Prima volta sopra i 3000 metri

Ciao a tutti,
ho 35 anni, e da quest'anno ho ricominciato ad andare in montagna dopo diversi anni di fermo, legati principalmente al timore di uscire da solo e alla difficoltà di trovare dei partner di camminata "compatibili".
Lo scorso inverno ho fatto 2 uscite attorno ai 1800 metri e quest'estate ne ho fatte 6 tra i 2000 e i 2600 metri. L'escursione più lunga è durata circa 5 ore di movimento per una lunghezza di 20 Km e 1000 metri di dislivello.

Vorrei continuare in autunno e inverno (tempo e meteo permettendo) sempre attorno ai 2000, per ricominciare a salire la prossima primavera-estate.
La prossima estate però mi piacerebbe superare i 3000 metri, e come prima esperienza avrei adocchiato l'escursione al Rifugio Vioz: https://www.outdooractive.com/it/route/trekking/val-di-sole-pejo-e-rabbi/rifugio-vioz-mantova-/22488538/.

Scrivo qui per avere qualche consiglio su come affrontare la prima escursione sopra i 3000 metri non avendone mai fatte, considerando che molto probabilmente andrò da solo.

Grazie mille!
Ciao
 
Ciao a tutti,
ho 35 anni, e da quest'anno ho ricominciato ad andare in montagna dopo diversi anni di fermo, legati principalmente al timore di uscire da solo e alla difficoltà di trovare dei partner di camminata "compatibili".
Lo scorso inverno ho fatto 2 uscite attorno ai 1800 metri e quest'estate ne ho fatte 6 tra i 2000 e i 2600 metri. L'escursione più lunga è durata circa 5 ore di movimento per una lunghezza di 20 Km e 1000 metri di dislivello.

Vorrei continuare in autunno e inverno (tempo e meteo permettendo) sempre attorno ai 2000, per ricominciare a salire la prossima primavera-estate.
La prossima estate però mi piacerebbe superare i 3000 metri, e come prima esperienza avrei adocchiato l'escursione al Rifugio Vioz: https://www.outdooractive.com/it/route/trekking/val-di-sole-pejo-e-rabbi/rifugio-vioz-mantova-/22488538/.

Scrivo qui per avere qualche consiglio su come affrontare la prima escursione sopra i 3000 metri non avendone mai fatte, considerando che molto probabilmente andrò da solo.

Grazie mille!
Ciao
Andare da solo ti godi di più quello che hai attorno, per me é un vantaggio.
La quota é sempre relativa, ma se fai un sentiero E non cambia da farlo a 2000 metri.
Verificherei solo che non ci sia neve ma per il resto se non ci devi dormire non cambia molto.
 
Portati uno strato in più, io calcolo grossolonamente 10° in meno ogni 1000 di altitudine metri in più :)
magari qualcosa per parare il vento, che più sali e più è forte e frequente
Guanti, cappello, eccetera...
 
Oltre ai validi consigli che ti sono stati forniti, non trascurare l'aspetto sicurezza!
Vai da solo ed è quello che piace fare anche a me ma in questi casi secondo me bisogna avere alcune accortezze maggiori rispetto a quando si è in compagnia. Lascia sempre detto dove vai magari con una traccia del percorso che intendi fare. Non fidarti ciecamente della presenza di segnale telefonico quindi un gps con tecnologia Inreach sarebbe il top....
 
Oltre ai validi consigli che ti sono stati forniti, non trascurare l'aspetto sicurezza!
Vai da solo ed è quello che piace fare anche a me ma in questi casi secondo me bisogna avere alcune accortezze maggiori rispetto a quando si è in compagnia. Lascia sempre detto dove vai magari con una traccia del percorso che intendi fare. Non fidarti ciecamente della presenza di segnale telefonico quindi un gps con tecnologia Inreach sarebbe il top....
Grazie!
Questo è quello che faccio sempre, indipendentemente dalla quota: lascio la cartina col percorso esatto che farò, attivo l'invio della posizione in tempo reale su Telegram, e scrivo dei messaggi regolari. Ovviamente copertura 3G permettendo..
Ho visto il Garmin Inreach, ma a parte il costo che del dispositivo che è abbordabilissimo, il problema è il costo mensile che non è basso. Certo, la sicurezza non ha prezzo, però...
 
"Da solo".....
Sulla strada che porta al Vioz di solito si becca molta gente, soprattutto dai 3200 (visto che si procede lentamente per l'altitudine) per cui non avere paura di restare isolato o altro, è una serpentina che si snoda fino al rifugio che sembra vicino vicino ma al quale non arrivi mai.
consiglio come già hanno scritto altri di portarti guanti e cappello e di andare solo con condizioni di tempo accettabile.
In bocca al luppolo!
 
Ciao a tutti,
ho 35 anni, e da quest'anno ho ricominciato ad andare in montagna dopo diversi anni di fermo, legati principalmente al timore di uscire da solo e alla difficoltà di trovare dei partner di camminata "compatibili".
Lo scorso inverno ho fatto 2 uscite attorno ai 1800 metri e quest'estate ne ho fatte 6 tra i 2000 e i 2600 metri. L'escursione più lunga è durata circa 5 ore di movimento per una lunghezza di 20 Km e 1000 metri di dislivello.

Vorrei continuare in autunno e inverno (tempo e meteo permettendo) sempre attorno ai 2000, per ricominciare a salire la prossima primavera-estate.
La prossima estate però mi piacerebbe superare i 3000 metri, e come prima esperienza avrei adocchiato l'escursione al Rifugio Vioz: https://www.outdooractive.com/it/route/trekking/val-di-sole-pejo-e-rabbi/rifugio-vioz-mantova-/22488538/.

Scrivo qui per avere qualche consiglio su come affrontare la prima escursione sopra i 3000 metri non avendone mai fatte, considerando che molto probabilmente andrò da solo.

Grazie mille!
Ciao
ciao secondo me se vai d'estate puoi benissimo raggiungere quote superiori ai 3000 metri in maglietta, per la discesa ti basta un semplice maglioncino, sempre se non ti fermi troppo in quota, comunque per il discorso altitudine e preparazione fisica non preoccuparti, dalla mia esperienza l'altitudine la si inizia a sentire dopo i 4000 metri(almeno così è per tutti i miei amici e conoscenti) quindi vai tranquillo. Non conosco il posto, ma ultimo consiglio se non sei un minimo esperto e pratico di montagna non andare d'inverno :)
 
se pensi di fare l'escursione in giornata, la quota non ti darà nessun problema
diverso qualora decidessi di pernottare

bello, ci sono stato quando ho fatto la traversata delle 13 cime
 
Ciao... se come me parti da Pejo Paese meglio smezzarla in due giorni così ti acclimi al Rif Doss dei Cembri a 2400m e poi ti fai la salita fino al Rif Mantova e alla croce a 3648.
Farla tutta in giornata è veramente devastante specialmente per tutta la discesa poi...
La faresti da stanco e non in sicurezza.

Da solo d'estate c'è comunque un pochetto di giro ma per fortuna non troppo.
Occhio a certi punti specialmente al Brik che son leggermente esposti specialmente in discesa
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
siryo Trekking 62
D Trekking 32
S Trekking 2
francesco fortuna Trekking 0
L Trekking 4

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso