Escursione Riserva Naturale di Monte Mario

Riserva Naturale di Monte Mario
Quota
136 m
Data 30 dicembre 2016
Sentiero parzialmente segnato
Dislivello in salita 185 m
Dislivello in discesa 257 m
Distanza 8,17 km
Tempo totale 2:20 h
Tempo di marcia 2:10 h
Cartografia IGM 374 sez. IV Roma Nord-Ovest
Descrizione Dal Cimitero Francese di Guerra la Farnesina di Via Casali di Santo Spirito (110 m) a Via Romeo Romei (30 m).
Altre immagini e traccia gps su:
http://www.montinvisibili.it/#!/Parco-di-Monte-Mario
 

Allegati

Apperò! 8Km di parco urbano non è male considerato che il tragitto è in un solo verso (e che si può tornare al punto di partenza con un paio di autobus...). Dovrei averne fatta la metà più alta, salendo però da p.zza M.llo Giardino e concludendo nel parco dopo via De Amicis, sopra allo stadio. Ricordo una alternanza di emozioni contrastanti, notevoli i panorami, mal tenuti i giardini, bei tratti in ambiente quasi "naturale", qualche evidenza di degrado suburbano...

Ho sovrapposto la traccia al OpenCycleMap, sulla quale sono indicati sia i sentieri di questo percorso (una buona parte almeno) che altri la cui reale percorribilità credo che sia tutta da verificare.

Non avevo mai ricollegato i poveracci sepolti nei cimiteri francesi di Roma con gli stupratori della Ciociaria, del resto sono solo dei poveri morti, mentre mi è sempre sembrato che questi cimiteri urbani (ce n'é uno anche uno inglese a Testaccio, vicino al più noto cimitero monumentale) fossero un modo per "segnare il territorio" ed ammonirci a non dimenticare che siamo dei vinti.
 
@appenninocentrale. Quella è la tristissima storia delle 50 ore concesse dal generale Jiun. Comunque quel cimitero fu allestito su decreto reale nel 1945 pare imposto dai francesi in barba ad un regolamento sanitario addirittura napoleonico che proibisce sepolture nella città. Comunque Monte Mario costituisce un ottima occasione per un trekking urbano.
 
Apperò! 8Km di parco urbano non è male considerato che il tragitto è in un solo verso (e che si può tornare al punto di partenza con un paio di autobus...). Dovrei averne fatta la metà più alta, salendo però da p.zza M.llo Giardino e concludendo nel parco dopo via De Amicis, sopra allo stadio. Ricordo una alternanza di emozioni contrastanti, notevoli i panorami, mal tenuti i giardini, bei tratti in ambiente quasi "naturale", qualche evidenza di degrado suburbano...

Ho sovrapposto la traccia al OpenCycleMap, sulla quale sono indicati sia i sentieri di questo percorso (una buona parte almeno) che altri la cui reale percorribilità credo che sia tutta da verificare.

Non avevo mai ricollegato i poveracci sepolti nei cimiteri francesi di Roma con gli stupratori della Ciociaria, del resto sono solo dei poveri morti, mentre mi è sempre sembrato che questi cimiteri urbani (ce n'é uno anche uno inglese a Testaccio, vicino al più noto cimitero monumentale) fossero un modo per "segnare il territorio" ed ammonirci a non dimenticare che siamo dei vinti.
Ho girovagato un po', gps alla mano, per altri sentieri di questa riserva, ma o si chiudono o portano poi al punto di partenza.
Per il resto, è il destino di questi parchi urbani convivere con bellezza e degrado: esattamente come Roma.
 
@appenninocentrale. Quella è la tristissima storia delle 50 ore concesse dal generale Jiun. Comunque quel cimitero fu allestito su decreto reale nel 1945 pare imposto dai francesi in barba ad un regolamento sanitario addirittura napoleonico che proibisce sepolture nella città. Comunque Monte Mario costituisce un ottima occasione per un trekking urbano.
Pensavo che se uno riuscisse ad abbinarci il Parco del Pineto senza fare troppi marciapiedi ne verrebbe fuori un trekking da 16 km.
 
Pensavo che se uno riuscisse ad abbinarci il Parco del Pineto senza fare troppi marciapiedi ne verrebbe fuori un trekking da 16 km.
io faccio cosi, parto da piazzale clodio (abito li vicino) arrivo a via Teulada, salgo da piazza maresciallo giardino, arrivo allo zodiaco, poi attraverso al semaforo, via cadlolo e riprendo il parco del pineto dalla Balduina. D'estate è un bel giro da fare dalle 17e30 fino al tramonto. certo è parecchio urbanizzato e degradato, ma bisogna accontentarsi
 
Mi avete fatto tornare in mente un bel giro che ho fatto parecchio tempo fa.Salendo dal K2, che sarebbe via Edmondo de Amicis,all'ultimo tornate parte un sentiero a destra che passa sotto la statuona dorata della Madonna e attraverso una intricatissima quanto confusa rete di sentierini arriva fino a Via dei Monti della Farnesina e poi a Via dei Colli della Farnesina nella riserva di Monte Mario alle spalle del ministero, certo con qualche interruzione su strade. Nelle scarpatelle di sabbia proprio sotto la statuona avevo trovato pure dei fossili,una specie di ostriche.
 
La storia ci insegna sempre quando l'uomo sia poco illuminato di fronte al potere(di poter fare ogni cosa), oltre alle tristi vittime della storia,anche la natura viene violentata per fini non necessari è controproducenti, le città e i loro parchi ne sono sempre una testimonianza e comunque ancora una preziosissima riserva di ossigeno,verde,fauna,ristoro e saporite briciole di silenzio. :si:
Dalle parti di Teramo la montagna si è trasferita pesante sulla città,io sono appena in collina e vado a riprendere la macchina ,sulla statale,con ciaspole e ghette.La "mia"collina è di quelle fortunate, dove l'isolamento da mezzi e corrente,è durato solo tre giorni/4 giorni,e la neve "solo" una novantina di cm.
Due escursioni al giorno per raggiungere un mezzo per posto di lavoro in piena emergenza(ospedale):wall:.Oggi va meglio ma tanti paesi ai piedi del versante nord di tutta la catena g.s. e anche laga,sono veramente sepolti ,con crolli di capannoni e tetti appesantiti dalla neve di oltre due metri, scossa da terremoti.
 
Ultima modifica:
La storia ci insegna sempre quando l'uomo sia poco illuminato di fronte al potere(di poter fare ogni cosa), oltre alle tristi vittime della storia,anche la natura viene violentata per fini non necessari è controproducenti, le città e i loro parchi ne sono sempre una testimonianza e comunque ancora una preziosissima riserva di ossigeno,verde,fauna,ristoro e saporite briciole di silenzio. :si:
Dalle parti di Teramo la montagna si è trasferita pesante sulla città,io sono appena in collina e vado a riprendere la macchina ,sulla statale,con ciaspole e ghette.La "mia"collina è di quelle fortunate, dove l'isolamento da mezzi e corrente,è durato solo tre giorni/4 giorni,e la neve "solo" una novantina di cm.
Due escursioni al giorno per raggiungere un mezzo per posto di lavoro in piena emergenza(ospedale):wall:.Oggi va meglio ma tanti paesi ai piedi del versante nord di tutta la catena g.s. e anche laga,sono veramente sepolti ,con crolli di capannoni e tetti appesantiti dalla neve di oltre due metri, scossa da terremoti.
Vi ho pensato molto in questi giorni e ho avuto una rassicurazione anche da @Ciccio. Vi siamo tutti vicini. (Sei sempre molto poetico nei tuoi commenti).
 
@Leo da solo .Per quello che vale posso solo dirti bravo perchè comunque raggiungi ogni giorno il tuo fondamentale lavoro.Se fosse per me gli stipendi dei vari politici parlamentari ecc andrebbero sospesi per due mesi e versati ai Vigili del Fuoco Volontari e a tutti gli altri Soccorritori. Ventotto milioni di euro,avuti dalle donazioni dei cittadini con gli sms e altro, bloccati da un cavillo burocratico perchè vincolati all'utilizzo della ricostruzione e non alla immediata emergenza.Ventotto milioni in consegna e gestiti a una delle banche più chiacchierate degli ultimi mesi...E' un OT questo? Scusate.
 
@Leo da solo .Per quello che vale posso solo dirti bravo perchè comunque raggiungi ogni giorno il tuo fondamentale lavoro.Se fosse per me gli stipendi dei vari politici parlamentari ecc andrebbero sospesi per due mesi e versati ai Vigili del Fuoco Volontari e a tutti gli altri Soccorritori. Ventotto milioni di euro,avuti dalle donazioni dei cittadini con gli sms e altro, bloccati da un cavillo burocratico perchè vincolati all'utilizzo della ricostruzione e non alla immediata emergenza.Ventotto milioni in consegna e gestiti a una delle banche più chiacchierate degli ultimi mesi...E' un OT questo? Scusate.
Lasciando perdere parole indicibili e riflessioni su cose talmente sporche da imbrattare questa "candida" camminata,in luoghi di riposo oltretutto, il bravo Va indubbiamente ai soccorritori e operai in prima linea a fradiciarsi,per me,in giorni di freddo e isolamento a casa,il luogo di lavoro illuminato e caldo,sembrava un oasi durante il cambio e le poche pause.Ho avuto solo il disagio di raggiungere e spalare,la macchina il poco tempo che sono tornato a casa,visto gli straordinari necessari,poi io sono retribuito e camminare di notte e mattina presto con ciaspole tutto sommato ha il suo fascino anche sotto la tormenta beccata due volte in pieno su quattro.
Encomio per la grande massa di gente che ho visto circolare per dare aiuto agli altri,anche nelle cose più semplici della vita quotidiana come aprire una porta di casa,o creare una via di fuga nel nulla dipinto di bianco.
 

Discussioni simili



Alto Basso