Scarpe e dolore da discesa

Buongiorno ragazzi,

un anno fa ho comprato un paio di Salomon X Ultra Gtx, numero 44.
A causa della mia scarsa esperienza con questa marca e di una parte rinforzata nella parte superiore della punta che impedisce di sentire le dita, ho sovrastimato la distanza tra dita e fine della scarpa.
Inoltre prima di questo modello avevo sempre utilizzato scarpe da trail non in gore tex per la camminata, sono decisamente più morbide e deformabili delle struttura in GTX.

La cosa assurda è che ho utilizzato le suddette scarpe in un viaggio negli U.S.A. impiegandole su sentieri impegnativi senza alcun problema. Una volta tornato in Italia, incredibilmente, hanno iniziato a darmi grossi problemi in discesa: un solco arrossato al centro dell'unghia degli alluci e poi anche su qualche altro dito con tanto di dolore insopportabile. Probabilmente piego le dita e mi vanno a battere sulla cucitura.

Le mie domande sono due:
- avete idea del perché in U.S.A. andassero bene e ora mi diano problemi?
- esistono soluzioni per poterle utilizzare o devo smettere di usarle/venderle? (135 euro di scarpe li mortacci)


Mi roderebbe pensionarle o venderle perché sono quasi immacolate e mi ci trovo anche bene, purtroppo però dopo un'ultima uscita di 18km e l'ennesima tortura in discesa ho capito che non posso continuare così.
 
Il numero è ingannevole: assicurati che la pianta del piede si adatti alla suola della scarpa, che le Salomon vestono molto strette; se non l'hai già fatto, estrai il soletto dalla scarpa e posizionaci sopra il piede, per vedere se la pianta è più larga. Lo zaino durante le escursioni era pesante?
Ho lo stesso problema e mi ritrovo a usarle soltanto in bicicletta, per lavoro, quando piove. Conta che ho 43 2/3 di misura di piede (piatto) e le mie Salomon 45 1/3... Se hai il piede piatto non è una scarpa adatta.
 
Il numero è ingannevole: assicurati che la pianta del piede si adatti alla suola della scarpa, che le Salomon vestono molto strette; se non l'hai già fatto, estrai il soletto dalla scarpa e posizionaci sopra il piede, per vedere se la pianta è più larga. Lo zaino durante le escursioni era pesante?
Ho lo stesso problema e mi ritrovo a usarle soltanto in bicicletta, per lavoro, quando piove. Conta che ho 43 2/3 di misura di piede (piatto) e le mie Salomon 45 1/3... Se hai il piede piatto non è una scarpa adatta.
Intanto grazie mille della risposta che trovo anche molto utile.

Lo zaino era più pesante in U.S.A., qua vado con un 10L leggerissimo. Paradosso dei paradossi.

Azz, non ci avevo pensato a fare la prova della suoletta. In effetti il mio piede deborda leggermente sui lati, l'alluce stesso esce lateralmente di un po' ed ha circa 1/1.5 cm di "aria" sul davanti. Se avessi fatto questa prova in negozio avrei senz'altro capito che la scarpa è stretta.
Recentemente ho provato le Speedcross 5 ed ho visto che dovrei prenderle 45 1/3 per avere aria davanti ma a questo punto sono indeciso. In effetti ho il piede piatto.
 
Le scarpe da montagna oltre a provarle (ove è possibile), ormai per esperienza le prendo dopo essermi misurato il piede e controllato la tabella taglie in centimetri sul sito madre.
 
Buongiorno ragazzi,

un anno fa ho comprato un paio di Salomon X Ultra Gtx, numero 44.
A causa della mia scarsa esperienza con questa marca e di una parte rinforzata nella parte superiore della punta che impedisce di sentire le dita, ho sovrastimato la distanza tra dita e fine della scarpa.
Inoltre prima di questo modello avevo sempre utilizzato scarpe da trail non in gore tex per la camminata, sono decisamente più morbide e deformabili delle struttura in GTX.

La cosa assurda è che ho utilizzato le suddette scarpe in un viaggio negli U.S.A. impiegandole su sentieri impegnativi senza alcun problema. Una volta tornato in Italia, incredibilmente, hanno iniziato a darmi grossi problemi in discesa: un solco arrossato al centro dell'unghia degli alluci e poi anche su qualche altro dito con tanto di dolore insopportabile. Probabilmente piego le dita e mi vanno a battere sulla cucitura.

Le mie domande sono due:
- avete idea del perché in U.S.A. andassero bene e ora mi diano problemi?
- esistono soluzioni per poterle utilizzare o devo smettere di usarle/venderle? (135 euro di scarpe li mortacci)


Mi roderebbe pensionarle o venderle perché sono quasi immacolate e mi ci trovo anche bene, purtroppo però dopo un'ultima uscita di 18km e l'ennesima tortura in discesa ho capito che non posso continuare così.
ciao
Lo scorso anno ho trovato in offerta in un negozio delle salomon speed cross 4 forse perchè stavano uscendo o c'erano già le 5. Mi erano state consigliate. Io non faccio corsa in montagna e di solito in escursionismo in snetieri ho sempre usato scarponi di vario tipo.
Ultimamente cercavo una scarpa bassa per erba o strade bianche e comunque sentieri non troppo impervi e sopratturro mi interessava che avesse un po di carro armato o tacchetto perchè portando mia figlia di 2 anni sulla schiena su porta bambino volevo evitare di scivolare. Putroppo scarpe da ginnastica con certi tipi di suola non si trovano più. Quindi ho trovato questa.
Io ho la pianta stretta, non piede piatto , anzi cavo e scarno. la scarpa è perfetta, fasciante e molto grip. La ho usata anche per camminare senza peso sulle spalle. Putroppo dopo un po ho avuto i primi problemi al metatarso (una specie di metatarsalgia), non mi era mai successo prima con nessuno scarpone anche pesante da alpinismo quindi ho pensato che fossero le salomon ma me ne sono convinto solo dopo un bel po di uscite.... In effetti avendo un po il tacco alto carica sull'avampiede, Ho avuto male per 3 mesi e il fastidio lo ho abbastanza risolto con delle solette fatte su misura ma che mi hanno costato un botto.
 
Se hai il piede piatto secondo me ti conviene cercare direttamente marche che hanno una vestibilità maggiore; facendo qualche ricerca su Internet, dovresti riuscire a trovare quali marche sono adatte per chi ha piedi piatti, oppure puoi chiedere direttamente in negozio. Con le scarpe da ginnastica ho sempre avuto lo stesso problema, così ho cambiato marca e ho trovato un paio di New Balance che, sebbene 45, sono perfette per i miei piedi: mi sembra di essere scalzo...
 
Il numero è ingannevole: assicurati che la pianta del piede si adatti alla suola della scarpa, che le Salomon vestono molto strette; se non l'hai già fatto, estrai il soletto dalla scarpa e posizionaci sopra il piede, per vedere se la pianta è più larga. Lo zaino durante le escursioni era pesante?
Ho lo stesso problema e mi ritrovo a usarle soltanto in bicicletta, per lavoro, quando piove. Conta che ho 43 2/3 di misura di piede (piatto) e le mie Salomon 45 1/3... Se hai il piede piatto non è una scarpa adatta.
salute, verissimo se compri le scarpe in negozio ma se le compri online è tutta un altra storia poi bisogna anche vedere chi le produce
 
Infatti ora ho l'enorme problema di non poterle provare.

Poco prima del Lockdown avevo provato Supercross e Speedcross 5 individuando nel 45 1/3 il numero più adatto. Mi stanno un po' larghe ma stringendo e mettendo un calzino spesso credo di poter ovviare, il 44 2/3 non mi ha convinto.

Ora le ho trovate rispettivamente a 55 euro e 79 euro (non in gtx) quindi sarei tentato. Tuttavia ho più di qualche dubbio anche a livello di tenuta all'usura perché la gomma mi sembra nettamente più morbida di quella delle X Ultra.
 
Ultima modifica:
Confermo le Salomon sottodimensionate a livello di taglia.
Le mie speedcross sono da 45 e 1/3 ma io porto il 44,5. Mi vanno giuste/fascianti, ma considera che ho piede stretto e arco plantare normale. Sennò mi ci sarebbe voluto il 46 !!

207860
207861

--- Aggiornamento ---

E ti aggiungo: se trovi la tua taglia ottimale, cercale usate su Subito.it per esempio.
Molti comprano le salomon online facendo affidamento sulla taglia presunta e si trovano quasi sempre male, dovendo poi rivenderle. Li ce ne sono un botto.
 
Ultima modifica:
Confermo le Salomon sottodimensionate a livello di taglia.
Le mie speedcross sono da 45 e 1/3 ma io porto il 44,5. Mi vanno giuste/fascianti, ma considera che ho piede stretto e arco plantare normale. Sennò mi ci sarebbe voluto il 46 !!

Vedi l'allegato 207860 Vedi l'allegato 207861
--- Aggiornamento ---

E ti aggiungo: se trovi la tua taglia ottimale, cercale usate su Subito.it per esempio.
Molti comprano le salomon online facendo affidamento sulla taglia presunta e si trovano quasi sempre male, dovendo poi rivenderle. Li ce ne sono un botto.
che poi 10\5 UK è 45
 
Alla fine ho preso le XA Pro 3d GTX 45 1/3.
È una scarpa a pianta larga con mescola media adatta a tutti i terreni. Ho deciso di dare a Salomon un'altra possibilità, vediamo come va. Ho volutamente preso un mezzo numero un più del dovuto (il 44 2/3 era perfetto) per non rischiare problemi.

Avevo provato anche le Garmont 9.81 bolt: fantastiche ma 130 euro per una scarpa in tela mi sono sembrati troppi.
--- Aggiornamento ---

Ieri ho provato finalmente le scarpe nuove in una escursione di 12km e 1000 metri di dislivello, condotta a passo veloce e anche bagnata da una leggera pioggia.

In effetti il numero perfetto sarebbe forse stato 44 2/3, la scarpa è leggermente larga ma devo dire che la cosa non mi disturba. Anzi sento il piede più libero e meno compresso, circola più aria e i leggeri movimenti all'interno non sono tali da costituire un fastidio.
Davanti anche su discese estreme resta tanto spazio.
Credo inoltre che potrei risolvere con un doppio calzino.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso