Escursione Rocciamelone , 3538 metri , finalmente!!

Dati

Data: 27 agosto 2011
Regione e provincia: piemonte TO
Località di partenza: rifugio "la riposa"
Località di arrivo: vetta :biggrin:
Tempo di percorrenza: ho dimenticato l'orologio a casa , ma pensa un pò :mumble:
Grado di difficoltà: EE
Descrizione delle difficoltà: pietraie esposte
Periodo consigliato: giugno-settembre
Segnaletica: ottima
Dislivello in salita: 1488m
Dislivello in discesa: idem
Quota massima: 3538
Accesso stradale: susa-mompantero

Descrizione

si! finalmente!
è una vita che me lo trovo davanti , l'ho sempre voluto violare e oggi è successo! :si:

è una vetta bellissima , a piramide , la strada da percorrere è corta ma sale e sale e sale. eccolo

1.jpg


allora , stanotte ho dormito male , troppo caldo , quindi alla beata ora delle 5 di mattina devo decidere se passare l'aspirapolvere in casa , lavare i piatti , pulire il gatto oppure se farmi i cavoli miei. ha vinto la seconda :D

quindi alla velocità della luce mi preparo lo zaino , spalanco il frigo e butto dentro qualsiasi roba che mi capita tra le mani , non so nemmeno io (a 3300 metri mi sono trovato un barattolo di capperi sotto sale).

scappo , ho da fare un bel pò di strada. la montagna si erge sopra susa , quindi devo andare li ; poi una stradina , 20 km , mi porta da dove comincio , il rifugio "la riposa".

tira un bel venticello , a 1700 metri l'indicatore della temperatura esterna della mia jaguar indica che ci sono 5 gradi. perfetto.

mi metto gli scarponi e alzo lo sguardo , è li che mi attende!

2.jpg


ora , la punta sembra vicina , nè?
purtroppo all'andata non ho fatto fotografie , ero troppo impegnato a respirare , le ho fatte al ritorno che ero più felice.
il vento aumenta (strano , avrei detto che se in pianura c'era la bora in alta quota si stava bene..)

il rocciamelone per come lo vedo io è formato da 3 step: dal primo rifugio si raggiunge il secondo , si chiama cà d'asti e rimane a 2850 metri. la strada per giungere lì è nei pascoli. dopo aver fatto una pausa si parte per la "crocetta di ferro" a 3300 metri , qui l'erba sparisce e al suo posto incominciano i sassi.
alla crocetta di ferro si tira una boccata di aria (ma anche due) e si sale in vetta.
la strada per la vetta è molto esposta , hanno comunque predisposto cavi lungo il sentiero.
arrivati in vetta ci si ripiglia e si gode il panorama che è fantastico , anche perchè nei dintorni più prossimi non esiste nulla di più alto.

pare che durante le giornate più limpide si possa addirittura vedere il mare , credo che il periodo migliore sia settembre.



questa è la strada:

laggiù , in fondo , c'è cà d'asti

3.jpg


roccia

4.jpg


dov'è la crocetta di ferro? ah , ok , è là in cima , credevo che l'avessero rubata :unsure:

5.jpg


la crocetta :music:

6.jpg


arrivati alla crocetta non è finita , bisogna salire ancora per un 250 metri di dislivello. lassù , in mezzo alle nubi , si nasconde la vetta

7.jpg


corde per la sicurezza

8.jpg


ancora un pò , AAAAAAAAHHHHHHHH!!

9.jpg


si , la vetta!
qui trovo il santuario santa maria che funziona anche da rifugio. stanno facendo la messa , difatti è il santuario più alto d'europa.


10.jpg

11.jpg

12.jpg


fa un freddo bovino , credo siamo intorno allo 0. il vento forte agevola le mani blu e la goccia al naso ghiacciata


qualche foto

il ghiacciaio del rocciamelone , nel versante opposto. si stà sciogliendo sempre di più , difatti si è formato anche un laghetto nel 2001
http://www.nimbus.it/ghiacciai/2001/010902rocciamel.htm

13.jpg


il lago di malciaussia , altro punto di partenza per la vetta , da questa parte si passa sopra il ghiacciaio

14.jpg


l'alta valle di susa , quante belle sciate st'inverno

15.jpg


monte giusalet , la rocca d'ambin con i tre denti , brrrrrrr , li fa freddo

16.jpg


il lago delle savine (credo)

17.jpg


sua maestà il monviso

18.jpg


quella montagna in mezzo sarà forse la mia prossima tappa , il monte chaberton

19.jpg


la cresta del rocciamelone , e laggiù , in fondo , si intravedono il musinè e il monte curt

20.jpg


la bassa val di susa , dove vivo io , con in fondo torino , bella cupa col suo inquinamento

21.jpg



ed ecco al ritorno la montagnola , è da 38 anni che la vedo lì che mi attende. è stata faticosa , ma non c'è nulla di più bello che guardarsi intorno e ripensare alle sensazioni provate sulle montagne di casa mia

22.jpg



 
Ultima modifica di un moderatore:
Uh che montagna seriaaaa mmmm montagnaaaaa:sbav:

Complimenti per l'impresa e per il racconto e le foto...
capperi salati in escursione...buona idea..:si::si::si:
anna
 
da 40 a 0 gradi e poi di nuovo 40... io sarei morto.

Comunque sono dei panorami mozzafiato, e la salita è bella tosta e pericolosa: grande!
 

Senti, che vuoi fare a cambio ???? :D

Forse preferisci 37 e il letto che scotta ?

Oggi e solo oggi si è ripreso appena a respirare dopo 10 giorni da incubo, una fornace dove il vero incubo erano le minime notturne altissime che praticamente non davano neanche modo di "rifiatare" mai !

Teoricamente questo dovrebbe essere il momento in cui "grazie" alle vacanze uno si ripresenta bello fresco, riposato e ritemprato: e invece è come un panno più strizzato di come lo era due mesi fa !

A parte questo, veramente bello il racconto, davvero un colpo di teatro la crocetta che "finta" la cima e invece ci sono altri 250 metri che - tra l'altro - da quanto assomigliano a un cumulo di pietre a secco incutono pure il vago timore che ti crolli tutto addosso da un momento all'altro !

Malandrina sta' montagna !
 
Uh che montagna seriaaaa mmmm montagnaaaaa:sbav:

Complimenti per l'impresa e per il racconto e le foto...
capperi salati in escursione...buona idea..:si::si::si:
anna


oltre ai capperi mi sono ritrovato con una scatoletta di simmental , un pezzo di formaggio (credo fosse fontina che col tempo si è trasformata in toma) e della porchetta :p
non mi sono fermato a mangiare in vetta sennò sarei ancora lì trasformato in ghiacciolo al gusto di sudore , sono sceso al rifugio.
qui ho condiviso il formaggio con un cane che avrà avuto 100 anni


da 40 a 0 gradi e poi di nuovo 40... io sarei morto.

Comunque sono dei panorami mozzafiato, e la salita è bella tosta e pericolosa: grande!


la salita non è mai pericolosa , basta fare attenzione a dove si poggiano i piedi sennò ci si ritrova a scivolare verso valle per 1 chilometro :D


A parte questo, veramente bello il racconto, davvero un colpo di teatro la crocetta che "finta" la cima e invece ci sono altri 250 metri che - tra l'altro - da quanto assomigliano a un cumulo di pietre a secco incutono pure il vago timore che ti crolli tutto addosso da un momento all'altro !

Malandrina sta' montagna !


l'ultimo tratto è spettacolare , purtroppo la nebbia mi ha ingoiato ma si percepiva comunque bene lo strapiombo sotto i piedi. tra l'altro indossavo il kway che mi faceva fare col vento un curioso "effetto vela" con tanto di sbandamenti; ho stretto talmente la corda che credo di averci lasciato dei lembi di palmo di mano :lol:
 
a vedere queste foto qualche brivido l'ho provato pure io!!
rocce, paesaggi lunari e anche il santuario in vetta!!
veramente incredibile!
complimenti!!
 
grande kima!
bravo e soprattutto in perfetto tempismo ! domani parto per il rocciamelone
lo voglio fare in diue giorni dormendo su' ! (nuova pumori da provare :)
se poi vuoi compagnia per lo chaberton chiama !!!
 
Bellissima la val di Susa che adoro assieme alla val Gesso.
Bellissima escursione in vero ambiente alpino.
Compliementi.
L'unica nota dolente e' la troppa gente:pare essere al mare.
 
a vedere queste foto qualche brivido l'ho provato pure io!!
rocce, paesaggi lunari e anche il santuario in vetta!!
veramente incredibile!
complimenti!!


si , effettivamente certi passaggi erano parecchio esposti , è una di quelle salite dove si sente parecchio il "vuoto"



grande kima!
bravo e soprattutto in perfetto tempismo ! domani parto per il rocciamelone
lo voglio fare in diue giorni dormendo su' ! (nuova pumori da provare :)
se poi vuoi compagnia per lo chaberton chiama !!!


ma dai? cavolo , dormire lassù piacerebbe anche a me , l'alba e il tramonto devono essere speciali.
forse la prossima settimana vado allo chaberton , voglio vedere però come si metterà il tempo perchè voglio partire col sole dato che siamo lì lì per riprecipitare nel luuungo inverno piemontese e ne avrò fin sopra i capelli di nuvolaglie , freddo e neve


Bellissima la val di Susa che adoro assieme alla val Gesso.
Bellissima escursione in vero ambiente alpino.
Compliementi.
L'unica nota dolente e' la troppa gente:pare essere al mare.


si , un sacco di gente , credevo che col vento molti si sarebbero disinteressati , invece.
m'immagino come sarebbe stato senza vento :eek:


Bella, bella, bella. Che gola!!!
Bravo.


grassie! :D
 
Che meraviglia!!!! Bellissima escursione.
Non è che hai qualche altra foto del santuario/rifugio?
ciao
Francesco


grazie!
no , dei rifugi non ho altre foto più che altro perchè c'era troppa gente.
tra l'altro non sono passato dal primo , la riposa , perchè ho lasciato la macchina più a valle e ho preso un'altra strada. nel secondo mi sono fermato per riposarmi un pò , il cà d'asti è il classico rifugio con le panche e una piccola cucina.
nel terzo sono entrato quando hanno finito la messa , è pieno di fotografie di nati e deceduti; il santa maria è bellissimo , è fin strano arrivare lassù e trovarsi , incastrato nella roccia , questo piccolo santuario
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso