Resoconto del raduno al bivacco s.Francesco.

#1
Tornato casa dal raduno al bivacco s. Francesco, ho pensato di mettermi alla tastiera, per aprire questa discussione, per raccogliere impressioni, ricordi, aneddoti, foto ed emozioni che ci hanno accomunati negli ultimi giorni.

Voglio ringraziare gli amici che hanno collaborato alla buona riuscita del raduno, soprattutto i padroni di casa, StefanoJoe e Maniera, che non ci hanno fatto mancare niente.

Anche se il brutto tempo non ci ha dato tregua, nessuno si è lamentato, abbiamo issato un telone per avere un area comune attorno al fuoco, abbiamo fatto legna (grazie Nicola) sempre trascinati da quella forza della natura di Manera, abbiamo mangiato ( tanto e bene ), grazie ai nostri cuochi abbiamo potuto assaggiare i famosi Shashlik di Aleks e la jota di Charlie, (da farsi crescere i baffi per leccarseli), e come dimenticare il pranzo di benvenuto a base di formaggio ed affettati, il lampredotto di StefanoJoe, la polenta di Arki, i polli affumicati, l' arrosto di Carlo e dulcis in fundo i dolci preparati da Nina, il liquorino ed i sigari di Morphine, le libagioni portate da altri amici, ecc...

Più che un raduno bushcraft dal mio resoconto fino ad ora sembra un ristorante, ma vi garantisco che ci siamo dati da fare, abbiamo visto vari modi di accendere il fuoco, abbiamo fatto pratica con i ferri sulla legna, piantato pali che serviranno a Stefano per creare un terrapieno, ecc...

Purtroppo, a colpa del pessimo tempo, non abbiamo fatto le escursioni e alcune attività che StefanoJoe e Manera ci avevano preparato; sono certo che sarà una buona scusa per ritornare nell' Appennino Pistoiese a trovare dei buoni amici.
 

#2
Confermo come Stefano e Edoardo sono stati molto ospitali e hanno ripulito e creato per noi tutti un bell'ambiente, sono due persone semplici ma piene di calore , entusiasmo , esperienza ,con una grande voglia di condividere. Anche la conoscenza degli amici del forum è stata una ricchezza ,per dare un volto a tante persone virtuali con cui ci troviamo a chattare qui sul sito.

Dopo la preparazione delle vivande il resto del tempo è stato impiegato per cercare un posto ideale per pernottare,c'erano molte amache e tarp ma anche molte tende più o meno grandi. come non citare quella di Michele? (correggetemi se ho sbagliato) dotata di stufa interna, il posto è stupendo ,selvaggio al punto giusto,ma poco in piano ,essendo il boschetto esteso in una valle. Il posto era solcato da una serie di rigagnoli che la pioggia ha ravvivato.
Io benchè avessi con me tenda e amaca ho sfidato gli elementi costruendo un traliccio di pali di castagno già tagliati in loco,sopra due teli tesi,e una rete (da pesca) tessuta fra due pali paralleli orizzontali posti a circa 80 cm da terra.ho avuto bisogno di 4 o 5 alberi ravvicinati per questo.il sistema mi ha consentito di dormire solo perchè ero molto stanco .
l'acqua è passata dalle corde e bagnato la rete e il copertone che avevo messo sopra per isolarmi dalle correnti d'aria sottostanti.Il tutto è stato possibile perchè l'auto era a circa 200 metri e inoltre avevo un trailer ,che si intravede nella foto ,perchè il necessario era molto peso e ingombrante. ero andato anche per questo motivo ,sperimentare questa cosa che mi frullava in testa da un pò.
 

Allegati

Ultima modifica:
#3
Ho imparato x cause di forza maggiore a trovare il lato positivo nelle peggiori situazioni, quindi questa fastidiosissima pioggia in un certo senso mi è stata d'aiuto, ho potuto conversare con amici vecchi @henri, @michael73, @Charlie, @aleks, @flint, @arki, @CarloGiorgio e conoscerne di nuovi @Nina77, @Stefano1984, @Scala, @alien62, @nptt, @RaffaeleCotugno e i padroni di casa @stefanojoe e @Manera, alcuni gli ho potuti conoscere meglio di altri.
Quelli che mi sono mancati, @mdsjack e @GreenGabri.
Un Grazie a tutti x l'ottima compagnia!
@mdsjack causa il maltempo il telefono non prendeva e ho visto il tuo sms in ritardo.
@michael73 grazie x il "regalino" pulito ed oliato, pronto x la prossima avventura!
Non metto foto perché il telefono è andato a farsi fottere causa umidità.
 
#4
Ho imparato x cause di forza maggiore a trovare il lato positivo nelle peggiori situazioni, quindi questa fastidiosissima pioggia in un certo senso mi è stata d'aiuto, ho potuto conversare con amici vecchi @henri, @michael73, @Charlie, @aleks, @flint, @arki, @CarloGiorgio e conoscerne di nuovi @Nina77, @Stefano1984, @Scala, @alien62, @nptt, @RaffaeleCotugno e i padroni di casa @stefanojoe e @Manera, alcuni gli ho potuti conoscere meglio di altri.
Quelli che mi sono mancati, @mdsjack e @GreenGabri.
Un Grazie a tutti x l'ottima compagnia!
@mdsjack causa il maltempo il telefono non prendeva e ho visto il tuo sms in ritardo.
@michael73 grazie x il "regalino" pulito ed oliato, pronto x la prossima avventura!
Non metto foto perché il telefono è andato a farsi fottere causa umidità.
La forza del gruppo è superiore alle intemperie.

Avrei rivisto volentieri molti di voi e fatto conoscenza con i nuovi.

Sarà per la prossima...
 
#6
Anch'io mi unisco ai ringraziamenti a tutti i partecipanti per il contributo che hanno dato, ciascuno in base alla propria esperienza, inclinazione o abilità. Un ringraziamento particolare devo però ai nostri ospiti, Stefano ed Edoardo, per la loro disponibilità e cordialità, persone squisite, profonde e ricche di umanità, qualità che si sono manifestare ed apprezzate già durante una così breve conoscenza. Un altro ringraziamento personale devo poi rivolgere ad aleks ed Henry, impareggibili miei maestri, dispensatori di utili consigli e di esempi concreti. Mi auguro che ci si possa rivedere presto tutti, magari con un meteo più benevolo. Seguiranno foto appena trovo il tempo di postare.
 
#9
....buona serata a Tutti, come già detto si è concluso il PRIMO RADUNO AL BIVACCO SANFRANCESCO 5-6-7-8-Maggio 2017.... che dire, il meteo non ha dato tregua ma gli animi dei 21 presenti hanno saputo fare di necessità virtù e tutti quanti si sono adoperati al meglio per familiarizzare e collaborare... per me è stato un enorme piacere incontrare di persona TUTTI VOI e lo dico col cuore, ovviamente un ringraziamento particolare va @henri, il vero organizzatore, @aleks per il suo carattere unico e @Charlie per il suo carisma, ovviamente anche @ Nina77 per la tenacia che ha mostrato dando un tocco di femminilità a questa banda "di selvaggi"; un saluto particolare a Nicola che è stato l'apripista e a Carlo e Arki che sono stati gli ultimi a lasciare il luogo ridotto ormai ad un pantano, gli altri non menzionati sono comunque rimasti nei miei pensieri con afffetto... un sentito ringraziamento anche per il contributo che avete dato TUTTI e per le generose OFFERTE che avete lasciato....GRAZIE; GRAZIE; GRAZIE!!!! ora basta altrimenti mi commuovo !!!! provo ad inserire un filmatino che ritengo esplicativo.....
 
Ultima modifica:
#10
Eccoci qua, a raccontare quanto bene siamo stati insieme nonostante il tempo abbia rotto parecchio. Da parte mia vi voglio ringraziare tutti dal primo all'ultimo perché da novellino ho imparato qualcosa da ognuno di voi e questo mi ha reso felice ed onorato di vedere ognuno di voi all'opera dopo tanti mesi passati a leggere i vostri pensieri dietro un monitor. che dire... son partito da casa convinto di andare ad un raduno dove si parlava solo e soltanto di coltelli, mentre ho trovato persone molto diverse tra loro ma con una passione ed una voglia di vivere la natura invidiabili.
senza contare le prelibatezze che ho potuto assaggiare nei tre giorni che son rimasto la... a partire dal lampredotto di @stefanojoe ai polli e lo shaslick di @aleks alla zuppa di @henri alla jota di @Charlie.
e come diceva @stefanojoe "che bella famigliolache siamo"
p.s. "qualcuno c'ha mica un coltellino???"
 
#11
Beh l'acqua è stata una costante, al ritorno in macchina pioveva talmente forte che non riuscivo a spazzarla via dal vetro.. devo dire che in genere con un tempo in questa maniera avrei rimandato. Con altre compagnie si sarebbe levato un coro di approvazione scontato.
Ma non questi ragazzi! Mentre pioveva a dirotto non ho sentito uno qualsiasi del gruppo lamentarsi della pioggia, la sensazione era quella che non piovesse, alcuni addirittura in maglietta splendidi come sotto al sole a ridere e scherzare. Devo dire che questo forum è magico... Altrimenti io come avrei fatto a gettarmi nella mischia?
Beh il mio racconto parla di questo. Parlando con @stefanojoe abbiamo concluso che i social, internet e la modernità in generale non servono ad un c@##o se non c'è condivisione, se non c'è confronto.
Devo dire che: ho imparato a mettere in pratica dei nodi, ho imparato come si usa la selce per accendere un fuoco, come si setta una amaca sotto la pioggia, come si protegge un'area comune dalla pioggia e tante altre cose ma non le racconto, vi racconto invece di tante persone sorridenti che sotto l'acqua hanno festeggiato insieme divertendosi con nulla,o forse con tutto il bello che ci circonda e molti ormai non vedono.
Siete tutti speciali, continuate così e non cambiate di una virgola.
 
#12
sentendo parlare gli amici sopra ,si ha la conferma che ciò che ci spinge a fare molti kilometri ,oltre la passione per la natura e tutto quello che ci attira qui sul forum,e la voglia di umanità di conoscere e confrontarsi con gli altri,segno che questo sito che e stato il mezzo per conoscersi,non ha impedito che rimanessimo nell'anonimato. abbiamo parlato di tutto anche dei nostri figli,delle nostre famiglie,dei nostri lavori,ognuno con il suo carattere.Una cosa fra tutte che ho apprezzato ....non ho sentito nessuno discutere o scaldarsi per divergenze,ognuno ha fatto ciò che voleva nel più totale rispetto, senza pestare i piedi agli altri,ho visto molti gesti di altruismo e cooperazione ,gente che si è vista per la prima volta ha convissuto civilmente.
Bella lezione di vita!!!
 
#14
Ciao ragazzi!:woot:

E stato molto bello incontrarsi di nuovo e conoscere nuove persone.
Grazie a @stefanojoe e @Manera per l'ospitalità e per la pazienza. La parte eno-gastronomica come sempre è stata ai massimi livelli anche se avrei desiderato da parte vostra più partecipazione, dai, almeno costruire uno spiedino, anche per giustificare il porto del coltello.:-x:woot::rofl:La parte culturale, che io desideravo molto si e limitata alla danza indiana di @Manera ed a ascoltare canzoni e racconti davanti al fuoco, ultima sera abbiamo riso tanto intorno al fuoco, @Henry ci ha raccontato varie storie del territorio. Abbiamo anche peccato qualcuno di noi a bestemmiare, anche alle 3 di notte, ma fa parte del raduno anche questo. E per finire, come si dice, a chi non ha piaciuto può anche ....:biggrin::biggrin::woot: e non rompere le scatole a gente chi lavora.

Grazie a tutti!
 

Discussioni simili

Alto