Provano a dormire in una truna e...

#1
http://www.ilgiornaledivicenza.it/t...-di-congelarsisalvati-quattro-scout-1.4716089


cosa ne pensate??
ovviamente la pubblica opinione è per lo più nel senso di conferire ai protagonisti l'epiteto di sprovveduti etc...
eppure a fare questo esperimento si erano messi a qualche centinaio di metri da un rifugio aperto tutto l'anno...non mi sento di rimproverarli (io poi non ne avrei titolo).
Hanno cercato di sperimentare una cosa nuova in condizioni di relativa sicurezza...
 

#3
si, infatti...per provare una nuova esperienza sono stati prudenti...ora hanno preso le misure...anzichè salire in quota e mettersi a dormire ad ore e ad ore da qualsiasi punto di appoggio
 
S

Speleoalp

Guest
#4
Io non lo faccio per criticare o giudicare... ma é una perplessità che mi assale ogni volta che leggo, vedo, sento cose del genere.
La cosa assurda è come sembra essere difficile per le persone, rendersi conto che qualcosa non và e provvedere ;) Perché a parte certi luoghi e condizioni, l'ipotermia, congelamento, ec son piuttosto facili da evitare.... per una notte, essendo chiaramente scomodo e non rilassante. Ma non è fuori di testa da evitare....
Perché è stato sicuramente "maturo" pensare di farlo con un appoggio vicino e via dicendo, ma se poi non li si utilizza.....
In questo caso avevano tutte le possibilità del caso.... a me dà fastidio perché poi passa il messaggio che è pericoloso, che non è da fare e via dicendo.... ragionamenti che diventano "regola" nel collettivo.

Poi ovviamente, tanti di cappello per aver fatto qualcosa di differente e aver fatto esperienze. Avranno un po' di cognizione di causa quando ne parleranno ;)
Soprattutto l'han fatto ;)
 
#5
nell'estratto online non parlano di vicinanza a un rifugio. se così hanno fatto perchè è dovuto intervenire il soccorso alpino? quando sono 2 ore che vedi che non riesci a dormire, per quando mi riguarda dovresti dargliela su, non aspettare il congelamento.
 
S

Speleoalp

Guest
#7
...si saranno addormentati, ci sono quelli con il sonno molto pesante, AHAH e agli inizi saranno stati bene.
Oppure, anche plausibile, nonostante il fastidio... non hanno dato la giusta importanza alla questione. Non conoscevano gli stadi e quello che stava accadendo.
Anche perché anche senza squagliarsela, essendo consapevoli ci si può sistemare e ridurre al minimo i rischi.....

Sicuramente hanno imparato qualcosa, da cui potranno prendere "spunto per migliorarsi" oppure per "evitare", tutto dipende dalla loro personalità.

Mah... non mi è mai piaciuto assolutamente, ma è soggettivo e la domanda mi sorge spontanea "...scout, ma che cavolino apprendono questi scout...?"
 
S

Speleoalp

Guest
#9
Vabbè, per come ho sempre interpretato io la "truna", quella non lo è nemmeno.... ahah
Ma fosse per me, ci dormirei alla grandi, sembra comoda e confortevole, ahah
 
#10
tu non fai testo. Monteresti l'aria condizionata pure in antartide.
Il principio della truna è che fermi l'aria, con solo delle fresche frasche non fermi nulla.
La truna è una casa passiva! :)
 
S

Speleoalp

Guest
#11
Inoltre in una truna, fatta bene, le temperature si attestano solitamente sui 0 gradi, addirittura qualche grado sopra. Indifferentemente dalle temperature esterne.

Ma non so nemmeno se la foto era la loro, nel senso... erano in due ? Cos'erano, abbracciati e coccolosi?
 
#12
no, l' immagine è "un esempio di truna"
Certo che anche a 0° il rischio congelamento c'è e pure grande, dipende da che materassinoe sacco avevano...
la mia sulla truna era una battuta, la didascalia della foto l' avevo già vista.
 
S

Speleoalp

Guest
#14
Il rischio di congelamento lo si può risolvere tranquillamente, soprattutto dentro ad una truna... ma sicuramente non lo si fa stando fermi a pregare chissà chi, sperando che scenda dal cielo e ci coccoli, ahahah
Si effettivamente informano con quello che vogliono e fa comodo.... ma poi in giro si creano credenze e convinzioni che rovinano gli ambienti ;)

Sicuramente dipende anche da che ragazzi erano e le loro abitudini, scout o non scout, ah
 
#15
mio figlio era scout da ragazzino , so che loro sperimentano , comunque l'articolo mi sembra abbastanza generico, parla di scout che "rischiano di congelarsi" non che si sono congelati, ... i giornali di provincia parlano anche dei paraurti che rischiano di ammaccarsi...
 
S

Speleoalp

Guest
#16
mio figlio era scout da ragazzino , so che loro sperimentano , comunque l'articolo mi sembra abbastanza generico, parla di scout che "rischiano di congelarsi" non che si sono congelati, ... i giornali di provincia parlano anche dei paraurti che rischiano di ammaccarsi...
Cristo, vuoi dire che io è una vita che non trovo persone con cui condividere delle uscite con certi approcci.... mentre mi basterebbe andare dagli scout e chiedere? se hanno piacere a sperimentare.... Ma ci sono "scout" anche maggiorenni/adulti? Non sono sarcastico,....
 
#18
@dogosardo: si i giornali di provincia spesso enfatizzano troppo...un po' ricalcano i giornali nazionali che parlano di settimane di coppie di fatto e adozioni quando ci sono ben altri problemi..
@Speleoalp: io conosco amici che da adulti continuano a fare gli scout...
certo che ci sono adulti che fanno gli scout diventano capo scout, e allora?? , poi secondo me scrivere che "rischiano di congelarsi" e come non scrivere nulla, quale grado di rischio hanno corso? non ha senso, è una non notizia
 
S

Speleoalp

Guest
#19
certo che ci sono adulti che fanno gli scout diventano capo scout, e allora??
Nulla di cui preoccuparsi o mettersi sull'offensiva / difensiva :biggrin:
Semplicemente non conosco quell'ambiente, ma generalmente in giro si vedono ragazzi e determinate cose, m'interessava sapere se c'erano anche "adulti" (per questioni di responsabilità) e dal momento che me lo avete confermato... sò che potrò tentare anche quella strada, per chiedere e cercare amanti di determinate attività. Tutto quì...
 
#20
Nulla di cui preoccuparsi o mettersi sull'offensiva / difensiva :biggrin:
Semplicemente non conosco quell'ambiente, ma generalmente in giro si vedono ragazzi e determinate cose, m'interessava sapere se c'erano anche "adulti" (per questioni di responsabilità) e dal momento che me lo avete confermato... sò che potrò tentare anche quella strada, per chiedere e cercare amanti di determinate attività. Tutto quì...
il fatto che ci siano adulti non è una garanzia, gli adulti ci devono essere sempre. Quando mio figlio faceva lo scout avevo un'occhio attento alle notizie e una volta ho letto sulle agenzie di stampa che , anche con gli adulti, gli scout hanno fatto un accampamento sul letto di un torrente o meglio su un greto , bhe, è venuta una piena durante la notte che ne ha uccisi alcuni, adulti o non adulti è successo
 

Alto