Razioni emergenza

Salve, ultimamente stavo ragionando sulla necessità o meno di portarmi delle razioni di emergenza nello zaino del lavoro. Sono spessissimo fuori per lavoro e la mia paura é (come é successo ad alcuni colleghi) di rimanere bloccato per ore per maltempo in zone1po' isolate senza cibo. Ho trovato su amazon queste:
http://www.amazon.it/gp/aw/d/B00ABX...C_UL100_SR100,64_&refRID=04FW19VT14JSCK6PXR01
Sembrerebbero dei biscotti super energetici dal peso e ingombro ridottissimi. Che ne pensate? Io cerco qualcosa che nn necessiti di acqua, ultracompatto, da tenere magari 2-3anni dentro uno zaino (potrei fargli una confezione apposita per evitare la rottura) da tirare fuori in un momento di emergenza per placare lo stomaco.Consigli?
 
Io cerco qualcosa che nn necessiti di acqua
E allora non comprare le NRG-5 perché necessitano di tanta acqua :)

Ci sono tante soluzioni per cibi d'emergenza e quelli che necessitano di meno acqua sono quelli per uso marino, ovvero come dotazione per chi si trova in mare, ovviamente nulla vieta di mangiarli in macchina.

Però senza andare su prodotti così specifici...... un paio di barrette energetiche tipo quelle che usano chi fa attività fisica ? Non dureranno anni (probabilmente due) ma le trovi al supermercato, costano una pippata e, non sostituiscono un pranzo da 2000 kcal, ma per placare la fame o cali di zuccheri lo fanno tranquillamente.

Ciao :si:, Gianluca
 
É che le barrette energetiche nn mi fanno impazzire in più col caldo diventerebbero immangiabili, mi serve qualcosa da mettere nellp zaino e tirare fuori magari tra2anni....volevo sapere se c'era qualcosa di più specifico e sostanzioso, nn avevo capito che le NRG-5 avessero bisogno di acqua credevo fossero biscotti
 
Ultima modifica:
Sono biscotti, c'è anche un altra versione che non lo sono ed hanno una confezione molto similare, però chiedono acqua tant'è che nelle istruzioni avvertono di assumerlo con abbondante acqua.

Dovresti cercare quelle da imbarcazione

d-22-57-01.jpe

(un esempio)

..... necessitano di poca acqua, anche se comunque parliamo sempre di roba compressa e secca.

Comunque ci sono soluzioni alternative nei semplici biscotti a lunga conservazione http://www.asmc.it/Camping/Cucina-Outdoor/Cibo/Barre-Biscotto/Biscotti-Trekking-TrekN-Eat-p.html o quelli secchi da supermercato.

Prova a prendere spunto da questo sito https://www.asmc.it/Camping/Cucina-Outdoor (in fondo nella sezione cibo).

Ciao :si:, Gianluca

PS.:..... i biscotti TrekN-Eat non sono male, sanno di vaniglia, sono duretti ma non tanto da piantarci i chiodi :), con la marmellata non stanno male però parliamo sempre di cibo secco

PS.:.....in particolar modo per le razioni d'emergenza secche, non i cibi liofilizzati, il sapore è l'ultimo dei problemi per chi li produce, se scrivono "buone" si legge "uhm buono il cartone"
 
Ultima modifica:
Quelli non li ho mangiati per cui non vado oltre la descrizione però mi sembrano equivalenti ai biscotti del mio post precedente (non sono male), sono come qualsiasi biscotto secco per cui dopo un paio cominci ad aver bisogno di acqua, o latte o thè, però non sono così asciutti.

Una sola considerazione, nel sito tedesco ASMC costano la metà, inoltre quelli da 100 grammi costano solo un euro (vedi link di sopra) però hai una spesa di spedizione minima più alta, non ricordo se 13 o 17€, se si tratta di prenderne due o tre pacchi siamo lì ma se ne prendi già quattro probabilmente spendi meno da ASMC, comunque puoi arrivare a farti calcolare il costo totale comprese spese di spedizione (che variano con il peso) sul sito tedesco prima di acquistare, il sito è molto noto e affidabile (troverai una recensione sul forum)...... vedi tu :)

Ciao :si:, Gianluca
 
iscritto :)

so che e' una boiata, ma mettersi due lattine di fagioli e una di simmenthal o di tonno in un sacchetto in macchina e un pacco di tarallini? di solito io facevo cosi' :) un pacco di tarallini mi dura sui 4 o 5000 km :)
 
Non è una boiata, semplicemente potrebbe essere più comodo qualcosa da mangiare così senza posate, senza guardare cosa "prendi", da mangiare mentre guidi ect ect.

Taralli o biscotti si equivalgono se non che i biscotti a lunga conservazione durano quattro cinque anni mentre i taralli non credo che superino i due, inoltre, caratteristica che potrebbe essere insignificante in questo contesto, i biscotti occupano meno spazio ed hanno un involucro più resistente.

Taralli, biscotti, gallette, crackers, fette biscottate, pane secco ect. sono tutte cose che si prestano bene al bisogno.

Ciao :si:, Gianluca
 
Considerazione personale, a digiuno puoi starci parecchio tempo, senz'acqua no.
Un paio di bottiglie di acqua da due litri di acqua gasata, minimo, (dura molto di più) le terrei nel caso dovessi andare a "cacciarmi nei guai" in posti dove si può rimanere bloccati.
Poi se uno si fà uno zaino o una cassetta con delle riserve alimentari vanno bene, a parer mio, sia i biscotti in questione, sia le vettovaglie proposte da WalterF, che tra l'altro mi garbano di più. La cosa importante è consumarle prima della scadenza e sostituirle.
 
In macchina, non ora ma quando giravo parecchio, tenevo nel bagagliaio, nell'incavo della ruota di scorta, una bottiglia d'acqua naturale (l'acqua gasata calda non la sopporto, la bevo lo stesso ma a quel punto preferisco quella naturale) e una lattina di zuppa di fagioli o di ceci :) ..... l'unico problema era ricordarsi di cambiarla ogni tanto.

La zuppa di fagioli, o di ceci, era già cotta e bastava scaldarla (se fossi stato a casa) ma era mangiabile anche fredda.

Ciao :si:, Gianluca
 
io spesso nel marsupio mi porto delle barrette croccanti di sesamo gustosissime e dolci e molto nutrienti comprate giorni fa scadono nel 2019 60 grammi in 4 pezzi da 15 per confezione.
www.fiorentinialimentari.it
non so pero col caldo perché tenute insieme da sciroppo di glucosio e zucchero.
 
Una riflessione suscitatami dalla discussione.
L'uomo da sempre ha cercato il modo di conservare i cibi, probabilmente formaggi, salsicce, frutta secca, biscotti ecc. prima che diventare delle specialità alimentari nascono come tentativi di conservazione. Insomma, a meno di non dovere affrontare situazioni estreme e così acquistare prodotti costosi e sofisticati, basta guardarsi intorno e si trova cosa fa al caso nostro.
 
D

Derrick

Guest
Per me la risposta è arachidi tostate, sotto sale, confezionate sotto vuoto. Ingombro minimo, conservabilità n-mila anni, potere calorico quanto ne vuoi e anche di più. Costano poco. Al limite ogni due anni le mangi e rinnovi la scorta.
Un altro cibo che si conserva n-mila anni è il miele. Al limite si separa, ma difficilmente si degrada.
Infine, lo zucchero. Io non ne uso e forse ho ancora a casa zucchero che credo abbia più di 15 anni. Non fa muffa, non ci vanno gli insetti a deporre alcunché, fa schifo alla natura intera, a dimostrazione della genuinità del prodotto. Ma in caso d'emergenza nutre.

Comunque la fame non è un problema, dopo due - tre giorni non la senti più. Stare una settimana senza mangiare non ha mai fatto male a nessuno! ;) La sete è il rischio, quindi se rischi di trovarti senz'acqua penserei a quella, o a una soluzione di potabilizzazione di acqua non potabile.
 
La mia paura é (come é successo ad alcuni colleghi) di rimanere bloccato per ore per maltempo in zone 1 po' isolate senza cibo

Però se torniamo alla motivazione che sta alla base della richiesta, acqua e/o bevande varie (calde/fredde), crakers/biscotti/frutta secca/merendine confezionate e affini dovrebbero bastare. A seconda delle stagioni si può integrare con altro.
In fondo si parla di ore non di giorni o settimane.
 
Opinione personale, vista la particolarità esposta in apertura quando hai una bottiglia di acqua (o meglio thè) da mezzo litro, un pacchetto di biscotti secchi (100/150 gr) ed un paio di snack dolci, niente di salato aumenta solo la sete, snack a base di frutta secca o semplice frutta secca pronta all'uso e qualcosa di zuccherino ....... fosse anche mezza giornata di fermo ;)

Poi, per carità, ognuno ha le proprie preferenze.

Ciao :si:, Gianluca
 
Corso di Orientamento
Alto Basso