Problema con Boker Barlow

Salve a tutti,

qualche mese fa ho comprato un folder Boker Barlow, un piccolo lama singola. All'inizio il movimento era ottimo, la lama scattava con un colpetto secco al mezzo stop e in apertura/chiusura.
In poco tempo però il movimento si è modificato: è diventato come "spugnoso", senza chiusura secca negli ultimi millimetri, quasi continuo; e molto, molto duro: a volte faccio proprio fatica ad aprirlo con l'unghia.
Sapete darmi consigli su cosa succede e come rimediare? Mi spiace perché per dimensioni e forma della lama è il coltellino perfetto per la quotidianità dell'ufficio.
 
La cosa più semplice da fare è controllare se dello sporco/polvere ecc. è entrata dentro. Purtroppo i chiudibili soffrono molto l'usura a differenza dei coltelli a lama fissa, e necessitano di più attenzioni, se usati intensamente dureranno inevitabilmente molto meno dei fratelli a lama fissa. Quelli non smontabili e non regolabili, come il tuo barlow, sono un pochino problematici nella manutenzione, ma si può fare. Lavalo bene con sapone per piatti, sotto l'acqua corrente, assicurati che l'acqua porti via eventuali residui di sporco intorno al pivot, aprendo e chiudendo la lamapiù volte sotto l'acqua del rubinetto aperta. Quando hai fatto asciugalo per bene, usa il fono a 15 cm di distanza dal coltello per far evaporare bene tutta l'umidità dalle parti interne. Una volta asciugato va oliato il perno del pivot, bastano poche gocce di olio, messe tra lama e manico intorno al pivot. Apri e chiudi più volte per far distribuire bene l'olio. L'olio d'oliva non va bene, perchè si degrada troppo facilmente, l'ideale sarebbero degli olii appositi, che purtroppo sono tutti tossici. Va detto che mettendone poche gocce la probabilità che vada sulla lama e poi sul cibo è pochissima, però c'è. Un buon compromesso è l'olio di vasellina.

Se questi interventi non risolvono il problema, sono cavoli, un perno troppo morbido o che si è allentato, si può stringere ribattendolo, ma devi sapere bene cosa stai facendo. Nel tuo caso i bolster sono un problema ulteriore. Tuttavia resta fattibile in casa. Capita spesso che con il caldo materiali come i corni, che sono cheratina, si modifichino nel volume, allentando il pivot, che va ribattuto. Cosa che sanno molto bene i coltellinai sardi o gli appassionati del settore. Io spesso ho risolto usando zeppe di legno e martello in gomma per non fare casino sul coltello.

Mentre un perno troppo troppo rigido spesso va smontato e cambiato, cosa assolutamente non facile, lo deve fare un professionista e deve valerne la pena economicamente parlando. Se ci provi da solo fai un casino, distruggeresti i bolster in due secondi, solo per provare a smontarli.
 
La cosa più semplice da fare è controllare se dello sporco/polvere ecc. è entrata dentro. Purtroppo i chiudibili soffrono molto l'usura a differenza dei coltelli a lama fissa, e necessitano di più attenzioni, se usati intensamente dureranno inevitabilmente molto meno dei fratelli a lama fissa. Quelli non smontabili e non regolabili, come il tuo barlow, sono un pochino problematici nella manutenzione, ma si può fare. Lavalo bene con sapone per piatti, sotto l'acqua corrente, assicurati che l'acqua porti via eventuali residui di sporco intorno al pivot, aprendo e chiudendo la lamapiù volte sotto l'acqua del rubinetto aperta. Quando hai fatto asciugalo per bene, usa il fono a 15 cm di distanza dal coltello per far evaporare bene tutta l'umidità dalle parti interne. Una volta asciugato va oliato il perno del pivot, bastano poche gocce di olio, messe tra lama e manico intorno al pivot. Apri e chiudi più volte per far distribuire bene l'olio. L'olio d'oliva non va bene, perchè si degrada troppo facilmente, l'ideale sarebbero degli olii appositi, che purtroppo sono tutti tossici. Va detto che mettendone poche gocce la probabilità che vada sulla lama e poi sul cibo è pochissima, però c'è. Un buon compromesso è l'olio di vasellina.

Se questi interventi non risolvono il problema, sono cavoli, un perno troppo morbido o che si è allentato, si può stringere ribattendolo, ma devi sapere bene cosa stai facendo. Nel tuo caso i bolster sono un problema ulteriore. Tuttavia resta fattibile in casa. Capita spesso che con il caldo materiali come i corni, che sono cheratina, si modifichino nel volume, allentando il pivot, che va ribattuto. Cosa che sanno molto bene i coltellinai sardi o gli appassionati del settore. Io spesso ho risolto usando zeppe di legno e martello in gomma per non fare casino sul coltello.

Mentre un perno troppo troppo rigido spesso va smontato e cambiato, cosa assolutamente non facile, lo deve fare un professionista e deve valerne la pena economicamente parlando. Se ci provi da solo fai un casino, distruggeresti i bolster in due secondi, solo per provare a smontarli.
Grazie, super risposta. Proverò a fare queste operazioni!
--- Aggiornamento ---

Materiale del manico?
È legno scuro, mentre i bolster sinceramente non ricordo
 
Solitamente la Boker usa la quercia.
I materiali sono buoni e ben trattati.
Con il legno capita che l'umidità gonfi il manico e renda spugnoso il movimento.
Controlla la pulizia come suggerito da Zoro.
Poi facci sapere e vediamo se trovare un'altra soluzione.
 
Alto Basso