Scarpone Trekking Dolomite Tofana consiglio

Utilizzo: Invernale, per trekking lunghi non troppo impegnativi ed estivo
Caratteristiche ricercate: impermeabile, protezione alla caviglia, sicurezza dell'appoggio
Attività praticata: trekking e alpinismo
Esperienza e corporatura: due anni circa di esperienze in montagna, allenato
Budget: 100-200
Prodotti già individuati: Dolomite Tofana GTX

Ciao, sto cercando una scarpa per il mio ragazzo, che sia un po' più tecnica rispetto alle attuali scarpe Quechua.
Ho individuato la Dolomite Tofana GTX, me l'hanno consigliata nel negozio di campo base.
Io ho uno scarpone "estivo" della salomon e un ramponabile LA Sportiva Nepal EVO, il mio ragazzo non ha mai fatto esperienze di alpinismo su ghiaccio o misto e volevo prendergli una calzatura confortevole e comoda che possa essere più tecnica e più eclettica rispetto a quella che già ha, senza impegnare una cifra troppo significativa. Non escludo dei trekking estivi in quota, avrebbe come seconda scarpa una scarpa economica della decathlon.
Che ne dite delle scarpe che avrei scelto? Le ha provate e sembra starci comodo, non ho trovato delle recensioni tecniche particolari su questa scarpa, pare che sia adatta a trekking giornalieri...ma se volessi provare qualcosa di più "spinto", tipo GR20, cammino di Santiago o salita al gran paradiso (troverei ramponi adatti?) potrebbero essere indicati? Per l'estate sono troppo caldi? Io preferisco comunque in questa fase uno scarpone alto alla scarpa.
Li ho trovati a circa 140 euro.
Ho letto che ci sono già delle recensioni, ma del 2010 e magari potete suggerirmi nuove marche?
Vi ringrazio molto, non so decidermi all'acquisto e ci rimugino nel mio cervello da un paio di settimane, magari mi aiuterete a chiarirmi le idee :)
 
Io ho delle esigenze simili alle tue e ho comprato le Salewa Trainer mid per 130 euro online, le ho però provate solo una volta e pur avendo la suola rigida non hanno l'attacco per i ramponi semiautomatici; se vuoi questo devi andare sulle Salewa rapace, che sono praticamente uguali anche nel peso se non fosse per l'attacco. Anche le La Sportiva Trango Trek sembrano simili, insomma entrambe dovrebbero essere delle scarpe polivalenti.
Tra l'altro anche io ho comprato una seconda scarpa bassa e economica dal decathlon, secondo me è un po' rischioso andare a fare un trekking lungo con un solo paio di scarponi comunque rigidi.

Però per quanto siano scarponi polivalenti trovo i tuoi esempi di uscite troppo diversi: per il Gran Paradiso se la scarpa ha una suola rigida i ramponi dovresti poterli usare, ma per il cammino di Santiago non userei una scarpa del genere, piuttosto un paio di scarpe da trail o addirittura da ginnastica (penso sia un percorso che si svolge su una strada asfaltata, perché consumare la suola inutilmente? e perché non usare anche le scarpe basse che hai già?)
 
Ho visto anche le TRANGO S EVO GTX della sportiva e queste...mi sto confondendo non poco.
https://www.hokaoneone.eu/en/men/tor-ultra-hi-wp/1008334.html?dwvar_1008334_color=BFLM#start=4&cgid=men-mountain
da possessore delle hoka ti posso dire: lasciale dove sono! Sono scarpe eccezionali! comode, comodissime, sono pantofole rispetto a qualsiasi altri scarpone che proverai MA sono tenerissime e la protezione della caviglia è inesistente. Sono impermeabili e questo te lo confermo dopo averle tenute Domenica scorsa per 5 ore affondate in 50 cm di neve fresca ma scordati di fare alpinisimo o trekking impegnativi. Io queste attività non le faccio (al massimo salgo su qualche cima Dolomitica ma senza fare ferrate o sentieri attrezzati) e da quando li uso piedi e ginocchia ringraziano ma non credo siano qualcosa che va bene per le attività che avete in mente.
Max
 
Boh io prenderei una scarpa da trekking e uno scarpone più rigido da alpinismo.
Con una suola rigida abbastanza da metterci un rampone o fare un po' di roccia non è molto comodo camminarci normalmente.
Inoltre la scarpa da trekking può essere molto più leggera di uno scarpone da alpinismo e molto più "delicata".
 
Ultima modifica:
Io ho delle esigenze simili alle tue e ho comprato le Salewa Trainer mid per 130 euro online, le ho però provate solo una volta e pur avendo la suola rigida non hanno l'attacco per i ramponi semiautomatici; se vuoi questo devi andare sulle Salewa rapace, che sono praticamente uguali anche nel peso se non fosse per l'attacco. Anche le La Sportiva Trango Trek sembrano simili, insomma entrambe dovrebbero essere delle scarpe polivalenti.
Tra l'altro anche io ho comprato una seconda scarpa bassa e economica dal decathlon, secondo me è un po' rischioso andare a fare un trekking lungo con un solo paio di scarponi comunque rigidi.
Dove le hai trovate le Salewa a 130??? Io le ho viste a partire da 220 :D
Pensavo di regalargli le Dolomite Tofana perchè so che le aveva provate e le aveva preferite ad esempio alla Salomon come calzatura, ma non ho capito troppo bene i dettagli tecnici della scarpa, ed è un bel mare!

Però per quanto siano scarponi polivalenti trovo i tuoi esempi di uscite troppo diversi: per il Gran Paradiso se la scarpa ha una suola rigida i ramponi dovresti poterli usare, ma per il cammino di Santiago non userei una scarpa del genere, piuttosto un paio di scarpe da trail o addirittura da ginnastica (penso sia un percorso che si svolge su una strada asfaltata, perché consumare la suola inutilmente? e perché non usare anche le scarpe basse che hai già?)
Hai ragionissima, ho fatto un pasturone di progetti e idee...per il cammino di santiago sarebbe meglio una scarpa da trail, personalmente per acciacchi vari preferisco sempre avere scarpe che proteggono la caviglia ma forse è più una paranoia che una reale necessità.
 
Boh io prenderei una scarpa da trekking e uno scarpone più rigido da alpinismo.
Con una suola rigida abbastanza da metterci un rampone o fare un po' di roccia non è molto comodo camminarci normalmente.
Inoltre la scarpa da trekking può essere molto più leggera di uno scarpone da alpinismo e molto più "delicata".
Scusa la domanda (denota la mia confusione!) secondo te la Dolomite Tofana è una scarpa da alpinismo?
In negozio mi hanno presentato la Dolomite Tofana come scarpa super polivalente, (forse più da trekking addirittura) ma non so bene, per questo mi è venuto il dubbio e chiedevo se avevate esperienze.
Stasera penso di prendergli quella a meno di altre vostre indicazioni, fidandomi del negoziante e del fatto che le aveva provate, anche se camminarci a lungo è un'altra storia.
Oppure gli regalo un buono e si prenderà lui la responsabilità dell'acquisto :p (sono pessima!)
 
Dove le hai trovate le Salewa a 130??? Io le ho viste a partire da 220 :D
Pensavo di regalargli le Dolomite Tofana perchè so che le aveva provate e le aveva preferite ad esempio alla Salomon come calzatura, ma non ho capito troppo bene i dettagli tecnici della scarpa, ed è un bel mare!



Hai ragionissima, ho fatto un pasturone di progetti e idee...per il cammino di santiago sarebbe meglio una scarpa da trail, personalmente per acciacchi vari preferisco sempre avere scarpe che proteggono la caviglia ma forse è più una paranoia che una reale necessità.
Si, penso che sarebbe un supplizio con un paio di scarpe del genere, e poi per camminare in terreni non sconnessi credo che la protezione della caviglia sia abbastanza ininfluente..in particolare su strade in piano

Su trekinn non le trovo qui ma ci sono qui https://www.deporvillage.it/scarponi-salewa-trainer-mid-gtx-nero-arancione-verde?gclid=Cj0KCQjwkpfWBRDZARIsAAfeXaqWXi-7RTb8rj3mpGLZeV7KgTJGJquYNtdNepI-pE1ShoiCtpLtOloaAsfEEALw_wcB

La dolomite tofana non la conosco..ma se si è trovato bene ed è polivalente..
 
da possessore delle hoka ti posso dire: lasciale dove sono! Sono scarpe eccezionali! comode, comodissime, sono pantofole rispetto a qualsiasi altri scarpone che proverai MA sono tenerissime e la protezione della caviglia è inesistente. Sono impermeabili e questo te lo confermo dopo averle tenute Domenica scorsa per 5 ore affondate in 50 cm di neve fresca ma scordati di fare alpinisimo o trekking impegnativi. Io queste attività non le faccio (al massimo salgo su qualche cima Dolomitica ma senza fare ferrate o sentieri attrezzati) e da quando li uso piedi e ginocchia ringraziano ma non credo siano qualcosa che va bene per le attività che avete in mente.
Max
Da come ne parli...potrebbe essere una buona scelta come scarpone da trekking però.
Mi resta la curiosità di provarle, grazie! :)
 
Buona giornata e buon anno 2019 a voi, cari. Io, sto pensando di acquistare la Tofana della Dolomite. Ho conosciuto la Dolomite attraverso le Ortisei, con cui, da Sean Jean Pied de Port, partendo il 20 aprile del 2016 mi hanno portato fino a Santiago de Compostela il 23 maggio sempre del 2016(ovviamente). Ogni d'uno aveva scarpe diverse, però i problemi ai piedi, dita comprese, ai tendini, alle gambe ecc...Quelli non sono mancati. Molti pellegrini hanno avuto dei problemi più o meno seri. A me, arrivato a Belorado, mi si è girata la rotula del il ginocchio gonfiandolo come una palla da baseball.
 

Discussioni simili



Alto Basso