Programmi sulla sopravvivenza quale preferite?

Qual'e la trasmissione tv che preferite?


  • Votatori totali
    87
S

Speleoalp

Guest
Ho visto il primo episodio di nudi e crudi:no::no::no: ... Che tristezza comunque si, molto reality, poco survival, da scartare :biggrin::no::no::no:
Io l'ho guardato 15 minuti e poi basta. Mi infastidisce sempre il ragionamento "minimalista" che fa ritiene qualcuno amante della vita in natura se co se non porta nulla, poi però il coltello, acciarino,... che hanno sono giustificabili e corretti.

Poi se uno si porta qualcosa in più... AH, allora non è più amante della natura e della vita con esse, mah

E il programma l'ho visto proprio così, cos'è... è arrivato il mostro che ha rubato tutti i vestiti e tutto il resto ma ha lasciato dei bei coltelloni, ecc ? per me non ha senso.
O si accetta di approfittare della "tecnologia e oggetti fabbricati da altri" e poi ognuno si personalizza il proprio materiale oppure nulla, come qui... niente vestiti e allora niente di tutto ;))

:lol: cavolata,...
 
Il tuo thread mi ha fatto cercare tanti programmi e tanti personaggi. Dunque il mio preferito non c'è fra i sondaggi. Perché non lo inserisci? Ray Mears. Come seconda scelta metto dual survival...
 
mah, io li guardo tutti in realtà...vuoi perche sono "spettacolari", vuoi perche un po insegnano qualcosa, a modo loro sono tutti interessanti... se devo scegliere scelgo Bear, ma solo perche ne ho guardate piu puntate e mi ci sono affezionato.. :D secondo posto a Dual Survivor, sia prima con Dave che ora con Joe... Terzo posto Ed Stufford...
 
Devo aggiungere una modifica alle mie preferenze: ho visto qualche episodio di NUDI E CRUDI e ho cambiato idea! Show ultrarealistico, molto interessante!!
 
S

Speleoalp

Guest
Devo aggiungere una modifica alle mie preferenze: ho visto qualche episodio di NUDI E CRUDI e ho cambiato idea! Show ultrarealistico, molto interessante!!
Io invece mi aspettavo altro e sono rimasto deluso.
Più che altro per le incongruenze.

Nulla da togliere al fatto che devono metterci molto del loro per andare avanti.

Ma non ha senso la storia dei "nudi", quando mai capiterà di ritrovarsi senza nemmeno un vestito ma con coltello, qualche pezzo di tessuto,...? Mai...:lol:
 
Sicuramente basterebbe molto meno, però si vede la differenza fra gente comune e gente preparata a dirigere un programma televisivo... su 3 episodi visti, 1 ci è quasi rimasto secco, l'altro ustionato non è che stesse benissimo e l'ultimo dormiva intorno a serpenti velenosi e coccodrilli. ecco io lì sarei diventato pazzo dal terrore... lì non c'è troupe che tenga, se vieni morso sono cazzi tuoi. l'ho trovato anche troppo estremo.
 
S

Speleoalp

Guest
Penso che in realtà sia tutto controllato fino ad un certo limiti, senza nulla togliere alle loro capacità. Anche se sono rimasto un po' deluso, soprattutto da quelli che venivano presentati come "esperto di sopravvivenza" - "istruttore di sopravvivenza",... che poi però da come lavoravano in maniera "grezza - male" e da come si comportavano, non erano così a loro agio e abituati. Almeno queste sono le sensazioni che ho avuto io.
Cioè, potrei definirmi esperto di sopravvivenza pure io, vedendo loro,ahahah

Però lo guardo pure io neh....
 
sicuramente non si imparano tecniche particolari dal programma, non credo che siano persone superselezionate, più che altro è interessante constatare che sono situazioni reali, fin troppo... oh! quei serpenti e quei coccodrilli non erano di cartapesta! :O
 
S

Speleoalp

Guest
sicuramente non si imparano tecniche particolari dal programma, non credo che siano persone superselezionate, più che altro è interessante constatare che sono situazioni reali, fin troppo... oh! quei serpenti e quei coccodrilli non erano di cartapesta! :O
ahah, vero.
Sicuramente è "interessante" vedere le situazioni e sono migliori che in altri programmi. Quello che dico di trovare "triste" è che se mettono assieme diversi tipi di "programma" tenendo solo le parti "potenzialmente reali" sarebbero ancora più interessanti. Alla Les Stroud per dire,... ma leggermente diverso. :lol:
 
a me piace dual survive per il confronto dei due mondi completamente diversi, poi come puro intrattenimento Bear Grylls l'ultimo sopravvissuto e ed stafford
 
M

mrsurvival

Guest
A me piace molto Dual Survival, anche se da quando ha iniziato Teti al posto di Canterbury non è più la stessa cosa
 
Voto DS e BG. Il primo perchè ammiro Cody, un vero aborigeno che anche nella vita vera si comporta così... Oltre che con i programmi tv la pagnotta se la guadagna con i corsi di vita primitiva - aborigena che tiene dalle sue parti. BG perchè in quanto ex-SAS il mazzo se l'è fatto tanto e sa di cosa parla... Poi che sia esagerato è ovvio, ma fa parte del suo personaggio e lo scotto lo ha già pagato fratturandosi diverse vertebre e rischiando di rimanere paralizzato... Ma il ragazzo non ha mollato... Ecco forse il plus di essere stato un ex SAS, non un rambo, non un esaltato (come ha detto qui qualcuno), soltanto uno che non molla mai. Avrei voluto vedere altri nella sua situazione.
 
Adesso è iniziato anche "Sei spacciato"... Non male....
Ho visto il primo episodio, non è che mi convinca tanto... Anche se quando ha tirato fuori l'acciarino dal naso... Sono rimasto piuttosto sorpreso. Tuttavia mi da molto di costrutto (nonché le altre trasmissioni siano più reali) ma qui si sente e si vede proprio, mentre in DS o BG almeno si fermano ad analizzare alcuni aspetti della sopravvivenza, degli ambienti, delle tecniche ecc.

Forse è più realistico, anche se poco coinvolgente, Nudi e Crudi
 
S

Speleoalp

Guest
Alla "fin della fiera", secondo me, da queste trasmissioni televisive si possono comunque trarre un sacco di idee/tecniche positive che ovviamente ognuno utilizzerà e personalizzerà come vuole. Che poi uno decida di affrontare le situazioni in stile militare, primitivo, emergenza, ecc son poi scelte personali.

Per esempio, io sono uno più verso Cody Lundin, Les stroud che affrontano le situazioni con calma, prudenza e sicurezza.

Mentre Bear Grylls segue le vie più dirette, veloci e spesso pericolose.
Forse perché addestrato militarmente e quindi mostra come raggiungere un luogo di incontro/prelevamento in un determinato lasso di tempo. Ma rischia anche mille volte di più.

Io personalmente se ho le conoscenze per reperire cibo e liquidi, sicuramente allungo il tragitto anche di giorni.... piuttosto che accorciare il percorso rischiando moltissimo di farmi male e non poter più nemmeno sfamarmi, ecc. Anche il miglior "in tutto" non può prevedere se un appiglio, appoggio si spacca,... e via dicendo.

È tutto questione di stille e decisioni personali. Ma penso non ci sia niente di male in entrambi i casi, perché ogni persona poi decide cosa trarre da ciò che vede.

Poi... in questo caso sono sempre trasmissioni televisive ;))
 
ovviamente in tutte queste trasmissioni c'è moltissimo di costruito, ma a me piace imparare un po da tutti…come in ogni situazione ci sono indicazioni sia positive che negative, basta cogliere quelle giuste.. :D
 
S

Speleoalp

Guest
ovviamente in tutte queste trasmissioni c'è moltissimo di costruito, ma a me piace imparare un po da tutti…come in ogni situazione ci sono indicazioni sia positive che negative, basta cogliere quelle giuste.. :D
Esatto :rofl:

Inoltre si possono definire delle linee guida, perché spesso poi capita che nella pratica ognuno le modifichi secondo le proprie comodità
:D
 

Discussioni simili



Alto Basso