Alpinismo Rocciamelone da Malciasussia - anello al Colle Croce di Ferro

Dati

Data: 06/08/2020
Regione e provincia: Piemonte TO
Località di partenza: Lago di Malciaussia
Località di arrivo: idem
Tempo di percorrenza: 11 ore circa
Chilometri: 22
Grado di difficoltà: F per salire dal Malciaussia al Rocciamelone per il ghiacciaietto, EE per scendere dal Rocciamelone alla valsusa
Descrizione delle difficoltà: caldo, esposizione, rocce bagnate (si attraversano anche nevai e torrenti in parte attrezzati con catene) e un po' di sfasciumi, dislivello e chilometraggio anche da non sottovalutare
Periodo consigliato: magari in piena estate non è proprio il massimo perchè fa un po' caldo e non ci sono alberi, in primavera temo che i torrenti siano troppo pieni per consentire un facile attraversamento, quindi direi meglio il primo autunno... occhio che ovviamente può nevicare
Segnaletica: molto buona, per salire al Rocciamelone un misto di tacche rosso/bianche e gnometti, per scendere tacche rosso/bianche sembrano appena rifatte
Dislivello in salita: contando i vari sali/scendi 2000m
Dislivello in discesa: idem
Quota massima: 3538
Accesso stradale: parcheggio a Malciaussia, strada un po' stretta ma nessun problema


Descrizione

Giornatona faticosa, meteo ottimo e ottima compagnia :)

Si parte verso le 6 da Malciaussia
211037


Facciamo in salita la parte alpinistica facile, volendo il giro si fa anche in senso inverso.

211038


211039


Poco frequentato questo versante, la maggior parte della gente sale dalla nostra via di discesa.

211041


Prima di arrivare alla parte in cui si tocca la roccia con le mani però tocca fare un po' di Km...

211042


211043


Comunque la punta si vede per gran parte del percorso

211044


211045


Ormai siamo in ambiente di alta montagna, c'è da affrontare un po' di sfasciumi, la parte un po' arrampicatoria e il ghiacciaietto

211046


211047


con panorami stupendi

211048


Dopo ore e ore si giunge a quello che rimane del ghiacciaio

211049


il ghiacciaio va attraversato fino ad arrivare con un po' di sali-scendi alla cresta che porta alla punta del Rocciamelone

211050


211051


eccolo là

211056


211052


211053



ecco la cresta e la punta
211054


salendo sulla cresta la vista è questa

211055


con la lingua a terra eccomi in punta, laggiù il lago da cui siamo partiti
211057


l'arrivo dalla cresta
211060


il ghiacciaio visto dall'alto
211058


211059


panorami senza nuvole
211061


211062


ovviamente la madonna e pausa pranzo... qui c'è un po' di gente salita dall'altra parte
211063


211064


numerose aquile nel cielo
211065


volevo rimanere a vivere sul ghiacciaio, ma invece pare che ci tocca scendere...

il sentiero, su un versante piuttosto ripido, inizialmente è attrezzato con corde fisse e pieno di gente

211067


211068


211069


ora c'è da fare un lungo (e caldo) sentiero che traversa esposti pendii erbosi e torrenti con rocce bagnate, è parzialmente attrezzato con catene e due o tre scalini di ferro tipo ferrata

si incontra ancora un nevaio innocuo e bucato dal torrente, ma rinfrescante
211070


211071


211075


211076


dopo ore e ore di sali/scendi, catene e ruscelli da attraversare si giunge al Ravetto, dove troviamo le pecore e i cani da guardia abbastanza socievoli
211072


211073


211074


tocca ancora salire al Colle Croce di Ferro, per poi scendere in Valsusa

211077


211078


211079


211080


211081


qui ci sono le mucche
211082


ed ecco finalmente il lago
211083


tutte le foto a dimensioni originali qua

photos.app.goo.gl/CLwC4G9qzRSf3Nip7
 
Ultima modifica:
Mamma mia! Mi sarebbe piaciuto un sacco...
Devo dire che mi ha messo alla prova, più che altro al pomeriggio tra stanchezza e calura il sentiero pareva non finisse mai.
Fortuna che tra glacio-nevaio e torrentelli l'acqua non manca sul percorso, alla fine mi ero portato due borracce 800ml + 500ml e sono bastate, ricaricando.
Le difficoltà alpinistiche sono minime, magari converrebbe farla al contrario, così da prendere meno caldo, forse.
Il ghiacciaietto però è molto bello, mi è dispiaciuto dover continuare :biggrin:
 
Ultima modifica:
Bellissimo, scusa la domanda magari stupida: per camminare su quel piccolo ghiacciaio hai dovuto indossare i ramponi?
Ora non sono molto utili, perchè il ghiacciaio è praticamente tutto in piano... c'è solo un pezzetto di pochi metri un po' inclinato da passare, un po' scalinando e un po' saltando sulla roccia si passa.
Non ce li avevamo dietro e finchè non nevica non consiglio di portarli. Tra un mese però potrebbero servire.
--- Aggiornamento ---

Ma sei arrivato fino in cima :help:

:rofl::lol::rofl:

A parte gli scherzi, complimenti bel giro :si:
eh già ogni tanto capita di fare la gita completa :biggrin:

anche se effettivamente al ghiacciaio si stava proprio bene, è pure riparato dal vento...
--- Aggiornamento ---

Grazie per aver condiviso.
Figurati, piacere mio :)
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso