Trekking Roma 2912 - A piedi da casa al Gran Sasso

Roma 2912 - A piedi da casa al Gran Sasso
Quota
2.912 m
Durata 7 giorni, 26 giugno - 2 luglio 2021
Percorso molto parzialmente segnato
Dislivello in salita 6.994 m
Dislivello in discesa 4.947 m
Distanza 202,38 km
Tempo totale 66:54 h
Tempo di marcia 59:12 h
Cartografia IGM 374 IV Roma Nord-Ovest, IGM 374 I Roma Nord-Est, Il Lupo Lucretili, IGM 358 IV Castel Sant’Angelo, Selca Alta Valle del Velino, Il Lupo Gran Sasso d’Italia
Descrizione Da Roma per Monterotondo, Scandriglia, Lago del Salto, L’Aquila, Collebrincioni, Campo Imperatore e il Corno Grande del Gran Sasso.
https://www.montinvisibili.it/roma-gran-sasso

Che idea bizzarra: uscire da casa e iniziare a camminare scegliendo una direzione.
L’ho fatto tante volte nelle mie passeggiate cittadine domenicali, sigaro fra i denti e pensieri in libertà: verso sud, verso est, verso nord e verso ovest. Ma sempre rimanendo nella cerchia urbana e puntando una stazione che mi riportasse a casa.
Ma ora, a 55 anni suonati, sento la necessità di camminare più a lungo, senza ripetere i miei passi; di tornare alla mia primigenia essenza di viaggiatore, coniugando di nuovo il cammino con il viaggio.
E da appassionato escursionista – anzi… appenninista – quale direzione migliore che la vetta del Gran Sasso? Sì, perché, inforcato lo zaino, scenderò le scale, aprirò il portone e m’incamminerò verso nordest, per circa 170 chilometri, cercando di raggiungere in una settimana i 2.912 metri della vetta più elevata dell’Appennino.
Passeggiata con diverse incognite di percorribilità, come sempre avviene a bassa quota, e che ha richiesto non facili scelte di itinerario per le molte alternative di vie e di sentieri che si proponevano.
Ma al di là di tanta pianificazione e studi cartografici, a un certo punto l’unica soluzione è mettersi in cammino. Se la strada è il problema, la strada è anche la soluzione... e non solo nel cammino.

Man mano che sistemerò i materiali, pubblicherò le descrizioni delle singole tappe.
002 Monte Ciocci.JPG
028 Verso Montelibretti Monte Gennaro.JPG
057 Lago del Salto.jpg
060 Staffoli.JPG
075 Verso L'Aquila.jpg
097 San Pietro della Ienca.JPG
121 Corno Grande.JPG
 
Meraviglia!
Complimenti.
Sono curioso di vedere la traccia GPS per capire da dove sei passato. Vedendo dalla mappa, vedo che sei riuscito ad andare abbastanza diretto. Un mio progetto, ormai da diverso tempo, è quello di arrivarci in bici da Roma fino a Campo Imperatore e poi a piedi, ma la pianificazione è molto più semplice (Salaria - Antrodoco - Sella di Corno).
La seconda foto, quella con la strada sterrata e il Monte Gennaro sullo sfondo è magnifica
 
Fantastico! Mi chiedevo che fine avessi fatto, aspettavo un nuovo post. Uscire e andare, bellissimo! E la strada come problema e soluzione ...se permetti la quoterò :si:
 
Grande ammirazione per i veri viaggiatori. Uscire di casa e camminare senza tornare indietro è il massimo dell'avventura, se poi la meta è il Gran Sasso siamo anche oltre... Tanto di Cappello e presidente
 
Incredibile, certo non è una impresa "per tutti", i numeri sono da trekking alpino, ma la proposta sembra al livello del "sentiero Italia", qualcosa di interesse completamente escursionistico, niente "briganti" o "santi" a cui intestare il cammino per attirare i turisti o giri tortuosi per andarsi a cercare i parchi uno per uno o sia pur lodevoli intenti di valorizzare il turismo locale...
 
Incredibile, certo non è una impresa "per tutti", i numeri sono da trekking alpino, ma la proposta sembra al livello del "sentiero Italia", qualcosa di interesse completamente escursionistico, niente "briganti" o "santi" a cui intestare il cammino per attirare i turisti o giri tortuosi per andarsi a cercare i parchi uno per uno o sia pur lodevoli intenti di valorizzare il turismo locale...
Mi ha ricordato una versione condensata del CNP: dalla città si intraprende un viaggio per ascendere all'Olimpo naturalistico.
Proprio nei giorni scorsi sono venuto a conoscenza di una bellissima iniziativa del CAI di Vasto che ogni anno organizza "0 - 3000" da Punta Penna, sulla costa vastese, fino alla vetta del Monte Amaro in 3 giorni di avvicinamento. Ecco io vado matto per queste cose...
 
Mi fate sentire come Forrest Gump: io avevo solo voglia di camminare un po'.

@mezcal Grazie come sempre per l'attenzione Sandro, in settimana carico la traccia.
Non credo ti manchino energie e motivazioni per realizzare la tua idea.

@C2C7 Facci, facci pure... ne ha facoltà.

@Leo da solo Grazie Leo, l'avevo nel cassetto da tre anni. Non ve ne avevo parlato perché se ne è concretizzata la possibilità di farla solo la settimana precedente.

@MarcoF Ho escluso la tenda per la bassa quota di gran parte della camminata e perché ormai sono della scuola "meno peso hai sulle spalle, più ti diverti" (sono partito con uno zaino da poco più di 8 kg). Quindi un alberghetto a Monterotondo e poi agriturismo, B&B e rifugio.
Il problema è stato trovarli, che non sono zone con estesa offerta turistica. Al Lago del Salto infatti non ho trovato nulla e ho dormito, sotto le stelle e immerso nelle lucciole, su un prato in riva all'acqua (quello della terza foto; avevo il sacco a pelo Ferrino Colibrì). Alle 3,30 ero in cammino.

@southrim Per me camminare è da anni fonte di equilibrio interiore. Come descrivevano un generale sovietico: Aveva bisogno di movimento per pensare, per maturare decisioni, aveva bisogno di muoversi per mantenere il suo equilibrio interiore.

@appenninocentrale No, infatti: la mia pianificazione è stata "dritto alla metà". Ho tracciato una linea da casa alle vetta e poi ho guardato nel dettaglio dove potevo passare. Certo è solo una proposta fra numerose altre vie e mi sono accorto cammin facendo di alcuni errori.

@Manzino, @PocoTempo, @lanfranco51, @Landru, @NinjaMargaro Grazie per l'apprezzamento. Questa volta rispetto a camminate precedenti ho notato nelle persone che incontravo (soprattutto nei paesi attraversati) ammirazione e interesse per questa camminata. Forse stiamo maturando o la pandemia sta facendo riscoprire il piacere delle piccole cose.
Nel passato (2005, Traversata dei Lucretili) un tizio non ha esitato a darmi del matto.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso