Sale su una croce per fuggire dai lupi

ok ragazzi dopo che siete arrivati a ragionare sul coltello cerchiamo di ragionare sul lupo o cane rinselvatichito e quant'altro possiamo incontrare.
Dire che il lupo NON attacca l'uomo è cosa giusta ma NON è UNA VERITA' SACROSANTA. Sicuramente c'è piu possibilità che sia un animale rinselvatichito a farlo, ma...cosa cambia???? i denti di un Maremmano o di un qualsia Bovaro fanno lo stesso danno del lupus.
Poi a seconda del luogo in Italia vivono anche l'orso e la lince, quindi NON è male conoscere le loro abitudini al fine di evitare incontri poco piacevoli. Qui tutti bravi a dire poverino.... ma credo che nessuno abbia mai provato ad essere aggredito nemmeno da un'oca. Vi assicuro che non è piacevole.


Son d'accordo. Non e' che si vuol fare del terrorismo psicologico, ma almeno rendersi conto che ci sono animali selvatici e c'e' la probabilita' di trovarsi in pericolo mi sembra piu' che normale. E' importante avere qualcosa per difendersi, quantomeno come aiuto psicologico. Poi munirsi di coltello, bastoncini, spray al peperoncino o restare a mani nude quella e' una scelta propria, e non mi va di puntare il dito su queste scelte.
Non sono d'accordo con chi continua a minimizzare la cosa e' da' dello stupido a chi invece si pone domande e si chiede cosa sia meglio fare per essere piu' sicuri.
Saro' particolarmente sfigata ma gia' io nel mio piccolo ho una buona statistica di guai tardo-serali-notturni con animali piu' o meno selvatici (e sono abbastanza giovane quindi di escursioni non ne conto ancora a centinaia).

Forse il tizio dell'articolo, ammesso che si sia trattato di lupo-cani-volpi (chissenefrega perche' non cambia la situazione di disagio), se avesse avuto dietro qualcosa probabilmente se ne sarebbe restato sui suoi passi e non avrebbe allertato inutilmente i soccorsi.
 
E su'... ragazzi ( per dire...) e' ferragosto!! ma una riflessione mi viene e perbacco mi inpensierisce... cioe' vuoi vedere che sti' lupi accoppiandosi con gli inselvatichiti stiano mettendo al mondo animali che potrebbero non avere paura di noi..nel cui DNA stia sparendo la paura per l'uomo... non ho basi scientifiche ma la cosa potrebbe essere seriamente seria.Devo dire di essermi trovato in una situazione particolare una volta ma non so' se puo' far testo. in pratica una volta in montagna mi sono trovato davanti un cane femmina (il termine tecnico non piace, mi suona proprio male.) che era in periodo di allattamento (mammelle grosse e ciondolanti) Insomma mi si e' fatta contro per studiami senza abbaiare ma in lontananza, 100 - 200 metri,sentivo degli ululati, forse la cucciolata..boh. Fatto sta' che lanciatole un po' di panino, lo ha annusato mi ha guardato come dire, ma che cxx di panino ti porti in montagna?,ho cercato di avvicinarla e farla avvicinare ma niente,non ero il suo tipo mi sa'... ha girato i tacchi, cioe' le zampe ed e' andata via, non so' se l'ho scritto da qualche altra parte qui' sul forum, ma poi gli ululati li ho sentiti per tutta la vallata che ho percorso per ridiscendere. Che dire? se fossero stati lupi ma anche lupacchiotti mi si sarebbero fatti tutt'intorno per studiarmi, per mordermi insomma se fossero stati piccoli di lupo? e se non lo erano ho la prova che gli inselvatichiti in situazioni di calma e benessere non attaccano deliberatamente. da allora, pero', non passo piu' da solo per quel posto.
 
Il rischio dell'accoppiamento tra cani e lupi è un rischio reale purtroppo che contribuisce a minacciare la specie (facendo perdere al lupo adattamenti acquisiti nel corso della sua storia evolutiva).
Tra l'altro sono proprio i randagi e gli ibridi a procurare spesso danni interferendo nelle attività umane e i lupi finiscono col fare da capo espiatorio

Il terrorismo psicologico purtroppo è una cosa difficile da smantellare perché spesso si nutre di luoghi comuni e pregiudizi: bisogna insomma andare a sdradicare concetti culturali e non è certo facile.

E' giusto dare consigli su come ci si debba comportare, però ragazzi miei come ho detto ad inizio discussione prima di darli chiediamoci se abbiano un fondamento e se siamo in grado di darli, soprattutto quando si parla di sicurezza personale.
Non mi permetto di dare consigli a chi arrampica perché non ne so niente e non sono mai andato oltre il II° grado (che manco rientrerebbe nell'arrampicata probabilmente).
Quando si parla invece di argomenti "cinofili" leggo sempre una montagna di stupidaggini: purtroppo la familiarità con il cane, l'averne avuti tanti nella propria vita, ecc contribuiscono ad alimentare le convizione di saperne qualcosa, invece quasi sempre si torna al punto di inizio, ovvero alle leggende metropolitane e ai luoghi comuni.
Tutti si permettono di mettere bocca sui cani, pochi, davvero pochi possono farlo con cognizione di causa (un po' come succede nel mondo del calcio e della politica: tutti gli italiani sono degli esperti).

A questo aggiungiamo il solito modo di divulgare le notizie di cronaca.

Mi sembra giusto approfittare di questa notizia per parlarne e fare prevenzione.
Ma niente allarmismi.
E' giusto parlare di prevenzione in montagna. Però siamo alle solite: se ne parla sempre dopo, ma quanti si chiedono quali siano i rischi più concreti? E si finisce sempre per parlare di lupi e vipere (per quanto riguarda il rischio "animali"). Poco, quasi mai di insetti, ragni e zecche per dire; un po' di animali domestici (vacche, asini, cavalli).
 
alla fine restan solo un sacco di parole , non esiste nessuna vittima di lupo o orsi in europa da almeno 50 anni .... nel lecchese e' stato fotografato con delle trappole notturne un orso che da ben 2 anni girovaga nei boschi tra Valsassina e Valtellina ( qualche pecora uccisa e un paiodi arnie ) , e , tra Grigne , Cainallo , Pizzo 3 Signori , Legnone , nessuno ancora lo ha visto di persona scattandogli una foto ...
 
ho letto ora , due versioni , una dice che avvistato due piccoli , si e' girato e si e' allontanato nascondendosi , facendo capire che l' orsa lo avrebbe inseguito e da li la lotta , un altra , e' che lui una volta visti i piccoli , si sia nascosto dietro un albero per osservarli .. mha ... cmq si l' han beccato ...


qua addirittura un super uomo , ahahahaha e' sopravvissuto perche' e' il piu' forte del paese :) ... e " è riuscito a far perdere l'equilibrio al plantigrado e a darsi alla fuga "


Daniele Maturi aggredito dall'orso. «Si è salvato perchè è il più forte del paese"
 
Aggredito da un orso, stanotte la spedizione per la cattura - Cronaca - Trentino Corriere Alpi

chiaramente ho solo colto la causalita'... Non me ne volere, avrei potuto scrivere anch'io la stessa cosa.

non preoccuparti ;) ... io resto della mia idea , chi va in montagna sa che rischia , sia su una via alpina , sia in falesia , sia ad andare a funghi , una persona del mio paese e' in sedia a rotelle ... per chi non va di rischiare c'e' sempre il bar sotto casa
 
Tra l'altro SE fosse veramente quello l'esemplare di orso che ha allontanato (preferisco usare questo verbo al posto di "aggredito" o "attaccato"...) il fungaiolo, si tratta di un orso che ha da quelle parti il suo territorio. Quindi va messo in programma la probabilità di incontrarlo.
Ed essendo anche munito di radiocollare vuol dire che viene anche seguito un minimo. Seguire un animale vuol dire anche sapere appunto che l'orsa ha partorito e magari avvertire i residenti e i turisti del rischio di imbattersi nei cuccuoli. Non dico di arrivare a vietare il transito ad escursionisti, fungaioli ecc (figuriamoci di chiudere il progetto Life Ursus..) però bisogna che le autorità in questo caso facciano la loro parte. Poi ognuno si prende le proprie responsabilità, quando si va in montagna è così.
Poi siamo alle solite: ci sono più attacchi da parte degli orsi o di animali domestici? Sono più le azioni sbagliate degli escursionisti o quelle degli animali selvatici a causare problemi?
E' come quando cade un aereo e tutti li a fossilizzarsi sull'incidente, però nel frattempo si continua ad andare in macchina ignorando che ogni anno in Europa muoiono qualche centinaio di migliaia di persone per incidenti stradali.
 
Breve OT: Non si puo' nemmeno condividere spazi umani con un orso.E se avesse aggredito un bambino uccidendolo? Ci teniamo l'orso o il bambino?
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso