Rete Radio Montana - Sicurezza in montagna con le comunicazioni radio

Ciò che viene detto nel video indicato è perfettamente condivisibile, e lo dice uno che a RRM è iscritto dal 2017; comunque sia non c'è mai stato da parte degli organozzatori dell' "8.16" un arrogarsi il merito di avere un unico canale libero per le emergenze in montagna, ma più e più volte si sottolinea come sia un qualcosa in più che è sempre meglio avere piuttosto che no.
Vero. Ma è anche vero che gli "organizzatori" si arrogano il diritto di stabilire chi possa iscriversi e chi no, su quante uscite debba fare per "avere il diritto" di essere iscritto e a quali condizioni debba effettuare le escursioni...
Tutto questo, riferito a una frequenza di libero utilizzo, quindi non riservata e pertanto "a disposizione di tutti"...
Mi pare un pò esagerato.
 
Ultima modifica:
Aggiungo al commento di Delta2 che il fatto di dover fare delle uscite obbligatorie può essere talvolta penalizzante per chi impossibilitato a muoversi si dedica alla radio e può quindi monitorare il canale continuativamente ed in modo efficace.
 
Fermo restando che ogni associazione, gruppo, club etc etc ha il diritto di decidere chi vi può entrare, anche se in questo contesto, vista la finalità dovrebbe essere aperta a chiunque, a priori, senza limitazioni burocratiche, trovo che questo "progetto", lodevole come intento probabilmente un pochino meno come conduzione, ha un grosso errore di fondo...... il "tono"...... in un canale d'emergenza non dovrebbero esserci impedimenti al suo utilizzo se non quelli derivanti dalle condizioni atmosferiche piuttosto che quelle orografiche, autolimitarsi lo trovo sbagliato visto che "potrebbe" salvare la pelle a qualcuno ....... magari noi stessi.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
Fermo restando che ogni associazione, gruppo, club etc etc ha il diritto di decidere chi vi può entrare, anche se in questo contesto, vista la finalità dovrebbe essere aperta a chiunque, a priori, senza limitazioni burocratiche, trovo che questo "progetto", lodevole come intento probabilmente un pochino meno come conduzione, ha un grosso errore di fondo...... il "tono"...... in un canale d'emergenza non dovrebbero esserci impedimenti al suo utilizzo se non quelli derivanti dalle condizioni atmosferiche piuttosto che quelle orografiche, autolimitarsi lo trovo sbagliato visto che "potrebbe" salvare la pelle a qualcuno ....... magari noi stessi.

Ciao :si:, Gianluca
Non c'è nessun impedimento all'uso della frequenza , lo dico da ex RRM ... puoi girare tranquillamemte con la radio su 8-16 e usare il nominativo che vuoi , come faccio io alcune volte ... l'unica cosa che cambia essere o non esser iscritto a RRM è la toppa da attaccare da qualche parte ;)
 
Non c'è nessun impedimento all'uso della frequenza , lo dico da ex RRM ... puoi girare tranquillamemte con la radio su 8-16 e usare il nominativo che vuoi , come faccio io alcune volte ... l'unica cosa che cambia essere o non esser iscritto a RRM è la toppa da attaccare da qualche parte ;)
Quando parlo di impedimento non mi riferisco al fatto che io, non RRM, possa usare quel canale, è ovvio che lo posso usare fino a quando il Ministero non ne cambia la destinazione d'uso, come è altrettanto ovvio che posso "ascoltare" ed "agire" di conseguenza anche se il mio nominativo è "vito catozzo 42" o ne ho uno.

L'impedimento, che per me è un errore, è la scelta di un tono per aprire lo squelch. In un canale d'emergenza non dovrebbero esserci "blocchi", la comunicazione dovrebbe essere potenzialmente ascoltabile anche se la qualità della trasmissione non è ottimale, inoltre un tono non garantisce nulla a livello della natura della comunicazione.

Della "toppa" me ne potrebbe fregar de meno :poke:

Ciao :si:, Gianluca
 
Mauro, vorrei ben vedere che ci fosse qualunque tipo di impedimento all'uso del canale 8 o anche dell'8/16, a Cesare quello che è di Cesare, RRM non ha mai rivendicato l'uso in esclusiva del canale.
 
buongiorno. io mi sono iscritto a RRM (charly 359) , la trovo una iniziativa molto utile e gratuita. non capisco tutto questo "accanirsi" contro RRM. Mi sembra solo intelligente avere un'idea di un canale di emergenza, libero ed ufficioso ovvio, a livello NAZIONALE. Un po come il ch.16 vhf della nautica.
Solo che, mentre il ch 16 è una cosa ufficiale ed internazionale gestita da enti preposti e che necessita di "patentino" etc etc, il PMR 8,16 usato da RRM è una canale libero. MI sembra che non sia una lesione di nessuna libertà se lo si lascia libero e in uso x le emergenze. Diciamo che è un canale autogestito. buona giornata.
 
Quoto @olasvadas, se vuoi approfondire la questione, leggiti tutti i vari commenti...
In sintesi, nessuno contesta l'utilità di RRM, quello che viene contestato è l'atteggiamento egocentrico di chi la gestisce, che stabilisce una serie di obblighi (numero minimo di uscite, registrazione e localizzazione via internet, e altre amenità) per poi utilizzare una frequenza libera... :wall: Tutto questo solo per ricevere un nominativo (che non ha alcun valore ufficiale) e oltretutto penalizzando chi, per vari motivi, non può fare un elevato numero di escursioni, ma potrebbe monitorare costantemente le frequenze, fornendo comunque un contributo estremamente proficuo.
Pare che, alla fine, il massimo della goduria, per alcuni, sia riportare sul portale internet l'avvenuto contatto radio. Personalmente, mentre ero a sciare, ho assistito alla conversazione tra due utenti, uno dei quali stava sciando sulle piste: "Oh dai, che poi metto sul sito che ci siamo connessi, tu lo confermi, poi magari facciamo un post su Fb..."
Ma soprattutto trovo assurdo il fatto che vieni cancellato se non fai abbastanza uscite (chi ha il brutto vizio di lavorare e non vive col reddito di cittadinanza, come deve fare ?)
 
Ultima modifica:
"L'impedimento, che per me è un errore, è la scelta di un tono per aprire lo squelch. In un canale d'emergenza non dovrebbero esserci "blocchi", la comunicazione dovrebbe essere potenzialmente ascoltabile anche se la qualità della trasmissione non è ottimale, inoltre un tono non garantisce nulla a livello della natura della comunicazione." Nelle mie uscite, all'inizio, tenevo sempre acceso il canale 8 in "monitor" in modo che se c'era qualche segnale utile venivo avvisato, ma senza subtono. Risulato? OGNI DUE /TRE MINUTI una voce, un segnale o altro, anche in qualche sperduta vallata, tanto che ho deciso di non tenerlo più acceso.
Ho poi installato il sub tono ed ecco che posso tranquillamente tenere accesa la radio sul canale che uso normalmente e monitorare il canale 8. IN questo caso, se c'è veramente una chiamata effettiva la ricevo.
Per quanto riguarda l'iniziativa è lodevole
 
Ho poi installato il sub tono ed ecco che posso tranquillamente tenere accesa la radio sul canale che uso normalmente e monitorare il canale 8. IN questo caso, se c'è veramente una chiamata effettiva la ricevo.
Perfetto :si:

Ora immagina che tu abbia bisogno di assistenza ma che la tua chiamata giunga a qualcuno disturbata o non sufficientemente potente da aprire lo squelch......

Ciao :si:, Gianluca
 
.....Effettivamente non hai tutti i torti... Sta di fatto che con lo squelch aperto (senza sub tono) non è davvero possibile tenere la radio accesa, seppure in "monitor" quando si è in escursione. Non hai idea di quante persone usano quel canale... E andare in giro nel silenzio per sentire continuamente le voci non mi piace proprio. Secondo me il sub tono è un compromesso funzionale. Poi naturalmente speriamo che nessuno abbia bisogno realmente di usare tutto questo per soccorso.
 
Non si può impostare la sensibilità dello squelch?
Se la radio lo permette sì, nelle radio moderne (radioamatoriali) è praticamente uno standard, in quelle militari, di una volta, ad esempio in alcune del patto di varsavia o particolarmente vecchiotte, non sempre c'è.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
buongiorno. io sulla mia PMR 446 posso lavorare un po sullo sql. ovvero lo posso aprire al massimo e scansionare un po i canali x cercare.

tutto qua.
 
Buongiorno a tutti,
Mi sono iscritto la settimana scorsa a RRM e ieri mi è arrivata la Midland g9pro, adesso devo solo studiarmi un po' come funziona e... Iniziare a portarmela dietro :)
Cerca soprattutto di capire come funzionano i sub-toni (ctcss) (16 per voi) perchè se errato non senti nulla e non ti fai sentire.
Non conosco quella radio ma se usi rrm cerca di utilizzare un canale (8) anche senza toni almeno in rx perchè per me è fondamentale sapere se su un determinato canale c'è traffico che con il tono magari non puoi sentire.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso