Scarpe escursionismo donna

Buonasera! Vorrei un consiglio sulle scarpe basse da acquistare.

Utilizzo:
  1. Caratteristiche ricercate: Impermeabili e con vibram/pomoca o un grip analogo di buona qualità;
  2. Attività praticata: escursionismo da aprile a settembre, quota 2000-3000, utilizzabili in sicurezza anche su pietre:
  3. Esperienza e corporatura: sono magra ma col piede abbastanza largo, quindi non pianta stretta e non eccessivamente pesanti;
  4. Budget: 100-150; deve essere reperibile la taglia 42;

Ho usato per diversi anni Mojito Scarpa GTX che ho trovato troppo basse per i miei gusti come suola. Mi entrava spesso ghiaia/polvere nella caviglia. La pianta era adatta al mio piede e risultavano molto comode come calzata però.
Non corro ma ho una buona andatura quindi vorrei qualcosa di non eccessivamente rigido, anche perché sono soggetta a vesciche col 90% delle scarpe.

Devo dire che per forma mi ispirano molto le Vectiv Exploris North Face, ma non vorrei fossero solo tanta estetica e poca sostanza.
 
Ultima modifica:
Se ha problemi di vesciche, ad utilizzare scarpe più alte rischi di far peggio.
Per evitare che ti entrino sabbia e sassolini, valuta in alternativa le ghette da trail running, tra i thru-hiker americani ad esempio so che moltissimi usano queste:
https://dirtygirlgaiters.com/
...vendute anche in Europa ad esempio qui:
https://www.trekking-lite-store.com/search?sSearch=gaiters

Ma anche il Deca ha il suo modello (ben più economico):
https://www.decathlon.it/p/ghette-trail-ultraleggere/_/R-p-334687?mc=8651768
 
Questo ti succederà sempre con le scarpe basse, se vuoi evitarlo devi prenderle più alte.
Puoi provare le Mescalito Mid, sono fuori budget, ma magari coi saldi.

Le Vectiv, ho visto tanto marketing, ma non le ho mai viste ai piedi di nessuno.
Il problema è che le mojito sembravano catturare pietruzze da ogni parte della scarpa. Anche dalla cima, probabilmente perché i lacci arrivano fin quasi alla punta della scarpa che è piuttosto bassa. Penso che con scarpe senza lacci fino alla punta e aderenti alla caviglia risolverei abbastanza il problema, senza andare sul mid per cui ho già gli scarponcini.
In estate con queste temperature e la tendenza ad essere calorosa, mi ci vogliono proprio delle scarpe basse anche leggere a livello di peso.
Le mescalito basse, non mid, mi sembrano leggermente più alte come suola delle Mojito ma resta il problema dei lacci fino alla punta.

Le vectiv mi ispirano proprio perchè mi danno l'idea di essere meno rasoterra, ma anche io non le ho mai viste a nessuno nei piedi. Sono anche pomoca e non vibram e onestamente non ho mai avuto scarpe da montagna non vibram, però potrebbe essere minima la differenza.
--- ---

Se ha problemi di vesciche, ad utilizzare scarpe più alte rischi di far peggio.
Per evitare che ti entrino sabbia e sassolini, valuta in alternativa le ghette da trail running, tra i thru-hiker americani ad esempio so che moltissimi usano queste:
https://dirtygirlgaiters.com/
...vendute anche in Europa ad esempio qui:
https://www.trekking-lite-store.com/search?sSearch=gaiters

Ma anche il Deca ha il suo modello (ben più economico):
https://www.decathlon.it/p/ghette-trail-ultraleggere/_/R-p-334687?mc=8651768
Confermo che con gli scarponcini mid flessibili mi son sempre trovata piena di vesciche, tollero molto meglio i rigidi ad alta quota, con la caviglia fermissima, o le scarpette a quota più bassa.

Le ghette estive in effetti non sembrano una brutta soluzione, quindi potrei prenderle in ogni caso insieme alle scarpe nuove. Però le mojito sono decisamente da mettere il panchina visto che ormai hanno i loro anni e i lacci finno alla punta preferisco evitarli questa volta.

Purtroppo mi sto perdendo nella marea di modelli che ho trovato online (avrò visto ad esempio 30 salomon diverse, che sembrano similissime tra loro).
 
Ultima modifica:
Non credo che una scelta simile si possa fare online...

...non sono un gran conoscitore dopo molte fregature sono approdato alle lowa renegade gtx, che preferisco nella versione mid "senza se e senza ma" (ci ho fatto 18km su asfalto ci guido perfino...) esistono comunque anche in versione lo(w) - ovviamente anche per donna - le taglie sono inglesi comunque c'é sia la 42 che la 42 e 1/2 (donna) quanto a trovarla veramente disponibile è un altro paio di maniche.
E' la classica scarpa con tomaia in crosta e cordura, suola in vibram, strato goretex; in appennino si usa 12 mesi l'anno, eventualmente per ciaspolare ci passo lo spray impermeabilizzante.
Immagino che nel periodo indicato vada bene anche a a 3000mt.

p.s. io porterei il 43 ma mi trovo bene con il 43 e 1/2.
 
Buonasera! Vorrei un consiglio sulle scarpe basse da acquistare.

Utilizzo:
  1. Caratteristiche ricercate: Impermeabili e con vibram/pomoca o un grip analogo di buona qualità;
  2. Attività praticata: escursionismo da aprile a settembre, quota 2000-3000, utilizzabili in sicurezza anche su pietre:
  3. Esperienza e corporatura: sono magra ma col piede abbastanza largo, quindi non pianta stretta e non eccessivamente pesanti;
  4. Budget: 100-150; deve essere reperibile la taglia 42;

Ho usato per diversi anni Mojito Scarpa GTX che ho trovato troppo basse per i miei gusti come suola. Mi entrava spesso ghiaia/polvere nella caviglia. La pianta era adatta al mio piede e risultavano molto comode come calzata però.
Non corro ma ho una buona andatura quindi vorrei qualcosa di non eccessivamente rigido, anche perché sono soggetta a vesciche col 90% delle scarpe.

Devo dire che per forma mi ispirano molto le Vectiv Exploris North Face, ma non vorrei fossero solo tanta estetica e poca sostanza.
Le mojito sono tra le più basse o le più basse che ho mai visto, le uso per andare a lavoro
--- ---

Leggo anche che il caldo è un problema ma vedo che le vuoi GTX, queste sono due cose che non vanno d'accordo.
Inoltre mi unisco anch'io al coro di chi ti sconsiglia il web come strumento di ricerca
 
Ultima modifica:
Le gtx ahimè mi servono per via delle zone che frequento, anche in estate. Ruscelli, in annate normali anche nevai, temporali pomeridiani frequenti..

Le mojito gtx con una calza leggera ma tecnica non mi hanno mai dato problemi, viceversa con degli scarponcini ho sempre patito un po' il caldo a quelle quote.

Il mio maggior problema è che ho un numero da donna non molto facile da trovare nei negozi (il 42), soprattutto per le scarpette. Mi tocca quasi sempre provare i modelli da uomo o ordinare a scatola chiusa.
In genere se riesco chiamo prima i negozi chiedendo se hanno X da poter provare, però prima devo individuare almeno un paio di modelli da richiedere. Oppure li ordino se il reso in caso di taglia errata non è troppo complicato. Diciamo che è una bella seccatura non poterle provare in negozio e camminarci un po' dentro..

L'idea era di trovare 2-3 modelli e fare un giro di telefonate dei negozi in Piemonte e andarle a provare :si:

Lo scorso weekend ho girato tutta Aosta e in un pomeriggio intero sono riuscita a provare unicamente un paio di Kayland 42 (purtroppo scomode per me).
 
Senti ma come utilizzo al di fuori della quota fai mediamente sempre le stesse lunghezze e dislivelli? Stai nei sentieri o fai "fuori pista"?

A proposito di numeri, a parità di scarpa il GTX ti fa aumentare la taglia, nel mio caso per esempio con la sportiva devo aggiungere 1 numero, con scarpa sono tra il mezzo e il numero in più.
 
Diciamo sui 15-20 km in una giornata di escursione, 900/1000m di dislivello almeno. Raramente meno di 12-13km comunque. Sentieri sempre, al massimo su pietraie (ma in quei casi in genere cerco di andare con gli scarponi). Non mi serve niente di ricercato, basta che abbia una buona aderenza e una suola non rasoterra. Con le mojito gtx non ho mai avuto problemi con la pioggia ma attraversare ruscelli ampi e bassi era un terno al lotto. Una volta per evitare di farmi 10 km coi piedi zuppi dopo, le ho tolte e ho attraversato senza scarpe. Pericoloso, gelido e da evitare. Se solo avessero la suola più alta..

Come numeri vado dal 41,5 di alcune marche al 42 di altre (almeno di quelle che ho provato in passato) per il gtx, come per gli scarponi. Anche le kayland 42 che ho provato, calzata a parte che non mi piaceva, come numero erano perfette.

Per ora mi son appuntata le Lowa Renegade Gtx, le Vectiv Exploris North Face (che non ho mai veramente visto dal vivo, ma se devo andare chissà dove a provare altri modelli, magari trovo anche quelle) e le Mescalito gtx basse (che però hanno sempre quei maledetti lacci fino alla punta)
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso