Scarpe per 40km al giorno su asfalto

Buongiorno a tutti e complimenti per lo splendido forum ed i suoi contenuti, l'avrei tanto desiderato 22 anni fa :D

Ho bisogno , avendo visto la vostra competenza ed autorevolezza sulla tematica tecnica di un consiglio.

Sono alto 1.76 ma peso 96kg, e sulle spalle mi porto pure uno zaino con almeno 16kg di attrezzatura fotografica, nel mese di agosto di ogni anno parto e cammino per almeno 35-40 km al giorno o più per circa 8-12 giorni, ovviamente non corro, ma cammino di buon passo.
Quando ero più giovane e pesavo 20kg meno io e l'attrezzatura fotografica era più amatoriale non avevo nessun problema e ho sempre indossato normalissime timberland due buchi da barca, da un annetto a questa parte la schiena mi duole, e forse per il peso, forse perchè è un mese caldo, fondo letteralmente la suola interna e la scarpa con questi tour de force.

Ho letto numerose recensioni su Hokaoneone, salomon, la sportiva, asolo, teva, e vorrei un vostro consiglio su come potere usare la tecnologia attuale di queste recenti scarpe e cosa scegliere, visti i primi disagi dell'età che arrivano (eheheh) e i kg che non se ne vanno, o penso avrei risolto gran parte del problema.
Non ho problema di budget , forse l'unico è che andrebbero provate (ma risolverò girando spesso per il mondo), raramente mi trovo con i piedi dentro l'acqua o vado in paesi piovosissimi (solo l'anno prossimo dovrò andare in islanda, ma poi ci pensiamo), altitudini SLM, non devo salire colline o vette, devono resistere almeno 500km (non posso portarne due paia), no sandalo, temperature 12-40°C., vorrei non pesassero troppo (salvo che quel pso in più significhi come per le hoka o bmt una tecnologia per sentirti più lieve).
Ecco, ma non è cosa fondamentale, mi piacerebbe non fossero di colori sparati, fluo e terrificanti, per oltre 20 anni ho girato a piedi per tutto il mondo con le scarpe con cui andavo a lavorare o camminavo nella mia città, ora viene l'ora di sfruttare la tecnologia.
Gradito anche consiglio per la calza (sempre luglio/agosto/settembre), con i fantasmini ho dato a vesciche.
Ho già letti i vecchi post sull'argomento ma negli ultimi anni ci sono state gran belle novità. Per questo pongo il quesito.

Graditissimo Vs riscontro, vi ringrazio in anticipo e vi auguro grandi avventure!
 
Ultima modifica:
Ciao Giovanni,
penso che sia scontato dire che ogni piede vuole la sua scarpa e quello che va bene per me non è detto che vada bene per te o viceversa. Insomma detto senza troppi preamboli: le scarpe vanno provate.
Fatta questa prefazione, si può parlare di caratteristiche tecniche, affidabilità, grado di usura, etc.
Ho avuto modo di provare nel tempo quasi tutti i grandi marchi, comprese quelle che hai scritto.
Diciamo subito che le Salomon sono molto comode, ma hanno una suola delicata che si consuma molto velocemente con l'asfalto. Quindi considerando il tuo peso, i km da percorrere, il mese caldo... eviterei. La Sportiva, le trovo molto più resistenti: sono molto comode e sono indicate soprattutto per chi ha la pianta larga, con un paio di Wildcat c'ho fatto 1300 km e ancora non le ho buttate. Ma ultimamente sono rimasto colpito favorevolmente con le Hoka One One. Ne ho prese un paio con cui c'ho fatto fino ad oggi circa 300 km quasi tutti in montagna e spesso di corsa. Il modello che ho io, le Speedgoat hanno la suola in Vibram megagrip che oltre ad avere una buona tenuta, che a te forse non serve più di tanto, sono molto resistenti all'usura, la mia sembra ancora nuova. Ma la cosa che mi ha più colpito favorevolmente è il rapporto tra il peso leggerissimo e l'elevato grado di ammortizzamento. A vederle, con quella intersuola molto alta, sembrerebbero pesanti, invece sono incredibilmente molto leggere. Un ragazzo italiano con le Speedgoat ha attraversato tutta l'Australia da Nord a Sud per circa 3000 km d'asfalto, con un unico paio. Unico problema è che la Hoka non fa modelli molto sobri esteticamente.
 
diciamo che nel tuo caso è da privilegiare la comodità,ti posso dare alcune idee: occhio però che non vanno bene in certi tratti montani:

Nike alte da pallacanestro:usate per tempo memorabile e ci sono andato pure al quintino sella. Grandi scarpe,il grip è fantastico su asciutto e orribile sul bagnato e /o fangoso,a causa della suola piatta la camminata è un pelo meno efficente ma più silenziosa.

Scarpe "da skate" le varie globe,dc,etines. Sono sacrpe molto imbottite e abbastanza robuste,hanno il pregio della silenziosità e della comodità,per contro essendo la suola piuttosto duretta e piatta l'efficienza....lasciamo perdere.

Scarpe a fianchi leggeri,le classiche converse alte con stella e di solito di colore bianco e rosso fegato: Oltre al difetto della suola piatta che ha zero grip sul fango sono anche caldissime dopo un pò di marcia.

Decatlon arpenaz 50 e 100 (alte e basse). Se ti chiami beetoven vanno benissimo,mai usato scarpe più rumorose,tuttavia tengono bene e durano.
 
Ciao. 85 kg per 1,86 di altezza. Anch'io spesso con zaino fotografico a seguito. Contrariamente a te, zero asfalto e tantissimo sterrato ma indipendentemente dal tipo di terreno, ti dico un nome soltanto : Hoka one one!
La tua ricerca può tranquillamente fermarsi qui.... Ho avuto salomon, aku, la sportiva, Meindl per poi approdare ad Hoka. Da un anno abbondante giro esclusivamente con un pao di mafate speed II se sono fuori per allenamento, giri rapidi oppure le tor ultra high se vado in montagna con zaino. Ti posso dire che non ho mai avuto scarpe così comode. Il mal di piedi/gambe post uscite è un vago ricordo!
Solo per dirtene una : ieri ho fatto sette ore di cammino su verso il Passo Sella (son salito sulla cima del sasso piatto e poi fatto il giro ad anello per un totale di 18 km con circa 900 mt di dislivello) e stamattina mi son rimesso le hoka e mi son fatto altri 8 km di montagna. Per esperienza personale, posso affermare con certezza che con altre scarpe mi sarei sognato di uscire anche oggi.
CErcati pertanto un paio di hoka adatte all'asfalto (ti consiglio le BONDI 4 o BONDI 5, adatte per pesi "importanti" e super ammortizzate).
Facci sapere.
Max
 
Grazie a tutti per i consigli ed i riscontri.
Ho appena ricevuto le Bondi 5
Scappo a fare 800+km a piedi e quando torno vi racconto e recensisco :D
Ma intanto veramente grazie per la vostra gentilezza e competenza!
 
Rispondo a tutti voi con qualche mese di ritardo, ma posso dare ora un feedback su una base durevole d'uso.
Vi ringrazio per i consigli. Devo dire che in effetti ero perplesso dalle dichiarazioni così lusinghiere di chi usava Hoka Bondi 5 su internet , erano così elogiate che sembravano marchette o commenti fake, parevano scarpe da doti soprannaturali da quanto leggevo qui e lì. E in effetti ci sono rimasto sbalordito
Non sono un tecnico quindi perdonatemi. Hanno colori sparatissimi, poco usabili in contesti "normali" a parte (quasi) quelle tutte nere/rosse/bianche, le apro, noto che sono leggerissime.
La cosa che mi terrorizzava era partire per camminare veramente a lungo con un paio di scarpe non usate, regola del terrore logoramente letta e da me praticata in passato per vesciche e simili non desiderabili quando hai solo da camminare e non puoi fermarti per giorni. Invece la cosa bellissima è che le ho indossate sin da subito e ci ho camminato senza problemi alcuno. Sembra di stare sopra una nuvola. Ci ho camminato solo in asfalto, sono freschissime e hanno una sorta di presa d'aria davanti che ti rinfresca e area non poco, di contro d'inverno non è piacevole.
Non si possono usare se piove o per il fango, terra o simili, ma per camminare in asfalto sono veramente bestiali, sembra di avere 15 chili in meno.
Avevo letto che sarebbero durate circa 800km, le ho usate per più di 2000 km e sono perfette, resistentissime, ancora in buono, ottimo stato d'uso, forse solo i lacci sono si sono un pò rovinati .
Camminandoci per l'uso per cui le avevo comprate ci ho perso 12 chili, aggiunto alla loro comodità mi sembra d'essere rinato e lo zaino con 15 kg di attrezzatura fotografica manco lo sentivo più, con tutto che ho un ginocchio messo malissimo per meniscosi.
Nessuna vescica, niente di niente, e a scarpa ripeto mai usata, calze normali e calze "teniche", ma non troppo.
Se solo fossero più sobrie le userei anche in giacca e cravatta, per ora sono veramente (purtroppo) troppo sportive come design e colori, troppo tamarre per la vita d'affari o gliene farei vendere dozzine ai miei colleghi che le hanno provate e hanno trovato l'abisso, veramente favolose e consigliatissime.
Una vera rivoluzione, senza parole, bravi Hoka, ora mi piacerebbe trovare un qualcosa di analogo, ma impermeabile e usabile su terra e anche terra bagnata per i miei prossimi cammini sempre lunghi, ma stavolta anche un pò fangosetti e in paesi piovosi.
Ciao e grazie a tutti per i consigli
 
ecco la risposta al tuo quesito ;)
https://www.hokaoneone.eu/en/men-mountain/
io ho le tor ultra wp e le trovo ancora + comode delle BOndi
Grande Max, grazie nuovamente per il riscontro e per la celerità, spero di riuscirle a provare presto, devo capire solo dove, queste ci tengo a provarle prima, non uso mai scarpe alte perchè mi danno fastidio al malleolo peronale, ma fino ad oggi ho usato scarpacce ehehheheh, altro che Hoka.
Il peso sembra veramente irrisorio rispetto alla scarpa. Me lo confermi?
Dovrei usarle per un lungo cammino quasi da compostela temperature con escursioni rognose, in zona che potrebbe essere piovosa e parecchio, Ti chiedo se l'hai provata in condizioni analoghe di fango. Fuori casa si lavano e si asciugano facilmente o è da evitare?
Si può tenere 10-12 ore al giorno ai piedi, o essendo una scarpa impermeabile respira pochissimo e mi vanno i piedi in putrefazione ? :D
Approfitto della tua gentilezza ed esperienza per questi ulteriori quesiti. Grazie in anticipo.
 
La scarpa è leggerissima. Sono alte sì ma non pensare di avere uno scarponcino. Non hanno nulla a che vedere con questa fascia di scarpe. Dimenticati la rigidezza di una scarpa da trekking o hiking. Ho cominciato anch'io a soffrire alle ginocchia ed ho dovuto abbandonare gli scarponi. IO le trovo semplicemente fantastiche. 10-12 ore sono tante e non credo di essere mai arrivato a portarle così tanto ma l'anno scorso le ho usate ogni wekeend per le mie escursioni sulle Dolomiti arrivando anche a portarle dalle 5 del mattino fino al primo pomeriggio senza sentire il minimo dolore o fastidio ai piedi. Hanno una membrana Event al loro interno che garantisce idrorepellenza e sempre essere leggermente + traspirante del goretex. Con un buon paio di calzini non ho mai sofferto l'effetto "piede lessato" anche perchè , ripeto, non sono corrazzate come uno scarpone da montagna. Per quanto riguarda la tenuta ad acqua/neve, sono tornato proprio ora da una breve escursione di 4 ore durante la quale ho esclusivamente pestato neve bagnata sprofondando sempre fino a metà scarpa e in più mi son pure beccato 3 ore di pioggia mista neve. Il pellame esterno è ovviamente bagnato ma i miei piedi sono perfettamente asciutti. Queste scarpe hanno di fatto sostituito totalmente i miei vecchi scarpone sia in Estate che Inverno, salvo uscite con temperature rigide (intendo -10 , -15° ) dove allora preferisco mettere un altro scarpone foderato.
Ho visto cmq. che hoka propone anche una versione bassa della Tor. Facci sapere!
ciao
MAx
 
Grande Max, grazie nuovamente per il riscontro e per la celerità, spero di riuscirle a provare presto, devo capire solo dove, queste ci tengo a provarle prima, non uso mai scarpe alte perchè mi danno fastidio al malleolo peronale, ma fino ad oggi ho usato scarpacce ehehheheh, altro che Hoka.
Il peso sembra veramente irrisorio rispetto alla scarpa. Me lo confermi?
Dovrei usarle per un lungo cammino quasi da compostela temperature con escursioni rognose, in zona che potrebbe essere piovosa e parecchio, Ti chiedo se l'hai provata in condizioni analoghe di fango. Fuori casa si lavano e si asciugano facilmente o è da evitare?
Si può tenere 10-12 ore al giorno ai piedi, o essendo una scarpa impermeabile respira pochissimo e mi vanno i piedi in putrefazione ? :D
Approfitto della tua gentilezza ed esperienza per questi ulteriori quesiti. Grazie in anticipo.
La scarpa è leggerissima. Sono alte sì ma non pensare di avere uno scarponcino. Non hanno nulla a che vedere con questa fascia di scarpe. Dimenticati la rigidezza di una scarpa da trekking o hiking. Ho cominciato anch'io a soffrire alle ginocchia ed ho dovuto abbandonare gli scarponi. IO le trovo semplicemente fantastiche. 10-12 ore sono tante e non credo di essere mai arrivato a portarle così tanto ma l'anno scorso le ho usate ogni wekeend per le mie escursioni sulle Dolomiti arrivando anche a portarle dalle 5 del mattino fino al primo pomeriggio senza sentire il minimo dolore o fastidio ai piedi. Hanno una membrana Event al loro interno che garantisce idrorepellenza e sempre essere leggermente + traspirante del goretex. Con un buon paio di calzini non ho mai sofferto l'effetto "piede lessato" anche perchè , ripeto, non sono corrazzate come uno scarpone da montagna. Per quanto riguarda la tenuta ad acqua/neve, sono tornato proprio ora da una breve escursione di 4 ore durante la quale ho esclusivamente pestato neve bagnata sprofondando sempre fino a metà scarpa e in più mi son pure beccato 3 ore di pioggia mista neve. Il pellame esterno è ovviamente bagnato ma i miei piedi sono perfettamente asciutti. Queste scarpe hanno di fatto sostituito totalmente i miei vecchi scarpone sia in Estate che Inverno, salvo uscite con temperature rigide (intendo -10 , -15° ) dove allora preferisco mettere un altro scarpone foderato.
Ho visto cmq. che hoka propone anche una versione bassa della Tor. Facci sapere!
ciao
MAx
Le ho anch'io, stesso parere espresso da maxfontana. Purtroppo dovendo inserire plantari ho sempre il problema della taglia, ma le scarpe sono una bomba
 
Anch'io sono diventato un fan di queste scarpe. E' incredibile quanto siano leggere con un drop così alto.
Ho comprato un paio di Speedgoat 2 con suola in Vibram, pensavo che mi mollassero dopo pochi km, ma alla fine sono a quota 400 km fatti tutti in montagna e ancora vanno egregiamente.
 

Discussioni simili



Alto Basso