Scarpe: richiesta consiglio.

Salve a tutti.
Mi sto organizzando (con largo anticipo);) per fare una parte del Cammino di Santiago l'anno prossimo ed ho bisogno dei vostri consigli.
Comincio con le scarpe, poi, volta per volta, vorrei parlare anche del resto.
Eccovi le mie necessità:
1° tipo di percorso: misto ma non particolarmente accidentato. Si tratta di sentieri battuti e abbastanza agevoli e strada asfaltata.
2° lunghezza del percorso: siamo sui 150 chilometri.
3° periodo di utilizzo: luglio in Spagna, quindi non dovrei avere problemi di... freddo:p.
4° la mia intenzione è di portare un solo paio di scarpe da alternare con dei sandali, in modo da far respirare il piede il più possibile, da poter usare questi ultimi come ciabatte negli hostal e da risparmiare il più possibile peso, quindi vorrei discutere un po' anche su di essi.
Adesso tocca a voi!:ka:
 
Ti dico la mia.
Tutt'e due valide alternative. Ma si può anche divagare e stare bene ugualmente.

Se vuoi, per aiutarti nella scelta, ti dico cosa guarderei.
In primis, vista la temperatura, riterrei quasi superflua una qualsiasi membrana, ma se vuoi puoi anche prenderla con membrana.. la differenza di temperatura non è molto rilevante e potresti anche usarla in futuro (occhio alle calze però).
Materiale tomaia: sempre con mesh bello traspirante (tessuto con una trama molto aperta)
Il modello della tomaia: per ragioni di scelta mia personale, andrei su un modello basso..visti i dislivelli ed i tipi di terreni (dalle descrizioni) non necessitano di avere le caviglie coperte ed allacciate..ma questo dipende anche dalle abitudini.
La suola: purché abbia una intersuola ben ammortizzata (in eva) e battistrada in gomma.
Questo per generalizzare e scegliere con un minimo di consapevolezza.
Due volte l'anno viene pubblicato una specie di catalogo che può esserti molto di aiuto per la corretta scelta Scarpe&Sport

Poi, credo che una scarpa da allenamento lungo (running) o trail running sia buona.
Se non puoi spendere, quanto ti ho detto sopra vale comunque..se puoi spendere allora sbizzarrisciti alla grande perché con la percorrenza di 150km ad un passo di 3-4 km ora non metti di sicuro alla prova la durata del prodotto.
Non conosco il tuo peso, né se hai appoggi particolari, ma con l'aiuto di un serio venditore in negozio specializzato ridurresti la scelta a pochi prodotti.

Altre cose importanti sempre riguardanti l'argomento scarpe/piedi:
-portale per qualche giorno per bene prima dell'"avventura"
-calze di ricambio
-polvere antimicotica
-cerrotti antivesciche

Per ora buon allenamento, per dopo facci sapere!! Buon Cammino :)
 
Grazie a chi è intervenuto e particolarmente a Ub per il tempo chi mi ha dedicato.
L'accoppiata scarpa / sandalo come vi sembra?
E per questi ultimi che mi dite?
 
ciao, ho fatto il cammino un paio di anni fa, stesso periodo e stessa distanza. Consiglio assolutamente scarpe da ginnastica tipo da corsa, leggere tento il percorso è sempre molto molto semplice come terreno (al max sterrati bianchi con i sassolini).
Sconsiglio il gore-tex percè con le temprature della tarda mattinata e del primo pomeriggio i piedi soffrono un po..
I Sandali sono un buon compagno di "relax" quando arrivi nelle varie tappe..
Buon viaggio!
 
Ciao Luca, grazie per il tuo intervento.
A questo punto, vista la tua esperienza sullo stesso percorso e durante lo stesso periodo, se permetti ti chiederò altre cose!:cool:
 
L'accoppiata scarpa / sandalo come vi sembra?
E per questi ultimi che mi dite?

Io per i sandali ti consiglierei un paio di Crogs o analoghi..adatti anche a camminarci per un pò ma sempre con le calze (per evitare frizioni e micosi). Inoltre sono comodi quando devi fare la doccia in luoghi pubblici. Pesano poco e se li lasci fuori dallo zaino e piove non succede niente. La sera quando togli le scarpe sono molto comodi e rilassano il piede dopo le fatiche.

In alternativa i sandali tecnici, sicuramente più adatti a camminarci per ore ma più costosi se prendi prodotti di qualità Teva Men’s Omnium Leather Performance Shoe | Mens Leather Sandals ce ne sono un'infinità.. ne ho provati diversi ma alla lunga non riesco a camminarci per molte ore.

In sostanza.. e secondo me.. se si cammina per ore con una scarpa, il piede e la postura-il corpo-le articolazioni si adattano a quel modo di camminare e quando togli le scarpe per mettere il sandalo, non è la stessa cosa ed occorre del tempo per cambiare il passo. Specialmente perché il modo con cui la scarpa tiene il piede è completamente diverso dal modo come il piede è trattenuto nel sandalo.
A me ha sempre dato fastidio.
Diversa cosa è quando, finito il cammino, si vuol far rilassare il piede.

Scusate la lunghezza, ma dire mi piace o non mi piace senza spiegare le cose lo trovo poco utile.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso