Scambio Manuale di Bear Grylls con altro libro di sopravvivenza

Scambio Manuale di Bear Grylls "Living Wild: The Ultimate Guide to Scouting and Fieldcraft"
Living Wild: The Ultimate Guide to Scouting and Fieldcraft: Amazon.co.uk: Bear Grylls: 9781905026500: Books

Possiedo due copie dello stesso libro, per cui ne cedo una.
Voglio scambiare questo libro con un altro manuale di sopravvivenza, survival, trekking in buone condizioni.
Il libro é nuovo.
Il libro é un manuale di sopravvivenza di base. Ideale per scout, escursionisti, appassionati di natura.
Le cose descritte e proposte nel libro sono alla portata di tutti, realizzabili da chiunque.
Il libro é in lingua inglese,é scritto in modo chiaro. Il testo é ricco di foto e disegni esplicativi.
 
Ripeto é un ottimo manuale di escursionismo e sopravvivenza di base, adatto a tutti. Il libro é stato scritto per gli scout. Ci sono solo cose che funzionano e sono sensate, per avvicinare i ragazzi ed il pubblico alla vita nella natura. Le informazioni contenute in questo libro le puoi trovare anche nei libri di Ray Mears.
Nozioni come accendere un fuoco,cucinarsi, preparare un campo, sapersi orientare.
Sul libro non viene descritto come arrampicarsi senza corde su una parete verticale, lanciarsi nel vuoto, cose che vedrai fare solo in televisione.
E poi si possono leggere le recensioni del libro su amazon.
 
Da wikipedia.IT :
"Nel luglio 2009 Bear Grylls è stato nominato capo del vertice dell'associazione scout inglese, all'età di soli 35 anni, finora il più giovane ad assumere questo incarico."

"Ray Mears (anche lui autore di programmi e scritti sulla sopravvivenza) ha etichettato Grylls quale un giovane scout e un uomo di spettacolo che usa l'inganno nel suo programma Man vs Wild, offrendogli comunque il suo sostegno in quanto Capo Scout, titolo assegnatogli per dirigere l'intero gruppo Britannico dell'associazione Scout".
 

Mi mancava, prendo volentieri :biggrin:

Tornando a Teddy ( Bear lo chiamo così :p ) è senza dubbio un personaggio che televisivamente deve proporre e interpretare cose che fanno audience, ma dubito che in un libro che qualcuno ha scritto per lui e rivolto soprattutto agli scout ci siano cose estreme e fuorvianti per i più. Con ogni probabilità la parte relativa all'accensione del fuoco e le regole principali di vita (diverso da sopravvivenza) all'aperto è uguale al contenuto di tanta altra carta stampata, quindi non lo scarterei a priori. Quelle rare volte che ho visto il programma qualcosa di concreto e interessante (di adattabile dalle nostre parti) l'ho trovato, gli darei una possibilità perchè è sempre meglio conoscere una tecnica (o una variante) in più che una in meno. Anzi, le cose più interessanti (per me) erano proprio le tecniche di derivazione militare.

Magari quando finisco il libro postato da Francesco faccio un' offerta :D
 
vista l'opinione generale (decisamente pessima) che giustamente circola in questo forum sul personaggio in questione mi sa che qui il tuo scambio non incontrerà molti estimatori...
comunque auguri...

Parla per te e non parlare per gli altri, che ognuno ha le sue idee, e secondo me Bear Grylls è un grande, anche se le sue sono ricostruzioni, per me rimane sempre un uomo da cui apprendere molte cose.
 
Parla per te e non parlare per gli altri, che ognuno ha le sue idee, e secondo me Bear Grylls è un grande, anche se le sue sono ricostruzioni, per me rimane sempre un uomo da cui apprendere molte cose.


A proposito, dovrei avere ancora la mini guida tradotta da me dall'originale in inglese che si compra acquistando gli articoli di Gerber Bear Grylls, chi la vuole mi faccia un fischio per MP.
 
te la dico in romanesco: a basilicoooo, ma che stai a dì?
ma che davero davero?

non è che stai sempre sotto effetto della bottiglia della discussione sulla nuova zelanda?
bah...
se vuoi dai un'occhiata qui: http://www.avventurosamente.it/vb/128-personaggi/3680-bear-grylls.html

poi dimmi in quanti, come te, considerano "un grande" quel buffone mediatico...

p.s. non lo conosco e non ho nulla contro di lui, magari è pure una brava persona e sicuramente è molto più esperto e preparato di me.
ma i suoi programmi sono un insulto all'intelligenza, a chi lo segue e crede che i suoi metodi siano il non plus ultra della sopravvivenza dico che ai miei occhi assumono lo stesso livello di chi guarda il grande fratello e pensa che sia un programma educativo da non perdere!!!

poi de gustibus...

Ascolta, il personaggio in questione va valutato a 360 gradi, non per via di uno spettacolo televisivo.
Bear Grylls oltre ad aver scalato l'EVEREST a 23 anni ha anche fatto parte delle forze speciali britanniche, i SAS, già solo passare la selezione è più che difficile, ho letto qualche libro di qualcuno che c'è stato dentro e sembra tutt'altro che agevole fidati.

Detto ciò, noi tutti "conosciamo" Bear per la trasmissione Man vs Wild. Tutti lo ricordano come il pazzo che si mangia cose incredibili e che fa salti assurdi per buttarsi in acque gelide, etc etc..
Ma secondo te, tutte queste spettacolarizzazioni sono farina del suo sacco o gli sono imposte dalla redazione di National Geographic?
NG secondo te ha più a cuore il vile danaro generato dagli ascolti televisivi o dalla considerazione pubblica dei "puritani" della vita all'aria aperta?

Man vs Wild lo dice apertamente, si tratta di RICOSTRUZIONI finalizzate a mostrare ad un comune mortale come pensare di poter sopravvivere a determinate spiacevoli situazioni.
Bear non è solo, c'è un cameramen, un microfonista, diversi addetti alla sicurezza, 2 elicotteri..insomma, uno staff completo.

Se lui, ipotizziamo, facesse FINTA di cacciare una preda magari posizionata li dallo staff, con il solo intento di far vedere magari come pulire la preda e riutilizzare la carcassa in modo utile.. perchè chiamarlo imbroglione o buffone?

La spettacolarizzazione, i salti, i ponti tirolesi, i piccoli aneddoti da lui raccontati, le bestie che si mangia, i canali ghiacciati che attraversa nudo, i fuochi di segnalazione etc etc sono tutti ARRICCHIMENTI voluti dalla redazione, tutti incassi, tutti soldi, sponsor e pubblicità.

Certo, ce ne sono tanti come lui, tanti esperti, tanta gente che HA FATTO e continua a FARE queste cose senza i riflettori..ma..come dire, ora c'è LUI in tv, poi magari ci sarà qualcun'altro.
 
questo vecchio di Ray Mears (1990) MI PARE BUONO.
E' Su Google in Italiano (ma non in vers completa).

In inglese, vers. integrale:
http://www.teachersyndicate.com/documents/sep_2_2010/The%20Survival%20Handbook%20%287Summits%29.pdf

raymearsbook.jpg
 
Ascolta, il personaggio in questione va valutato a 360 gradi, non per via di uno spettacolo televisivo.
Bear Grylls oltre ad aver scalato l'EVEREST a 23 anni ha anche fatto parte delle forze speciali britanniche, i SAS, già solo passare la selezione è più che difficile, ho letto qualche libro di qualcuno che c'è stato dentro e sembra tutt'altro che agevole fidati.

Detto ciò, noi tutti "conosciamo" Bear per la trasmissione Man vs Wild. Tutti lo ricordano come il pazzo che si mangia cose incredibili e che fa salti assurdi per buttarsi in acque gelide, etc etc..
Ma secondo te, tutte queste spettacolarizzazioni sono farina del suo sacco o gli sono imposte dalla redazione di National Geographic?
NG secondo te ha più a cuore il vile danaro generato dagli ascolti televisivi o dalla considerazione pubblica dei "puritani" della vita all'aria aperta?

Man vs Wild lo dice apertamente, si tratta di RICOSTRUZIONI finalizzate a mostrare ad un comune mortale come pensare di poter sopravvivere a determinate spiacevoli situazioni.
Bear non è solo, c'è un cameramen, un microfonista, diversi addetti alla sicurezza, 2 elicotteri..insomma, uno staff completo.

Se lui, ipotizziamo, facesse FINTA di cacciare una preda magari posizionata li dallo staff, con il solo intento di far vedere magari come pulire la preda e riutilizzare la carcassa in modo utile.. perchè chiamarlo imbroglione o buffone?

La spettacolarizzazione, i salti, i ponti tirolesi, i piccoli aneddoti da lui raccontati, le bestie che si mangia, i canali ghiacciati che attraversa nudo, i fuochi di segnalazione etc etc sono tutti ARRICCHIMENTI voluti dalla redazione, tutti incassi, tutti soldi, sponsor e pubblicità.

Certo, ce ne sono tanti come lui, tanti esperti, tanta gente che HA FATTO e continua a FARE queste cose senza i riflettori..ma..come dire, ora c'è LUI in tv, poi magari ci sarà qualcun'altro.



FINALMENTE UNO CHE RAGIONA!! (non è un'insulto agli altri, ma sono pienamente d'accordo con te Corrad)!!





te la dico in romanesco: a basilicoooo, ma che stai a dì?
ma che davero davero?

non è che stai sempre sotto effetto della bottiglia della discussione sulla nuova zelanda?
bah...
se vuoi dai un'occhiata qui: http://www.avventurosamente.it/vb/128-personaggi/3680-bear-grylls.html

poi dimmi in quanti, come te, considerano "un grande" quel buffone mediatico...

p.s. non lo conosco e non ho nulla contro di lui, magari è pure una brava persona e sicuramente è molto più esperto e preparato di me.
ma i suoi programmi sono un insulto all'intelligenza, a chi lo segue e crede che i suoi metodi siano il non plus ultra della sopravvivenza dico che ai miei occhi assumono lo stesso livello di chi guarda il grande fratello e pensa che sia un programma educativo da non perdere!!!

TI RIPETO DI PARLARE PER TE, A ME PIACE E NON (sinceramente) ME NE FREGA NIENTE DI QUELLO CHE NE PENSI TU, ho solo espresso la mia opinione.
 
primo: le lettere maiuscole usate in questo modo significano urlare e quindi assolutamente da evitarsi in una discussione, a meno che non si volgia passare per prepotenti e maleducati...
secondo: scrivere "non me ne frega niente di quello che pensi tu"... è indicativo di altrettanta maleducazione...
terzo: potrei continuare con tutte le ingenuità scritte da corrad rispetto all'arricchimento dei programmi dell'orso bischero... (certo che se uno considera queste cose un arricchimento allora un programma intelligente e fatto bene come lo considera? da oscar?)

bah, mi limiterò a lasciare questa discussione a voi fan e ammiratori del tizio...
eheheheheheheh

primo: siccome che tu mi continui a contraddire in negativo su ogni cosa che dico, SI ho urlato! e per piacere, questo tuo comportamento fa presumere che il maleducato sei TU.
secondo: ho scritto così per il motivo che ho scritto sopra, ovvero che continui a contraddirmi come se ce l'avessi con me perchè ho detto che mi piace Bear Grylls, rispetta la mia opinione.
terzo: Bear mi piace, come diceva Corrad, perchè illustra molte tecniche di sopravvivenza che prima non sapevo, è ovvio (e qui molta gente idiota ci casca) che non mi pace perchè credo a ogni minima cazzata che spara!! del tipo "ecco un caprone morto, oh che fortuna stavo per morire di fame", ma lo guardo e mi piace perchè, come ripeto, insegna molte tecniche vere di sopravvivenza che si possono adattare e rielaborare (con un po di raziocinio) alla situazione di emergenza che "condizionalmente" ci si potrebbe trovare d'inanzi. E adesso prima di ribattere, conta fino a dieci.
 
primo: le lettere maiuscole usate in questo modo significano urlare e quindi assolutamente da evitarsi in una discussione, a meno che non si volgia passare per prepotenti e maleducati...
secondo: scrivere "non me ne frega niente di quello che pensi tu"... è indicativo di altrettanta maleducazione...
terzo: potrei continuare con tutte le ingenuità scritte da corrad rispetto all'arricchimento dei programmi dell'orso bischero... (certo che se uno considera queste cose un arricchimento allora un programma intelligente e fatto bene come lo considera? da oscar?)

bah, mi limiterò a lasciare questa discussione a voi fan e ammiratori del tizio...
eheheheheheheh

Ma quali ingenuità ed ingenuità.
Arricchimento del programma visto nell'ottica degli ascolti, e se sono arrivati alla quarta o quinta edizione evidentemente gli ascolti gli danno ragione.
Può piacere o meno, sono tuoi gusti personali.
Puoi pure essere un eroe e non lo so, puoi pure tu aver scalato l'Everest e non lo so e via discorrendo.
Resta il fatto che questo personaggio, ormai divenuto televisivo e di dominio pubblico, la sua vita "outdoor" l'ha già vissuta e forse un pelino più di molti in questo forum.

Non mi sono espresso sul mio personale apprezzamento dei suddetti "arricchimenti" televisivi (spettacolarizzazioni et simili), ho solo detto, e ribadisco, che si tratta di imposizioni volute da DISCOVERY.

Saluti.
 
L'analisi non verte sul prodotto televisivo in sé considerato, ne tantomeno sul livello culturale dei telespettatori, bensì sulle qualità e competenze di Bear Grylls.

Anche il programma "Come è fatto" o "Effetto rallenty" non brillano certo per intelligenza o acutezza intellettuale, eppure sono esattamente i PRIMI due programmi, in tema di ascolti, di Discovery Channell.

Qualcuno ha mai creduto o meglio voluto far credere che la mera visione del programma "Man vs Wild" potesse assicurare le dovute competenze tecnice ed emotive necessarie per affrontare situazioni di emergenza e/o "survival" di un certo livello? Direi di no.

Non fate gli scenziati, è solo un programma televisivo da prendere come tale e non certo come guida spirituale.
Da questa qualificazione discende, chiaramente, l'inutilità di alcune vostre critiche e puntualizzazioni.

Saluti.
 
Grazie per l'intervento Corrad.
Torniamo a parlare del libro"Living Wild -The Ultimate Guide To Scouting & Fieldcraft" e non del fenomeno mediatico di Bear Grylls.

Il libro é stato scritto da Bear Grylls, in quanto capo scout e non riguarda la sopravvivenza in casi estremi proposta in TV.
Questo é un libro di base per scout ed escursionisti.
 
Grazie per l'intervento Corrad.
Torniamo a parlare del libro"Living Wild -The Ultimate Guide To Scouting & Fieldcraft" e non del fenomeno mediatico di Bear Grylls.

Il libro é stato scritto da Bear Grylls, in quanto capo scout e non riguarda la sopravvivenza in casi estremi proposta in TV.
Questo é un libro di base per scout ed escursionisti.

Giusto
 
Corso di Orientamento
Alto Basso