QUATTRO CACCIATORI DUE CANI E UNA BECACCIA

Sembra il titolo di un libro di Mauro Corona ma invece e una spiacevole e triste situazione che mi sono imbattuto.
Ieri mattina stavo prendendo la legna per il caminetto in legnaia quando sento che sopra la strada di casa mia (20 metri) dei cacciatori con dei cani che erano in piena fase di caccia ma dal momento che devono mantenere una certa distanza dalla strada per sparare (se non sbaglio 150 m) non mi sono piu' di tanto preoccupato e sono andato avanti con le mie faccende mattutine, ad un certo punto sento sparare due colpi talmente vicini che ho sentito I pallini cadere sul tetto della casa a quel punto ho preso e sono partito in quarta parecchio incazzato per detta in Veneziano DARGHE UNA MALEDIA DE MORTI,al primo cacciatore che ho trovato gli ho detto se e' normale sparare cosi' vicino alla strada e ancora peggio vincino ad un centro abitato lui abbastanza lmbarazzato mi dice "scusi scusi e che stiamo braccando una beccaccia da mezzora e non riusciamo a colpirla" a quel punto escono dalla boscaglia altri tre cacciatori con due cani scusandosi anche loro per l' accaduto, a quel punto gli ho guardati e gli ho detto ma non vi vergognate in quattro con due cani per cacciare una beccaccia!? E oltre tutto vicino ad un centro abitato e per finire in una propieta' privata?
Non hanno detto piu' nulla uno di loro mi ha richiesto scusa e se ne sono andati
Faccio una premessa non sono un bigotto che va nei boschi a rompere le scatole ai cacciatori a parte che quasi ogni anno c'e' sempre un morto per disattenzioni o negligenza ma quello che piu' mi fa incazzare e che non puo' esistere cacciare cosi' gia' l'animale parte svantaggiato in confronto del cacciatore inoltre e mai possibile che ci siano quattro fucili a due cani in 30 metri quadrati col rischio farsi male per una povera Beccaccia?
Per come la vedo io questa non e' caccia!!
 
Almeno le mie disavventure coi cacciatori sono avvenute tutte nei boschi... a te proprio vicino casa. Io spero che regolamentino meglio la caccia perché è un rischio per tutti, compresi i cacciatori stessi:no:
 
Qualche anno fa è successa anche a me una cosa simile, casa in campagna, stavo facendo dei lavori nella legnaia (all'aperto), a meno di 100mt, su un piccolo crinale, due cacciatori hanno sparato entrambi in aria, direzione di casa mia, forse non mi avevano visto ma è davvero impossibile non vedere che lì vi erano due case con annessi capanni, auto, garage, e altro.
I piombini sono caduti praticamente sopra la mia testa, sul tetto della legnaia, a 5mt la mia auto, e i miei tre cani liberi a pochi metri.
E niente, facevo legna e in quel momento avevo la roncola in mano, e son partito.
Stesso tuo copione, grandi scuse, mortificati, un pò titubanti nel parlare perché in effetti io forse ero un pò aggressivo, ma cazzo, c'era anche la mia compagna, e ora ho due bambini, ma dai, assurdo...
Non sono ne contro la caccia ne contro i cacciatori, ma certi soggetti, spesso campagnoli un pò attempati, mi danno davvero l'idea che prima sparano e poi controllano, e magari si rendono conto che non solo hanno sparato ad un uomo, ma che magari erano a 30 metri da una o più abitazioni.
Mi viene in mente la storia di un signore, a casa propria, sempre nella sua legnaia, ucciso da uno o più cacciatori, poi fuggiti, la moglie la trovato morto subito dopo, e non è stato mai trovato il colpevole.
Oppure l'anno scorso, un cacciatore di quasi 80 anni ha sparato da una distanza considerevole, mi pare più di 100mt, ad una siepe, solo perche dietro gli era sembrato ci fosse movimento, dietro c'era un signore, a pochi metro dall'uscio di casa, ucciso....





quasi ogni anno c'e' sempre un morto per disattenzioni o negligenza
Mi sa che sei leggermente fuori strada.
Nella stagione venatoria 19/20 sono state uccise quasi 30 persone, e circa 70 sono state ferite, non so quanti cani siano stati uccisi (dato che anche fra i compagni a 4 zampe dei cacciatori si contato molte vittime all'anno)

Non trovo differenza fra certi cacciatori, tartufai, fungaioli o simili, la categoria talvolta è la medesima, l'unica differenza è che i tartufai hanno il vanghino, i fungaioli la gerla, e i cacciatori il fucile...
 
Purtroppo è vero, almeno da quello che ho visto io il cane è un bene sacrificabile. Non scorderò mai l'uscita in mtb in cui mi sono trovato nei pressi di una battuta di caccia e il terrore negli occhi di un povero cane sfuggito alla battuta: aveva metà muso strappato via e grondava sangue..
 
Da cacciatore dico che come in ogni categoria non si può fare di tutta l’erba un fascio: e’ un po’ come dire allora i ciclisti sono tutti dei somari perché vanno in doppia tripla fila, etc etc. Ci sono delle regole che come in ogni disciplina e attività vanno rispettate e da quello che ho visto fin’ ora nel mio piccolo quasi tutto rispettano, poi certo come in ogni categoria qualche stupido c’è anche nella caccia.
--- Aggiornamento ---

Io non ho cani, ma mio nonno e mio zio volevano più’ bene ai loro segugi che alle loro mogli.
 
40 metri spalle alla strada, 150 o una volta e mezzo la portata della munizione guardando la strada, lo stesso per quanto riguarda case e abitazioni.
il concetto legato alla munizione è importante, i pallini piccoli hanno una portata limitata, man mano che diventano più grossi hanno una portata maggiore.
@TheHunterJ correggimi se sbaglio
 
come ho già scritto altre volte i cretini ci sono in tutte le categorie... il problema è che quelli tra i cacciatori sono cretini col fucile :eek:

Lo scorso anno venivano nei pressi di casa mia due che più volte hanno dato prova di grande "intelligenza" sparando a pochi metri da case e strade... ma una volta li ho visti che stano battendo una macchia ... il fatto è che loro erano nel campo e puntavano nella direzione della macchia .. ma la macchia era larga poco più di 10 metri e subito dopo c'era la strada e alcune case!

Volevo segnalarli e almeno che venisse fatto un controllo ma dai numeri della forestale non ho ottenuto alcuna risposta.

Quest'anno non si sono visti ... posso sperare che gli abbiano tolto la licenza.
 
@rasmes

<Venetian mode = ON>

... maedirghe i morti gera el minimo! ben cassada!

<Venetian mode = OFF>


Da come la racconti si sono proprio fatti prendere dalla foga della predazione come dei ragazzini.
Mi unisco al coro: il problema sono l'educazione ed il buon senso.

Almeno si sono scusati, speriamo abbiano imparato anche loro da qs. esperienza.
:ka:
 
Non vado a penna, come cacciatore preferisco gli ungulati e la carabina, l'unica cosa che può vagamente attirarmi nella piccola caccia (col fucile a pallini), o le petite gibier, è la lepre perché buona da mangiare, ciò detto la beccaccia è difficile, molto difficile da cacciare, qualcuno l'ha definita una caccia da artista per tutto il complesso di conoscenza che comporta. Comunque cacciare in quattro, anche se andare a beccacce in 4 è un po' contro producente, è legale, sparare verso strade e case, a meno di essere a distanza di assoluta sicurezza, no. Ma i pallini in caduta libera NON sono particolarmente pericolosi, sono "morti" non hanno potere lesivo.
 
Capisco, una volta ho strainsultato un burlone che mi ha fatto piovere sul cappello una manciata di pallini per scherzo. Roba piccola, piombo del 7, sparato in aria da un centinaio di metri, danni zero, né a me né al cappello, ma sul momento la mia mania per la sicurezza mi ha fatto reagire male.
 
40 metri spalle alla strada, 150 o una volta e mezzo la portata della munizione guardando la strada, lo stesso per quanto riguarda case e abitazioni.
il concetto legato alla munizione è importante, i pallini piccoli hanno una portata limitata, man mano che diventano più grossi hanno una portata maggiore.
@TheHunterJ correggimi se sbaglio
Si mi pare proprio che le distanze siano queste.
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
Superfebs Riflessioni 7
I Riflessioni 332
0rulez Riflessioni 173

Discussioni simili



Alto Basso