Rinaldi - Coltello da cacciatore

Salve ragazzi!
Cercando in internet fra vari siti, ho trovato questo "coltello da cacciatore" della Rinaldi.
Non sapevo che oltre ad accette, roncole, macheti e attrezzi vari, adesso la Rinaldi si fosse anche improvvisata produttrice di coltelli da vendere su larga scala! Pare essere una novità del 2018!

Qualcuno ha notizie a riguardo? Qualcuno potrebbe recensire questo coltello, se lo ha mai posseduto o provato?
Allego un paio di foto
Grazie a tutti

P.s.: il coltellaccio sembra bello grezzo e rude, ma non mi ispira quel codolo che si innesta nel manico. Mi pare sia hidden tang e quindi temo possa precludere alcuni lavori "pesanti" da bushcraft...

Info:
Coltello cacciatore - 240 - c/fodero cuoio - NOVITA' 2018

Coltello da cacciatore in acciaio temprato, affilato a mano.

Lunghezza lama: 19,5 cm.
Lunghezza totale: 31 cm.
Pratico fodero in cuoio per agganciarlo alla cintura.
 

Allegati

Bello ruzzzo!!
Son contento che la Rinaldi si sia cimentata nella produzione di una lama del genere che di fatto mancava da noi..che dovevamo sopperire esterofilizzando!!!! a me piace questo stile poi i gusti son personali si capisce.
Bisognerebbe provare!! Grazie x l'attenta segnalazione.
Altre notizie da un sito che non è quello della Rinaldi, dove invece non ho trovato nulla, comunque:
https://www.gabuttomarket.it/wsa/item/coltelli-e-pugnali/coltello-pugnale-rinaldi-240.html?pLang=
 
Ultima modifica:
Boh ...... solo per averlo visto in foto mi sembra troppo caro, in proporzione ai prodotti della stessa ditta (ok non è una roncola che ne vendono "x" al minuto per cui possono fare prezzi diversi ma fra una roncola ed un coltello, quest'ultimo, è più facile da realizzare ed ha probabilmente anche meno sfrido) ed esteticamente è ...... una roncola diritta :ka: (ognuno ha i suoi).

Curioso però di vederlo in azione :roll:

Ciao :si:, Gianluca
 
Perdonami @JackRyan ma il fatto che anticamente si facesse così non è necessariamente sinonimo che ora si stia sbagliando. "Ieri" il coltello era veramente un oggetto con il quale il cacciatore faceva tutto e di tutto. Il cacciatore italiano oggigiorno con il coltello ci fa solo lo scuoio e per questo forse uno strumentino più piccolo, maneggevole, e facilmente riaffilabile lo vedo decisamente meglio. Tutto questo ovviamente IMHO.
 
Ultima modifica:
La mia era solo una precisazione sul "coltello da caccia". Non sono un cacciatore, ma in tale ambito, credo che un coltello serva anche a "finire" una preda. Con una piccola lama, non so quanto sia facile uccidere un animale. Poi, vale sempre e comunque l'onnipresente legge del "io uso quello con cui IO mi trovo meglio".
 
Beh una novità non lo conoscevo. Perchè scartarlo a priori? bisognerebbe provarlo, poi con qualche modifica questa ex roncola, secondo me anche nell'aspetto si recupera. Il prezzo direi che è il meno 30-35 Euro. Direte ci si prende un Mora Kansbol che immediatamente è un coltello. Però se funzionasse.... per fare la barba ai pini va bene.
 
lo facessero in versione col manico in plastica e senza fodero, l'avrei gia' preso per sfoltire un po' di rami in campagna.

che vada bene da caccia non mi importa, a quel prezzo mi va benissimo per altro :p
 
La mia era solo una precisazione sul "coltello da caccia". Non sono un cacciatore, ma in tale ambito, credo che un coltello serva anche a "finire" una preda. Con una piccola lama, non so quanto sia facile uccidere un animale. Poi, vale sempre e comunque l'onnipresente legge del "io uso quello con cui IO mi trovo meglio".
MAI.

Spiacente essere tranchant, ma c'è chi ci ha quasi rimesso la pelle per finire animali a coltellate. Un'animale ferito oltre che imprevedibile, può avere una forza ed una velocità insospettabili.

Le volte che ho dovuto provvedere, ho preferito sparare in testa agli animali.
Noi, inoltre non ce ne rendiamo conto, ma anche con coltelli molto appuntiti e affilati è già difficile aprire un passaggio tra mento e palato inferiore, metodo usato per appendere efar dissanguare e frollare gli ungulati tipo caprioli e daini.
Mi scuso con le persone più sensibili per i dettagli truculenti .
 
Diciamo che colui che caccia deve essere almeno attento a non far soffrire la preda finendola alla veloce. Ormai credo che col coltello lo fanno solo nei film di tarzan
 
Ormai credo che col coltello lo fanno solo nei film di tarzan
O Rambo :)

Però credo che la selvaggina sia così ampia come varietà che non escluderei così a priori che un "coltellone" sia inutile, dubito fortemente anche io per "finire la preda" ma per (pre)processarla, che non vuol dire solo scuoiare la stessa (non si cacciano solo lepri o cinghiali ;)), potrebbe avere il suo perché.

Ciao :si:, Gianluca
 
MAI.

Spiacente essere tranchant, ma c'è chi ci ha quasi rimesso la pelle per finire animali a coltellate. Un'animale ferito oltre che imprevedibile, può avere una forza ed una velocità insospettabili.

Le volte che ho dovuto provvedere, ho preferito sparare in testa agli animali.
Noi, inoltre non ce ne rendiamo conto, ma anche con coltelli molto appuntiti e affilati è già difficile aprire un passaggio tra mento e palato inferiore, metodo usato per appendere efar dissanguare e frollare gli ungulati tipo caprioli e daini.
Mi scuso con le persone più sensibili per i dettagli truculenti .
In realtà i coltelli da caccia "pugnalosi" sono lo standard dei fissi da collezione. Si tratta di coltelli concepiti per essere esposti in vetrina la cui tradizione risale ai coltelli da caccia gioiello di epoca rinascimentale. Alcuni bellissimi e probabilmente mai usati sono in mostra presso l'armeria reale di Torino. Il profilo di certi "Bowie da caccia" in acciaio meteorico con manico in avorio fossile di mammut e rubini é molto simile a quello della Rinaldi...
Tra l'altro sospetto che quando, non "se", mi regalerò il coltello in oggetto anche lui finirà in collezione, visto che in realtà non ne ho bisogno...
 
Ultima modifica:
Gianluca, a me basta il Marttini da carving poco più di quattro dita o il Kataeva, di poco più lungo, per lo scuoio o per la pulizia addominale.

Ma l'abbiamo fatto anche con i Victorinox da 111, è il solito discorso, non conta che sia lungo e grosso, qui davvero conta saperlo usare

:cool:

:rofl:

:biggrin:
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso