Sacco a pelo per rifugi e trekking

Il cumulus per essere un sintetico come prezzo mi sembra caro.
E comunque paragoni due sacchi che hanno una differenza di temp. di ben 5 gradi,per me devi prima decidere che temperatura ti serve e poi far partire la ricerca.
 
No come temperature mi possono andare bene entrambi. Da me nessuno li vende per tale motivo cerco persone o che li hanno provati o che hanno più competenze rispetto me...
 
Ragazzi dopo un insieme di consigli da parte vostra e mie ricerche online ho escluso l'acquisto del sacco in piuma non per una questione di budget ma solo perché le mie principali escursioni le faccio in ambienti molto umidi. Per concludere questi sono i sacchi da me scelti:

1) CUMULUS INTENSE SINTETICO (peso 890g) 167 euro.
  • Temperature confort: 4 ˚C
  • Temperature limite: 0 ˚C
  • Temperature extrême: -15 ˚C
2) SACCO A PELO CAT'S MEOW -7°C
Materiale principale: 100% Poliammide Materiale di riempimento:100% Poliestere Materiale interno:100% Poliammide
  • Temperatura comfort: 0 °C
  • Temperatura limite: -5 °C
  • Temperatura estrema: -23 °C
  • Dimensioni: 22,9 x 40,6 cm
Ora ragazzi in base alle vostre esperienze quale scelgo?

Guardati questo allora:

https://www.ferrino.it/shop-it/attrezzatura/sacchiletto-notte/sintetico/86267haa-sacco-hl-mystic.html
 
Per 130 140 euro suo tempo mi son preso il n Salewa fusion hybrid, mix piumino e primaloft. 850 grammi e prestazioni sulla falsariga del cumulus...
 
Allora ragazzi ho visto da un amico che ha il The North Face citato e fa veramente pena, per quel che costa. Premettendo che è un sintetico, può andare bene solo per l'estate e la primavera, non come dicono loro che può essere usato in inverno. Poi un mio amico, che sta in Veneto ha il nuovo Ferrino saccoletto lightec 1000 Duvet, mi ha detto che si trova malissimo e che le temperature non sono quelle reali..Obiettivamente, lui non è per niente un freddino, ma fa delle corrette comparazioni con altri in piuma che hanno i stessi range di temperatura. Qui a mio parere, la confusione la creano esclusivamente le aziende stesse che non seguono gli stessi parametri e che mettono solo numeri a casaccio. Inoltre il fatto di alleggerire troppo i sacchi a pelo, crea sicuramente questo tipo di problema. Allora mi chiedo cosa conviene fare...??? non guardare il peso e prendere un sacco a pelo in piuma e più voluminoso, sapendo di essere caldi comunque???? che senso ha prendere un'azienda che dichiara 0° e poi già a 5°C si percepisce il freddo. Sicuramente ognuno di noi, ha propri standard di calore e sa se è freddolino o meno, ma se il distacco di temperatura ambientale, rispetto a quello dichiarato e troppa c'è una scarsa qualità.
 
Allora ragazzi ho visto da un amico che ha il The North Face citato e fa veramente pena, per quel che costa. Premettendo che è un sintetico, può andare bene solo per l'estate e la primavera, non come dicono loro che può essere usato in inverno. Poi un mio amico, che sta in Veneto ha il nuovo Ferrino saccoletto lightec 1000 Duvet, mi ha detto che si trova malissimo e che le temperature non sono quelle reali..Obiettivamente, lui non è per niente un freddino, ma fa delle corrette comparazioni con altri in piuma che hanno i stessi range di temperatura. Qui a mio parere, la confusione la creano esclusivamente le aziende stesse che non seguono gli stessi parametri e che mettono solo numeri a casaccio. Inoltre il fatto di alleggerire troppo i sacchi a pelo, crea sicuramente questo tipo di problema. Allora mi chiedo cosa conviene fare...??? non guardare il peso e prendere un sacco a pelo in piuma e più voluminoso, sapendo di essere caldi comunque???? che senso ha prendere un'azienda che dichiara 0° e poi già a 5°C si percepisce il freddo. Sicuramente ognuno di noi, ha propri standard di calore e sa se è freddolino o meno, ma se il distacco di temperatura ambientale, rispetto a quello dichiarato e troppa c'è una scarsa qualità.
Io ho il camp dual 500 ... sotto sintetico e sopra piuma , circa 1100 gr per -7 ... guarda la temperatura ma prendilo leggero , poi fai prove e dormo con gli indumenti ... tanto a -10 al mattino mica ti metti a vestirti
 
Allora ragazzi ho visto da un amico che ha il The North Face citato e fa veramente pena, per quel che costa. Premettendo che è un sintetico, può andare bene solo per l'estate e la primavera, non come dicono loro che può essere usato in inverno. Poi un mio amico, che sta in Veneto ha il nuovo Ferrino saccoletto lightec 1000 Duvet, mi ha detto che si trova malissimo e che le temperature non sono quelle reali..Obiettivamente, lui non è per niente un freddino, ma fa delle corrette comparazioni con altri in piuma che hanno i stessi range di temperatura. Qui a mio parere, la confusione la creano esclusivamente le aziende stesse che non seguono gli stessi parametri e che mettono solo numeri a casaccio. Inoltre il fatto di alleggerire troppo i sacchi a pelo, crea sicuramente questo tipo di problema. Allora mi chiedo cosa conviene fare...??? non guardare il peso e prendere un sacco a pelo in piuma e più voluminoso, sapendo di essere caldi comunque???? che senso ha prendere un'azienda che dichiara 0° e poi già a 5°C si percepisce il freddo. Sicuramente ognuno di noi, ha propri standard di calore e sa se è freddolino o meno, ma se il distacco di temperatura ambientale, rispetto a quello dichiarato e troppa c'è una scarsa qualità.
Camp e cumulus vai sul sicuro per le temperature di comfort espresse specialmente per quelli in piuma
 
Allora.... mi unisco pure io alle "suppliche".
Premessa.... lo scorso anno ho dormito a metà settembre in tenda nei pressi del rifugio tagliaferri, ricordo di non aver avuto caldissimo (anzi....) però controllando adesso il sacco a pelo ho visto che ha una temperatura di comfort di 14 gradi (positivi eh!!!.... è un decathlon da 680 grammi) e quindi tutto si spiega.
Ho un altro sacco a pelo (un Ferrino 600 LitePro) ma pesa ben 1450 grammi.... l'ho usato per dormire all'aperto in Marmolada a Pian dei Fiacconi e sono stato benone, ma non posso smazzarmi per un trekking un chilo e mezzo di sacco a pelo oltre a tutto il resto.
Ho letto la discussione, ho girato un po'.... pensavo al Ferrino Lightech 800 Duvet ma ne parlate male, non mi va di comprare su aliexpress perchè solo ad aprire il sito mi va insieme la vista.

Insomma... ho visto questo con temperatura di comfort di 1 grado, 1021 grammi e 128 euro:

https://backpackinglight.dk/sleeping/sleeping-bags/3-season/sierra-designs-synthesis-35-degree

che mi attira per il prezzo e per il fatto che è sintetico e quindi più strapazzone ma un po' meno per il peso

questo, sintetico anche lui, con temperatura di comfort di 4 gradi, 890 grammi e 169 euro:

http://sleepingbags-cumulus.eu/uk/categories/sleeping-bags/synthetic-sleeping-bags/intensif?gid=120&vid=6

e infine questo, comfort zero gradi, 810 grammi, piuma e 275 euro (sticazzi):

http://sleepingbags-cumulus.eu/uk/categories/sleeping-bags/down-sleeping-bags/panyam-450-457824?gid=59&vid=6

Sono molto molto indeciso: innanzi tutto ovviamente mi chiedo se i pesi dichiarati sono reali, in secondo luogo se le temperature di comfort sono credibili. Il cuore mi direbbe di stare su quello più leggero (anche se 275 euro mi sembrano veramente un sacco di soldi), la testa di "accontentarmi" di quello da 169, considerando che se i dati dichiarati sono reali mi andrebbe cmq benissimo, in particolare per il peso che è fondamentale.
Ma..... ci sarà da fidarsi???
 
Allora ragazzi finalmente ho acquistato il sacco a pelo dopo tanti mesi di indecisione... Ho preso il sacco a pelo Cumulus Mysterious traveller 700. Ho preferito questo al panyam 450 perché già testato da persone a me care e a 0°C sentivano freddo entrambi vestiti. Sicuramente la leggerezza dei 850g lo rende un giusto compromesso per tanti trekker.. Io in questo caso ho preferito qualche grammo in più. Inoltre anche il pertex quantum che ha il traveller è 35g rispetto ai 29g del panyam. Detto questo finalmente aspetto che arrivi e poi vi posso dare qualche aggiornamento in più. Resta il fatto che sono rimasto veramente e dico veramente deluso del marchio Ferrino duvet 1200 che se lo fanno magare quasi 300 euro per un prodotto che non li vale...
 
Anch'io ero della tua stessa idea... Però meglio avere 200 grammi in più e stare caldo che dormire vestito... Poi dipende da dove vai e quello che devi fare... Anche il panyam 600 ha lo stesso peso e volume del traveller 700...ovviamente il panyam ha le 850 cuin come piume
 
Dipende a che temperature ... ho dormito anche a -5 in bivacco , e anche all aperto ... rigorosamente vestito , perché alzarsi al mattino con -5 -7 e vestirsi , no lascio stare ... ahahahah vado a nanna gia vestito ...
 
Anch'io ero della tua stessa idea... Però meglio avere 200 grammi in più e stare caldo che dormire vestito... Poi dipende da dove vai e quello che devi fare... Anche il panyam 600 ha lo stesso peso e volume del traveller 700...ovviamente il panyam ha le 850 cuin come piume
Ciao.... sono d'accordo, ma è un problema di "approccio"; tendenzialmente applico il tuo ragionamento un po' a tutte le cose stando dalla parte della sicurezza, ovvero meglio avere un rinvio in più che uno in meno, una vite da ghiaccio in più, un layer in più, i guanti di scorta, due cuffie perchè "e se ne perdo una?" mezzo litro di acqua sempre di scorta (questa è una regola a cui non transigo, ho sempre mezzo litro di acqua di rotazione da tenere per casi veramente di emergenza) .... non peso nemmeno lo zaino quando parto, poi torno a casa... mi accorgo di aver fatto una gran fatica, peso lo zaino e mi trovo delle cose improponibili, tipo che se me l'avessero detto avrei risposto "ma tu sei matto!"

Allora ho deciso d'impormi dei limiti oltre i quali non voglio andare.... sia di spesa (per questioni innanzi tutto di budget, ma anche "etiche") sia di peso. Nel caso specifico del sacco a pelo (quello che hai preso tu è bellissimo, torno a ripeterlo) ho già un sacco da 1450 grammi veri (pesato, dichiarato 1400 grammi) e uno da 680 grammi. Se applico il ragionamento del "è meglio avere" allora tra i miei 1450 sicuri e i tuoi 1100 da verificare, non sono certo quei tre etti in più che mi cambiano la vita.... vorrà dire che nel peggior dei casi cercherò di dimagrire tre etti.... ma se faccio così allora non è più finita, e io sono un debole che si fa prendere la mano.... :(

Con tutto questo non fraintendermi eh... non è una critica, con ogni probabilità pure tu applicherai un sistema simile (credo tutti, vuoi per vizio vuoi per virtù) e con questo sacco a pelo rientri nei parametri... :si:
 
Ciao e perché dovrei fraintenderti, è uno scambio di opinioni che ho sempre apprezzato. In montagna non esiste la migliore combinazione. Ognuno di noi da un equilibrio personale alla propria attrezzatura. Però da questa esperienza nel cercare il sacco a pelo sono arrivato a dedurre che la confusione la mettono le aziende stesse nella dichiarazione reale delle temperature. Per me e sicuramente per tutti i soldi hanno un grosso valore, visto i prezzati che hanno i sacchi a pelo. Per il resto amico mio ti auguro di trovare realmente qualche sacco che possa fare al tuo caso. Eventualmente poi facci sapere la tua scelta ed una tua recensione. A presto
 

Discussioni simili



Alto Basso