Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

[scarpone Invernale] Richiedo un vs. parere e consiglio.

Ciao a tutti. Da quando ho scoperto le Hoka alcuni anni fa, non uso altro. Sia per le uscite brevi in Montagna che per giri più lunghi uso questo brand. Ho delle mafate speed basse e delle hakaya (mi sembra si chiamino cosi) che sono un po' più strutturate e hanno una membrana event. Queste ultime le definirei uno scraponcino mid con la solita eccezionale comodità che contraddistingue queste scarpe. Non facendo Alpinismo, non facendo vie ferrate e in generale solo roba su sentiero e tranquilla non ho mai sentito l'esigenza di guardare una scarpa più solida. Prima di approdare ad Hoka ho avuto due pessime esperienze con AKU e Meindl (himalaya). Le hoka bene o male le conosciamo tutti e sappiamo sì che sono super comode ma anche che non sono certo adatte a situazioni Invernali. Anche lo scarponcino conserva una struttura "tenerina" ed usandolo ultimamente per molte ore sulla neve ho notato che la membrana tiene poco e a livello termico ho sofferto un po' . Quando indosso ciaspole o ramponcini vorrei sentirmi il piede maggiormente "fasciato" e rigido, cosa che per ovvie ragioni con Hoka non ho. Visto che sto intensificando le mie uscite Invernali mi stavo guardando un po' intorno ma mi perdo in un mare di proposte...
Non credo che userò mai dei ramponi che vadano oltre i ramponcini quelli da 30 eur di emergenza.. Vie ferrate magari un domani con mia figlia che mostra qualche interesse ma i tempi sono ancora acerbi...Di certo non mi serve lo scarpone per gli 8000.....
Mia moglie usa con soddisfazione queste:
https://www.salomon.com/it-it/shop-emea/product/toundra-pro-cswp-w.html#color=10311
mboh....? Io punterei ad uno scarpone + "classico". Quello lì non mi sembra proprio uno scarpone.
Se serve spendere lo faccio, non ci sono problemi da quel punto di vista...
In settimana o forse già stasera vado in un posto dove hanno solo SCARPA, intanto comincio a girare un po'....non ho fretta. Ho visto il modello ribelle lite o ribelle...e lo descrivono come scarpone abbastanza "all round"...
Qualche vs. prezioso suggerimento /parere in merito?
grazie mille fin d'ora e buona giornata.
Max
 
Guarda solitamente lo scarpone invernale è anche tecnico, nel senso tra gli altri di rigidezza, pensato per un uso in alta quota e da quello che scrivi non sembra il tipo di utilizzo che vuoi farne.

Stando in Scarpa che conosco ti sconsiglio i Ribelle light, sono ottimi scarponi, ma rischi di avere freddo ai piedi, non risolvi il problema, al limite prova i Ribelle (non i Tech).

Ti consiglio invece i Meindl, che senza andare nel tecnico hanno scarponi caldi, non saprei consigliarti un modello specifico, ne avevo provato uno che si sposa con quello che cerchi ma non ricordo il nome.
Prova a vedere il catalogo online o a visitare un negozio fisico.
 
Ultima modifica:
Io , che come sai , uso hoka come te penso di aver risolto .
scarpa zodiac tech gtx . Ci sono anche normali non ramponabili semiautomatici ( pesano anche meno )
rigide ma non come le ribelle ( che trovo rigidissime ) , comode e leggere .
abbastanza termiche .
come tutte le invernali gorotex .
le ho trovate veramente perfette ( e ne ho provate tante , fidati ) .
 
Ciao a tutti. Da quando ho scoperto le Hoka alcuni anni fa, non uso altro. Sia per le uscite brevi in Montagna che per giri più lunghi uso questo brand. Ho delle mafate speed basse e delle hakaya (mi sembra si chiamino cosi) che sono un po' più strutturate e hanno una membrana event. Queste ultime le definirei uno scraponcino mid con la solita eccezionale comodità che contraddistingue queste scarpe. Non facendo Alpinismo, non facendo vie ferrate e in generale solo roba su sentiero e tranquilla non ho mai sentito l'esigenza di guardare una scarpa più solida. Prima di approdare ad Hoka ho avuto due pessime esperienze con AKU e Meindl (himalaya). Le hoka bene o male le conosciamo tutti e sappiamo sì che sono super comode ma anche che non sono certo adatte a situazioni Invernali. Anche lo scarponcino conserva una struttura "tenerina" ed usandolo ultimamente per molte ore sulla neve ho notato che la membrana tiene poco e a livello termico ho sofferto un po' . Quando indosso ciaspole o ramponcini vorrei sentirmi il piede maggiormente "fasciato" e rigido, cosa che per ovvie ragioni con Hoka non ho. Visto che sto intensificando le mie uscite Invernali mi stavo guardando un po' intorno ma mi perdo in un mare di proposte...
Non credo che userò mai dei ramponi che vadano oltre i ramponcini quelli da 30 eur di emergenza.. Vie ferrate magari un domani con mia figlia che mostra qualche interesse ma i tempi sono ancora acerbi...Di certo non mi serve lo scarpone per gli 8000.....
Mia moglie usa con soddisfazione queste:
https://www.salomon.com/it-it/shop-emea/product/toundra-pro-cswp-w.html#color=10311
mboh....? Io punterei ad uno scarpone + "classico". Quello lì non mi sembra proprio uno scarpone.
Se serve spendere lo faccio, non ci sono problemi da quel punto di vista...
In settimana o forse già stasera vado in un posto dove hanno solo SCARPA, intanto comincio a girare un po'....non ho fretta. Ho visto il modello ribelle lite o ribelle...e lo descrivono come scarpone abbastanza "all round"...
Qualche vs. prezioso suggerimento /parere in merito?
grazie mille fin d'ora e buona giornata.
Max
ciao Max
Se hai pianta larga Scarpa ribelle.
Pianta intermedia molto versatile e meno costoso...Zamberlan Baltoro. Io lo possiedo da 3 anni (vedi mia recensione qui) è molto versatile perchè non è troppo alto, è semirigido ma non proprio però ha quella giusta rigidità che se usi anche i ramponi semiautomatici per qualche tratto sei a posto.
Hanno una tomaia 2.8mm e sono nella sezione sito zamberlan (scarponi per trekking invernali) , hanno una buona termicità e anche con le ciaspole vanno da dio. Anche senza niene sulla neve un po dura ti danno una bella senso di sicurezza.
Dal 1982 ho scarponi zamberlan e credo che questi globalmente siano i migliori che ho avuto. Puoi usarli in quota d'estate ma ho visto gente in piena estate in Val canale sul Pasubio.
Nell'uso dei ramponi anche io fino a qualche anno fa non li usavo.
Ultimamente visti gli inverni che abbiamo con molto ghiaccio e neve molto dura con poca neve alle quote medio basse (1000-2000m) mi sono ricreduto e ormai per esperienze negative.....pericolose....che ti racconterò... viaggio d'inverno con ramponi, ramponcini e ciaspole in caso di neve. Non si sa mai la condizione della neve che affronti ed i sentieri estivi possono divenire molto pericolosi in inverno. Mi è capitato di dover chiudere un anello e con i ramponcini mi sarei ammazzato così pure con le ciaspole. Quei 100m di neve dura in pendenza in cui servono i ramponi.
Recentemente sono andato sul col Santo sopra rif Lancia e la passeggiata è diciamo tranquilla. ma almeno per l'ultima salita, un traverso e la discesa a causa di neve dura ho dovuto mettere i ramponi (petzl vasak i più versatili e camminabili a mio parere).
Questi baltoro (vedi recensione) non sono i classici semirigidi ma meno. Poi avendo questa suola improntano bene anche la neve duretta senza avere la rigidità dei Zamberlan Dufur o La sportiva trango Tower o altri classici semirigidi che conosciamo tutti che comunque hanno una termicità inferiore.
Vai a provarli!!! tanto fortunatamente noi giochiamo in casa. Quando li provi senti la loro rigidità ma poi smollano.
Io li ho da 3 anni grigi e sono ancora perfetti. Li uso maggiormente in inverno. Robusti, te li risuolano in ditta in tempi brevi. Io in 3 anni non ho avuto alcun problema e la suola è ancora buona dopo 3 inverni.
Numero mio di scarpa 44.5 preso 46. Per me ottima calzata. Semplicemente perfetti per l'inverno se non fai alpinismo o vaj ma ai limiti si addicono a fare anche qualcosa di impegnativo. Sono veramente polivalenti.
 

Discussioni simili



Alto Basso