Escursione Riserva Naturale di Nazzano Tevere-Farfa

Parchi del Lazio
Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa
Riserva Naturale di Nazzano Tevere-Farfa
Quota
45 m
Data 23 maggio 2021
Percorso parzialmente segnato
Dislivello 18 m
Distanza 9,78 km
Tempo totale 2:20 h
Cartografia Nazzano Tevere Farfa
Descrizione Dalla sede dell’Ente Parco (32 m, chiuso sabato e domenica) fino al molo del Traghetto di Leonardo (non attivo) e ritorno per il sentiero con passerelle in legno La Fornace, (teoricamente chiuso, 4,85 km, 1,20 h).
Poi dalla Fattoria Didattica Campo di Contra (38 m) per il molo contrapposto del Traghetto di Leonardo, il tratturo lungo l’ansa verso la Ripa Bianca e ritorno alla fattoria (4,93 km, 1 h).
https://www.montinvisibili.it/nazzano-tevere-farfa

Contesto ambientale notevole in questa sorta di lago sul Tevere formatosi negli anni '50 in seguito alla costruzione di un diga dell'ENEL.
Visita però tutto sommato deludente.
La parte centrale della riserva e i suoi sentieri sono chiusi il sabato e la domenica.
Raggiunto il bel sentiero La Fornace, attrezzato con passerelle di legno ed esterno a quest'area, si scopre che è sommariamente chiuso con pali incrociati. Nessun divieto è apposto e nessuna ordinanza. Una volta scavalcato si scopre che le passerelle hanno ceduto in più punti (comunque transitabili senza problemi) che la vegetazione è cresciuta senza controllo impedendo la vista del fiume e che i capanni di osservazione sono fatiscenti e abbandonati.
Il Traghetto di Leonardo (un natante che varca il fiume di traverso attaccato a una fune sfruttando il moto della corrente) che permetterebbe di andare in 5 minuti da una sponda all'altra, se ne sta lì spiaggiato (si rimedia con mezz'ora di automobile).
 

Allegati

Ultima modifica:
Adoro quel posto e ci sono stato svariate volte sia a piedi che in bici. Il sentiero della Fornace è stato rifatto (la passerella in legno) pochissimi anni fa (3-4). Ma hanno speso poco, tant'è che la passerella si è subito rovinata. Ho avuto la fortuna di percorrerla da nuova (e già si vedeva che era fatta male) ed avendola trovata qualche mese fa già in pessimo stato, ho scritto all'ente parco lamentandomi e non hanno potuto che darmi ragione sulla scarsa qualità del lavoro fatto. Qualche anno fa (5-6?), quando ci andai per la prima volta, trovai in rete nel sito ufficiale un pdf che illustrava il percorso alla fornace , con passerella a norma percorribile anche con carrozzelle. Tale percorso portava dentro o attorno alla ex fornace e si alzava rispetto al livello dell'attuale passerella...ma credo oltre 15 anni fa. Ora di tutto ciò non è rimasto nulla (non so cosa sia successo alla fornace, forse un incendio tanti tanti anni fa), e pochi anni fa hanno recuperato il sentiero che chiaramente non va piu alla fornace ma ci passa solo accanto. Comunque rimane un gran bel posto e ci torno sempre volentieri. Ci sta un battello che ti fa fare un piacevole giro mentre ti racconta la storia della riserva e su cui ti fanno anche caricare la bici.
 
Ah ecco, @Speleotrek, tu gli hai scritto e loro lo hanno maldestramente chiuso, senza un cartello o un'ordinanza, tant'è che era pieno di gente. Se poi qualcuno si fa male, loro ci avevano messo i bastoni di traverso.
@C2C7Scherzi a parte, è veramente un bel posto, forse più godibile in stagioni meno calde.
@lanfranco51 Sicuramente potrebbe essere gestito meglio. Lo specchio della nostra bella Italia.
@carabosse Non so, una sorta di guardiano mi ha solo detto che nel finesettimana non c'è personale e quindi è chiuso.
 

Discussioni simili



Alto Basso