Ricalcare sentieri Cai

Ciao a tutti, non conosco eventuali normative in merito per questo chiedo. Qui dalle mie parti molti sentieri Cai sono letteralmente svaniti. Chiedo per l'escursionista "solitario" e che non fa parte di alcuna associazione è possibile ricalcare i sentieri Cai dove i simboli sono sbiaditi o crearne anche altri?
 
Che io sappia, no. I sentieri sono equiparati a strade, è come se tu andassi a mettere un cartello fai da te di divieto di sosta in una strada automobilistica.
 
Ok ok. Aspetto anche altre opinioni. In ogni caso non parlavo proprio di crearne nuovi ma di ricalcare i segni sbiaditi
Ciao a tutti, non conosco eventuali normative in merito per questo chiedo. Qui dalle mie parti molti sentieri Cai sono letteralmente svaniti. Chiedo per l'escursionista "solitario" e che non fa parte di alcuna associazione è possibile ricalcare i sentieri Cai dove i simboli sono sbiaditi o crearne anche altri?
In ogni caso, anche ricalcare i segni non credo sia consentito. Come riverniciare di tua iniziativa un cartello di divieto di sosta sbiadito, per continuare l'analogia.
 
Legalmente parlando dubito che tu possa fare qualsiasi cosa poiché se il terreno è demaniale qualsiasi attività che non sia autorizzata specificatamente, o da un regolamento, non la puoi fare.

La "manutenzione", tra grosse virgolette, di un sentiero potrebbe rientrare anche nell'eventuale attività escursionistica poiché se una "via" è impraticabile ed ho necessità di passarvi sono in una situazione di "gioco forza" ma comunque entro certi limiti poiché un conto è togliere qualche rovo ed un conto è svolgere attività più complesse, magari necessarie, ma che sono decisamente più impattanti.

Sulla segnaletica è lo stesso discorso e sicuramente apporne altri non è legale, se fatto di propria volontà, poiché, anche se in buona fede (e non dubito), potrebbero creare più problemi che bene.

Molto meglio, a mio avviso, comunque far riferimento ai comuni, o ai gestori del territorio, e chiedere direttamente a loro come e dove poter intervenire o suggerire a loro dove intervenire.

Ciao :si:, Gianluca
 
la segnalazione dei sentieri ha dei criteri, è importante conoscerli, dovrebbe esserci un manuale del cai che serve appunto a definire normi comuni.
diciamo che per quanto riguarda la risegnatura potresti farlo anche senza chiedere sapendo come fare.
tieni conto che il cai potrebbe aver deciso di abbandonare un sentiero per vari motivi, quindi andare a ricalcare i segni sarebbe scorretto.
tracciare un nuovo sentiero o segnare un vecchio tracciato è invece sempre sbagliato per vari motivi a cui si può arrivare ragionandoci.
è comunque opportuno sentire il cai anche per utilizzare gli strumenti giusti, inutile usare una bomboletta che dopo poco tempo scolorirà.
io penso che se ti aggreghi al cai della tua zona o di quella in cui ti interessa far manutenzione, potrai soddisfare le tue curiosità.
 
Ciao a tutti, non conosco eventuali normative in merito per questo chiedo. Qui dalle mie parti molti sentieri Cai sono letteralmente svaniti. Chiedo per l'escursionista "solitario" e che non fa parte di alcuna associazione è possibile ricalcare i sentieri Cai dove i simboli sono sbiaditi o crearne anche altri?
Se non è stato modificato il "catasto" dei sentieri è gestito a livello di regione, ed il territorio viene suddiviso in zone.

In Liguria la manutenzione viene fatta in maniera coordinata da CAI, F.I.E, enti parchi, e provincia.
Come già scritto da altri la segnalazione segue delle normative, che seguono una delibera regionale

Ad esempio nella provincia di Genova i colori dei segnavia dovrebbero avere il seguente significato:
  • Rosso : Sentieri Versante Tirrenico
  • Giallo: Sentieri Versante Padanico
  • Blu : Sentieri Spartiacque
Questa attività è basata sul volontariato, coordinato da chi ha in carico la gestione del sentiero.
  • CAI: le sezioni del CAI sono organizzati in gruppi, tra questi è presente anche quello che si occupa dei sentieri. Mettendosi in contatto con il gruppo dei sentieri è possibile partecipare anche solo per un giorno all'attività di manutenzione.
  • F.I.E: almeno nella provincia di Genova si appoggia molto ad associazioni escursionistiche per i sentieri di propria competenza. Per quella che è la mia esperienza anche le associazioni sono liete di accogliere nuovi volontari per questa attività.
Qui trovi un esempio di catasto (Trentino)
http://www.sat.tn.it/sns/12/catasto/organizzazione.htm

Se vuoi ulteriori dettagli puoi guardare la documentazione del CAI
http://www.cai.it/index.php?id=831&L=0

e partendo da questa pagina reperire altre info
http://www.cai.it/?id=830

Ciao
 
tieni conto che il cai potrebbe aver deciso di abbandonare un sentiero per vari motivi, quindi andare a ricalcare i segni sarebbe scorretto.
e' un'ottima osservazione. A volte i segni sono sbiaditi per mancanza di manutenzione e di fondi, ma spesso capita che alcuni sentieri, ritenuti dal Cai pericolosi per un escursionista medio, vengano "dismessi" e nemmeno segnati sulle ristampe successive delle cartine dei sentieri. Un esempio fra tutti il Sentiero geologico sul Gran Sasso, il cui vecchio tracciato e' stato anni orsono completamente abbandonato causa elevata percentuale di incidenti (anche mortali) e causa grande difficolta' ad effettuare manutenzione (valanghe e frane continue)
 
[o.t.] Questa storia di lasciar semplicemente sbiadire i sentieri dismessi (non parlo di sentieri pericolosi che suppongo essere anche segnalati in qualche modo) è foriera di equivoci specie in zone in cui un po' tutte le segnature sono in cattive condizioni ed il sentiero abbandonato incrocia quelli "buoni".
 
lasciatemi essere cinico: non sempre le segnature sono frutto del volontariato, a volte ci sono progetti di risistemazione (presumo che includano anche altri interventi) della sentieristica finanziati da un qualche ente locale. Figuratevi se - potendolo eventualmente impedire - ve li fanno riverniciare gratis!

A parte questa interpretazione "cinica" quoto chi dice trattarsi di un bene pubblico e quindi intoccabile per i non addetti.
 
i sentieri dismessi vengono dis-segnalati di solito coprendo con vernice grigia i vecchi segnavia all'inizio alla fine e appunto dove incrociano con altri sentieri.
inutile e antiecologico farlo dappertutto, ci pensa il tempo ed è anche giusto, così si lascia la possibilità a chi vuole di seguire il tracciato a proprio rischio e pericolo.
sul resto dubito venga rifiutato l'aiuto di qualcuno se questo è disponibile a lavorare in gruppo e seguire le regole.
 
Ho creato anche sentieri nuovi ma senza usare ne i segni del Cai ne quelli della Fie, ma creando segni ad hoc

Non metto in dubbio le tue buone intenzioni nè la qualità del risultato, e non nego che saltuariamente mi sono cavato d'impaccio seguendo segnature spontaneistiche ma parlando in generale è una pratica che va scoraggiata perché se lo può fare uno lo possono fare TUTTI e non dimentichiamo che l'incompetente non è MAI consapevole di esserlo!
 

Discussioni simili



Alto Basso