Primo zaino serio - consigli per neofita

Dipende... con temperature minime attorno allo zero riesco a fare uscite di un paio di giorni (non alpinismo serio, escursionismo) in solitaria e in autonomia col 30L... in due poi si può smezzare anche la tenda, per come sono abituato io quindi non sarebbe un problema... poi ognuno si porta dietro quello che vuole...
 
Io ribadisco il mio invito a capire cosa vuole fare davvero.
Rinnovo il mio invito a guardare zaini per escursione giornaliera non tanto perchè sono neofiti,ma perchè sanno che per adesso stanno facendo escursioni giornaliere quindi mi concentrerei su cosa fanno adesso non su quello che vorrebbero fare, se comprassero uno zaino da 40 litri e facessero un escursione di due giorni scoprono che non gli piace farle si ritrovano con un 40 litri che è perfettamente sostituibile con un 28 o 25.
 
Io ribadisco il mio invito a capire cosa vuole fare davvero.
Rinnovo il mio invito a guardare zaini per escursione giornaliera non tanto perchè sono neofiti,ma perchè sanno che per adesso stanno facendo escursioni giornaliere quindi mi concentrerei su cosa fanno adesso non su quello che vorrebbero fare, se comprassero uno zaino da 40 litri e facessero un escursione di due giorni scoprono che non gli piace farle si ritrovano con un 40 litri che è perfettamente sostituibile con un 28 o 25.

Secondo me la storia è molto più semplice..... noi tutti usiamo, forse anche per la stessa attività, zaini di dimensioni diverse, perchè abbiamo fatto esperienze diverse ed abbiamo necessità diverse. Quindi, a mio avviso, potrebbe bastargli un zaino da 5lt e potrebbe NON bastargli uno zaino da 80lt.
Ci sono delle uscite... che sembra io abbia lo zaino che da un momento all'altro dovrebbe esplodere, ed il compagno d'avventura sembrerebbe avere lo zaino vuoto. Quindi, secondo me non esiste lo zaino per un giorno o per una settimana, bisogna acquistare lo zaino in base alla propria esperienza e alle proprie necessità.

Alle prime esperienze, anche solo giornaliere, mi bastava anche un marsupio... che po si è trasformato a 60 lt... e poi con il tempo ti porti dietro SOLO QUELLO CHE TU ritieni sia indispensabile per un giorno, per una notte, o per una settimana.
 
Ciao.
Vorrei sapere gli zaini che ha già che litraggio hanno perché altrimenti rischi dei doppioni.
Comunque mi sembra di capire che vuoi uno zaino tutto tondo per trekking 3 stagioni con schienale staccato. Poi possibilità di aggancio esterno per materiale. Scomparto sul fondo e tasche. Robusto. Insomma che abbia tutto e fare colpo....
Escluderei in prima battuta quindi tutti gli zaini alpinistici dei vari marchi:
Deuter guide, mammut trion, osprey mutant, millet di ogni genere, Ferrino triolet ecc

Partiamo col dire che ogni schiena vuole il suo schienale e la sua misura.
Non partire dal presupposto che sicuramente ci voglia lo schienale staccato.
Bisognerebbe provarlo comunque......
Escluderei anche i super leggeri: ferrino agile, Deuter speed lite 32, Osprey talon ecc

In ogni caso:

- Deuter futura pro 36
- Osprey stratos 36
- Ferrino finisterre 38
- Lowe alpin trek 35:45
- Kestrel 38 S/M= 36 litri
- Exos 38
Questo litraggio diciamo che sarebbe un po eccessivo per uscite di un giorno in estate d'altra parte però se facesse un trekking in tenda uno zaino più piccolo sarebbe insufficiente a meno di attaccare tutto fuori e poi rischiare sbilanciamenti vari. Dall'altra parte se il trekking è in autonomia di qualche giorno un 38 potrebbe essere insufficiente.

Deuter Futura pro ha tutto quello che hai richiesto: robustezza elevata quindi lunga durata, cuciture robuste, cerniere robuste, schienale staccato, cinghie varie esterne. Fibbie e cinghie molto robuste. Tasche a rete rinforzata laterali.Apertura sul fondo della zaino. Tasche sulla cintura ventrale capienti, tasche esterne elasticizzate. Non mi risulta abbia lo schienale regolabile comunque a questo litraggio in teoria gli andrà bene perchè lo schienale sarà standard sui 46cm. Ben imbottito sia schienale , cintura lombare e spallacci. Unico neo il prezzo.

Osprey kestrel che posseggo: robustezza simile al futura pro, volume più sfruttabile (perchè non ha lo schienale staccato che io preferisco), per il resto ha anche qualche accorgimento pratico in più. Forse è in assoluto il più polifunzionale perchè fa anche litraggi fino a 68 litri quindi è ben strutturato. Prezzo siamo sulla linea dei deuter. Non ha lo schienale staccato.

NB: in questi ultimi anni osprey e deuter fanno gli zaini di migliore qualità in circolazione (specie se parliamo di zaini da trekking) tra i marchi diciamo noti.

Ferrino finisterre 38: schienale staccato, non allungabile. Rapporto qualità prezzo molto buoni (è quello più economico), buona robustezza. Ha tutte le caratteristiche dei primi 2 ma una tasca solo sulla cintura lombare e non molto capiente. per intenderci negli altri 2 ci sta un bel cellulare. Cuciture: qualcuno si è lamentato per me a torto. Presenta tasche laterali a soffietto con cerniera che possono contenere una borraccia.

Osprey exos: il più comodo sicuramente. Lo considero uno zaino ad uso prevalentemente estivo vista la sua areazione dello schienale. Meno robusto di Kestrel e degli altri come materiale dico. Votato alla leggerezza. Non presenta nell ultima versione tasche sulla cintura lombare (per me una grave pecca), non molte possibilità di ancoraggio esterno. Non è uno zaino per trasporto pesante. Una favola di comodità ma la versatilità non è al top a mio parere. Inoltre non ha lo scomparto sul fondo ma grande tasca frontale. Non mi sembra abbia la cover per la pioggia. Schienale top regolabile.

Stratos S/M. E una via di mezzo tra kestrel e Exos come robustezza. Schienale staccato. Non tante possibilità di aggancio esterno come il Kestrel e Finisterre (che ha in dotazione anche delle cinghie aggiuntive posta materiale). Diciamo che è in loinea con il Deuter ma un pelo meno robusto. Tanto non mi pare che il ragazzo sia uno che strisci sulle rocce.

NB: kestrel e stratos hanno a mio avviso l'alloggiamento della sacca idrica piuttosto macchinoso. Io non la uso ma...

Lowe alpine: una alternativa per chi avesse bisogno di più litri all'occorrenza per magari più giorni di trekking. Schienale staccato.

Forse alla fine per l'uso che ne farà lui se vuole lo schienale staccato starei su Stratos che diciamo è un di tutto un po oppure Deuter futura pro
Se vuoi fare un po' di economia ma avere un bel zaino anche se non top dei top vai su Finisterre.
Io reputo il più versatile il Kestrel ma se si vuole schienale staccato allora: Deuter, Stratos o Finisterre.

PS: questi zaini hanno perso a secco diverso. Alcuni cercano sempre il più leggero ma questo non è garanzia di robustezza e durata. Uno zaino con questo litraggio anche se pesa 1.6-1.7 kg per me non è un problema visto che comunque essendo votati a un carico non alto , il peso a secco non va a gravare troppo sulla schiena. Diciamo che al massimo si caricano con 10kg? direi di sì. Molto diverso è se hai uno zaino da 80litri che pesa a secco 3kg come certi deuter. Questi zaini portano anche 16-18kg e se ci aggiungi i 3 incomicia ad esserci una bella differenza, ma anche se pesano 2kg.

Seconda considerazione: hai detto che farà anche trekking di 3-4 giorni in tenda non in completa autonomia ; cosa intendi? perchè se consideri sacco a pelo, tenda, materassino ecc ecc per 3-4 giorni ti ci vuole un 50litri almeno, ma poi per le uscite di un giorno se lo porta in giro vuoto...
--- ---


Grazie mille Francesco, super super esaustivo. A casa ha due zaini, uno da 20L e uno da 28L. Dalla tua risposta mi attirano particolarmente il Deuter futura pro e l'osprey sia stratos che kestrel. Al momento sono maggiormente orientata su quest'ultimo rinunciando allo schienale staccato ma guadagnandone in versatilità (che alla fine per me è la cosa più importante).
La proposta del lowe alpine mi ha davvero incuriosita, non conoscevo il brand e ho spulciato sul loro sito vedendo che hanno tante proposte di questo genere, anche il 40:50, 42:47 mi sono sembrati interessanti, forse esagerati però qui mi ricollego e mi rimetto ancora alla vostra esperienza per l'ultima cosa che mi hai chiesto. Per non in completa autonomina intendo uscite in cui non è da solo, ma con me/gli amici quindi una spartizione delle cose da portare e in luoghi dove c'è acqua. Però conoscendo questi nuovi Lowe, non so.. a quasi parità di prezzo di un Deuter, non convengono tenendo conto che nella loro versione "ristretta" sono comunque sui 40L?
allego i link dei tre: https://rab.equipment/uk/lowe-alpine-altus-42-47
https://rab.equipment/uk/lowe-alpine-airzone-pro-35-45
https://rab.equipment/uk/lowe-alpine-airzone-camino-trek-40-50

Inoltre appunto non conoscendo il brand, come sono? Non sono riuscita a reperire nè nel forum in rete molte informazioni! Grazie mille ancora! Rispondo man mano quindi ora vedo gli altri messaggi
--- ---

Per il trekking esclusivamente giornaliero io scenderei di litraggio, se invece voglio fare più giorni in rifugio allora va benone 40(anche meno).
Se volete fare principalmente uscite giornaliere e massimo una notte fuori consiglio di guardare anche salewa: MTN trainer 28 vi permetterebbe di utilizzare lo zaino per trekking giornalieri anche in inverno (senza neve) è molto comodo e se ve ne prendete uno a testa state a posto.
Se volete risparmiare di solito si trova il 25 in offerta.

Se dovessi essere sincero quindi (dopo aver riletto bene e riflettuto) gli regalerei uno zaino di "marca" però di basso litraggio in modo da poterlo utilizzare nelle escursioni giornaliere dato che da quello che scrivi siete neofiti.(appunto per sostituire quello del deca)
IO direi quindi litraggi sotto i 30 (quindi ottimi per utilizzo 3 stagioni in giornata):
ferrino finisterre 28
salewa MTN trainer 28/25
CAMP M30(più alpinistico però molto comodo)
salewa alp trainer 35
Millet ubic 30
Secondo me questi modelli(ma anche molti altri,che però non sono proprio i miei preferiti) rispecchiano meglio quello che cercate perchè alla fine con uno zaino da 40 litri vi ritrovereste a girare o con lo zaino mezzo vuoto o con lo zaino pieno di roba inutile e probabilmente fare al 90% escursioni giornaliere quindi questi litraggi e modelli sono un idea.

Grazie mille per la risposta! A casa ha due zaini da 20 e da 30L, che fanno comunque il loro dovere e non sono assolutamente distrutti ma più che utilizzabili. La voglia di evolvere e darsi a qualcosa di nuovo è tanta, lo vedo appassionato e sono sicura appena si potrà che proverà a mettersi alla prova con nuove esperienze. Proprio per questo pensavo ad un litraggio superiore:D
--- ---

Exos 38 litri. Minimale ma dannatamente comodo, anzi LO zaino più comodo della mia piccola collezione ( 7 ). Non lo senti letteralmente in schiena. Pecca un po' nella presenza di cinghie esterne ma se 38 litri ti bastano, difficilmente trovi di meglio in giro .

Grazie mille! Devo dire che ne state parlando benissimo in molti. Se la gioca bene, pare, con i suoi compagni di brand. Hai provato altri zaini?
 
Ultima modifica:
Grazie mille! Devo dire che ne state parlando benissimo in molti. Se la gioca bene, pare, con i suoi compagni di brand. Hai provato altri zaini?
Sì, parecchi e alla fine ho sposato gli Osprey avendo trovato in loro il miglior compromesso. Perché dico compromesso? Perché lo zaino perfetto non esiste. Bisognerebbe fare come Frankestein e assemblarselo con i pezzi di varie marche ;)
In fatto di comodità per me sono insuperabili e se cominci a girare diverse ore, questo fattore diventa determinante.
Hai ricevuto ottimi consigli e avrai capito che l'ideale sarebbe averne 2-3 (4..5 .6 :biggrin:)....
Io personalmente preferisco averne uno magari sovradimensionato piuttosto che uno troppo piccolo con il quale poi litigare ogni volta che ti ritroverai a caricarlo un po' più del dovuto. 35-40 litri per me sono il litraggio ideale, anche se ti fai una passeggiata intorno a casa. Non stiamo parlando di un INVICTA degli anni 80 .Ora gli zaini sono ottimizzati sul fattore peso/dimensioni/ergonomia....
Magari guarda anche la serie stratos degli Osprey. Un po' più tecnica e meno minimal dell'exos ma molto simile in fatto di ergonomia.
 
--- ---



Grazie mille per la risposta! A casa ha due zaini da 20 e da 30L, che fanno comunque il loro dovere e non sono assolutamente distrutti ma più che utilizzabili. La voglia di evolvere e darsi a qualcosa di nuovo è tanta, lo vedo appassionato e sono sicura appena si potrà che proverà a mettersi alla prova con nuove esperienze. Proprio per questo pensavo ad un litraggio superiore:D
--- ---
Lowe alpine marchio americano che ha fatto grandi zaini. Negli anni ha avuto dei problemi come ditta. Gli zaini sono di ottima qualità ma oggi giorno sono un po' decaduti. I marchi top noti di questo ultimo decennio sono sicuramente deuter e Osprey.
Se ha già un 30 litri bisognerebbe capire se quando va via con amici in tenda e si dividono la roba fa difficoltà ( come spazi e che peso si porta dietro in media)perché se ha un 20 e un 30 che userà ancora come giornalieri il pasaggio successivo non è un 40 ma direi almeno un 50 sempre che di questi trekking con gli amici non ne faccia solo. 1 all' anno. In tal caso userà questo zaino solo per trekking di più giorni e non come giornaliero.
Un 35-40 non è una scelta giustificata quindi.
Lo sarebbe se vuoi dargli molto di più in qualità ed ergonomia e polivalenza e praticità, e poi anche se vuoi dargli un articolo che sta sopra gli altri in generale, mentre la capienza non è poi così tanto differente con un 30. Il 36-38 per trekking estivo di qualche gg può anche andare a patto di essere in più di 2 dividendosi bene la roba e attaccando qualcosa anche fuori ecco perché prenderei uno che ha più possibilità di aggancio e che poi potrebbe usare per più giorni in rifugio o bivacco. Quando si cambia stagione il volume dell'equipaggiamento aumenta e un 38 può essere insufficiente.
Nel caso del 50 suggerisco kestrel 48, atmos 50, finisterre 48.
 
Io ad un 20 e un 30 ci affiancherei un bel 48- 50 , litraggio perfetto per tutte le uscite di più giorni, che certo non capita di fare spesso ma poi quando uno le vuol fare gli serve lo zaino grande, se é magrolino come me sconsiglio di usare zaini con litraggi superiori. Per zaini del genere lo schienale staccato rappresenta piuttosto un handicap, io in questa categoria ho il ferrino narrow50 molto robusto ma pesa solo kg 1.6 , ci ho cucito un velcro per appenderci la sacca idrica e ora non gli manca proprio nulla.
 
Valeria dice bene.
Se va a sostituire il suo 30 va bene un 35-38 che tanto non c'è tanta differenza.
Se invece lo usa per trekking di più giorni anche in tenda andrei come ti ho già scritto su litraggio da 50. Se fa un trekking di più giorni una volta all'anno magari l Acquisto non è ammortizzato
 
Accidenti, non avevo pensato assolutamente di alzare così tanto il litraggio, ma effettivamente ha senso quel che dite e sicuramente ne sapete. Allora chiedo: uno di quegli Lowe alpine potrebbe fare al caso mio? Tipo il 40:50? Che sia versatile da questo punto di vista... oppure meglio uno zaino nato appositamente per quel litraggio come mi sembra di capire?
 
Iniziamo per gradi quindi con qualche domanda:
-Che tenda usate?
-Che sacco a pelo usate?
-Pensate di andare a fare escursioni senza possibilità di approvigionamento d'acqua(quindi per capirci portarsi tutta l'acqua necessaria dietro)?
-Vorrete andare anche in inverno?
-Di quanti giorni parliamo?
--- ---

Se lo fate d'inverno:
-ciaspe?
-ramponi?
-scialpinsmo?
-Freeride/sci ripido?
 
Accidenti, non avevo pensato assolutamente di alzare così tanto il litraggio, ma effettivamente ha senso quel che dite e sicuramente ne sapete. Allora chiedo: uno di quegli Lowe alpine potrebbe fare al caso mio? Tipo il 40:50? Che sia versatile da questo punto di vista... oppure meglio uno zaino nato appositamente per quel litraggio come mi sembra di capire?
Allora ricapitolando.
1) Lo zaino per escursioni giornaliere lo ha già con 30 litri e se mi dici che lo usa ancora e si trova bene potrebbe continuare ad usarlo per le escursioni giornaliere a quanto ho capito.
2) quando ha fatto le uscite con gli amici di più giorni con tenda ecc pare quindi abbia usato questo 30 litri ma sembrerebbe insufficiente giusto? Magari è andato e c'è chi aveva lo zaino un po' più grande e quindi ha portato un po' di più quando si sono divisi la roba giusto? E/o lui magari ha attaccato roba fuori dal suo 30 litri giusto?
3) i trekking di più giorni non li farebbe d inverno con la neve ma prevalentemente d' estate giusto? Oppure specie quelli giornalieri li farebbe in primavera-autunno quindi senza doversi portare via attrezzature per neve e ghiaccio giusto?
4) probabilmente si divideranno cibo, tenda e fornelletto e gamelle quando vanno via più giorni ma il sacco a pelo, materassino, ricambi ecc deve averlo lui.

Se tutto ciò me lo confermi e se questi trekking di più giorni li fa più volte all' anno e non solo in via eccezionale 1-2 volte lo zaino su cui investire è tra il 50 e i 65 litri e questo dipende molto dal volume del materiale che possiede perché se ha un sacco a pelo voluminoso e materassino voluminoso vai ad occupare tanto volume.
Per zaini dai 50 litri in su lo schienale staccato non è il massimo perché il peso trasportato di solito è superiore agli 8 kg e quindi lo schienale dovrebbe essere il più possibile vicino alla schiena e quindi non staccato.
Essendo lui minuto occorre uno zaino in tal caso che userà solo per questi trekking di più giorni e direi sui 50-60 litri.

Il Lowe alpine Air zone cammino trek dovrebbe essere preso nella versione M 45:55. Ma ha lo schienale staccato. Non mi piacciono quei lacci frontali.
Un Lowe che prenderei in tal caso è il Diran 45:55 che ha tutto quel che serve per uno zaino da trekking di più giorni perché ha anche dei fratelli a maggior litraggio quindi è studiato proprio per questo.
Non è però certo il top fra i 50 litri sui 2 kg di peso.
Ti consiglierei in tal caso quindi:

Top:
- Osprey kestrel 48 o 58 versione S/M
- Osprey atmos 50 il super comodo( chiedi a maxfontana) lo zaino da trekking più comodo in commercio, forse non il più robusto ma ha uno schienale molto particolare, è veramente uno zaino particolare. Qui devi scegliere la misura tipo S, M ecc
- Deuter aircontact lite 50+10 schienale regolabile e abbastanza leggero 1.750
Questi li paghi però su internet trovi offerte.


Molti buono:
- Ferrino finisterre 48 ma sinceramente a questo punto l ottimo ferrino Overland 50+10 ultima versione ( grigio)che non ha lo schienale regolabile ma dovrebbe andargli bene e che ha tutto quello che uno zaino da trekking completo deve avere ad un prezzo conveniente.
- Lowe alpine Diran 45:55
 
Ultima modifica:
Al momento ha una tendina decathlon pesantina che vuole sostituire proprio con gli sconti di questi giorni, non so benissimo cosa riuscirà a prendere ma punta a qualcosa di leggero e compatto. Sacco a pelo ha già qualcosa di leggero e piccolo (scusate, non conosco marche e tecnicismi ma so che ha un "buon" sacco a pelo da questo punto di vista). Onestamente credo che in futuro continuerà a fare trekking con possibilità di approvvigionamento acqua e non credo superiori ai 4/5 giorni, assolutamente non in inverno (per ora, anche le "attrezzature" che ha sono estive).
Confermo a Francesco tutti i 4 punti!
Sto guardando con interesse l'Osprey atmos 50, al momento mi pare quello di cui se ne parla meglio anche in giro. Grazie!
 
Al momento ha una tendina decathlon pesantina che vuole sostituire proprio con gli sconti di questi giorni, non so benissimo cosa riuscirà a prendere ma punta a qualcosa di leggero e compatto. Sacco a pelo ha già qualcosa di leggero e piccolo (scusate, non conosco marche e tecnicismi ma so che ha un "buon" sacco a pelo da questo punto di vista). Onestamente credo che in futuro continuerà a fare trekking con possibilità di approvvigionamento acqua e non credo superiori ai 4/5 giorni, assolutamente non in inverno (per ora, anche le "attrezzature" che ha sono estive).
Confermo a Francesco tutti i 4 punti!
Sto guardando con interesse l'Osprey atmos 50, al momento mi pare quello di cui se ne parla meglio anche in giro. Grazie!
È uno zaino sicuramente particolare , che si distingue dalla massa, perché si distingue da tutti gli altri per il suo schienale anti-gravity supercomodo che è una figata pazzesca ( lo ho provato e confermo). È leggermente meno robusto del kestrel quindi da usare con un po' più di attenzione e presenza di meno possibilità di aggancio. Per questa ragione io ho il kestrel 38 e Osprey Aether AG ( anti Gravity) 70 ( c'è anche il 60) che ha uno schienale concettualmente simile all'atmos ma con un sistema anti Gravity parziale comunque molto comodo anche questo. La retina di questo schienale AG potrebbe essere fonte a mio parere di impiglio di rametti che potrebbero col tempo danneggiare ma basta stare un po' attenti. Lo dico perché con gli zaini sono maniacale....molti selettivo...ma alla fine non lo ritengo un difetto purché si abbia cura della nostra attrezzatura.
L amico del Forum Max fontana...chiedi a lui che di atmos 50 AG ne ha avuti 2.
 
Ciao a tutti, con ritardo vi ringrazio e vi aggiorno! Alla fine ho preso l'Osprey atmos 50, ed è stato un successone. Grazie per i preziosi consigli!!
Bene. Speriamo gli basti. Comunque ottima scelta alla fine. Il mercato è ampio. Se vede che nel futuro fa trekking più pesanti e prolungati va su un 70 e vende questo oppure amplia la gamma e si tiene anche questo.
Che colore lo hai preso?
 
Non so se ti è già stato consigliato, per come la vedo io se vuoi uno zaino versatile, punterei su un 50l eventualmente zaini anche con meno litraggio in grado di aggiungere +10l
Io ho acquistato uno zaino della deuter 50+10 (devo farci stare roba del cane)

In ogni caso uno zaino per la giornata singola potrai acquistarlo più avanti, oppure utilizzare uno zaino economico giornaliero e poi fartene uno come si deve
 
Ultima modifica:
Non so se ti è già stato consigliato, per come la vedo io se vuoi uno zaino versatile, punterei su un 50l eventualmente zaini anche con meno litraggio in grado di aggiungere +10l
Io ho acquistato uno zaino della dauter 50+10 (devo farci stare roba del cane)

In ogni caso uno zaino per la giornata singola potrai acquistarlo più avanti, oppure utilizzare uno zaino economico giornaliero e poi fartene uno come si deve
Il Vario? Gran zaino
 
Corso di Orientamento
Alto Basso