Ritrovati morti i due militari dispersi sul Gran Sasso

Purtroppo un altro incidente mortale si è consumato sulla vetta del Corno Grande, 2 giovani militari di istanza a L'Aquila si erano persi ieri durante una escursione sul Corno Grande, la cima più alta del Gran Sasso, in Abruzzo. I due escursionisti tra la neve e il ghiaccio presenti sulla cima del Corno sono stati sorpresi dal maltempo e dalla fitta nebbia. Sono scivolati in un dirupo per circa 200 metri dalla via Normale direzione Valle dei Ginepri. Pare, inoltre, che non fossero dotati di ramponi. (cit. Il Messaggero)
 
Ultima modifica:
Non conosco il luogo ma perché sarebbe sbagliato legarsi? Voglio dire... Ti leghi proprio perché si possa trattenersi in caso di caduta no? Illuminami ( senza polemica eh^^ sono abbastanza ignorante in materia)
 
ma erano legati fra di loro ? ( sbagliatissimo ) ... altrimenti come si fa a cadere in due ?

Non lo dice, se erano legati o meno, ma ieri sulla Laga il vento tirava a 100 km/h, quindi figurati sul corno Grande. In più sul Gran Sasso c'era una densa coltre di nubi che copriva buona parte della montagna, scesa verso l'una e mezza. In quelle condizioni e senza ramponi può essere successo di tutto.
 
Quella zona del Corno Grande, dalla Sella del Brecciaio fino al Passo del Cannone, situata mediamente a 400 metri dalla vetta (come dislivello), e' sempre stata abbastanza delicata, sia d'estate che in condizioni di innevamento.
Che abbiano fatto un tratto della Brizio per errore, vista la nebbia? Non ci e' dato saperlo.
Che riposino in pace.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso