Prima pietra per affilare

Premessa... ho diversi coltelli economici, e vari opinel. Ora ho intenzione di comprare un mora da regalare alla fidanzata per natale, e un fox vesuvius per me.... per evitare di riempirmi di costosi spalmaburro, dovrei iniziare a considerare l'acquisto di una pietra da affilatura.
Vorrei capire, secondo la vostra esperienza, cosa comprereste come "kit base del neofita" che vuole cimentarsi in questa pratica? Ovviamente il tutto con uno sguardo al portafoglio...
 
Una trentina di anni fa ho acquistato in una nota e affidabile ferramenta della mia citta una pietra per affilatura.(50.000 lire)
La uso spesso ed é ancora come nuova.
(non risparmiare su un attrezzo)
se tratti bene e rispetti la tua attrezzatura ti durerà tutta la vita.
 
La mia prima pietra è stata una piccola portatile (tipo 2x7cm). Non ci ho mai cavato nulla di buono. Poi mi son preso una diamantata a 4 facce da 100 a 600 grit e cob quella ho iniziato ad affilare decentemente. Adesso uso pietre ad acqua x affilare a casa, DC4 fuori casa e il Lansky come "ripristino geometrico "
Credo che da una parte all'inizio serva più tipo una DC4, ma poi non la sapresti usare, dall'altra pietre grandi e comode facilitano l inesperto ma si spende molto .
Quindi alla fine mi viene da dire: scegli tra
a) una pietra economica ma con una base decente
b) pigliati il Lansky Guided che copre un po' entrambe le cose
Nella soluzione #a ci metto anche la soluzione alla @Sile86 cioè cote da ferramenta e DC4 bloccate su un piano di legno. Farai fatica ad imparare ma avrai speso poco e già con una portatile con cui esercitarti nell'altro modo di affilare, in campo.
 
Io ho iniziato con una pietra da ferramenta economica.. abbastanza grezzotta, utile però per ripristinare il filo quando molto rovinato.

Poi sono passato ad una pietra giapponese ad acqua a doppia faccia, e li un'altra storia, anche se dovrei averne almeno 3 per fare un lavoro ottimale.

Poi ho anche la dc4, per quando sto fuori

Secondo me molto molto utile é uno strop per rifinire il filo.

Sistema molto molto economico é tavola di legno molto piatta (o di un altro materiale duro) con sopra attaccata in maniera molto tesa della carta vetrata (quella per metalli) a varie grane, io mi sono fatto più supporti per la grana 600-800-1000-1200.. in questo modo affilo a rasoio molti coltelli, unica pecca é che la carta si consuma presto quindi ogni tot la devi cambiare e soprattutto deve essere ben tesa.
 
50 euro circa : 2 Fallkniven Dc 4/ dc3 , ne servono due per lapparle a vicenda.
1) Shapton traditional ex professional 1500 grit, più una pietra da lappatura economica o lastra di vetro con carta vetrata, ottimo sistema ad un'unica pietra a patto che non si abbiano riparazioni da fare e che non si aspetti mai che la lama diventi smussa del tutto prima di usarla.

200/250 euro hai l'imbarazzo della scelta, io ti consiglio le Shapton glass stone, 3 pietre più la base puoi lapparle sfregandole l'una con l'altra al grit più vicino. i risultati della lappatura non saranno perfetti ma accettabili (la shapton ha un attrezzo da lappatura che le rende perfettamente piane ma costa 250 euro)
Ma dato che non hai elencato nessun acciaio particolarmente tosto da affilare puoi davvero scegliere di tutto, io ti consiglio qualcosa come 300/500 grit 1000/2000 e 3000/4000 indipendentemente dalla marca e dal tipo di pietra.
 
Ultima modifica:
Mi inserisco nella discussione, per non aprirne un'altra molto simile a questa
Sono anche io alla ricerca di una pietra per affilare, e anche per me sarebbe la prima: ho sempre usato un acciaino, con risultati tutto sommato soddisfacenti (non da tagliare i peli, ma la carta sono sempre riuscito a tagliarla senza difficoltà). Ho già provato il blade medic della lansky (anzi, in realtà una copia), ma non mi ci trovo come utilizzo, nonostante questo non sia malaccio come risultati
Cerco una pietra che possa essere portate con se facilmente ed economica; se poi ci volesse pratica per imparare ad usarla quello non mi spaventa (ed ovviamente, che sia una sola pietra e non un intero set, visto che devo portarmela dietro :help:)
Visto che potrei doverla usare in situazioni non proprio "comode" preferirei una pietra che non necessiti di olio per funzionare a dovere, e possibilmente nemmeno di acqua.
In ogni caso, tengo molto ai miei coltelli, quindi cerco sempre di riaffilarli prima che il filo sia talmente rovinato da non tagliare più
Non ho coltellacci, ma un mora, un ganzo e svariati opinel e coltelli su queste dimensioni, con la lama sempre sui 10cm al massimo

Le due pietre che ho visto e che mi hanno convinto di più sono la DC4 e la DC3 della fallkniven
Ho visto tante discussioni sulla dc4 e ho capito che si tratta di un valido prodotto
mi chiedevo se anche la dc3, con le sue dimensioni ridotte ed un terzo del prezzo in meno (23 la DC4, 16 la DC3 su amazon, euro che comunque non mi dispiacerebbe risparmiare), fosse comunque una pietra valida come pietra da campo e se i 3 cm in meno di lunghezza non ne facessero un prodotto troppo scomodo da utilizzare

Grazie a chi mi aiuterà :)
 
Ultima modifica:
Maaaaa. .... Qualcuno usa la cc4 magari in abbinata alla dc? O ha poco senso? Ho visto che c'è nche una versione più grande. Qualcuno l'ha provata?
 
Penso di essere stato uno dei primissimi ad usare la cc4 perché la comprai direttamente dai sito della Fallkniven appena uscì. Innanzi tutto ti dico che sono molto dubbioso sul fatto che sia effettivamente una pietra da 0,1 micron, così come dubito fortemente che il lato in ceramica della dc 4 sia di 1 micron. Detto questo il lato bianco della cc4 ha senso usarlo solo quando hai ottenuto davvero il massimo possibile dal lato in ceramica nera, e' essenzialmente una pietra da lucidatura finale. Per l'uso sul campo non penso sia chissà quanto utile, per casa ci sono alternative molto migliori anche se sicuramente più care almeno come spesa iniziale, poi nel lungo periodo penso di no, perché l'abrasivo bianco della cc4 e' davvero minimo. Se si sceglie una dc4 o una dc3 io consiglio di averne due, una dc4 ed una dc3 o una dc4 ed una cc4 in modo da poterle sfregare una con l'altra per appiattirle a vicenda quando diventano leggermente concave per l'usura. Le piccole pietra da campo come le dc 4 e 3 o la cc4 o anche quelle spyderco che non ho mai provato ma di cui ho letto un gran bene in altri forum sono molto difficili da usare su una superfice piana, si usano essenzialmente tenendole in mano. Io le sconsiglierei a chi vuole imparare perché chi impara deve concentrarsi sui movimenti che fa con la lama sulla pietra e le dita lì vicino sono una grande e giusta distrazione.
Le pietre da campo per me sono appunto pietre da campo. Piccole e leggere puoi portarle sempre con te, ed usarle ovunque, però ci si mette tanto ad affilare con quelle, perché sono appunto piccole e ci si affila solo una piccola porzione di lama ad ogni passaggio. Sui coltelli con un acciaio morbido non è un problema, se hai un acciaio come i miei Fallkniven in 3g allora diventa davvero un lavoro lungo riportare in vita un filo smusso.
Un esempio concreto: un paio di settimane fa mi sono trovato ad affilare un coltello a casa di amici. Era un coltello da cucina di un acciaio molto morbido ed io avevo una dc 4, il filo era molto smusso con parecchi dentini. In circa 45 minuti l'ho portato a poter radere i peli sulle braccia ma senza poter togliere i dentini più grandi. A casa con le pietra grandi shapton ci avei messo mezz'ora per ottenere una lama praticamente perfetta.
 
Orsosporco, hai un pò riassunto quello che pensavo io. Infatti per quello puntavo principalmente a una pietra grossa.
Di quelle che ho linkato sopra, dici che ce n'è qualcuna che va bene?
 
Non ho esperienza né diretta né indiretta con nessuna di quelle linkate, mi dispiace. Ti posso solo dire che una 300/400 in abbinamento con una 1000 ti dà davvero solo il minimo sindacale.
 
Penso di essere stato uno dei primissimi ad usare la cc4 perché la comprai direttamente dai sito della Fallkniven appena uscì. Innanzi tutto ti dico che sono molto dubbioso sul fatto che sia effettivamente una pietra da 0,1 micron, così come dubito fortemente che il lato in ceramica della dc 4 sia di 1 micron. Detto questo il lato bianco della cc4 ha senso usarlo solo quando hai ottenuto davvero il massimo possibile dal lato in ceramica nera, e' essenzialmente una pietra da lucidatura finale. Per l'uso sul campo non penso sia chissà quanto utile, per casa ci sono alternative molto migliori anche se sicuramente più care almeno come spesa iniziale, poi nel lungo periodo penso di no, perché l'abrasivo bianco della cc4 e' davvero minimo. Se si sceglie una dc4 o una dc3 io consiglio di averne due, una dc4 ed una dc3 o una dc4 ed una cc4 in modo da poterle sfregare una con l'altra per appiattirle a vicenda quando diventano leggermente concave per l'usura. Le piccole pietra da campo come le dc 4 e 3 o la cc4 o anche quelle spyderco che non ho mai provato ma di cui ho letto un gran bene in altri forum sono molto difficili da usare su una superfice piana, si usano essenzialmente tenendole in mano. Io le sconsiglierei a chi vuole imparare perché chi impara deve concentrarsi sui movimenti che fa con la lama sulla pietra e le dita lì vicino sono una grande e giusta distrazione.
Le pietre da campo per me sono appunto pietre da campo. Piccole e leggere puoi portarle sempre con te, ed usarle ovunque, però ci si mette tanto ad affilare con quelle, perché sono appunto piccole e ci si affila solo una piccola porzione di lama ad ogni passaggio. Sui coltelli con un acciaio morbido non è un problema, se hai un acciaio come i miei Fallkniven in 3g allora diventa davvero un lavoro lungo riportare in vita un filo smusso.
Un esempio concreto: un paio di settimane fa mi sono trovato ad affilare un coltello a casa di amici. Era un coltello da cucina di un acciaio molto morbido ed io avevo una dc 4, il filo era molto smusso con parecchi dentini. In circa 45 minuti l'ho portato a poter radere i peli sulle braccia ma senza poter togliere i dentini più grandi. A casa con le pietra grandi shapton ci avei messo mezz'ora per ottenere una lama praticamente perfetta.
Grazie per l'esauriente disanima. Molto gradita
 
Bah guarda persone diverse hanno concetti diversi di cosa significhi "affilato". Con una pietra da 100o grit ottieni un filo comparabile a quello di fabbrica nei coltelli di media-bassa qualità, con una 2000/3000 un filo equiparabile a quello di fabbrica di un coltello di media-alta qualità. Poi più sali più puoi ottenere un tagliente migliore. Sempre per darti un'idea una pietra da 8000 grit viene considerata il minimo sindacale per un rasoio a mano libera.
Nella scelta di una pietra devi considerare non solo la finezza dell'abrasivo ma anche la "forza"(diamanti, ossido di alluminio, quarzo) e soprattutto la sua densità, ed è lì che davvero vedi la qualità della pietra. Prendi un coltello facci una passata su una pietra e guarda il numero dei graffi prodotti. Se sono pochi, distanziati, la pietra ha una densità bassa di particelle abrasive, se i graffi sono tanti e molto vicini ha una densità alta di particelle abrasive. Non è una differenza da poco, più è densa di particelle abrasive una pietra e più velocemente funziona. Con una pietra davvero densa di particelle abrasive affili ad un grit maggiore alla stessa velocità di una pietra meno densa di grit minore che di conseguenza ti da un filo di qualità inferiore.
 
Grossolanamente fino a 500 grit circa si parla di pietre per dare forma, geometria alla lama. Si usano per riparazioni vere e proprie o per snellire una lama davvero smussa. Da 1000 a 3000 circa si fa l'affilatura vera e propria, tutto quello che viene dopo è solo un perfezionamento progressivo del risultato raggiunto. Con una pietra da 3000 ha già un filo davvero di tutto rispetto, probabilmente stai a 90, con 100 rappresentante un filo perfetto.
 
Per iniziare compra dal ferramenta una cote naturale, quelle che usavano per le falci la tre stelle, 8€ e affili bene, poi alla mano puoi passare a cose costose.
 
A mio modo di vedere le pietre sono più importanti dei coltelli. Con pietre buone e soprattutto una tecnica buona metti un ottimo filo anche sui coltelli di fascia bassa, con pietre scarse e tecnica carente avrai un filo penoso anche sul migliore dei coltelli.
Fatta questa premessa, ne faccio un'altra: la pietra migliore rende poco se diventa concava con l'usura, quindi un buon sistema per renderla piatta è importante quanto la pietra stessa, hai risultati migliori con una pietra scarsa che sia perfettamente piatta che non con una buona ma piena di dislivelli.
Detto tutto questo ti servono 3 cose per affilare su pietra, e sono tutt'e tre importanti: una buona base, una buona pietra, un buon sistema per rettificare la pietra.
Probabilmente il miglior sistema completo sul mercato, tanto migliore da essere davvero tutto un mondo a parte è quello Shapton Glass. C'è tutto, basi, pietre di ogni grit, strumenti di rettifica per le pietre, e pietre densissime di abrasivo, di lunga durata, estremamente veloci ed efficaci, con una tolleranza di errore nelle dimensioni delle particelle abrasive bassissima E' quello che uso io dopo aver provato di tutto. Te lo consiglio? sì e no.
Sì perché e' il top sul mercato no perché se non sai affilare sono tanto impietose con gli errori quanto premiano la buona tecnica, sono relativamente costose soprattutto per quanto riguarda gli accessori (che sono però ottimi).
Le pietre King, Naniwa, Cerax Suehiro, Sun Tiger, Norton, Shapton traditional, ecc. pietre sintetiche di qualità, sono tutte ottime e puoi trovarne anche in versione ridotta per pochi euro. Le pietre naturali americane, italiane, belghe, giapponesi sono anche ottime ma hanno degli svantaggi: le dimensioni delle particelle abrasive sono dettate dai capricci della natura e di conseguenza la classificazione per grit è approssimativa. Probabilmente sono le migliori agli altissimi livelli ma non a quelli inferiori.
In linea generale le pietre che vendono le case produttrici di coltelli più prestigiose con lo stesso marchio dei coltelli non sono mai male.


https://www.dictum.com/en/sharpening/bench-stones/suehiro-cerax/710990/suehiro-coarse-shaping-stone-grit-100

https://www.dictum.com/en/sharpening/sharpening-stone-accessories/711300/naniwa-trueing-block-170-x-55-x-30-mm?ftr=trueing_4_5_96.16_1_12_12

queste due sono buone pietre economiche per rettificare le pietre, immagino che pure la cote d Clodis vada bene per questo servizio :p


Se compri pietre sprovviste di base cercati "universal sharpening stone holder" su ebay, sembra buono.

scavando su internet, in particolare in inglese trovi diverse pietre di queste marche ad un buon prezzo, quasi tutte fanno versioni combinate e più piccole per gli affilatori occasionali.

www.dictum.com ha ottime cose a prezzi onesti, solo devi sapere un po' di francese inglese o tedesco per navigarci Con 50/70 euro dovresti riuscire a prenderti un buon set completo (base, pietra, strumento di rettifica). Una combinata 1000/3000 va bene se non aspetti che i coltelli siano del tutto smussi prima di presentagli le pietre, la cote di Clodis può servire per qualche riparazione. Ti consiglio le pietre ad acqua che non richiedano troppo ammollo rispetto a quelle a secco o ad olio. Ti consiglio anche di affilare loltano da moglie, fidanzata, o madre con le pietre ad acqua perché sporcano un accidenti.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso