Sapone fatto in casa con la soda caustica e metodo a freddo

S

Speleoalp

Guest
L'ho visto anche io... ma non l'ho mai fatto. Per un mio pregiudizio, non sò nulla di concreto. Mi viene da pensare che, mentre con olio "nuovo" il sapone finale senza essenze è quasi inodore, usando dell'olio da frittura o altro, questo possa avere degli aromi di un qualche genere e presumo non siano "gradevolissimi". Ma poi potrei sbagliare completamente ;) Ma comunque l'ho sentito pure io...
 
Salve. Vi chiedo un parere.
Ho fatto il sapone con i seguenti ingredienti:
Olio extravergine d'oliva gr. 300
Acqua gr. 90 (30% del peso dell'olio)
Soda caustica gr. 37 (12,4% del peso dell'olio)
Il sapone mi è venuto bene e pare che funzioni.
Mi è venuta la curiosità di misurare il ph con una cartina tornasole e ho scoperto, con molto dispiacere, che è molto basico.
Mi domando se è normale tutto questo.
Fiducioso in una risposta, ringrazio.
 
da una veloce ricerca in internet sembra sia normale per tutti i saponi tranne quelli sintetici
http://www.lasaponaria.it/il-ph-del-sapone/
Grazie Giangi. Ho letto il sito che mi hai consigliato ed è molto interessante.
Adesso mi sento già meglio, posso continuare la mia passione di saponificazione.
Ti chiedo un'ultima informazione.
Spesso, anche sul sito che mi hai indicato, si sente parlare di "sconto di soda".
Mi sai dire cos'é?
Nel foglio excel presente sul sito che mi hai consigliato, si parla proprio di questo.
Grazie di tutto.
Marco
 
L'ho visto anche io... ma non l'ho mai fatto. Per un mio pregiudizio, non sò nulla di concreto. Mi viene da pensare che, mentre con olio "nuovo" il sapone finale senza essenze è quasi inodore, usando dell'olio da frittura o altro, questo possa avere degli aromi di un qualche genere e presumo non siano "gradevolissimi". Ma poi potrei sbagliare completamente ;) Ma comunque l'ho sentito pure io...
è vero,mi è accaduto col sapone fatto da un amico!
io preferisco non tenere in casa la soda caustica ma solo perchè temo incidenti imprevisti (un ragazzino curioso ad es...).
 
salve , interessante questo articolo voglio provare ,però dico solo occhio alla soda caustica l'ho usata al frantoio e mi sono "bruciato " un dito (è guarito ) prendete tutte le precauzioni possibili e immaginabili
 
Salve. Vi chiedo un parere.
Ho fatto il sapone con i seguenti ingredienti:
Olio extravergine d'oliva gr. 300
Acqua gr. 90 (30% del peso dell'olio)
Soda caustica gr. 37 (12,4% del peso dell'olio)
Il sapone mi è venuto bene e pare che funzioni.
Mi è venuta la curiosità di misurare il ph con una cartina tornasole e ho scoperto, con molto dispiacere, che è molto basico.
Mi domando se è normale tutto questo.
Fiducioso in una risposta, ringrazio.
Idem quando l ho fatto alle superiori alla fine abbiamo buttato via tutto perché era troppo basico ;)
 
così va bene per lavare i panni (usando i guanti), per un uso più personale ho letto che si devono fare dai 5 ai 9 lavaggi del sapone in acqua salata... Non ricordo però su quale sito era spiegata la procedura.
 
Considera che se usi il metodo a freddo il sapone va stagionato per diversi mesi per avere un ph non troppo basico, per il metodo a caldo risparmi un po' di tempo ma comunque in generale più aspetti e meglio è.

Comunque considera che la pelle accetta senza problemi un minimo di basicità che è anche più salutare per evitare la proliferazione batterica al contrario degli antibatterici inseriti nei saponi industriali con pH più acido. Trovi altre utili informazioni sull'argomento nel paragrafo "pH del sapone" di questa risorsa: https://www.avventurosamente.it/xf/risorse/sapone-fatto-in-casa.59/
 
Considera che se usi il metodo a freddo il sapone va stagionato per diversi mesi per avere un ph non troppo basico, per il metodo a caldo risparmi un po' di tempo ma comunque in generale più aspetti e meglio è.

Comunque considera che la pelle accetta senza problemi un minimo di basicità che è anche più salutare per evitare la proliferazione batterica al contrario degli antibatterici inseriti nei saponi industriali con pH più acido. Trovi altre utili informazioni sull'argomento nel paragrafo "pH del sapone" di questa risorsa: https://www.avventurosamente.it/xf/risorse/sapone-fatto-in-casa.59/
Non si finisce mai di imparare ;)
 
salute a tutti mi avete messo il tarlo con questo sapone e cercando un pò a caso su internet ho trovato che si può fare anche con il grasso animale non chiedetemi i procedimenti perchè non li conosco ma vi chiedo è una cosa reale o solo una bufala anche perchè ho trovato questa cosa su wikipedia e fa un pò senso leggete e poi fatemi sapere grazie
«Finì nel pentolone, come le altre due […]; ma la sua carne era grassa e bianca: quando fu disciolta vi aggiunsi un flacone di colonia e, dopo una lunga bollitura, ne vennero fuori delle saponette cremose.»
(Leonarda Cianciulli, Confessioni di un'anima amareggiata)
Leonarda Cianciulli (Montella, 14 aprile 1894 – Pozzuoli, 15 ottobre 1970) è stata un'assassina seriale italiana.
È passata alla storia come "la saponificatrice di Correggio" per aver ucciso tre donne e averle poi sciolte nella soda caustica, come nel processo per ottenere il sapone
 
Il sapone, storicamente, è anche un derivato dal sego animale, ovvero dal grasso animale, che mediante soda caustica viene, appunto, saponificato.

Per cui se la tua domanda è "si ricava anche da grasso animale" la risposta è sì, ovviamente non c'è bisogno che ti dica che la soda caustica non fa distinzione sul numero di gambe.

Ciao :si:, Gianluca
 
Il sapone, storicamente, è anche un derivato dal sego animale, ovvero dal grasso animale, che mediante soda caustica viene, appunto, saponificato.

Per cui se la tua domanda è "si ricava anche da grasso animale" la risposta è sì, ovviamente non c'è bisogno che ti dica che la soda caustica non fa distinzione sul numero di gambe.

Ciao :si:, Gianluca
salute , ma a livello pratico che differenza cè fra quello fatto con olio e quello fatto con il grasso ?
 
a livello pratico che differenza cè fra quello fatto con olio e quello fatto con il grasso ?
Risposta breve (per te): variando il lipide utilizzato cambia la consistenza e la qualità (bolle, potere pulente) del sapone. In genere grassi animali rispetto ad oli vegetali producono un sapone più duro e con meno potere pulente ma dipende molto dagli acidi grassi contenuti e questo varia molto anche tra grasso e grasso.

Risposta breve (per me): leggi il paragrafo "Scelta dei lipidi" su https://www.avventurosamente.it/xf/risorse/sapone-fatto-in-casa.59/
 
salute , ma a livello pratico che differenza cè fra quello fatto con olio e quello fatto con il grasso ?
Guarda l'ultima volta che ho usato un sapone fatto in casa con il grasso animale ero meno che un bischello, non ho un "buonissimo" ricordo nel senso che l'odore non era proprio "profumoso" inoltre se dimenticato nel lavatoio rancidiva e seccava. Da allora sinceramente non ho mai usato saponi di quel genere per cui ......

Ciao :si:, Gianluca
 
Risposta breve (per te): variando il lipide utilizzato cambia la consistenza e la qualità (bolle, potere pulente) del sapone. In genere grassi animali rispetto ad oli vegetali producono un sapone più duro e con meno potere pulente ma dipende molto dagli acidi grassi contenuti e questo varia molto anche tra grasso e grasso.

Risposta breve (per me): leggi il paragrafo "Scelta dei lipidi" su https://www.avventurosamente.it/xf/risorse/sapone-fatto-in-casa.59/
grazie
 

Alto Basso