Quanto/quale bomboletta gas per 5 giorni

Salve a tutti,
Ho in mente 5 giorni di escursioni sulla Via degli Dei, in solitaria e senza ricorrere a trattorie e b&b; non ho mai usato il fornelletto e non so quanto gas devo portarmi per avere almeno 5 risotti ed altrettanti the caldi...
Ho acquistato il classico fornelletto ultraleggero (quello nella scatolina arancione) con innesto a vite.
Consigli?
Grazie mille
 
Il consumo del gas dipende da alcuni fattori, presenza di vento, temperatura esterna, temperatura dell'acqua e coperchio.

Più c'è vento e, in assenza di un paravento, più consumi gas.
Più la temperatura esterna è bassa e più consumi gas.
Più l'acqua è fredda e più consumi gas.
In assenza di un coperchio impieghi più tempo, e di conseguenza gas, per fa bollire l'acqua.

Per procurati un paravento, basta dell'alluminio (domopak) ripiegato in due per proteggere la fiamma, ovviamente questa è la soluzione probabilmente più facile ma non l'unica.

Se puoi cerca di usare acqua a temperatura ambiente e non presa direttamente da un fiume, questo per averla meno fredda, se non puoi fare diversamente amen.

Coperchio, in particolar modo nella fase di acqua a bollore, al limite anche solo un foglio di alluminio ripiegato più volte tenuto fermo con un rametto.

Detto questo per sapere quale/quante bomboletta portare puoi fare questo esperimento.
Pesa la cartuccia di gas "nuova", cuoci nelle condizioni che potresti avere in escursione (balcone piuttosto che in cortile) magari partendo da acqua fredda da frigo (così da mettersi nella condizione peggiore), fatti un the.
Ripesa la cartuccia, la differenza di peso ti darà una idea di cosa hai consumato per un pasto ed un thè (o quello che hai cucinato).
In base al peso "teorico" tieniti un certo margine perché se c'è parecchio vento il consumo aumenta anche con il paravento.

Prendi l'abitudine di pesare la bombola prima di iniziare l'escursione e alla fine, questo ti permette di capire quanta autonomia hai ancora, poi, personalmente, tengo comunque una bombola da 100gr di riserva o qualche pastiglia di EsBit comunque nello zaino.

Ciao :si:, Gianluca
 
Tanto per darti un riferimento "di massima", un fornello a gas "medio" consuma 8 grammi per far bollire mezzo litro d'acqua.
Una busta di risotto, se la cucini in questa maniera, puoi cavartela con 10 grammi per busta. Un thè con 4 grammi.
Se stai via 5 giorni starai via in realtà solo 4 notti, quindi probabilmente solo 4 buste e 4 tè. Sarebbero (10+4)*4 = 56 grammi di combustibile.

In sintesi, con un minimo di attenzione con una bomboletta da 100 grammi te la cavi senza problemi.

Poi per non mangiare sempre risotto una sera portati anche una busta di couscous (Lidl, marco Kania, sempre vicino ai risotti) con una scatoletta di tonno, che è buono e con quello consumi pochissimo combustibile. (devi far bollire solo 200ml di acqua e fine!)
 
Il consumo del gas dipende da alcuni fattori, presenza di vento, temperatura esterna, temperatura dell'acqua e coperchio.

Più c'è vento e, in assenza di un paravento, più consumi gas.
Più la temperatura esterna è bassa e più consumi gas.
Più l'acqua è fredda e più consumi gas.
In assenza di un coperchio impieghi più tempo, e di conseguenza gas, per fa bollire l'acqua.

Per procurati un paravento, basta dell'alluminio (domopak) ripiegato in due per proteggere la fiamma, ovviamente questa è la soluzione probabilmente più facile ma non l'unica.

Se puoi cerca di usare acqua a temperatura ambiente e non presa direttamente da un fiume, questo per averla meno fredda, se non puoi fare diversamente amen.

Coperchio, in particolar modo nella fase di acqua a bollore, al limite anche solo un foglio di alluminio ripiegato più volte tenuto fermo con un rametto.

Detto questo per sapere quale/quante bomboletta portare puoi fare questo esperimento.
Pesa la cartuccia di gas "nuova", cuoci nelle condizioni che potresti avere in escursione (balcone piuttosto che in cortile) magari partendo da acqua fredda da frigo (così da mettersi nella condizione peggiore), fatti un the.
Ripesa la cartuccia, la differenza di peso ti darà una idea di cosa hai consumato per un pasto ed un thè (o quello che hai cucinato).
In base al peso "teorico" tieniti un certo margine perché se c'è parecchio vento il consumo aumenta anche con il paravento.

Prendi l'abitudine di pesare la bombola prima di iniziare l'escursione e alla fine, questo ti permette di capire quanta autonomia hai ancora, poi, personalmente, tengo comunque una bombola da 100gr di riserva o qualche pastiglia di EsBit comunque nello zaino.

Ciao :si:, Gianluca
Grazie Gianluca, un sacco di spunti su cui riflettere!
--- Aggiornamento ---

Tanto per darti un riferimento "di massima", un fornello a gas "medio" consuma 8 grammi per far bollire mezzo litro d'acqua.
Una busta di risotto, se la cucini in questa maniera, puoi cavartela con 10 grammi per busta. Un thè con 4 grammi.
Se stai via 5 giorni starai via in realtà solo 4 notti, quindi probabilmente solo 4 buste e 4 tè. Sarebbero (10+4)*4 = 56 grammi di combustibile.

In sintesi, con un minimo di attenzione con una bomboletta da 100 grammi te la cavi senza problemi.

Poi per non mangiare sempre risotto una sera portati anche una busta di couscous (Lidl, marco Kania, sempre vicino ai risotti) con una scatoletta di tonno, che è buono e con quello consumi pochissimo combustibile. (devi far bollire solo 200ml di acqua e fine!)
Grazie Paiolo, il calcolo mi sarà utilissimo; il couscous non l'ho mai preparato...io provo, se va male ci catturo i cinghiali .
 
Non per mettere in dubbio @paiolo, ci mancherebbe altro, fatti comunque i tuoi calcoli in base a come cucini tu o, quantomeno, fai una prova a casa così da capire, se le differenze sono significative, dove e come intervenire partendo comunque dal presupposto che cucinare in casa, senza vento, a 25° con l'acqua riscaldata dalla caldaia non sarà mai come cuocere a -5°, con il vento e l'acqua a 4°.

Ripeto, non è per mettere in dubbio nulla.

Ciao :si:, Gianluca

PS.:....... ovviamente il mio è solo un consiglio, nulla di più :)
 
Ultima modifica:
Gianluca, assolutamente d'accordo con te! :)

Volevo dare dei numeri di massima in modo che almeno non partisse con due bombolette da 230 grammi :rofl:

Per fare un risotto puoi consumare 10 grammi di gas o 30 grammi, a seconda di come usi il fornello: i 10 grammi sono con cottura passiva e scaldando 400 ml di acqua invece che 500 ml, se invece scaldi mezzo litro con fuoco a pallettone e fai i 15-20 minuti di cottura a fuoco medio e senza riparare il fornello dal vento è tutt'altra cosa! :D
 
Rispetto alle buste knorr, segnalo un'altra soluzione che, sebbene più costosa, è anche più pratica.
Ci sono delle buste di pietanze liofilizzate (paste, risotti ed altro) che è possibile cucinare in modo ancora più rapido: si porta ad ebollizione una data quantità di acqua (poca!), poi la si versa direttamente nella busta, si chiude la busta, la si sbatte e si aspetta qualche minuto, poi si apre e si mangia. Volendo si può mangiare direttamente dalla busta e, così, non c'è nemmeno il problema di dover lavare le pentole. Inoltre, il consumo di combustibile (qualsiasi esso sia) è ridotto al minimo ed in certe situazioni tutte queste cose assieme (rapidità di preparazione, pulizia e scarso consumo di acqua e di combustibile) possono far comodo.
La casa produttrice è questa: https://www.trekneat.com/en/de ... la trovate in quasi tutti i negozi specializzati in montagna, oltre che sul web (amazon in primis).
Io le ho provate sono buone.
 

Discussioni simili



Alto Basso