Rete Radio Montana - Sicurezza in montagna con le comunicazioni radio

L'iniziativa è interessante e io avevo pure provato ad iscrivermi, ma il responsabile non ha voluto darmi il nominativo radio, perchè (secondo lui) andare in montagna solo per fare (non 1, ma 2...!) settimane bianche all'anno era troppo poco... E vabbè, pazienza ...Anzi, 'sticaxxi !
...Tanto la radio la posso usare comunque e, se dovessi sentire una richiesta di soccorso, farei quello che sarà necessario...
Esatto usando il buon senso se serve puoi aiutare lo stesso.
Ps : il tuo nick name è uguale ad un nominativo che rilascia rrm.
 
Adesso è accessibile pubblicamente, aggiornata ora per ora, la mappa che mostra le statistiche di utilizzo della RRM negli ultimi 10 giorni. Più il rosso è intenso, maggiori sono stati gli utenti che hanno monitorato il CANALE 8-16 durante le loro attività (outdoor e supporto radio da postazione fissa).
[emoji341]
www.reteradiomontana.it/zone-piu-attive

I riscontri grafici saranno più attendibili trascorsi almeno 10 giorni dal 31/12/2020 e al termine del lockdown, poiché il database delle attività è stato resettato il 31/12/2020.
 

Allegati

  • 02-01-2021 13.55.jpg
    02-01-2021 13.55.jpg
    252,7 KB · Visite: 99
Rete Radio Montana è passata infine a nuovi apparati e alla frequenza dedicata a pagamento di cui si parlava tempo fa?
Se ti riferisci alla frequenza VHF, è tutto work-in-progress. Purtroppo il COVID-19 ha interrotto, a inizio anno, varie riunioni e briefing tecnici che dovevo tenere fuori dalla mia regione.

La frequenza già c'è, ma le riunioni erano incentrate alla sua non facile gestione tecnica e burocratica su scala nazionale.

In realtà non sarà a pagamento, ma bisognerà pagare una quota annua accessibilissima + l'acquisto della radio (che sarà a proprio carico e che resterà di propria proprietà).

Resta inteso che il CANALE 8-16 sarà sempre primario per tutta la RRM, e sicuramente per molti anni.
 
Comunichiamo agli aderenti della RRM che da oggi l'applicativo “Lascia detto dove vai” consente anche la pubblicazione anticipata delle attività (programmazione), così da risolvere le problematiche legate all'assenza di connessione internet nel punto di inizio del sentiero, che non consentiva l'avvio in tempo reale.

Sarà possibile inserire le attività con almeno un'ora di anticipo, e fino a un giorno prima (oggi per oggi, o oggi per domani).

Le attività programmate, potrebbero essere mostrate sulla mappa RealTime con circa 10/15 minuti di ritardo rispetto all'orario di partenza indicato.

Sarà sempre possibile, una volta in escursione, inviare la posizione aggiornata, prelevata dal GPS dello smartphone, con un click, ogni volta che si vorrà. L'aggiornamento della posizione è una funzionalità molto utile in caso di una eventuale successiva emergenza, che quindi vi invitiamo a fare almeno ogni 60 minuti.
Al termine dell'attività, bisognerà comunicare la relativa conclusione (meglio se sul posto, ma eventualmente anche una volta a casa da PC, selezionando l'orario reale di arrivo al punto di partenza).

Nei prossimi giorni incrementeremo le informazioni richieste in fase di programmazione.
Potrebbero esserci dei bug, che vi preghiamo di segnalarci nei commenti o in chat.
Vi invitiamo a creare solamente attività reali, evitando, se spinti dalla curiosità, attività fittizie.

2021-01-11.png
 
Vlevo farti i miei personali complimenti per ciò che state facendo e per come lo state facendo, quando ci fù il "grosso" cambiamento io fui tra quelli che mosse qualche critica su un paio di punti uno dei quali vedo con piacere che è stato "risolto", cioè la possibilità di avvertire anche da postazione fissa e fino ad un giorno prima dove si andrà. L'altro riguardava la possibilità di conteggiare anche il supporto da postazione fissa per il prolungamanto dell'account, ma a conti fatti due uscite l'anno per mantenere attivo il tutto mi sembrano più che comode per ogni utente.
Ancora complimenti e auguri per il futuro!
 
Confermo che la funzionalità introdotta (oggi per domani) risolverà molti problemi di connessione, assente in montagna soprattutto quando si parcheggia l'auto vicino al punto di partenza del sentiero e questo si trova già in zona impervia. Non tutti infatti (compreso il sottoscritto) si fermano al bar del paese a fare colazione, prima di partire, e quindi possono accedere con la rete dati il giorno della partenza. In questo modo (oggi per oggi) è anche possibile farlo da casa prima di partire.
Grazie della comprensione.
 
Comunichiamo agli aderenti della RRM che da oggi l'applicativo “Lascia detto dove vai” consente anche la pubblicazione anticipata delle attività (programmazione), così da risolvere le problematiche legate all'assenza di connessione internet nel punto di inizio del sentiero, che non consentiva l'avvio in tempo reale.

Sarà possibile inserire le attività con almeno un'ora di anticipo, e fino a un giorno prima (oggi per oggi, o oggi per domani).

Le attività programmate, potrebbero essere mostrate sulla mappa RealTime con circa 10/15 minuti di ritardo rispetto all'orario di partenza indicato.

Sarà sempre possibile, una volta in escursione, inviare la posizione aggiornata, prelevata dal GPS dello smartphone, con un click, ogni volta che si vorrà. L'aggiornamento della posizione è una funzionalità molto utile in caso di una eventuale successiva emergenza, che quindi vi invitiamo a fare almeno ogni 60 minuti.
Al termine dell'attività, bisognerà comunicare la relativa conclusione (meglio se sul posto, ma eventualmente anche una volta a casa da PC, selezionando l'orario reale di arrivo al punto di partenza).

Nei prossimi giorni incrementeremo le informazioni richieste in fase di programmazione.
Potrebbero esserci dei bug, che vi preghiamo di segnalarci nei commenti o in chat.
Vi invitiamo a creare solamente attività reali, evitando, se spinti dalla curiosità, attività fittizie.

Vedi l'allegato 218417
Vlevo farti i miei personali complimenti per ciò che state facendo e per come lo state facendo, quando ci fù il "grosso" cambiamento io fui tra quelli che mosse qualche critica su un paio di punti uno dei quali vedo con piacere che è stato "risolto", cioè la possibilità di avvertire anche da postazione fissa e fino ad un giorno prima dove si andrà. L'altro riguardava la possibilità di conteggiare anche il supporto da postazione fissa per il prolungamanto dell'account, ma a conti fatti due uscite l'anno per mantenere attivo il tutto mi sembrano più che comode per ogni utente.
Ancora complimenti e auguri per il futuro!

Grazie a voi per i feedback! Il tutto era già in programma, ma avevamo altre cose importanti da sistemare prima, e ancora la strada è tanta.

Per quanto riguarda la proroga della scadenza all'avvio di una sessione di supporto radio da postazione fissa, appunto penso che sia semplice garantire quel minimo di attività annue che qualsiasi escursionista con un minimo di esperienza possa riuscire a fare e pubblicare nel portale (specialmente col discorso della programmazione).

Prossimi step:
  1. ultimare la sezione che permette la gestione degli accordi di cooperazione con il CNSAS e le Centrali Operative del 118, grazie al quale si darà accesso ai dati presenti in RERAMONET;
  2. creare la sezione che permette la gestione dei rifugi presidiati, così da avere un elenco completo degli stessi (anche riportati su mappa nei periodi di attività);
  3. creare la sezione "Help Desk", con la quale comunicare rapidamente con i Responsabili Regionali (ad esempio per aggiornare i propri dati personali o risolvere altre problematiche del proprio account);
  4. attivare la sezione dedicata agli avvisi di sicurezza ed emergenza; questi saranno pubblicabili ad esempio dai singoli Serv. Reg. del CNSAS, o da enti accreditati con account particolari che permetteranno la sola pubblicazione di tali avvisi (esempio: sezioni CAI, Comuni, Protezione Civile, etc.)... Il tutto è in fase di studio, ma comunque saranno consultabili da tutti gli aderenti all'interno di RERAMONET.
 
Ciao,

mi aggancio qua sperando di non "inquinare" il thread. Da tempo conosco Rete Radio Montana (RRM) e da altrettanto tempo medito di comprare un PMR per portarlo in escursioni, come "dispositivo di sicurezza".

La domanda che ho, e alla quale non ho trovato una risposta chiara, è: quale dispositivo consigliereste per un novellino assoluto nel mondo delle radio?
Mi sembrava di aver capito che la Midland G9 fosse tra le più gettonate / consigliate, ma ora con l'uscita del modello PRO lessi sulla pagina Facebook di RRM che la G9 PRO avesse qualche problema.

Che voi sappiate, sono stati risolti?
Posso comprare una G9 PRO senza patemi d'animo, o sarebbe meglio orientarsi su altri modelli?
Se sì, quali? Oltre a modelli più costosi (tipo Midland G18) che vorrei evitare vedevo anche le Polmar... ma mi servirebbe consiglio da chi ne sa più di me!

grazie a chi saprà aiutarmi!
 
Ciao,

mi aggancio qua sperando di non "inquinare" il thread. Da tempo conosco Rete Radio Montana (RRM) e da altrettanto tempo medito di comprare un PMR per portarlo in escursioni, come "dispositivo di sicurezza".

La domanda che ho, e alla quale non ho trovato una risposta chiara, è: quale dispositivo consigliereste per un novellino assoluto nel mondo delle radio?
Mi sembrava di aver capito che la Midland G9 fosse tra le più gettonate / consigliate, ma ora con l'uscita del modello PRO lessi sulla pagina Facebook di RRM che la G9 PRO avesse qualche problema.

Che voi sappiate, sono stati risolti?
Posso comprare una G9 PRO senza patemi d'animo, o sarebbe meglio orientarsi su altri modelli?
Se sì, quali? Oltre a modelli più costosi (tipo Midland G18) che vorrei evitare vedevo anche le Polmar... ma mi servirebbe consiglio da chi ne sa più di me!

grazie a chi saprà aiutarmi!
Con la G9 vai sul sicuro, apparecchio robusto e affidabile oltretutto ben testato sul campo.
 
Con la G9 vai sul sicuro, apparecchio robusto e affidabile oltretutto ben testato sul campo.

Già, ma il mio dubbio è se prendere la più recente e moderna G9 PRO (di cui però su Facebook citavano alcuni problemi con RRM) o dover "ripiegare" su una G9 PLUS.

Potendo, fosse altro perchè è più moderna, prenderei la PRO. Ma vorrei evitare di ritrovarmi con un dispositivo non totalmente funzionante / compatibile con RRM.
 
Già, ma il mio dubbio è se prendere la più recente e moderna G9 PRO (di cui però su Facebook citavano alcuni problemi con RRM) o dover "ripiegare" su una G9 PLUS.

Potendo, fosse altro perchè è più moderna, prenderei la PRO. Ma vorrei evitare di ritrovarmi con un dispositivo non totalmente funzionante / compatibile con RRM.
Io ho un vecchio G7 e un G9 plus e non hanno problemi col subtono 16 necessario per RRM
 
Grazie a chi mi ha risposto,
ma forse dovevo fare meglio la domanda :) !

Per le Midland, OK per G7 e G9 plus. Il mio dubbio è se il G9 PRO andasse bene o meno.
Come ho scritto sopra, andando a comprare ora preferirei un dispositivo più "moderno".

Qualcuno ha la G9 PRO e sa dirmi come va con RRM ?
 
Grazie a chi mi ha risposto,
ma forse dovevo fare meglio la domanda :) !

Per le Midland, OK per G7 e G9 plus. Il mio dubbio è se il G9 PRO andasse bene o meno.
Come ho scritto sopra, andando a comprare ora preferirei un dispositivo più "moderno".

Qualcuno ha la G9 PRO e sa dirmi come va con RRM ?

Io vi consiglio il nuovissimo Midland G13:
- chassis in alluminio
- resistente agli spruzzi d'acqua
- batteria al litio
- antenna di serie performante
- tasto di accesso rapido al CANALE 8-16 (compare "RRM" sul display)
- circa 70 Euro il prezzo

Per quando riguarda la versione PRO di G9 e G7, alcuni nostri utenti hanno riportato il numero di serie da cui dovrebbero aver risolto il problema. Ma non saprei darti questo seriale. Il fatto è che, specialmente se acquistato online, rischi di ricevere un apparato facente parte dei lotti con quella problematica.

Spiego meglio la problematica per chi non la conosce: a detta di Midland, tali apparati ricevono e trasmettono il tono sub-audio in maniera molto precisa e "stretta", pertanto non ricevono sempre apparati di altre marche il cui tono sub-audio trasmesso potrebbe essere meno "preciso". Midland, pertanto, afferma che non sono le sue radio ad essere difettose, ma le altre marche a produrre radio poco precise nella gestione del CTCSS. Con G7 PRO e G9 PRO si rischia quindi di ricevere (quando si usano i CTCSS) solo altri apparati Midland.
 
Ultima modifica:
Corso di Orientamento
Alto Basso