Proposta RICERCA APPASSIONATI DI VITA SELVATICA IN NATURA

U

Utente 24852

Guest
Ti avevo già dato la mia opinione in merito, in una discussione simile. Mi pare in una delle tue ultime proposte. Ho detto tutto là.

Ah, ok.
Si, ricordo qualcosa di simile... a cui avrò sicuramente dato risposta, probabilmente simile a questa.

Il punto é che per partecipare a questo genere d'uscita, ma come qualsiasi altra attività specifica... le cose stanno così, non é una questione soggettiva. Ma semplicemente "voglio fare un'uscita del genere, sì/no?" - "questo genere d'uscita riprende i miei interessi, si/no?", ecc... Il problema non stà nella proposta, premesse, ecc... ma nel fatto che probabilmente chì la legge e non ci si trova, probabilmente é perché non é quello che cerca.

Di proposte adatte a chiunque ne ho fatte, completamente libere, senza limiti e difficoltà di sorta... ma non é cambiato nulla. Quindi per quello che percepisco ogni volta che condivido queste cose... é che mi si vuole mortificare per ciò che propongo, tanto per... giustificandolo dando la colpa a ciò che propongo, ma poi anche quando le proposte rispecchiano i "desideri" di tutti, libere su tutti i fronti, stranamente nessuno si fà comunque sentire per partecipare concretamente. In pratica solo per mortificare o mostrare disappunto per qualcosa che comunque non si desidera fare.

Inutile quindi mettere da parte le proposte che riprendono gli approcci che mi appassionano al 100% a favore di cose più "comuni" per dare la possibilità a chiunque di partecipare... se poi non partecipa nessuno comunque. Mortificandomi per gusto di farlo...

Boo,...

Questi discorsi avrebbero senso e giustificazione se dal momento che propongo un'uscita con pernotto in natura, approcci e materiali assolutamente liberi... chiunque mi abbia criticato per gli altri approcci troppo di nicchia, partecipassero al volo. Ma alla fine non é così,... quindi il motivo non é quello, ma forse risiede nelle persone stesse. Situazione comune "quel desiderio di fare qualcosa" ma poi quando si può fare... per qualche motivo si trovano delle scuse per rifiutare, rinunciare.

Ripeto, questo é ciò che percepisco dai dati di fatto di ciò che accande in queste situazioni...discussioni.
 
Che vuoi che ti dica? Se ne sei convinto nessuno starà qui a convincerti del contrario. Io la mia opinione te l' ho detta perché ho avuto modo di conoscerti e passare ina notte nel bosco con te. Ed è stata una esperienza piacevole. Libero di mettere in discussione le tue idee o di rimanere convinto che la gente voglia... Mortificarti. o_O
 
U

Utente 24852

Guest
Che vuoi che ti dica? Se ne sei convinto nessuno starà qui a convincerti del contrario. Io la mia opinione te l' ho detta perché ho avuto modo di conoscerti e passare ina notte nel bosco con te. Ed è stata una esperienza piacevole. Libero di mettere in discussione le tue idee o di rimanere convinto che la gente voglia... Mortificarti. o_O

...io avrò tanti difetti e sarò ignorante su tante cose, ma non sono mie convinzioni, é esattamente com'é andata più e più volte.

Scusami... se mi dici che non partecipi a ciò che propongo perché é troppo "XXX" e a quel punto propongo qualcosa di simile ma senza difficoltà, senza obblighi, "stile" libero e non partecipi... scusami ma non sono mie convinzioni ne interpretazioni errate... c'é qualcosa che non quadra nella critica che mi viene mossa. Perché a conti fatti qualsiasi approccio propongo, non partecipi.

Faccio l'esempio mirato a te per semplicità.

Non metto in discussione nulla che mi riguarda, la dinamica dei fatti é quella... non l'ho inventata io.
Io ho accolto le critiche su queste cose più d'una volta, ma sistematicamente non si é fatto comunque più sentire nessuno... nemmeno quando le cose erano proposte nella maniera "richiesta/consigliata".

Quindi le motivazioni possibili rientrano tra quelle elencate prima,....

Avrebbe più senso e coerenza dirmi chiaramente:
"...non mi piace quello che proponi, quindi non partecipo..."
"...quello che proponi é nelle mie corde, ma non con te..."
"...."
 
Ultima modifica di un moderatore:
U

Utente 24852

Guest
In ogni caso... se a qualche appassionato del genere interessa , e desidera passare un pò di tempo in natura... che si faccia vivo ;)
Saluti
 
Béh, non é che ci siano tante giustificazioni/motivazioni possibili, le questioni sono semplici e poche:

- le persone non desiderano praticare con "me" in quanto non gli ispiro sicurezza, gli stò antipatico o altro.
- le persone non sono appassionate alle stesse attività, approcci, filosofie che propongo.
- le persone non sono disposte, per impedimenti o per volontà, a fare determinate trasferte.
- le persone non desiderano vivere queste attività per passione, costantemente, ecc... ma così per...

...e tutte ci possono tranquillamente stare, singolamente o tutte assieme.
Proprio perché ognuno ha i suoi interessi... ma non tutti li abbiamo uguali.
Questa é solo una delle tante attività, che si basa su degli approcci, tra tante altre.

Le premesse sono coerenti con l'attività che propongo, così che le persone possano sapere subito di cosa si tratta, qualora facessero parte di coloro che spesso prendono e si buttano senza sapere cosa vogliono andare a fare. Oppure le organizzazioni sono troppo vaghe per avere delle linee guida definite e sapere per bene di cosa si tratta.


In ogni caso, quali sarebbero le "premesse" che non sono in linea con l'attività proposta?
Ciò che risulta sbagliato, scorretto, brutto??

Non per polemizzare in maniera negativa... ma proprio per capire.

Visto che penso di esser stato molto attento, in questo caso, ad inserire delle premesse oggettive, utili a capire se si é compatibili o meno, per questa proposta, nello specifico.


NB: riesco ad avere esperienze di gruppo, ne faccio praticamente una al mese e da anni,
ma appunto non con persone appassionate... ma curiosi, interessanti di tanto in tanto, giusto per... Su un forum del genere, tra i più sfruttati di lingua Italiana e che tratta spesso di questi argomenti, cerco di trovare appassionati del tipo descritto nelle mille-mila premesse di cui sopra ;)
Ciao Luca. Da quello che vedo sei sempre tu a proporre le uscite senza andare mai a fare le uscite con altri, in posti diversi dai tuoi. Potrei anche sbagliare, ma prova ad andare a visitare altre persone, magari vieni a trovarci un giorno, ;):biggrin::biggrin::biggrin:poi vedrai che la gente verrà da te.
 
U

Utente 24852

Guest
Ciao Luca. Da quello che vedo sei sempre tu a proporre le uscite senza andare mai a fare le uscite con altri, in posti diversi dai tuoi. Potrei anche sbagliare, ma prova ad andare a visitare altre persone, magari vieni a trovarci un giorno, ;):biggrin::biggrin::biggrin:poi vedrai che la gente verrà da te.

PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.


Ma io PROPONGO ATTIVITÀ, non faccio altro.
Le persone possono interessarsi, come possono non farlo, per le proprie motivazioni. Giustamente.

La differenza é proprio questa, io non vengo a criticare ciò che propone te o altri perché non mi piacciono, non sono nelle mie corde, ecc... perché avete tutto il diritto e la logica di proporre quello che vi interessa, quanto e dove vi interessa. Non devo "reclamare" per qualcosa che non fà per me e ancora meno parteciparvi se non rientra nelle mie capacità, corde. Normale.

PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.


Ma se mi si dice che non si partecipa per gli approcci proposti troppo di nicchia, ma anche proponendo qualcosa di più "normale" le stesse persone non partecipano... non sono io che sbaglio, dato di fatto.
Ma solo il gusto di "reclamare" qualunque cosa io proponga... per il piacere di farsi sentire.

Non si parla di altro, se i luoghi e l'approccio che propongo, come in questo caso (tuo intervento) non ti piacciono o non ti intessano, a meno che io non desidero visitare altri luoghi, é un tuo sacro e santo diritto non voler partecipare. Ma senza trovare altre scuse o colpevolizzare me e ciò che propongo. È una tua scelta, una tua preferenza.

Quì e in altre sedi mi é stato detto più volte "non partecipo perché troppo di nicchia, approccio troppo esagerato"... le stesse persone, dopo che io ho accolto in maniera costruttiva la critica, proponendo uscite con approccio libero, non hanno comunque mostrato interesse. Quindi il desiderio é solo quello di criticare ciò che propongo... anche se a chì critica non frega niente di ciò che propongo.

Luoghi, approcci, ecc non fanno differenza, sono proposte, ad uno interessano o non interessano.... non é nulla di strano. Solitamente funziona così il mondo ;) Poi ovviamente sul web c'é il giusto del solo commentare, criticare, partecipare per disapprovare.

PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.
 
PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.


Ma io PROPONGO ATTIVITÀ, non faccio altro.
Le persone possono interessarsi, come possono non farlo, per le proprie motivazioni. Giustamente.

La differenza é proprio questa, io non vengo a criticare ciò che propone te o altri perché non mi piacciono, non sono nelle mie corde, ecc... perché avete tutto il diritto e la logica di proporre quello che vi interessa, quanto e dove vi interessa. Non devo "reclamare" per qualcosa che non fà per me e ancora meno parteciparvi se non rientra nelle mie capacità, corde. Normale.

PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.


Ma se mi si dice che non si partecipa per gli approcci proposti troppo di nicchia, ma anche proponendo qualcosa di più "normale" le stesse persone non partecipano... non sono io che sbaglio, dato di fatto.
Ma solo il gusto di "reclamare" qualunque cosa io proponga... per il piacere di farsi sentire.

Non si parla di altro, se i luoghi e l'approccio che propongo, come in questo caso (tuo intervento) non ti piacciono o non ti intessano, a meno che io non desidero visitare altri luoghi, é un tuo sacro e santo diritto non voler partecipare. Ma senza trovare altre scuse o colpevolizzare me e ciò che propongo. È una tua scelta, una tua preferenza.

Quì e in altre sedi mi é stato detto più volte "non partecipo perché troppo di nicchia, approccio troppo esagerato"... le stesse persone, dopo che io ho accolto in maniera costruttiva la critica, proponendo uscite con approccio libero, non hanno comunque mostrato interesse. Quindi il desiderio é solo quello di criticare ciò che propongo... anche se a chì critica non frega niente di ciò che propongo.

Luoghi, approcci, ecc non fanno differenza, sono proposte, ad uno interessano o non interessano.... non é nulla di strano. Solitamente funziona così il mondo ;) Poi ovviamente sul web c'é il giusto del solo commentare, criticare, partecipare per disapprovare.

PREMESSA MOLTO IMPORTANTE E FONDAMENTALE PER IL PUNTO PRINCIPALE DI TUTTO:
NON STÒ GIUDICANDO O CRITICANDO CHÌ NON PARTECIPA A CIÒ CHE PROPONGO.
MA SEMPLICEMENTE RISPONDENDO AD ACCUSE INFONDATE, IN CUI SI FÀ NOTARE CHE NON PARTECIPANO PERCHÈ L'APPROCCIO È TROPPO DI NICCHIA, NON PER ALTRO, ALTRIMENTI VERREBBERO. MA POI ANCHE CON PROPOSTE "NORMALI", "ASSOLUTAMENTE LIBERE" NON PARTECIPANO COMUNQUE.

Ciao Wildlife!
Sinceramente non credo che la gente ti voglia criticare a prescindere, anzi... grazie al cielo Avventurosamente è una comunità molto aperta e civile, in cui ognuno può scrivere quello che vuole e raramente viene "linciato".

Personalmente sarei molto interessato alle tue proposte, e forse anche alcuni miei amici. Pratico bushcraft, pesco, dormo in amaca nei boschi, frequentato la montagna e ci vivo vicino, ecc... magari il mio approccio al survival non è così "selvaggio" come il tuo, ma nulla mi impedirebbe di provarlo e al massimo poi decidere che non fa per me. Prima o poi verrò a uno dei tuoi raduni!
Magari quello che altri utenti cercavano di dirti è solamente questo: non è che non aderiamo alle tue proposte perché troppo "estreme" (sinceramente mi sembrano normalissime ), ma perché riguardano periodi dell'anno spesso ridotti e perché si svolgono in zone distanti.
Come hai detto tu, la gente accetta di fare spostamenti di 400-500 km o anche mille per raggiungere luoghi in cui praticare alpinismo, scalare, sciare. È anche vero, però, che si tratta di attività che richiedono dei luoghi specifici, per essere svolte.
Il survival, invece, può essere praticato in qualsiasi bosco di montagna. Per questa ragione, forse, in pochi sono disposti a raggiungerti fino in Ticino.
Personalmente avevo valutato di raggiungerti per una delle tue attività, tempo fa, ma al momento, essendo studente universitario, non posso permettermi una tale spesa economica. Avrei dovuto fare più di 700 km in auto, pagare l'autostrada, ecc.
Lo stesso problema riguarda le date: generalmente le attività che hai proposto avevano dei giorni prefissati, come è giusto che sia. È normale, tuttavia, che in pochi aderiscano, visto che tutti abbiamo impegni differenti e diversi periodi di ferie.
Ricordo il raduno che avevi organizzato in novembre: consisteva in un weekend + alcuni giorni della settimana. Purtroppo si trattava di un periodo lavorativo e penso tu posso capire come per molti di noi sia difficile raggiungerti in ticino il sabato e ripartire già la domenica. Oltretutto molti (compreso il sottoscritto) lavorano o studiano dal lunedì al sabato, avendo quindi solo un giorno e mezzo festivo.
Non penso nemmeno tu verresti a fare un'attività, che ne so, sull'Appennino Toscano o sulle Alpi del Friuli, avendo solo 24 o 48 ore libere. Un approccio così breve al survival penso non avrebbe nemmeno senso. Si passerebbe più tempo in macchina che in natura (e hai voglia l'impatto ambientale... ).

Detto questo, ti chiedo di non prenderla come una critica personale. Ho semplicemente cercato di esporti i motivi per i quali credo che i tuoi raduni accusino poche adesioni dall'Italia.
Le tue attività sono ottime e già da tempo seguo la pagina Ti Woodvivor su FB. Penso saremmo tutti contenti se continuassi a proporre sessioni di survival, e prima o poi anche io aderirò... tempo e denaro permettendo.

Saluti e complimenti per la pagina Facebook! ;)
 
U

Utente 24852

Guest

Tu hai scritto il perché "TU" non puoi partecipare, motivando i vari impedimenti, scelte, preferenze, perplessità, ecc... in una determinata maniera e a livello personale. Ed é giusto, comprensibile, ci stà.
Poi chiaramente in base a quello che scrivi mi aspetto che prima o poi, tempi ragionevoli ovviamente, parteciperai... altrimenti subentra l'incoerenza di cui tutta la problematica della discussione. Questo é solo per far capire che io dò valore alle parole, alle cose che mi si dicono ;) Mentre a molti piace scrivere, parlare tanto per... senza valore per ciò che dicono ;)

Bisogna anche ricordare, non é polemica o scontrosità, ma giusto perché tra mille mila discussioni e commenti non ci si ricorda tutto. Sono consapevole di certe questioni, infatti ho sempre dato la mia disponibilità nel venire incontro alle spese che qualcuno dovrebbe sostenere per farsi delle uscite del genere. Per il tempo non posso farci nulla, ma ovviamente le ferie, dei giorni prolungati liberi sono presenti nella vita di tutti... di tanto in tanto... quindi "volere" é "potere", ma serve assolutamente il "volere". Questo abbinato alla mia "disponibilità" nel trovare i momenti più adatti a tutti... dovrebbero risolvere quasi tutti i problemi di chì a priori non "cestina" i luoghi e attività che propongo.... quindi risolti quelli, il via ;)

Io sono un tizio che si prende le proprie responsabilità, anche semplicemente per le proprie scelte su cose del genere. Non sono mai stato uno che dopo aver lanciato il sasso, nasconde la mano e cerca di attirare l'attenzione su altro, per passare alla ragione.

Quando in fin dei conti ognuno é libero di decidere se SÌ o se NO, in base alle proprie situazioni/volontà/scelte e non per dei problemi, scorrettezze o errori presenti in una proposta. Quello é voler giustificare delle proprie scelte colpevolizzando gli altri.

Per esempio ho i miei motivi per non voler partecipare a raduni e simili al di fuori della mia regione/nazione, o quelli proposti sul forum in questione, ma non posso dare la colpa agli altri... perché la vita é fatta di scelte e queste sono le mie e riguardano me, le quali non mi rendono compatibile con le altre proposte.

Mi é stato detto chiaramente e più d'una volta "...io parteciperei se gli approcci non fossero così minimali, mi interessa, mi piace, vorrei tanto...", ma nemmeno quando gli stessi approcci erano proposti come assolutamente liberi la storia é cambiata. Quindi... poco spazio alle interpretazioni.

Per le date, periodi, stagioni, durata, ecc... ma anche per gli approcci ho quasi sempre specificato di essere disponibile e aperto a trovare soluzioni accomodanti per tutti coloro fossero interessati. Ma anche quì... "nada".

Le problematiche, che son poi spesso e comunque questione di scelte personali, le conosco e le posso capire.
Ma non ritengo siano valide per distogliere l'attenzione su tali questioni, dando la colpa all'organizzazione/approcci, ecc...

Anche perché entro certi limiti, se uno desidera fare qualcosa, in questo caso le attività proposte con chì le propone, prima o poi trova il modo di farlo. Altrimenti é una scelta e una preferenza non volerle fare.

NB: sei stato l'unico a dire che il problema non sono gli approcci e che li vedi, anzi, normali.
Spesso quando sono saltati fuori questi discorsi il problema era proprio l'accusa nei miei confronti di proporre approcci troppo di nicchia
che senza di essi avrebbero partecipato ed é proprio su questo e unico punto che stò continuando a ribattere. Ma la gente trova sempre scuse e non si prendono le proprie responsabilità, dal momento che propongo qualcosa di assolutamente libero... non dovrebbero più avere impedimenti o critiche. Ho risposto in determinate maniere proprio perché ho capito assolutamente cosa intendevano dire... anche perché erano stati diretti e chiari.

(tra l'altro un altro dilemma é anche questo genere di atteggiamento, se a uno non piace o non interessa una proposta che stà leggendo, perché mai partecipare?? Tanto non piace, non interessa...).


QUINDI RIPARTENDO DA ZERO... PER QUANTO CONCERNE LE USCITE!!
...se qualcuno vuole partecipare e fare uscite del genere, basta che lo dica, trovando assieme soluzioni in base al tipo di approccio che gli andrebbe bene seguire. Questo non significa stravolgere completamente il senso delle uscite... altrimenti non avrebbe comunque senso interessarsi a qualcosa diametralmente opposto a ciò che uno cerca. Ma in maniera moderata e dentro a certi limiti.
Senza reclamare a priori per poi snobbare i cambiamenti a suo favore.
SAREBBE MOLTO PIÙ SEMPLICE E PRODUTTIVO.

...perché in fin dei conti non importa parlare e chiacchierare, ma praticare... e trovare soluzioni ha più senso che portare avanti problemi...
 
Ultima modifica di un moderatore:
U

Utente 24852

Guest
Infatti andava più che bene, io in effetti ho preso il tuo intervento un pò come consiglio e un pò come una proposta, in caso se....

Ti ringrazio molto, come per tutte le altre volte che mi hai proposto di partecipare ai vostri incontri.

Ma in linea con ciò che reputo corretto, normale e coerente, non mi sono mai inserito nelle "proposte d'uscita", se leggendo la parte informativa, capivo che non faceva per me, che non ero compatibile. Per questioni MIE, senza colpevolizzare gli altri. Al massimo ho chiesto informazioni aggiuntive, se non capivo alcune cose e in base alle condizioni descritte, decidevo si partecipare ancora come interessato, oppure no.
Se un evento non mi piace, non partecipo ;)


Per il resto é proprio parte integrante di ciò che stò dicendo fin dall'inizio, se leggendo una proposta non ti viene la motivazione di partecipare, quindi non é compatibile con te... che sia perché TU non giustifichi i Km, il tempo, i costi o non ti ispirano le persone, nessun problema é normale ;)
Ma nessuno ha una colpa... ci sono proposta e ci sono interessati o no ;)
 
Ultima modifica di un moderatore:
Ciao Wild...non te la pendere...alla fine anche io ho lo stesso problema....ma ormai ci ho fatto il callo e vado da solo.
L'anno sorso ho portato un'amico ,con l'idea di esplorare un corso d'acqua risalendolo e poi scendendo in doppia.
Abbiamo fatto poca strada,la sua imbragatura prende polvere e dopo un anno e passa non e' piu' uscito con me,in natura.....e pensare che parlandone prima di andare pensavo di essere io quello che doveva avere problemi.
A sentire lui John Rambo era un lupetto............
 
U

Utente 24852

Guest
Ma io non me la stò prendendo, semplicemente ci provo spesso, perché non si sà mai ;)
Tanto non incide sù ciò che faccio da solo, con altri, ecc ;)

Ovviamente poi se trovo persone che fanno le "ganasa", ne tengo presente nelle proposte future... non per "polemizzare" ma perché specificare mille mila premesse dovrebbe essere un repellente per tali persone, invece viene visto come offensivo o motivante per le polemiche.

Ma non é che me la prendo... i problemi della vita sono altri ;)
Ma non sono nemmeno uno che fà finta di niente per piacere agli altri... se volevo piacere a tutti nascevo "bugia".

A me sinceramente quello che basterebbe per evitare polemiche é la correttezza e logica delle persone, soprattutto se adulte. Se una proposta, un'attività non ti piace, quindi non ti interessa, non fà per te... non partecipare solo per far presente questa tua diversità ;) Al massimo chiedi se é possibile farla anche in un'altra maniera, ma lo scopo non é quello... ma rompere e basta. Perché a chiedere e ricevere risposta positiva sarebbe scomodo, vorrebbe dire dover, per coerenza, partecipare ;)
 
Ultima modifica di un moderatore:
U

Utente 24852

Guest
Giusto per motivare ciò che ho scritto in precedenza... questi sono ottimi esempi, attuali, tra le mille mila questioni coerenti con le mie incertezze rivolte a quando penso di uscire dai confini per fare qualcosa.... questo é il motivo per cui non amo andare via, ahah Soprattutto se desidero vivere certe esperienze, attività.

Perché uscire per fare un piccolo viaggio, principalmente per un'esperienza in natura... non mi preclude sicuramente l'interesse di visitare i paesi, città limitrofi. Ma se non si può fare... se non così, AMEN

Non metto in dubbio motivazioni e diritti dei locali nel mettere tutte le leggi e regole che vogliono, proprio per rispetto cerco di evitare di andarci (invece di volerci andare, reclamando o sentendomi a disagio), ma per scelte personali, cerco di mantenermi alla larga da certe personalità. Uno dei tanti motivi per cui organizzo le cose quì ed invito di conseguenza ad unirsi...

Meno rotture, arroganza, vanità... non sono compatibile.

https://www.tio.ch/dal-mondo/cronaca/1381609/turista-multato-perche-dormiva-su-un-amaca

https://www.tio.ch/dal-mondo/cronac...e-col-fornelletto-950-euro-di-multa-a-venezia
 
Ultima modifica di un moderatore:
salute, hai perfettamente ragione pensa che da me è in vigore la legge anti vagabondaggio ti rompono anche se passi solo una giornata con un campo allestito ma per fortuna i vigili sono pigri e in certi posti non ci vengono neanche con l'elicottero a meno che non sia visibile dalla strada no problem saluti
 
Corso di Orientamento
Alto Basso