Tecniche primitive rope making

se mi posso permettere, eviterei sempre e comunque (quando ovviamente è possibile) di far lavorare lame (anche a colpettini) in prossimità di pietre o comunque corpi duri.
nel caso del filmato è praticamente impossibile che la lama sfugga al controllo e colpisca la pietra danneggiandosi, ma per me è ormai una regola.
così come mio padre mi insegnò che la tracolla della macchina fotografica andava SEMPRE indossata :)
 
ciao, la tua osservazione è giustissima e la regola è valida, quando si ripete una tecnica molto spesso, capita anche di prendere brutte abitudini date dalla sicurezza in quello che facciamo (es. succede per chi guida da molto tempo) e non è mai un bene, soprattutto se si vede in un video formativo, per fortuna sono video in bassa qualità che presto rifaremo in HD evitando di mostrare piccole ma cattive abitudini^_^
 
mi sono permesso per i semplice fatto che più di una volta, per eccessiva sicurezza ho fatto baciare al mio amatissimo bassolegato sassi ed affini con le conseguenze del caso e @#!X#* successivi.
 
sicuramente ci sono regole universalmene valide che è sempre bene seguire, purtroppo ci sono tecniche molto difficoltose che prevedono eccezioni.
Nei suoi video Ray Mears fa dividere i rami spaccandoli a metà precisa in tutta la lunghezza solamente con le mani o solo appoggiandoci il coltello.
Nella pratica non è esattamente così,forse perchè non sono Ray Mears, forse perchè lui usa legno speciale di chissà quale pianta americana in un determinato periodo dell'anno forse perchè io uso un banalissimo coltellino cinese che però arroto spesso(tocca tener presente che anche i coltelli migliori si deteriorano inevitabilmente usandoli).
Perciò uomo normale,coltello cinese,legno nostrano, in condizione di sopravvivenza questa tecnica di appoggiare il bastone credo possa dare a tutti qualche possibilità.
Se si ha paura di rovinare la lama in effetti sarebbe giusto usare un tronchetto di legno...ma se non abbiamo la fortuna di Bear Grils di trovare ogni cosa nel punto giusto...beh...o diventiamo Ray Mears o rischiamo qualcosa sui sassi, o vuol dire che non ci serve la corda.
 
Interessante! Ma comunque mi pare di capire che si reiscono a fare solo corde corte, o sbaglio?
Si possono fare corde della lunghezza e dello spessore che si vuole basta aggiungere le singole fibre dell'intreccio sfalzandole tra loro per ottenere la lunghezza e raddoppiando lo spessore fino ad arrivare alla dimensione desiderata nel video linkato da guardiano si vede abbastanza bene ma sicuramente rifarlo in hd aiuterebbe molto, la prossima volta che vado nel bosco cercherò di portarmi la telecamera.
 

Alto Basso