ma la sfida dell'Uomo di Pietra è troppo allettante eppoi voglio vedere se ci riesco contando solo su: esperienza, gestione delle forze, materiali..........
SO' che è possibile e che 70km. sono alla portata di molti..........
Conosco il percorso a memoria. Mi conosco............
L'iscrizione per me è gratuita............Nessun problema.
VADO !!!!! :D :D

Inzia la spunta. Mancano pochi minuti. I trailers si preparano. Chi per vincere gli altri. Chi per vincere le proprie paure. Chi per capire meglio qualcosa del mondo e della Vita.
151.jpg

Con due amici. Io sono quello a dx.......Nessuna preoccupazione. Partirò con i freni tirati eppoi si vedrà........
150.jpg

Si inizia con 5km. per prati fioriti tanto da sgranare il gruppo.Ecco lagiù la valle che ci apprestiamo a percorrere. Ci attendono le "porte di pietra". Le strette sul borbera che porteranno alla prima salita del giro, la più tecnica.
152.jpg

Ecco la passerella e il sentierino sul borbera. Il "soccorso" vigila. Si procede al passo spediti. La salita è dura sino..........
156.jpg

Alla croce degli Alpini.....
158.jpg

Un pò di leggera esposizione e poi si corre sul crinale..........
160.jpg

E via sino a costa salata (21km.ca) primo cancello dove mi fermo a mangiare qualcosa. Sin quì tutto bene. Adesso inizia la salita verso l'antola, giro di boa del trail.........Ma prima........la cappella di San Fermo
161.jpg

Poi il monte buio. Nuvole e vento non preoccupano........pioverà ???
Forse.......
163.jpg

No, niente pioggia ma in cima all'Antola nebbia e vento e quindi sempre di corsa verso capanne di carrega. 40km. e nuovo ristoro idrico.....
164.jpg

Da capanne di carrega inzia la terza parte del trail. 30km. meravigliosi su ampi crinali panoramici a cavallo di 4 provincie. Con una serie di numerosi strappi si toccano le seguenti vette. Carmo, Cavalmurone, Chiappo, Ebro, Giarolo. Ma anche la stanchezza comincia a farsi sentire e i tratti di corsa cominciano a diminuire per lasciare il posto ad una camminata più o meno veloce.......Inizia anche una nausea piuttosto fastidiosa che rende complicato alimentarsi e bere ma per ora tutto ok. Niente crisi. Gambe ok.....
Si riparte subito con uno strappo tosto per la vetta del Carmo..........
165.jpg

gli ampi crinali tra Carmo, Cavalmurone e Chiappo........si alza vento forte........La nausea diminuisce.
166.jpg

Dal Chiappo verso l'Ebro........ sparo le ultime cartucce...........
169.jpg

La vetta dell'Ebro........tanto vento...........tanta fatica.......
C'è da scendere al rifugio orsi e risalire al Giarolo
171.jpg

Laggiù il Giarolo eppoi gli ultimi 9km. di discesa infernale che farò con i muscoli doloranti ma oramai ci sono.........
La famiglia, gli amici, la vita............stringo i denti......
172.jpg

Le foto finiscono perchè sono troppo bollito per farne altre. Voglio arrivare.
A 100mt dall'arrivo c'è Pietro che mi aspetta. Taglierò anche questa volta il traguardo con Lui.
13 ore e 18 min. il mio peggior tempo ma ci sono riuscito anche questa volta.
PENTAFINISHER !!!! Una piccola soddisfazione con dedica anche per tutti gli Amici Avventurosi............

GRAZIE alla VITA !!!!!!
 
:eek: 70 km!!!! :eek:

Grande Granpasso!!! :si::si: Nik azzeccatissimo!!!
Praticamente quasi due maratone!!

Poi magari un giorno mi spieghi come si fa... Mi sto avvicinando anche io alla corsa in montagna. Sarà perchè non mi piace correre su strada e così da poco tempo ho iniziato a percorrere un sentiero che parte da vicino casa e sale fin su alla montagna che ho davanti. Poco percorso e poco dislivello ma dopo i primi 500 metri di corsa in salita muoio :(

Davvero complimenti per l'impresa Uomo di Pietra!!
 
Nessun trucco............
Se vuoi solo arrivare:
Buona salute. Tono muscolare e articolazioni a posto. Cammini in salita e corri in piano e in discesa..........E quando non ne hai più cammini soltanto.........
La testa fà tutto.........
Se vuoi la performance allora devi allenarti tanto.
Io questa edizione l'ho fatta solo con il "fondo" degli anni precedenti dimostrando che concludere un ultratrail nel tempo massimo non è una impresa sa supereroi ma al contrario alla portata di molti.........
A titolo informativo ecco i miei tempi delle edizioni precedenti.
2007 poca esperienza e tanto fango 12 ore.
2008 condiperfette. 10 ore.
2009 condiperfette ma crisi al 35°km. 10 ore e 30min
2010 tante gare, tanta stanchezza. 12 ore e 15min. allungata 2km. e 100mt D+
2011 zero allenamento. 13 ore e 18min. idem idem come 2010.
Ciao.
 
complimenti!! mi piacerebbe saper (per curiosita') come si affronta una cosa del genere..
Lunghe escursioni in montagna privilegiando l'aspetto atletico: assetto leggero, scarpe basse. Dimezzare i tempi riportati.
Bici da strada e mtb. qualche podistica di paese............Provare prima qualche kilometraggio inferiore
A 20 anni se ti alleni un pò e hai passione vai come un treno ;) ;)
Beata gioventù :si::si:
Ciao.
 
hehe..non ho dubbi.. sinceramente la passione per la corsa non ce l'ho.. ma penso che questo sia molto piu' interessante. per ora mi piacerebbe solo riuscire ad andare piu' spesso in montagna, sarebbe gia' un bel passo avanti
 
Granpasso!

hai tutta la mia stima!


posso fati delle domande?

- scarpe+calze hai usato/userai (in passato e quest'anno) per la gara
- attrezzatura da indossare in caso di pioggia
- litraggio zainetto
- ogni quanti km c'è rifornimento acqua e in media quanti litri di acqua ti porti
 
non so se siano peggio i 70 km o 4000 metri di dislivello
saluti
se può interessare,io ne ho fatti 55km circa in più o meno 10-11 ore e con poco dislivello: l'ho trovato davvero tosto (mai fatto fin a quel momento oltre i 25km).
non oso immaginare con quel dislivello :ka:

ad ogni modo queste attraversate chilometriche sono affascinanti... e conta davvero molto la "testa" e la volontà di finire.
 
Granpasso!

hai tutta la mia stima!

posso fati delle domande?

- scarpe+calze hai usato/userai (in passato e quest'anno) per la gara
- attrezzatura da indossare in caso di pioggia
- litraggio zainetto
- ogni quanti km c'è rifornimento acqua e in media quanti litri di acqua ti porti
Ti rispondo molto volentieri.............
Scarpe uguale problema. Ti dico alcune cose...........
5 edizioni disputate. Usato solo Salomon. 2007/2008 xapro 3D mesh traspirante. Salomon speedcomp 2009. Salomon xapro5 2010. Salomon xapro3d gtx 2010. Una vescica, UNA, solo sabato con le xapro gtx.
Parlare di scarpe è molto difficile. Io evito il gtx come la peste e prediligo le scarpe a pianta larga e con abbondante spazio in punta per evitare dolori e problemi durante le migliaia di metri di dislivello in discesa però...........però le salomon sono poco ammortizzate e quindi ci sono altri problemi........Eppoi devono essere giuste senno il piede scivola dentro. Quest'anno ho deciso all'ultimo ed ero senza scarpe visto che le xapro 5 avendo una conchiglia di supporto piccola si sono deformate.......vabbè, alla fine ho comperato delle sportiva raptor ma poi non mi sono sentito sicuro e siccome in magazziono avevo delle xapro 3d gtx ho messo quelle........e' un discorso lungo.......
Comunque ora vanno le suole oversize come le "hoka one one" oppure le "tecnica inferno o diablo", cerca in rete.......più ammortizzazione più comfort sopratutto in discesa e a muscoli distrutti......però occhio perchè se sei forte pronatore potresti deformarle.....
Io per il tuo viaggio vorrei consiglarti le "hoka one one" ma dovresti provarle per bene......non sò.........prova se ti riesce le "brooks cascadia 6"
Calzini di decathlon di quelli da running tecnici. Mai un problema.........

Vecchio guscio NTHF bucato come un colabrodo. Le gambe sono coperte in lycra e se le scarpe hanno mesh traspirante l'acqua entra ed esce e il lycra sciuga in un attimo......se la pioggia è fine quasi non serve il guscio tanto sei bagnato di sudore......se piove forte o tira vento il guscio copre anche lo zainetto....
Ti consiglio il montura magic.

Zainetto dieci litri. decathlon da trail running........ma ho fatto edizioni anche con il 5 litri di NTHF.

Rifornisco acqua in due/tre punti. salto il km 10. rifornisco al 20, al 40 e al 55.......1 litro nella sacca idrica e un mezzo litro nello spallaccio.

Contenuto zainetto:
Bastoncini decathlon tecnici.
Guscio
tshirt finissima e tecnica di emergenza.
gliet antivento leggerissimo.
manicotti da ciclista.
buff.
frontale e pile di ricambio.
mp3 (superfluo)
telefonino.
fotocamera (solo questa volta per il report agli amici di avventurosamente).
telo termico.
fischietto.
benda elastica.
cerotti per i capezzoli e compeed per vesciche.
tubetto aspirina pieno di crema all'ossido di zinco 20% per abrasioni e arrossamenti.
sali, barrette, gel, panini, una lattina di red bull.....

consumato 3 gel, lattina di red bull, tre buste di sali, due panini al prosciutto con pane morbido tipo tramezzino (molto indigesti), due stick di grana, due torroncini e un panepices aptonia decathlon.......
nausea per molte ore dovuta a fatica, disidratazione, mancanza di allenamento.

Tolto peli superflui da spalle, base collo e zona lombare e ascelle per evitare sfregamenti. Depilazione gambe non effettuata ma comunque utile in caso di lunghe percorrenze per facilitare la pulizia con un panno bagnato.
Se hai bisogno di altre info chiedi pure..........
Ciao.
 
oh ma una risposta così è davvero un piacere leggerla!!

- scarpe Salomon
interessante soprattutto l'aspetto "vesciche".
strano però che tu abbia optato per Salomon se prediligi scarpe a pianta larga.
io ho invece itneressante Salomon ...proprio perchè mi sembra che usi spesso una pianta stretta!
ho notato anche io che le Salomon (un po' tutte!) non sono molto ammortizzate ed io uso una soletta gel.

- attrezzatura pioggia.
condivido le tue considerazioni

- litraggio zainetto
10 litri???
io non riusciròà mai a diventare minimalista :ka:

---

quale è la "tshirt finissima e tecnica di emergenza" che tu usi?
è qualcosa con particolrità tecniche?
sto proprio cercando una maglietta tecnica da usare come maglia intima in situazioni di alta sudorazione indipendentemente dal tempo (caldo/freddo)
 
quale è la "tshirt finissima e tecnica di emergenza" che tu usi?
è qualcosa con particolrità tecniche?
sto proprio cercando una maglietta tecnica da usare come maglia intima in situazioni di alta sudorazione indipendentemente dal tempo (caldo/freddo)
la mia è una roba comperata in un negozio di abbigliamento da lavoro però è buona. in sostanza è una rete finissima che intrappola un pò di aria sotto la tshirt tecnica.........
Ne avevo una buonissima della "mico" che era sottilissima (come la pellicina di un uovo) ma un giorno mi hanno aperto l'auto e se la sono presa assieme ad altra roba........
ora vado a vedere sul sito della "mico" se la trovo.........
Ciao.

p.s. le salomon wing che hai tu hanno pianta stretta ed infatti io non le ho mai usate ma la serie xapro no.........
 
Ultima modifica:
la mia è una roba comperata in un negozio di abbigliamento da lavoro però è buona. in sostanza è una rete finissima che intrappola un pò di aria sotto la tshirt tecnica.........
.
ho capito!
dovrebbero essere quel tipo di magliette con mash traforato (che permette di vedere il petto al di sotto). giusto?
 
Ottimo!!Davvero un'impresa!!!!Prima o poi è una cosa che dovrò provare...Come dici tu la testa conta moltissimo..ma 70km in 12 ore con tutto quel dislivello sono davvero tantissimi!Complimenti!
 
sulla tshirt una cosa simile ma a trama molto fine

tornando in topic...

modifichi l'alimentazione o assumi integratori nei giorni precedenti alla corsa?
Si dovrebbe fare il "carico di carboidrati" ma poi non riesco mai a farlo. La sera prima pasta e patate con olio e parmigiano. Non prendo integratori pregara, non prendo aminoacidi.
 
Complimenti e grazie per aver fatto questo report in modo da condividere la cosa con noi :)
Proprio l'altro giorno hanno fatto vedere una corsa simile su raisport 1 e sono rimasto a guardarli con ammirazione
 

Alto Basso