Quali le differenze sostanziali nell'acciaio per la scelta di un coltello?

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Ciao dogosardo, visto che il coltello in questione te l'ho venduto io, tengo a precisare che il 65x13 è un acciaio inossidabile di media/alta qualità, solo devi fare una ricerca su coltelli fabbricati con questo acciaio o il suo equivalente Sandvik-12C27 e vedere la fascia di prezzi di coltelli con caratteristiche simili al tuo, o leggere come parlano di coltelli con questo acciaio.

È poco tempo che sei arrivato qui e sfortunatamente questo forum è pieno di "professorini" di wikipedia che non capiscono un cavolo di niente (e non lo dico per @copacunici) però per ingrandire il proprio ego appaiono nei post ripetendo ciò che hanno letto nel web cinque minuti prima, facendosi passare da esperti.

Due coltelli simili con lo stesso acciaio possono essere uno molto buono e l'altro rompersi in due giorni, il trattamento termico è una parte fondamentale dalla quale dipenderà il risultato finale, percui non fare troppo caso ai sapientoni di turno che giudicano la qualità di un coltello basandosi solo nel tipo di acciaio senza mai aver provato il coltello di cui si parla.

Questo coltello è di una marca russa molto conosciuta e rispettata in Russia, (tradotto sarebbe CAVAGLIERE), è una delle marche che usa la gente di campagna, cacciatori, gente che usa i coltelli e non li mette semplicemente in una vetrina.

Spero che possa goderti al meglio il tuo nuovo coltello, sicuro che non ti deluderà.

:)
 
ho comprato il coltello perchè mi piace e mi fido dell'acciaio russo, la mia domanda era volta a capire il significato di tutte queste formule sull'acciaio, sono sicuro che per il prezzo pagato (secondo me onestissimo) sia un buon coltello, anche in confronto ai prezzi dei coltelli scandinavi finlandesi ecc. che sono veramente alti. La mia era solo la domanda di un appassionato ciao

Coltelli russi non sono facili da trovare qui in Italia e non sono precisamente economici. Questo coltello ha caratteristiche, dimensioni e uso simile a un Puukko nordico tipo Marttiini, Iisakki, Woodsknife, ecc ecc..., in acciaio inossidabile con l'originalità di essere un coltello russo con un acciaio russo.

Non ho dubbi che ne rimarrai soddisfatto e che ci possa realizzare i lavori abituali che in natura si richiede a questi tipi di coltelli.

Scusa per gli Off Topic ma...:azz:

Saluti:)
 
Coltelli russi non sono facili da trovare qui in Italia e non sono precisamente economici. Questo coltello ha caratteristiche, dimensioni e uso simile a un Puukko nordico tipo Marttiini, Iisakki, Woodsknife, ecc ecc..., in acciaio inossidabile con l'originalità di essere un coltello russo con un acciaio russo.

Non ho dubbi che ne rimarrai soddisfatto e che ci possa realizzare i lavori abituali che in natura si richiede a questi tipi di coltelli.

Scusa per gli Off Topic ma...:azz:

Saluti:)
si , mi piacciono molto i puukko ma costano un botto, comunque ho imparato che non in tutti i Paesi si danno le stesse definizioni per lo stesso acciao, o sbaglio?
 
si , mi piacciono molto i puukko ma costano un botto, comunque ho imparato che non in tutti i Paesi si danno le stesse definizioni per lo stesso acciao, o sbaglio?

Non centra il paese, ma l'acciaieria che produce l'acciaio, ognuno lo cataloga in una maniera diversa, e a volte certe 'sigle' (e acciai) sono pure protette da brevetto. Ad esempio l'acciaio INFI della BUSSE.

Sul discorso riguardante la qualità di questo coltello non mi esprimo, non lo conosco e non l'ho mai provato, farà sicuramente il suo lavoro senza problemi....visto però che gli insulti già me li sono presi, ti faccio notare che questo è un coltello che in russia costa 750 rubli, ossia circa 16 euro (Нож Витязь B19-34 Пацан ― Клык.ру - интернет магазин ножей), mentre tu se non erro ci hai speso 35 + spedizione.... con poco più trovavi tranquillamente un Puukko artigianale nuovo:

Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli

e molti altri
 
Un carbonioso è composto da ferro e carbonio mentre un inox è composto da ferro, carbonio e cromo.....almeno a grandi linee.

Gli acciai giapponesi non inox hanno prestazioni eccezionali ma data la loro grossa percentuale di carbonio ossidano tantissimo e per questo richiedono una continua pulizia e oliatura.
Grazie di questa informazione, ma da quando esistono gli acciai inossidabili?
 
Non centra il paese, ma l'acciaieria che produce l'acciaio, ognuno lo cataloga in una maniera diversa, e a volte certe 'sigle' (e acciai) sono pure protette da brevetto. Ad esempio l'acciaio INFI della BUSSE.

Sul discorso riguardante la qualità di questo coltello non mi esprimo, non lo conosco e non l'ho mai provato, farà sicuramente il suo lavoro senza problemi....visto però che gli insulti già me li sono presi, ti faccio notare che questo è un coltello che in russia costa 750 rubli, ossia circa 16 euro (Нож Витязь B19-34 Пацан ― Клык.ру - интернет магазин ножей), mentre tu se non erro ci hai speso 35 + spedizione.... con poco più trovavi tranquillamente un Puukko artigianale nuovo:

Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli

e molti altri
questo non lo so , dal tuo link un puukko in carbonio con lama 145 mm per 3 mm spessore costava 47 euro nel 2009 , metti le spese di spedizione (+ di 5 euro?) siamo a 52 euro nel 2009, metti un 2% di inflazione annua siamo al 10% (di più se fai tasso composto) siamo già a 57 euro, ma è carbonio non inox, occhio che forse ti sbagli !!!!
 
Non centra il paese, ma l'acciaieria che produce l'acciaio, ognuno lo cataloga in una maniera diversa, e a volte certe 'sigle' (e acciai) sono pure protette da brevetto. Ad esempio l'acciaio INFI della BUSSE.

Sul discorso riguardante la qualità di questo coltello non mi esprimo, non lo conosco e non l'ho mai provato, farà sicuramente il suo lavoro senza problemi....visto però che gli insulti già me li sono presi, ti faccio notare che questo è un coltello che in russia costa 750 rubli, ossia circa 16 euro (Нож Витязь B19-34 Пацан ― Клык.ру - интернет магазин ножей), mentre tu se non erro ci hai speso 35 + spedizione.... con poco più trovavi tranquillamente un Puukko artigianale nuovo:

Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli
Passione per i Coltelli

e molti altri
quello in acciaio inox costa 45 euro nel 2009 e la lama è di 85 mm!!!!, io ho comprato un inox russo di 130 mm a 35 euro, mi sembra che ti sbagli King
 
Guarda che quelli che vedi sono i prezzi di vendita di oggi 16 febbraio 2014, il 2009 è solo l'anno in cui lo store ha messo in vendita quel modello, non centra niente l'inflazione. Tu parlavi di Puukko come troppo costosi, beh, non è vero, anzi, sono mediamente a buon mercato, per un prodotto fatto in finlandia in maniera artigianale. Se poi tu preferisci pagare 35 euro (cioè 10/euro in più) un coltello che negli store online russi ne costa 20 in meno, buon per te e per chi te l'ha venduto.

ma è carbonio non inox, occhio che forse ti sbagli !!!!
E vuol dire, il puukko storicamente è sempre stato in carbonio, e poi l'inox mica è meglio del carbonio.
 
Guarda che quelli che vedi sono i prezzi di vendita di oggi 16 febbraio 2014, il 2009 è solo l'anno in cui lo store ha messo in vendita quel modello, non centra niente l'inflazione. Tu parlavi di Puukko come troppo costosi, beh, non è vero, anzi, sono mediamente a buon mercato, per un prodotto fatto in finlandia in maniera artigianale. Se poi tu preferisci pagare 35 euro (cioè 10/euro in più) un coltello che negli store online russi ne costa 20 in meno, buon per te e per chi te l'ha venduto.
non sono inox, quello inox costa 45 euro ed è 85 mm, ti ringrazio, ma mi rifacevo ai link che tu gentilmente hai postato, in un latro forum qui ho visto un puukko usato pari al nuovo di 130 mm a 160 euro !!!
 
La produzione russa di coltelli varia come tutte quelle degli altri paesi, ci sono ditte che producono roba costosa (anche molto costosa), e ditte che fanno prodotti da pochi rubli. L'unica differenza è che nei paesi occidentali la fascia bassa viene fatta produrre in Asia, mentre magari in Russia, per via degli stipendi bassi, riescono ancora a farla in loco (accadeva anche in italia fino a 25 anni fa). Ma questo non significa necessariamente che un coltello russo da 10 euro sia migliore di uno cinese di pari valore. Mi sfugge quindi il motivo per il quale uno dovrebbe comprare economici coltelli russi di marca sconosciuta quando ha altre valide alternative.
Poi, se quel coltello ti piaceva, lo volevi con quel materiale, con quelle misure, con quel prezzo e con quella nazionalità, allora è inutile discutere, hai fatto bene a prendertelo.
E' una semplice legge economica, se fosse vero quello che dici tu i prodotti italiani sarebbero spiazzati e pure quelli francesi, i coltelli russi prenderebbero il posto degli opinel, i russi imiterebbero i puukko e li venderebbero a 25 euro, oppure potremmo comprare automobili prodotte in russia e in cina e nessuno quelle italiane, il problema è il trasporto in grandi quantità
 
E' una semplice legge economica, se fosse vero quello che dici tu i prodotti italiani sarebbero spiazzati e pure quelli francesi, i coltelli russi prenderebbero il posto degli opinel, i russi imiterebbero i puukko e li venderebbero a 25 euro, oppure potremmo comprare automobili prodotte in russia e in cina e nessuno quelle italiane, il problema è il trasporto in grandi quantità
Guarda, il tuo errore di fondo è che consideri i prodotti tutti uguali, e che i coltelli russi godano di chissà quale fama...beh, non è così. A torto o a ragione, grazie al marketing o per reale qualità, ogni mercato ha i suoi marchi di riferimento.
 
evidenzio questo interessante thread su coltelli ed acciai.
a parte qualche piccolo gossip che tratta interessanti argomenti tecnici che si avvalgono della profonda esperienza del grande Stefano Trentini.
dedicato a coloro che si chiedono perchè :)
chi desiderasse commentare apra un thread parallelo.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso