Sarebbe funzionale avere un solo zaino per ogni tipo di escursione?

Salve a tutti, da un paio di giorni vago sul sito per vedere quale zaino sarebbe meglio comprare all'inizio ma ho visto che le parole d'ordine sono due: NON RISPARMIARE. Voglio seguire il consiglio, ma essendo una studentessa universitaria non ho un gran budget (circa 100 euro di risparmi al mese) e vorrei capire se è fattibile o meno avere un solo zaino per qualsiasi tipo di evenienza (tralasciando l'alpinismo).

Pensate sarebbe una buona soluzione? O butterei soldi, rovinando uno zaino molto capiente con le prime escursioni da mezza giornata?

p.s.: scusate se confondo i termini, sono un po' spaesata ahah
 
Per giri senza uso di tenda e saccoapelo, a mio avviso, qualsiasi zaino può andare bene e cercherei di stare sul minimo sindacale come budget per poi "evolvermi" nel tempo, se, ovviamente, si fanno semplici "giri".

Sinceramente, inizialmente, anche il classico zaino "scolastico" potrebbe andar bene.

Potrei dirti che io ho iniziato con uno zaino alpino in tela con gli spallacci sempre in tela, residuato bellico, ma mi rendo conto che non ha senso, oggi comunque si trova a 40/50€ dei zaini decenti da 40, massimo, 50 litri che sono, a livello di confort, spanne superiori, magari durano un decimo di quello che avevo io ma non ha importanza :)

Io piuttosto investirei sugli scarponi.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ciao, io ho iniziato con uno zaino del Deca da 30 litri e ci ho fatto di tutto, ora ne ho qualcuno in più, ma mi è bastato per molto tempo.

Prenditi uno zaino da 30-35 litri e ci fai le escursioni da un giorno e anche di più.

Tipo questo: ZAINO MH100 30L

Te la cavi con 30€ e hai uno zaino decente, ovviamente c’è di meglio, ma devi spendere di più.
 
Ultima modifica:
Ciao, ovviamente uno zaino che sia perfetto per tutte le tipologia di utilizzo non esiste, ma ci può essere quello che offre una versatilità maggiore e quindi è adattabile a più situazioni.
E' chiaro che uno zainetto per una giornata in città non potrà mai essere uguale a uno per viaggi intorno al mondo o a un altro per alpinismo sull'Everest...
In linea di massima, uno zaino che si può adattare a più situazioni potrebbe essere quello con una capacità di 30/40 litri, dimensione che permette di non essere troppo ingombrante per giretti in ambiente urbano ma che all'occorrenza consente di trasportare vestiti di ricambio, sacco a pelo e attrezzature per un paio di giorni.
Altro aspetto importante è lo schienale: serve molto aerato per il trasporto in climi caldi e lunghe percorrenze con lo zaino in spalla oppure, se l'uso sarà più tipo valigia, con viaggi su mezzi di trasporto vari, allora basterà uno schienale più semplice...
Per iniziare, secondo me, dovresti orientarti su un 30/40 litri, con schienale che sia adatto alla tua corporatura, senza spendere cifre esagerate. Evita zaini troppo grandi e quelli eccessivamente piccoli.
Facci sapere quali sono le tue esigenze e vedrai che avrai parecchi consigli utili...
 
tutto sta da cosa ci devi fare.

se poi sei una studentessa di geologia o scienze naturali o forestali mettitela via, te ne serve ben piu' di uno...
 
Salve a tutti, da un paio di giorni vago sul sito per vedere quale zaino sarebbe meglio comprare all'inizio ma ho visto che le parole d'ordine sono due: NON RISPARMIARE. Voglio seguire il consiglio, ma essendo una studentessa universitaria non ho un gran budget (circa 100 euro di risparmi al mese) e vorrei capire se è fattibile o meno avere un solo zaino per qualsiasi tipo di evenienza (tralasciando l'alpinismo).

Pensate sarebbe una buona soluzione? O butterei soldi, rovinando uno zaino molto capiente con le prime escursioni da mezza giornata?

p.s.: scusate se confondo i termini, sono un po' spaesata ahah
Personalmente ritengo che sia fattibilissimo, io per esempio mi ritrovo con mille-mila zaini... ma poi utilizzo quasi sempre il solito ;) Indifferentemente dal genere d'uscita ;) Anche se tutti gli altri sono stati usati alla medesima maniera...

Mal che vada ti ritrovi ad inserire molto comodamente ciò che porterai per una gira breve... mentre dovrai premere leggermente quando farai quelle più durature.

Ma non muore nessuno ;) se non é tutto perfetto... é uno zaino ;)

Fossi in te, prima di tutto, cercherei di mettere sul pavimento il materiale che intendi portare nelle gite che ritienti essere quelle brevi, semplici, che intendi fare.

Poi fai la stessa cosa mettendo il materiale che desideri portare in quelle che reputi impegnative, durature... sempre in base a quello che TU vuoi fare ;)

Così ti fai un'idea della mole di materiale che intendi portare ;) Perché purtroppo o per fortuna, indifferentemente dal tipo di attività, durata, ecc... ogni persona é differente su ciò che desidera avere o non avere e anche come trasportarlo ;)

Purtroppo in questi giorni non riesco... altrimenti tirerei fuori tutti gli zaini e ti darei qualche foto e specifica... e te ne potrei inviare uno ;) Sono messi tutti molto bene ;) Sempre che la spedizione non costi troppo ;) Ovviamente lo zaino a costo zero ;)
 
dipende quanto intendi stare fuori, (e se come me non hai abbastanza possibilità economica) puoi fare una cosa originale (stupida): il materiale ultratecnico e leggero e poco ingombrante costa molto, quindi come fare? io mi sono preso uno zaino enorme, 90 litri, ci metto tutto (sempre meglio non attaccare roba fuori) riesce a sorreggere molto peso, quindi con una gitina di un giorno non si degrada, con due giorni avanzerà spazio (ma dov'è il problema), così posso farci anche una settimana col cibo.
Un concetto che non ho mai capita è concedersi un lusso così stupido come prendersi uno zainetto da trekking da 20 litri o poco più, ultra tecnico con spallacci per distribuire il peso... ma di che peso stiamo parlando? sul serio qualcuno vuole distribuire 1 chilo giù e 2 chili su? per una gitina senza pernottamento prenditi lo zaino scolastico che hai già, se hai intenzione poi di fare qualcosa di più lungo io ti consiglio lo zainone, che da dechatlon trovi a prezzi onesti, e con la garanzia (non devi avere neanche paura che si rompa), o addirittura se ti senti avventurosa puoi prendertelo usato su ebay...
 
Se ti appoggi ai rifugi penso basti un 30L per fare tutto.
E anche per alpinismo consiglio il CAMP M3.
Ci ho fatto anche una notte su ghiacciaio con tenda e sacco...
 
Ultima modifica:
Salve a tutti, da un paio di giorni vago sul sito per vedere quale zaino sarebbe meglio comprare all'inizio ma ho visto che le parole d'ordine sono due: NON RISPARMIARE. Voglio seguire il consiglio, ma essendo una studentessa universitaria non ho un gran budget (circa 100 euro di risparmi al mese) e vorrei capire se è fattibile o meno avere un solo zaino per qualsiasi tipo di evenienza (tralasciando l'alpinismo).

Pensate sarebbe una buona soluzione? O butterei soldi, rovinando uno zaino molto capiente con le prime escursioni da mezza giornata?

p.s.: scusate se confondo i termini, sono un po' spaesata ahah
Carissima, ciao.
Se hai bisogno di uno zaino per escursioni giornaliere e sei alle prime armi puoi seguire i consigli di Phantom. Prendere questo zaino del decathlon da 30 litri e ci fai un po' di tutto.
Un qualcosa di più strutturato e un pelo più costosi è il Ferrino finisterre 28.
Ti raccomando comunque di provare gli zaini sulla tua schiena specie per vedere se lo schienale è abbastanza lungo.
Poi schienale staccato areato o no questi sono dettagli e preferenze.
Se prevedi di fare trekking più lunghi con pernotto ma non in completa autonomia diciamo con sacco a pelo solo ed eventualmente materassino ma senza tenda e fornelletto ecc un 38 litri potrebbe copriti tutto cioè dalla uscita di mezza giornata estiva o invernale o di tutta la giornata o di più giorni. In questo caso se il budget te lo consente proverei ferrino finisterre 38, osprey kestrel ( c'è anche il modello femminile che mi pare si chiami kyte), lo stratos, il deuter futura pro 36, millet ubic 40.
Se devi fare trekking in completa autonomia il litraggio sale.
Comunque ti consiglio di prendere un sacco delle immondizie a litraggio noto e mettere dentro quello che prevedi di portare via e così vedi il litraggio di cui hai bisogno tu.
 
Se sei all'inizio (e, presumo, non prevedi di bivaccare, perchè serve un supplemento di attrezzatura) basta uno zaino di 25/30 litri di marca "buona" (Osprey, Deuter,Ferrino, Camp).
 
Se fossi in te comprerei uno zaino da 25 litri per iniziare per poi comprare, più avanti, uno da 40/50 litri se hai intenzione di fare uscite con bivacchi in tenda o giri molto lunghi (di più giorni) anche appoggiandosi a rifugi e bivacchi.

Secondo me non è conveniente avere un unico zaino, per coniugare tutti i tipi di esigenze ti servirebbe almeno un 40 litri, che sarebbe decisamente grande per escursioni giornaliere e piccolo per eventuali trekking di più giorni in tenda. Risparmierei su quello da 30 litri (va benissimo uno da 25/30 euro al decathlon), mentre sarebbe meglio spendere qualcosa in più per quello grande, in modo da guadagnare in comfort e tante altre cose.
 
Salve a tutti, da un paio di giorni vago sul sito per vedere quale zaino sarebbe meglio comprare all'inizio ma ho visto che le parole d'ordine sono due: NON RISPARMIARE. Voglio seguire il consiglio, ma essendo una studentessa universitaria non ho un gran budget (circa 100 euro di risparmi al mese) e vorrei capire se è fattibile o meno avere un solo zaino per qualsiasi tipo di evenienza (tralasciando l'alpinismo).

Pensate sarebbe una buona soluzione? O butterei soldi, rovinando uno zaino molto capiente con le prime escursioni da mezza giornata?

p.s.: scusate se confondo i termini, sono un po' spaesata ahah
Per coprire tutti i tipi di attività ci vorrebbero più zaini diciamo un 30 litri qualsiasi secondo( dal Decathlon alla osprey se hai soldi da spendere) me va bene sia per l escursione giornaliera sia per qualche giorno in rifugio dove quasi sempre basta solo avere un sacco-lenzuolo per dormire.. Specie d estate quando hai meno roba da portare. Poi se vedi che ti piace fare trekking in autonomia completa di più giorni mi orienterei su un 50-60 litri e lì spenderei qualche soldo in più per avere uno schienale ben fatto e regolabile, buoni spallacci, cintura ventrale adeguata e accessori utili ai trekking
 
Sinceramente, inizialmente, anche il classico zaino "scolastico" potrebbe andar bene.

Potrei dirti che io ho iniziato con uno zaino alpino in tela con gli spallacci sempre in tela, residuato bellico, ma mi rendo conto che non ha senso, oggi comunque si trova a 40/50€ dei zaini decenti da 40, massimo, 50 litri che sono, a livello di confort, spanne superiori, magari durano un decimo di quello che avevo io ma non ha importanza :)

Io piuttosto investirei sugli scarponi.

Ciao :si:, Gianluca
Ieri li ho visti al Lidl. Di fatto sono veri e propri zaini da trekking con schienale regolabile, spallacci ben imbottiti, tasche laterali, cinghia pettorale, cinghia ventrale e di compressione. Prezzo 20 euro e garanzia di tre anni. Mi hanno fatto una buona impressione, sembrano molto più solidi dei Crivit per il trekking. Ne avrei preso uno per evitare di sporcare quello costoso durante escursioni poco impegnative ma va bene solo per persone con un'altezza inferiore al metro e settanta.
 
Ultima modifica:
Alto Basso