Potrebbe essere difettosa?

Oltre ad ammorbare voi, ammorbo pesantemente anche un amico che imprudentemente volle consigliarmi codesta Canon M50 che anch' esso possiede. Ora lui dice che cose simili a questa NON gli capitano, a me son sempre capitate, anche quando usavo come valutazione della luce lo standard (valutativa) anzi con la valutazione spot che uso ora mi trovo meglio e mi càpita credo un po' meno.
Cmq il punto è: quando la uso in semi-automatico a me sta cosa càpita spesso, spessisimo, tanto che appunto di regola la uso in "M" perchè, sbaglio ma almeno sbaglio io! In questa occasione visto che spesso non hai il tempo per impostare i parametri ho usato (in queste foto) la priorità diaframma (AV) ora qualcuno riesce ad immaginare perché la macchina ha preso queste 2 decisioni entrambe errate (una è sovra esposta l' altra sottoesposta!)?

Misurazione luce Spot.jpg
 
Non sono "errate" dipende dalle preferenze.

Io per esempio prediligo le foto più scure, sotto-esposte. Rispetto al 99% dei fotografi con cui sono venuto in contatto e che preferivano quasi la sovra-esposizione.

Questo solitamente succede quando usi l'esposizione automatica, spesso su "spot" e mirando su punti diversi anche di pochissimo, si basa su quello. Basta che punti su un punto scuro e poi su quello chiaro leggermente vicino che succede questo.

D'altra parte dove ci sono bianchi e dove ci sono neri, ma in generale,... non tutto può essere "perfetto",... (Tralasciando i vari discorsi di post-produzione, modalità hdr, multi,... ecc)


Potrebbe essere difettosa? Certamente,... ti conviene darla in mano ad un fotografo professionista, un amico esperto, ecc... e vedere se ha gli stessi problemi che hai tu,... per comprendere la cosa.
 
purtroppo non ho nessuno di cui mi fidi e che abbia così tanta esperienza da potermi dare un responso. Boh cmq questa volta ho lasciato fare a lei spesso, ma mi son appunto trovato a ritoccare i RAW tanto o più di quando metto in M e sbaglio io con però anche foto che ha deciso di fare a 1/20" almeno io quell' errore con i tempi in rotella non lo commetto...
 
;)

Quindi potrebbe essere il punto "spot" per l'esposizione, in pratica nella foto sovraesposta é stato puntato sul nero o colori scuri e quindi poi i bianchi risultano "bruciati" o quasi, quella sottoesposta é stato puntato sul bianco e quindi il resto risulta tanto scuro.

In casi simili é importante decidere cosa é il soggetto principale, la parte a cui si tiene di più. Per esempio puntando sul viso (occhi),... Il resto é secondario,... rispetto a quel che uno decide appunto come prioritario.

Spesso si crede che usare la modalità M sia solo per fare gli "sboroni", invece imparare ad usarla istintivamente serve proprio in questi casi. Anche perché se per caso poi cambiavate posizione nella navata, tutto cambiava un'altra volta,...
 
Oltre ad ammorbare voi, ammorbo pesantemente anche un amico che imprudentemente volle consigliarmi codesta Canon M50 che anch' esso possiede. Ora lui dice che cose simili a questa NON gli capitano, a me son sempre capitate, anche quando usavo come valutazione della luce lo standard (valutativa) anzi con la valutazione spot che uso ora mi trovo meglio e mi càpita credo un po' meno.
Cmq il punto è: quando la uso in semi-automatico a me sta cosa càpita spesso, spessisimo, tanto che appunto di regola la uso in "M" perchè, sbaglio ma almeno sbaglio io! In questa occasione visto che spesso non hai il tempo per impostare i parametri ho usato (in queste foto) la priorità diaframma (AV) ora qualcuno riesce ad immaginare perché la macchina ha preso queste 2 decisioni entrambe errate (una è sovra esposta l' altra sottoesposta!)?

Vedi l'allegato 236004

A me la seconda foto non dispiace...
 
Io direi che in un caso ha valutato la luce sulla giacca scura e di fatto ne risultano tutti i dettagli
ma i chiari risultano bruciati,
mentre nel secondo caso la luce è sulla camicia chiara e infatti sono evidenti i dettagli chiari ma il resto è un po' più scuro.

Io ho sempre preferito fare a mano ... sfruttando il vantaggio del digitale per rivedere immediatamente il risultato e poter subito correggere.

Direi comunque che in entrambi i casi le informazioni nel RAW ci dovrebbero essere tutte e successivamente è possibile elaborare l'immagine a piacere.

Non so se la M50 lo permetta non la conosco ... (ho solo delle reflex), ma credo di si,
probabilmente è possibile modificare il profilo di luminosità in macchina
in modo che tiri fuori da subito un bilanciamento personalizzato.
Ipotizzo che al momento abbia un bilanciamento base neutro e lineare,
tutte gli apparecchi che ho usato avevano diversi profili preimpostati tra cui scegliere,
alcune avevano anche la possibilità di impostarne uno proprio.

Io ho sempre preferito lasciare alla fase di "sistemazione successiva" tali aggiustamenti.
 
Perché tieni gli ISO così alti ?

Personalmente uso ISO tendenzialmente il più basso possibile in modo tale che se lavoro a diaframma fisso la variazione del tempo di esposizione sia il più possibile "soft" a livello di esposizione complessiva.

Comunque la seconda foto mi sembra buona.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ciao Jk74!

Hai provato a modificare/correggere la compensazione dell'esposizione? Se ti dovesse sembrare essere tutto al "posto giusto" è tuttavia possibile che sia così; in alcune particolari condizioni di luce, la macchina -se pure raramente - può "trovarsi in difficoltà" a gestire nel modo corretto i valori dell'esposizione, incorrendo così in piccoli errori come foto mosse, sovraesposte ecc... Potrebbe trattarsi semplicemente di questo problema.
Prova comunque a modificare e correggere tutti i valori dell'esposizione, facendo diverse prove.
Spero di esserti stato d'aiuto, in ogni caso escludo al 99,9999% un difetto della macchina fotografica.
 
Perché tieni gli ISO così alti ?
Beh in quella zona (e a F2) 1600 è tanto ma, a quanto mi dicono, il tuo approccio è superato: se è un ISO che il sensore gestisce bene è inutile stare a iso il più possibile basso

Come mi giravo anche 1600 era poco. In effetti x quelle foto 1/200" è un tempo giusto, già a 1/100" rischi il mosso . Non metti in posa una di 6mesi...
Ormai il rapporto tra te e questa M50 è definitivamente incrinato. :rofl:
Idiozie a parte, usi mai l'istogramma quando scatti?
:D
No,a è una MLess, lo vedo che sta sovraesponendo. Il punto è capire il perché. Non ho tempo di studiare la foto, muovere l' esposizione e scattare, a quel punto faccio prima in M.
Cmq on Raw la 2a richiede piccola correzione, mentre la 1a è quasi irrecuperabile, probabilmente è x quello che ho fatto la 2a.
--- ---

Farò altri test. Adesso mi sorge il dubbio che la misurazione spot quando AF è "viso" rimanga fissa al centro, questo potrebbe spiegare quelle foto. Forse. Io di regola uso AF su punto che scelgo io
 
Vero, scatto spesso in chiese e luoghi simili ed iso 1600 in quel contesto é ancora poco, per potervi vedere qualcosa, ahah Anche se l'apertura é ottima ;)

Non devi studiare la foto, hai il righello nel display come da foto? Tu punti sul punto che per te ha la priorità (per es. viso), usando "spot", one shot, premi a metà e ricomponi come vuoi e scatti. In quel righello dovrai avere il cursore il più al centro possibile,... avrai un'esposizione in quel punto "non perfetta" ma ok. Ovviamente son cose che bisogna fare per impratichirsi, a doverle fare solo nel momento vero di necessità,... é meno istintivo, ma altrimenti se ti ci abitui, anche in quella situazione é facile. Anche qualcosina sotto al 200 se i movimenti non sono veloci ce la fai. Ma quello poco cambia,... meglio farlo in sicurezza.
 

Allegati

  • Esposizione-scuola-di-fotografia-lezione-di-fotografia-esposimetro-schermo.jpg
    Esposizione-scuola-di-fotografia-lezione-di-fotografia-esposimetro-schermo.jpg
    46,2 KB · Visite: 6
L'unica cosa da tenere in considerazione, faccio anche io così ed é ciò che intendevo sopra, é che bisogna fare attenzione alla scena, in quanto con aperture importanti anche il semplice mettere a fuoco in quel modo e poi ricomporre tenendo per esempio i soggetti su un lato, ecc..., insomma il semplice ruotare leggermente la posizione da cui si riprende potrebbe portare a dei sfuocati ;)
 
Eh ma voi ragazzi ne fotografate di bambini? :D quelli mentre ricomponi sono già fuori dalla portata di un tele da 300! ;)
 
Sì,... una delle mie entrate principali, uno dei generi principali che faccio riguarda proprio le feste di compleanno dei bambini, quelli un pelo più grandicelli di quello/a in foto,... che scorrazzano a destra, a sinistra, saltano, si fermano e poi ripartono come missili. Anche se diciamo che i ragazzi delle comunioni, cresime, ecc... non sono tanto meglio e sono agitati pure in chiesa, ahah mentre per i battesimi non ci sono tanti problemi,... Una volta che hai la mano la cosa é molto più veloce di quel che si pensa,... D'altra parte se ci fosse un momento specifico importantissimo in cui bisogna per forza prenderli in quell'istante, ci si organizza proprio per quell'istante ;)
 
Beh in quella zona (e a F2) 1600 è tanto ma, a quanto mi dicono, il tuo approccio è superato: se è un ISO che il sensore gestisce bene è inutile stare a iso il più possibile basso

Come mi giravo anche 1600 era poco. In effetti x quelle foto 1/200" è un tempo giusto, già a 1/100" rischi il mosso . Non metti in posa una di 6mesi...
Teoricamente, ma anche praticamente, se stai sotto l'inverso della massima lunghezza focale, come tempi, il mosso è abbastanza improbabile se poi c'è un qualche stabilizzatore il tempo potrebbe ulteriormente ridursi, dopo di che arrivi alla base tempi che è più idoneo al soggetto.

Il concetto del ISO alto/basso ed il sensore è legato al rumore che si genera, su qualsiasi sensore, per cui se tu hai un sensore che regge bene ad ISO 1600 non è "sbagliato" (o rischioso se preferisci) usarlo, io vengo da una filosofia vecchia quando i sensori erano meno performanti e, per principio/abitudine, lavoro al minimo ISO possibile (ambiente permettendo) ma non era quello che volevo esprimere in questo contesto, colpa mia; quello che volevo esprimere è che più lavoro ad ISO alti, a parità di diaframma, più trovo che la variazione dei tempi da, ad esempio 1/100 ad 1/125, generi delle esposizioni più differenti rispetto a stessa apertura, stessi tempi ma ISO più bassi il tutto ovviamente entro certi limiti, lavorare a ISO 1600 per avere poi una base tempi 1/500 mi fa pensare che con ISO più bassi avrai sì tempi più lunghi ma comunque sempre entro l'inverso della lunghezza focale (a 35mm) e con variazioni meno "forti".

Ovviamente questo è il mio pensiero, nulla di più.
Eh ma voi ragazzi ne fotografate di bambini? :D quelli mentre ricomponi sono già fuori dalla portata di un tele da 300! ;)
Negli anni mi sono affezionato agli aerei :) base tempi 1/1000 (jet) ...... ed "inseguimento" con foto a raffica ;)

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
Eh ma voi ragazzi ne fotografate di bambini? :D quelli mentre ricomponi sono già fuori dalla portata di un tele da 300! ;)
Raramente per fortuna .... :D
per di più io detesto le foto in posa, mi piace prendere la spontaneità, solitamente uso un 70-200,
stando defilato ... secondo me vengono belle foto così ...... quando vengono
le altre si buttano. :roll:
--- ---

L'unica cosa da tenere in considerazione, faccio anche io così ed é ciò che intendevo sopra, é che bisogna fare attenzione alla scena, in quanto con aperture importanti anche il semplice mettere a fuoco in quel modo e poi ricomporre tenendo per esempio i soggetti su un lato, ecc..., insomma il semplice ruotare leggermente la posizione da cui si riprende potrebbe portare a dei sfuocati ;)
vero soprattutto con F bassi,
ma già con F5,6 si riesce abbastanza facilmente.
 
Eh ma voi ragazzi ne fotografate di bambini? :D quelli mentre ricomponi sono già fuori dalla portata di un tele da 300! ;)
Qualche migliaio di foto in 13 anni ossia da quando è nata la mia primogenita :)
L'AF-C è fondamentale ma anche un vetro con un'apertura minima f2.8, oltre che un corpo che regga bene gli ISO almeno fino a 6400....Insomma una fraccata di soldi :D
 
Da vecchio quale sono, e con qualche anno di professionismo nel campo fotografico alle spalle (ma molto alle spalle....) continuo tutt'ora che "gioco" con i gingilli digitali ad applicare la regola tanto cara ad Hansel Adams, che proprio un coglione non era, ovvero il principio fondamentale del suo "sistema zonale" : esponi per le ombre e sviluppa per le luci. Il RAW in questo caso aiuta molto.
 
Diciamo che le macchine di oggi hanno una latitudine di posa e capacità di recupero talmente grandi che ti devi proprio impegnare per cannare una foto.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso