Problema affilatura accetta

Buongiorno a tutti, ho una accetta Hultafors, e non riesco proprio a riaffilarla, ci ho provato con varie pietre, in vari modi ma zero, vivo a Milano, voi sapere a chi mi potrei rivolgere per farmela affilare senza rischiare che me la rovinino? Grazie mille Michele
 
Ciao come in tutte le cose ci vuole un po' di pratica e pazienza... Io uso sulle mie(hultafors hultan e fiskars x7) una pietra tonda apposta per accette e falcetti della lansky presa su Amazon per 15 euro.. Vedi su yt ci sono diversi video in particolar modo quello della Prandi dove ti fanno vedere bene... Cmq prendo accetta per la testa (poi ognuno ha la sua posizione più comoda) appoggio la pietra trovando la giusta inclinazione e inizio a fare dei movimenti rotatori per tutta la lunghezza della lama, per su e poi giù... Poi cambi lato e via così... Attenzione che è cmq un lavoro abbastanza lungo, poi dipende da com'è messo il tagliente.. Poi secondo me l accetta non serve che rada i peli, anzi è meglio tenerla un po' indietro...
 
Hai provato prima con la lima?
Riesco a farla tagliare abbastanza ma non bene come vorrei, ho utilizzato la cote e poi la Fallkniven dc4
--- Aggiornamento ---

Riesco a farla tagliare abbastanza ma non bene come vorrei, ho utilizzato la cote e poi la Fallkniven dc4
Hai provato prima con la lima?
Riesci a fargli tagliare abbastanza bene il foglio di carta, ma non la carta fine tipo giornale per capirci....
 
L'accetta ha una destinazione d'uso diversa dai coltelli.
È inutile che tagli la carta.
Inoltre ricordiamoci che ha uno spessore es una geometria votati alla robustezza perché lavora di potenza.
In giro ho visto video di gente che riusciva a radersi con l'accetta... ecco, quelli sono esercizi di stile fini a se stessi.
All'atto pratico l'accetta spacca o taglia di potenza.
 
L'accetta ha una destinazione d'uso diversa dai coltelli.
È inutile che tagli la carta.
Inoltre ricordiamoci che ha uno spessore es una geometria votati alla robustezza perché lavora di potenza.
In giro ho visto video di gente che riusciva a radersi con l'accetta... ecco, quelli sono esercizi di stile fini a se stessi.
All'atto pratico l'accetta spacca o taglia di potenza.
Analisi coretta non.ho mai visto un boscaiolo che.dopo aver affilato l'accetta provi il filo sulla carta il filo va testato con il dito pollice certo questo viene.con l'esperienza poi ognuno e libero di fare quello che meglio crede ma come a sottoliniato Roky l'accetta ha un.uso diverso dal coltello
 
Analisi coretta non.ho mai visto un boscaiolo che.dopo aver affilato l'accetta provi il filo sulla carta il filo va testato con il dito pollice certo questo viene.con l'esperienza poi ognuno e libero di fare quello che meglio crede ma come a sottoliniato Roky l'accetta ha un.uso diverso dal coltello
Quindi una volta che il filo stride passando il dito orizzontalmente sul filo va bene giusto?
 
La miglior prova è fare la punta ad un picchetto, oppure ripulire un ramo tagliato, lì vedi se il taglio è sensibile e quindi se ha raggiunto l'affilatura che vuoi
 
Quindi una volta che il filo stride passando il dito orizzontalmente sul filo va bene giusto?
Certo poi come ho detto prima l'esperienza fa la differenza e come ti hanno suggerito testa il taglio su un ramo e se l' incidenza ti soddisfa hai raggiunto lo scopo
Giusto un consiglio in base alla mia modesta esperienza di taglialegna il fattore principale che fa perdere il filo alle accette sono come penso gia' sai I nodi e ( potrebbe sembrere strano) la terra a volte quando si sta svolgendo un lavoro continuo e si cambia atrezzo si tende ad apoggiare l'accetta sul terreno che anche se non so vede e ricco di minuscolo pietrisco che con il contnuo prendi a appoggia a breve rovina il.filo e un' altra cosa per l'affilatura l'ideale sono le pietre circolari a doppia grana che si trovano con facilita' ad un prezzo contenuto (vedi su amazon)
 
Alto Basso