Recensione Roselli UHC , il super acciaio che viene dal passato

Argomento interessante!
Se non sbaglio, l'UHC, pur surclassando l'altro acciaio "base" di casa Roselli (il W75), non è nei fatti apprezzabilmente superiore nella tenuta del filo rispetto ad acciai carboniosi tipo il K510 (Silversteel) o l'80crV2 per il fatto che, essendo molto puro, non forma molto carburi utili e deve contare quasi esclusivamente sulla elevata durezza. Mi ricordo di averlo letto in un articolo di @FedericoB89 , sarebbe interessante sapere cosa dice lui in merito. Io non amo i Roselli in generale, unicamente per una questione di gusti personali sulle linee.
 
Video veramente molto interessante!

Domande:
  • che legno è quello della manicatura?
  • perchè trovi che un manico così corto sia più comodo di uno di misura maggiore (vedi originale di Roselli)?
  • in che bosco eri?
 
OHHH finalmente è arrivato il video anche qui ! Grazie ;)
Pregooooo :biggrin:
--- Aggiornamento ---

Argomento interessante!
Se non sbaglio, l'UHC, pur surclassando l'altro acciaio "base" di casa Roselli (il W75), non è nei fatti apprezzabilmente superiore nella tenuta del filo rispetto ad acciai carboniosi tipo il K510 (Silversteel) o l'80crV2 per il fatto che, essendo molto puro, non forma molto carburi utili e deve contare quasi esclusivamente sulla elevata durezza. Mi ricordo di averlo letto in un articolo di @FedericoB89 , sarebbe interessante sapere cosa dice lui in merito. Io non amo i Roselli in generale, unicamente per una questione di gusti personali sulle linee.
Si articolo ben fatto quello di federico, nelle prove che ho fatto io non nell’intaglio puro come fa lui supera di gran lunga molti concorrenti, poi forse dipende dall’utilizzo e o dal tipo di lama oltre che da acciaio e tempra, hai messo ad esempio due acciai che comunque sono ottimi tra i loro pari.
--- Aggiornamento ---

Video veramente molto interessante!

Domande:
  • che legno è quello della manicatura?
  • perchè trovi che un manico così corto sia più comodo di uno di misura maggiore (vedi originale di Roselli)?
  • in che bosco eri?
Il legno è Yellow Wenge , se hai avuto modo di provare un Morakniv Eldris capisci il perchè, comunque in coltelli così corti di lama non mi trovo ne con manici troppo corti ne troppo lunghi,
ma per spiegarti meglio dovrei farti vedere come si riesce a maneggiarlo, il bosco ero qui sulla Rocca di Garda.
 
Ultima modifica:
Ho già espresso la mia opinione sull'UHC nelle mie recensioni e nel frattempo non è mutata, ma tutto il lavoro di ricerca fatto da Roselli è comunque lodevole.
Originariamente l'UHC era pensato specificatamente per l'uso venatorio
220031

e solo in un secondo tempo venne applicato anche agli altri modelli.

L'hai già confrontato con altri acciai?
 
Ho già espresso la mia opinione sull'UHC nelle mie recensioni e nel frattempo non è mutata, ma tutto il lavoro di ricerca fatto da Roselli è comunque lodevole.
Originariamente l'UHC era pensato specificatamente per l'uso venatorio
Vedi l'allegato 220031
e solo in un secondo tempo venne applicato anche agli altri modelli.

L'hai già confrontato con altri acciai?
Si, condivido quello che dici nella tua recensione, nel senso che molti acciai moderni fanno come e anche meglio di questo UHC, ma il senso è un altro a mio parere, abbiamo un acciaio fatto esclusivamente di ferro e carbonio che lavorato tiene certe caratteristiche che altre leghe ottengono con aggiunte e /o lavorazioni più complesse e con più componenti, per tutto il resto vale quello che tu hai testato, ho acciai meno duri che tengono più il filo e si affilano più facilmente, ciò non toglie che con pochi euro ho una lama molto buona che sa di Storia. Altro punto su cui hai ragione l‘UHC è nato più per lame venatorie e intaglio leggero , poi è stato utilizzato per tutto. Grazie per i tuoi post che seguo sempre con molto interesse.
 
ciò non toglie che con pochi euro ho una lama molto buona che sa di Storia
D'accordissimo sul sapore di storia... non proprio sul fatto che i Roselli in UHC costino pochi euro :) Rimane però, che piacciano o meno i suoi prodotti (uno mi piace molto, in realtà, l'accetta), una casa con una sua impronta stilistica e tecnica originale e unica, di qualità e che merita rispetto.
 
Me l’ero persa ma oggi ho receperato, interessante. Anche a me stuzzica provare alcuni acciai e nel caso di Roselli poter prendere un prodotto completo originale per valutarne la fattura rispetto altri prodotti finnici che sono la mia passione. Mi hai dato una bella idea, magari ci provo anche io, ma penso prima di provare il c75, aggiungo che un hrc 66/68 non lo terrò mai vicino ai ‘gioielli di famiglia’ non si sa mai .....
 
UHC ha una tenuta del filo straordinaria, e si affila senza problemi. Bisogna fare attenzione perché non ha la resilienza dei carboniosi classici; se cade si spunta.
20210504_192229-01.jpeg
 
Ho un hunter UHC, on posso dirlo di averlo provato molto, però tutto sommato non è sto gran coltello....vale il prezzo giusto per la particolarità di essere in acciaio Woots. In generale poi, a me di Roselli ha deluso pure la pluriosannata accetta All Around....
 

Discussioni simili



Alto Basso